23
febbraio

Coronavirus, Che Tempo Che Fa rinuncia al pubblico in studio «per prudenza»

Che Tempo Che Fa

Che Tempo Che Fa

Porte chiuse anche negli studi milanesi di Che Tempo Che Fa. L’emergenza del Coronavirus tocca inevitabilmente la trasmissione condotta da Fabio Fazio, che questa sera andrà in onda – sempre in diretta in prima serata su Rai 2 – senza la partecipazione del pubblico in studio (come già si è avuto modo di vedere durante Che Tempo Che Farà).

“Questa sera Che Tempo Che Fa andrà in onda in una situazione del tutto inedita (…) Per decisione della Rai, infatti, per prudenza non avremo il pubblico in sala e quindi le conversazioni saranno evidentemente diverse dal solito”

ha annunciato il conduttore. Gran parte della puntata sarà dedicata proprio al Coronavirus, con aggiornamenti e interventi, anche da parte delle Istituzioni, sulla situazione, dalla Lombardia – che è la regione più colpita – alle altre zone per il momento interessate.

Che Tempo Che Fa si aggiunge alle trasmissioni che andranno in onda senza pubblico televisivo, a cominciare da Live – Non è la D’Urso (in diretta sempre questa sera, su Canale 5), Le Iene, Mattino Cinque, Pomeriggio Cinque e Tiki Taka.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Che tempo che fa
Fabio Fazio sfida il Coronavirus: così il servizio pubblico resiste


Luciana Littizzetto - Che Tempo Che Fa
Che Tempo Che Fa, Littizzetto: «Siamo primi su YouP0rn dall’inizio del contagio. Il Coronavirus ci fa un pip*a»


Fazio e Littizzetto - Che Tempo Che Fa
Che Tempo Che Fa, lettera di Luciana Littizzetto ai «cretini che girano ancora per strada»


Che tempo che fa
Che tempo che fa, Luciana Littizzetto imita Morgan – Video

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.