28
aprile

Fuori dal Coro, Mario Giordano dopo la polemica Feltri: «Chiedo scusa perchè non ho preso le distanze» – Video

Mario Giordano

Mario Giordano

Mario Giordano mette un punto alla polemica sulle frasi di Feltri pronunciate la settimana scorsa a . Il giornalista ha aperto la puntata del suo talk affrontando la questione che tanto ha animato l’opinione pubblica. Cancellando simbolicamente i confini tra le regioni d’Italia – rappresentata su un cartellone presente in studio – Giordano ha rigettato ogni accusa di razzismo nei confronti del Sud:

“L’Italia è una, gli italiani sono italiani, non ci sono differenze, gli italiani insieme usciranno da questa situazione. Non ci sono differenze tra italiani, figuriamoci se ci possono essere ’superiori’ o ‘inferiori’, non esiste. (…) E’ stata una settimana di polemiche (…) Vittorio Feltri che è un grande del giornalismo (…) ha detto una cosa che – per come è uscita, per come è stata interpretata - è evidente che non sta né in cielo né in terra e non può appartenere a nessuno di noi. Non a me o a nessuno che lavora in quest’azienda”

ha dichiarato con fermezza Giordano, che però non ha biasimato – nonostante avesse già chiarito la sua posizione sui social – chi l’ha attaccato per non aver preso in maniera decisa le distanze dal discorso di Feltri. A questo punto, sono arrivate le fatidiche scuse:

“Se io la scorsa settimana non sono stato abbastanza chiaro nel prendere le distanze da quella frase, chiedo scusa. L’ho già chiesto in settimana in tutti modi, chiedo scusa un’altra volta. Scusa perché non ho preso le distanze

aggiunge il conduttore. Attenzione, però, conclude Mario, a non dimenticare le inchieste e le battaglie realizzate da Fuori dal Coro per colpa diuna frase sbagliata detta da un’altra persona.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Mario Giordano
Fuori dal Coro: Giordano riparte scorrazzando su un banco a rotelle – Video


Mario Giordano
Mario Giordano a DM: «A Fuori Dal Coro uso toni forti per far arrivare il messaggio. Mauro Corona mi piace moltissimo»


Mario Giordano
Fuori dal Coro, Mario Giordano chiuso in una scatola di plexiglas percula la Azzolina: «L’ultima geniale trovata» – Video


Mario Giordano
Fuori dal Coro: Mario Giordano percula il Ministro Boccia travestendosi da assistente civico – Video

3 Commenti dei lettori »

1. R191 ha scritto:

29 aprile 2020 alle 00:02

Che quelle (poche) he aziende rimaste abbiamo fatto leva su Publitalia, manifestando l’intenzione di ritirare gli investimenti per le pubblicità?
O, forse, le stesse aziende che già avevano acquistato gli spazi pubblicitari in tempi pre- virus, hanno utilizzato il passo falso di Giordano come escamotage per ritirare gli investimenti?
Non dimentichiamoci che nella redazione dei contratti è chiaramente precisato che vi è il diritto per ciascuna delle parti di recedere dal contratto, qualora la controparte assuma un’atteggiamento/comportamento lesivo della dignità e/o onorabilità dell’utente finale e, quindi che possa danneggiare (per associazione) l’immagine del brand!



2. R101 ha scritto:

29 aprile 2020 alle 00:09

Che quelle (poche) aziende rimaste abbiamo fatto leva su Publitalia, manifestando l’intenzione di ritirare gli investimenti per la pubblicità?
O, forse, le stesse aziende che già avevano acquistato gli spazi pubblicitari in tempi pre-virus, hanno utilizzato il passo falso di Giordano come escamotage per ritirare gli investimenti?
Non dimentichiamoci che nella redazione dei contratti è chiaramente precisato che vi è il diritto per ciascuna delle parti di recedere dal contratto, qualora la controparte assuma un atteggiamento/comportamento lesivo della dignità e/o onorabilità dell’utente finale e, quindi, che possa danneggiare (per associazione) l’immagine del brand.
Ottima clausola giuridica che potrà essere utilizzata dalle aziende per ritirare la campagna pubblicitaria futura e citare in giudizio per risarcimento danni l’azienda del Biscione poiché gli sponsor che sono stati trasmessi durante la puntata, per assonanza possono essere stati associati dal telespettatore al messaggio offensivo e distorto lanciato dall’ospite del programma, da cui il conduttore (Giordano) e, quindi, il programma stesso, non si è immediatamente dissociato, generando, in tal modo, confusione, disagio e offesa nel telespettatore!!!



3. Serrafranceco ha scritto:

29 aprile 2020 alle 09:27

La cultura e l’intelligenza a volte non esistono nello stesso cervello. (Non confondere la cultura coo l’intelligenza saluti a tutti)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.