21
maggio

Mara Venier: «Penso che finiremo Domenica In ad inizio giugno. Non ce la faccio»

Mara Venier

Mara Venier

Aggiornamento del 31 maggio 2020: Nel corso della diretta del 31 maggio, Mara Venier torna sui suoi passi e annuncia la fine di Domenica In 2018/2019 per domenica 28 giugno.

Mara Venier: dubbi sulla chiusura di Domenica In

Dubbi sulla data di chiusura di Domenica In. Mara Venier, due settimane fa, aveva dichiarato che – se tutto fosse andato bene – il contenitore domenicale sarebbe proseguito fino al 28 giugno. Scelta in linea con la volontà di Rai1 di allungare gran parte del daytime, che chiuderà a fine giugno, prolungato di circa un mese rispetto alla tabella di marcia iniziale. Eppure ieri, nel corso di una diretta Instagram, la conduttrice pare aver cambiato idea, vista la fatica che la trasmissione comporta.

Mi fermo, non ce la faccio, sono stanca [...] Vorrei finire un po’ prima, penso che finiremo il 5 giugno (in realtà la prima domenica del mese è 7, ndDM). Avremmo dovuto finire alla fine di maggio!”

ha dichiarato Mara, lasciando comunque un piccolo spiraglio aperto su un eventuale prolungamento. Ha aggiunto, infatti, di non aver ancora sentito Stefano Coletta, direttore di Rai1 (“Adesso vediamo cosa dice!”). In attesa di una decisione finale, insomma, l’intenzione parrebbe quella di aggiungere solo una puntata rispetto alla chiusura inizialmente prevista per il 31 maggio. Nel corso della diretta, in risposta ad un utente che chiedeva un bis della Prati a Domenica In, la Venier ha colto la palla al balzo per commentare le polemiche scatenate dall’intervista alla soubrette sarda:

“Ragazzi con tutto quello che m’è arrivato addosso per quell’intervista! (…) Pamela Prati può piacere, non può piacere, per carità, ma ho trovato un accanimento su questa cosa veramente esagerato, soprattutto in questo momento (…) Ovviamente mi è dispiaciuto perché di conseguenza sono stata attaccata anch’io. Io credo che la possibilità di chiedere scusa come ha fatto lei, a me e agli italiani, era giusto dargliela (…) Questa donna ha chiesto scusa, basta!”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mara Venier
Mara Venier sul caso Prati: «Non ne possiamo più, non si parla d’altro in Italia»


Pamela Prati, Domenica In
Pamela Prati a Domenica In per «un compenso medio/basso»: poco più di 3mila euro!


venier
Mara Venier: «Il format sono io. Voglio Stefano De Martino a Domenica In»


mara-venier-domenica in
BOOM! Mara Venier vuole rivoluzionare Domenica In. Nella prossima stagione non sarà sola

3 Commenti dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

21 maggio 2020 alle 11:52

Sull’accanimento nei confronti di Pamela Prati (e conseguentemente anche nei suoi confronti) le dò ragione al mille per mille, è una cosa assurda, spropositata e ridicola. Le persone che prendono in giro gli italiani sono ben altre, andiamo.

Sulla chiusura anticipata le dò meno ragione. La trasmissione in versione quarantena non credo che sia così massacrante, magari lo è per chi deve organizzare tecnicamente i collegamenti. Capisco l’urgenza di partire per i Caraibi, ma considerato i tanti italiani che a giugno saranno costretti a stare a casa la domenica, per un motivo o per un altro, potrebbe anche fare uno sforzo. Quando il pubblico ti ha dato e ti dà tanto, è anche giusto restituire.



2. graziella ha scritto:

21 maggio 2020 alle 18:47

magari fosse vero!!!!!!la possono sostituirla con altre persone meno antipatiche e insopportabili di lei



3. ugolucio ha scritto:

23 maggio 2020 alle 12:41

Ma è incollata alla poltrona come gli onorevoli ? Per me può foinire anche domani questa luna piena (per via del suo faccione), Altro che zia Mara : è supponente, intrigante, furba e maliziosa. Poi cerca di parlare in romano quando manco l’italiano sa. Patetica…..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.