28
marzo

David di Donatello 2019: tutti i vincitori

David di Donatello 2019 - vincitori

Trionfo per Dogman ai David di Donatello 2019. Il film diretto da Matteo Garrone ha fatto incetta di statuette, ben nove, tra cui quelle per miglior film, migliore regia, miglior sceneggiatura e miglior attore non protagonista. Durante lo show condotto da Carlo Conti - serata istituzionale e senza momenti particolarmente elettrizzanti – è stata premiata come miglior attrice protagonista per il ruolo di Veronica Lario (Loro), mentre Alessandro Borghi è stato decretato miglior attore per l’interpretazione in Sulla mia pelle.

Questo premio è di Stefano Cucchi e va all’importanza di restare umani e di essere riconosciuti come tali a prescindere da tutto

ha affermato Borghi, che ha recitato proprio nel ruolo del giovane morto in circostanze sospette. L’attore è stato premiato da Uma Thurman, che a sua volta è stata insignita di uno speciale riconoscimento.

Da segnalare, la già citata vittoria di Elena Sofia Ricci, apparsa sul palco particolarmente emozionata. L’attrice, che ha dedicato il premio alle proprie figlie e a tutti i giovani, nell’ambito dell’evento ha anche parlato all’Ansa della possibilità di una sesta stagione di Che Dio ci aiuti:

Vedremo, è una serie che mi ha dato tanto, sono molto affezionata a suor Angela, ma mi devo prendere una pausa da lei, perché è un ruolo ingombrante, anche per me. Ora ho tanti progetti, che riguardano anche il teatro, dove mi piace tornare, ma il prossimo sarà di nuovo televisivo, per la Rai

Tra i premiati dei David 2019 anche Nanni Moretti per il documentario Santiago, Italia. “Son contento di ricevere il premio per il film che racconta questa bella storia italiana di accoglienza” ha detto il regista ritirando la statuetta. Delusione per Chiamami col tuo nome, che a fronte delle 13 nominations ha ottenuto solo due premi: miglior sceneggiatura non originale e miglior canzone.

Durante la serata Isabella Ferrari ha premiato la miglior attrice non protagonista, andato a Marina Confalone (Il vizio della speranza), mentre Enrico Brignano – al centro di un momento comico sul palco – ha consegnato il premio come miglior attore non protagonista a Edoardo Pesce (Dogman).

Premi speciali alla scenografa premio Oscar Francesca Lo Schiavo e Tim Burton (premiato da Roberto Benigni).

Dario Argento ha ricevuto il primo David in 50 anni di carriera. Il regista horror, al riguardo, ha commentato con un velo di polemica: “È il mio primo David, un po’ tardi“.

David di Donatello 2019: i vincitori

Miglior film

Dogman di Matteo Garrone

Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino
Euforia di Valeria Golino
Lazzaro felice di Alice Rohrwacher
Sulla mia pelle di Alessio Cremonini

Miglior regia

Matteo Garrone per Dogman

Mario Martone per Capri-Revolution
Luca Guadagnino per Chiamami col tuo nome
Valeria Golino per Euforia
Alice Rohrwacher per Lazzaro felice

Miglior regista esordiente – Premio Gian Luigi Rondi

Alessio Cremonini per Sulla mia pelle

Luca Facchini per Fabrizio De André – Principe libero
Simone Spada per Hotel Gagarin
Fabio e Damiano D’Innocenzo per La terra dell’abbastanza
Valerio Mastrandrea per Ride

Miglior sceneggiatura originale

Matteo Garrone, Massimo Gaudioso e Ugo Chiti – Dogman

Francesco Marciano, Valia Santella e Valeria Golino – Euforia
Fabio e Damiano D’Innocenzo – La terra dell’abbastanza
Alice Rohrwacher – Lazzaro felice
Alessio Cremonini e Lisa Nur Sultan – Sulla mia pelle

Miglior sceneggiatura non originale

James Ivory, Luca Guadagnino e Walter Fasano – Chiamami col tuo nome

Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Francesco Piccolo e Paolo Virzì – Ella & John (The Leisure Seeker)
Stefano Mordini e Massimiliano Catoni – Il testimone invisibile
Oscar Glioti, Valerio Mastandrea, Johnny Palomba e Zerocalcare – La profezia dell’armadillo
Nicola Guaglianone e Luca Miniero – Sono tornato

