13
maggio

Salvini contro i Tg, Mentana risponde da La7: «Le sue critiche ci fanno un baffo» – Video

Enrico Mentana, TgLa7

La critica di  a noi fa un baffo“. Enrico Mentana l’ha presa quasi sul personale. Oggi durante il delle 20, il giornalista ha risposto a tono all’attacco del vicepremier, che nel pomeriggio, durante un comizio, aveva detto che i telegiornali, “Tg1, Tg5 o La7“, la sera stessa avrebbero parlato di “fesserie di cui non importa nulla a nessuno“. Nella sua replica, il Mitraglietta ha colpito il leader leghista sugli argomenti a lui più cari.

Questa sera Salvini tanto per cambiare ha scelto un nuovo obiettivo, non più conduttori o scrittori che non gli piacciono, ma direttamente i telegiornali. E’ segno che evidentemente lui, o chi gli indica gli obiettivi comunicativi, ritiene che faccia gioco prendersela con i telegiornali. A noi, francamente, con tutto il rispetto per il Ministro dell’Interno, fa un baffo una critica come questa. Salvini ha detto testualmente: ‘Vi sfido! Stasera andate a vedere i telegiornali Tg1, Tg5 e TgLa7, non affronteranno nessuno degli argomenti dei quali stiamo parlando qui in piazza ma parleranno solo di fesserie di cui non importa nulla a nessuno!’. Forse dovremmo parlare del concorso Vinci Salvini che ieri è stato lanciato sui social dallo stesso Ministro dell’Interno, o forse, più seriamente, delle centinaia di migliaia di rimpatri che un anno fa erano stati promessi in campagna elettorale e che non ci sono stati affatto. Ma sicuramente ne avrà parlato nel suo comizio…”

ha affermato Mentana, pungolando Salvini proprio su quello che – a nostro avviso – è un punto di debolezza della sua recente comunicazione: la continua necessità, cioè, di prendersela con conduttori o trasmissioni tv poco gradite (o a lui ostili). Nella sua pugnace replica, però, il direttore del TgLa7 si è lasciato andare anche alla seguente chiosa:

Col sorriso sulle labbra, però, ricordiamo a Salvini che abbiamo avuto modo di attaccare e criticare per queste scelte inconsulte di offesa all’informazione chi ha governato prima di lui e con più titolo e per più lungo tempo. Certo, queste cose non fanno paura e non modificano il nostro modo di lavorare che sarà comunque sempre ’sine ira et studio’, anche Salvini ha fatto il Classico come noi, nei suoi confronti“.

Autogol, in questo caso, del giornalista, con quel suo bisogno di rimarcare che qualcuno, in passato, avrebbe governato “con più titolo” di Salvini. Una considerazione di troppo rispetto ad una replica che, invece, aveva legittimità e ragion d’essere.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Enrico-Mentana-TgLa7
TgLa7, Mentana contro Salvini sul caso rom. Il giornalista arriva persino ad evocare Auschwitz – Video


Enrico Mentana
Le Tenebre di Bibbiano: Enrico Mentana approfondisce lo scandalo affidi dei minori


Matteo Salvini, Giuseppe Conte
Agcom: Pd e M5S primeggiano nei tg. Ma a parlare di più sono Conte e Salvini


Salvini, Berlusconi
Salvini primeggia nei tg Rai, Berlusconi domina a Mediaset. Ecco i dati Agcom

6 Commenti dei lettori »

1. R101 ha scritto:

13 maggio 2019 alle 23:20

Game.
Set.
Mach.



2. Luca ha scritto:

14 maggio 2019 alle 08:49

Bisogna però dire ,senza ombra di dubbio ,che la7 non brilla di certo per pluralismo ; Esponenti di sinistra e di estrema sinistra sono oramai a libro paga di Cairo lungo tutto il palinsensto dei talk show
Se ci fossero comunque delle irregolarità su questo piano mi auguro che l’Agicom intervenga come in altri tempi intervenne severamente con Rete4
Le regole vanno rispettate da tutti ,non solo da una parte



3. Socrate ha scritto:

14 maggio 2019 alle 11:31

Ma meno male che La7 c’è.
Dell’informazione di Cairo qualcosa mi piace moltissimo, qualcosa molto, qualcosa così così, qualcosa per niente. Ma in ogni trasmissione, dalla mattina alle 8 a notte fonda, gli ospiti sono ripartiti tra i vari schieramenti con equilibrio raro, e a tutti viene concessa uguale libertà di parola.
Fa eccezione solo la Gruber, che mette in onda ogni sera il salotto di sinistra di casa sua. Ma va detto che le fa da perfetto contraltare Giletti, che non fa nessun mistero delle sue simpatie populiste, anzi ne fa il suo cavallo di battaglia.
Dunque dove dovrebbe intervenire l’Agicom?



4. nicola ha scritto:

14 maggio 2019 alle 12:01

L’autore è molto di parte.
l’autogoal lo ha fatto Salvini con le sue sparate antidemocratiche.
Giusto replicare, dovrebbero farlo tutti, non solo Mentana



5. Smentana ha scritto:

14 maggio 2019 alle 13:52

Coi piddini va sempre così: intasano le TV, protestano in favore di clandestini e zingari, chiedono gli “stati uniti d’europa” perchè odiano l’Italia (e sono pagati appositamente per farlo), mandano in TL alcuni hashtag su twitter come #facciamorete, gridano al ritorno del Fascismo, fanno manifestazioni pecoreccie, magari si agitano anche nei commenti su questo sito.

A guardarli sui mezzi d’informazione sembrerebbero una marea.

Poi invece arrivano le urne e vengono puntualmente asfaltati.

Buon 26 maggio…



6. bellafranca ha scritto:

15 maggio 2019 alle 18:35

Io ascolto solo il TG1 e non so niente del TG7 e Mentana. Un pomeriggio però mi sono imbattuta in una trasmissione chiamata TAGATA ed è stato veramente penoso. Una piacente giornalista rimasta due ore a parlare di Salvini, quasi fosse innamorata di lui o lo odiasse a morte.
Un obbobrio incredibile. Forse non hanno ancora capito che facendo così continuano a macinare voti proprio a favore di Salvini.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.