6
giugno

Pagelle TV della settimana (27/05-2/06/2019). Promossi Ballando e Ciao Darwin. Bocciato Chi l’ha Visto?

Simona Ventura

Simona Ventura

Promossi

9 a The Big Bang Theory. E’ giunta al termine negli Stati Uniti (a breve in Italia su Joi e Infinity), la serie che, negli ultimi anni, meglio ha saputo innovare la sitcom, pur rimanendo fedele ai principi del genere. CBS ha scommesso puntando su un gruppo di “sfigati”, per la prima volta protagonisti e non personaggi secondari. Dodici anni di storie, in cui il racconto e i personaggi sono cambiati e si sono evoluti creando delle linee di demarcazione tra le stagioni.

8 a Ballando con le stelle. Milly Carlucci questa volta l’ha avuta vinta, facendo partire il programma più tardi per evitare C’è Posta, e il risultato è stata una delle edizioni più seguite degli ultimi anni. Una stagione che ha funzionato mescolando in maniera bilanciata i vari elementi.

7 a Ciao Darwin. La gara tra gli opposti continua a piacere, ha una forza dirompente pur mantenendosi uguale a se stessa (ma qualche variazione non avrebbe fatto male). Si conferma il terreno in cui è più agevole germogliare per Paolo Bonolis. Con buona pace delle velleità del conduttore che probabilmente preferirebbe fare altro.

6 a The Voice 6. Niente botto per il programma che faceva affidamento su un quartetto di coach nuovo di zecca e la conduzione di Simona Ventura per spiccare il volo. E, invece, deve accontentarsi soltanto di fare meglio della non troppo felice edizione dello scorso anno. Certo poi c’è il profilo dei telespettatori ringiovanito, ma non basta. Prima che al cast, bisognava mettere mano al meccanismo.

Bocciati

5 a La Sai L’Ultima? senza ancora una data di inizio ufficiale. A registrazioni iniziate e passata la data di debutto originariamente stabilita, ancora ci sono dubbi sulla partenza del redivivo show di barzellette. Potrebbe essere venerdì 21 giugno. La collocazione nel weekend e le incertezze sulla messa in onda fanno temere il peggio sulla riuscita del programma.

4 al daytime estivo di Rai 1. Dopo un discreto trambusto, con tanto di rinvio della partenza dei programmi, tutto è rimasto come prima e così ci ritroveremo con Roberto Poletti e Monica Marangoni al mattino, Pierluigi Diaco, Beppe Convertini e Lisa Marzoli al pomeriggio.

3 alla ventilata chiusura Mezzogiorno in Famiglia. D’accordo, il programma di Rai2 non corrisponde alla nostra idea di televisione e non conosciamo i costi, però visti gli ascolti registrati nel weekend in una fascia importante sarebbe un peccato privarsene e soprattutto per la rete non sarebbe facile trovare, in tempi di concorrenza selvaggia, alternative così performanti.

2 alle soap nel sabato sera di giugno di Rete4, ennesimo bistrattamento made in Mediaset dei prodotti ad alto tasso di fidelizzazione.

1 a Pamela Prati a Chi l’ha visto. La trasmissione di Federica Sciarelli sceglie di cavalcare il giallo della stagione invitando la protagonista (nonchè probabile carnefice) che rimane muta per tutta la puntata. “Una provocazione” hanno spiegato, che a noi però sembra venuta male. C’erano altri modi per tener testa alla concorrenza di Live – Non è La D’Urso parlando di truffe amorose.



Articoli che potrebbero interessarti


PRATI ABBANDONA LO STUDIO
Pagelle TV della Settimana (6-12/05/2019). Promosse Toffanin e Carrà. Bocciate Prati e De Andrè


MARIA DE FILIPPI E ALBERTO
Pagelle Tv della Settimana (20-26/05/2019). Promossi Domenica In e Alberto Urso. Bocciato il paradosso Rai-Fabio Fazio


Trono di Spade
Pagelle TV della Settimana (22-28/04/2019). Promosso Il Trono di Spade. Bocciate l’insistenza di Salvini sul paperone Fazio e la ‘povera’ Asia Argento


milena vukotic simone di pasquale
Pagelle TV della Settimana (15-21/04/2019). Promossi Milena Vukotic e Skam Italia. Bocciati Otto e Mezzo e Lemme

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.