Miglior produttore

Sulla mia pelle

Chiamami col tuo nome
La terra dell’abbastanza
Lazzaro Felice

Migliore attrice protagonista

Elena Sofia Ricci – Loro

Marianna Fontana – Capri-Revolution
Pina Turco – Il vizio della speranza
Alba Rohrwacher – Troppa grazia
Anna Foglietta – Un giorno all’improvviso

Migliore attore protagonista

Alessandro Borghi – Sulla mia pelle

Marcello Fonte – Dogman
Riccardo Scamarcio – Euforia
Luca Marinelli – Fabrizio De André – Principe libero
Toni Servillo – Loro

Migliore attrice non protagonista

Marina Confalone – Il vizio della speranza

Donatella Finocchiaro – Capri-Revolution
Nicoletta Braschi – Lazzaro felice
Kasia Smutniak – Loro
Jasmine Trinca – Sulla mia pelle

Migliore attore non protagonista

Edoardo Pesce – Dogman

Massimo Ghini – A casa tutti bene
Valerio Mastandrea – Euforia
Ennio Fantastichini – Fabrizio De André – Principe libero
Fabrizio Bentivoglio – Loro

Miglior autore della fotografia

Nicolaj Brüel – Dogman

Michele D’Attanasio – Capri-Revolution
Sayombhu Mukdeeprom – Chiamami col tuo nome
Paolo Carnera – La terra dell’abbastanza
Hélène Louvart – Lazzaro felice

Migliore musicista

Sascha Ring e Philipp Thimm – Capri-Revolution

Nicola Piovani – A casa tutti bene
Michele Braga – Dogman
Nicola Tescari – Euforia
Lele Marchitelli – Loro
Mokadelic – Sulla mia pelle

Migliore canzone originale

Mistery of love – Chiamami col tuo nome

L’invenzione di un poeta – A casa tutti bene
Araceae – Capri-Revolution
‘A speranza – Il vizio della speranza
‘Na gelosia – Loro

Miglior scenografo

Dimitri Capuani – Dogman

Giancarlo Muselli – Capri-Revolution
Samuel Deshors – Chiamami col tuo nome
Emita Frigato – Lazzaro felice
Stefania Cella – Loro

Miglior costumista

Ursula Patzak – Capri-Revolution

Giulia Piersanti – Chiamami col tuo nome
Massimo Cantini Parrini – Dogman
Loredana Buscemi – Lazzaro felice
Carlo Poggioli – Loro

Miglior truccatore

Dalia Colli e Lorenzo Tamburini – Dogman

Alessandro D’Anna – Capri-Revolution
Fernanda Perez – Chiamami col tuo nome
Maurizio Silvi – Loro
Roberto Pastore – Sulla mia pelle

Miglior acconciatore

Aldo Signoretti – Loro

Gaetano Panico – Capri-Revolution
Manolo Garcia – Chiamami col tuo nome
Daniela Tartari – Dogman
Massimo Gattabrusi – Moschettieri del re – La penultima missione

Migliore montatore

Marco Spoletini – Dogman

Jacopo Quadri e Natalie Crisitani – Capri-Revolution
Walter Fasano – Chiamami col tuo nome
Giogiò Franchini – Euforia
Chiara Vullo – Sulla mia pelle

Miglior Suono

Dogman

Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Lazzaro felice
Loro

Migliori effetti visivi

Il ragazzo invisibile – Seconda generazione

Capri-Revolution
Dogman
La befana vien di notte
Loro
Michelangelo – Infinito

Miglior documentario

Santiago, Italia

Arrivederci Saigon
Friedkin Uncut
L’arte viva di Julian Schnabel
La strada dei Samouni

Miglior film straniero

Roma

Bohemian Rapsody
Cold War
Il filo nascosto
Tre manifesti a Ebbing, Missouri



Articoli che potrebbero interessarti


Uma Thurman e Carlo Conti - David di Donatello 2019
Fiorello stronca (giustamente) i David: «Spettacolo assente. Se la cantano e se la suonano. I film? Disgrazie, una tristezza infinita. Eravamo la patria della commedia»


David di Donatello 2014
DAVID DI DONATELLO 2014: I VINCITORI IN DIRETTA SU RAIMOVIE. OCCHI PUNTATI SU SORRENTINO E VIRZI’


DaviddiDonatello_dhf3gsd
DAVID DI DONATELLO: IN SECONDA SERATA SU RAIUNO I PREMI AL CINEMA ITALIANO. VIDEO INTERVISTA AL CONDUTTORE TULLIO SOLENGHI.


I Tre di Denari - Reazione a Catena 2019
I Tre di Denari di nuovo campioni a Reazione a Catena

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.