22
febbraio

The Voice 2019, no della Rai a Sfera Ebbasta. Fremantle lascia, Tombolini c’è. L’incognita è Shablo!

Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta

In Rai è scoppiato il caso The Voice. Lo show musicale di Rai 2, al via ad aprile con la conduzione di Simona Ventura, aveva individuato in Morgan, Elettra Lamborghini, Gue Pequeno e Sfera Ebbasta l’inedito quartetto di coach al quale affidare le sorti di un talent alla ricerca di nuovo slancio.

Dai piani alti di Viale Mazzini, però, hanno fin da subito storto il naso sulla scelta dei coach, di fatto mai ufficializzati. La stessa Ventura, conduttrice e autrice del programma, intervistata dal settimanale Chi, ha dichiarato di essere al lavoro ad un cast di giudici che non faccia dormire sonni tranquilli ai concorrenti, ai telespettatori e credo anche a me”.

A non dormire sonni tranquilli, però, sono anche i vertici Rai, in particolare l’amministratore delegato Fabrizio Salini, che ha posto un veto alla presenza di Sfera Ebbasta in giuria.

Me lo ha chiesto l’ad Salini Fabrizio Salini per via dei testi delle canzoni di Sfera. Io ero tranquillo, mi ero informato sul rapper, non aveva indagini né procedimenti per la tragedia di Corinaldo. Quell’alone però pesa ancora su di lui e quando Salini me lo ha chiesto, io ho accettato. E così ha vinto la strategia di marketing rispetto a una funzione pedagogica che un servizio pubblico come la Rai dovrebbe sempre avere”

ha dichiarato Freccero a Repubblica.

A Viale Mazzini, quindi, considerano ancora troppo recente la tragedia dello scorso dicembre alla discoteca di Corinaldo, in cui sei persone (una mamma e cinque ragazzini) sono morte, schiacciate dalla folla che attendeva proprio il concerto di Sfera Ebbasta. Il cantante, che alla notizia si era dichiarato “affranto”, è poi finito nel mirino di alcuni parenti delle vittime, accusato di avere dei morti sulla coscienza ma di non mostrare alcun rispetto, continuando la sua “attività social” come se nulla fosse accaduto.

E’ singolare l’opposizione della Rai ai testi e i messaggi di certe sue canzoni, dopo aver sorvolato sul caso Achille Lauro al Festival di Sanremo. Ma questa è un’altra storia.

La bomba, però, è ormai scoppiata e alla dipartita di Sfera Ebbasta è seguita anche quella della casa di produzione Fremantle, in contrasto con i vertici dell’azienda. A confermarlo è lo stesso Freccero:

Fremantle si è sfilata ma la produzione di The Voice continua con Simona Ventura, che ho voluto io perché porta il pubblico giovane della tv commerciale, e con una giuria giovane, a cominciare da Morgan, col quale ho fatto un ottimo risultato con i Queen [...] Con The Voice punto al recupero del pubblico più giovane. Mi sono rifatto al modello di X Factor su Sky, prodotto proprio da Fremantle”.

C’è tuttavia un però: Gue Pequeno ed Elettra Lamborghini hanno in comune con Sfera il management di Shablo. Se, al momento, i due coach sono confermati, è pur vero che non c’è ancora nero su bianco e c’è chi teme una ‘vendetta’ del manager per il siluramento last minute del trapper milanese, avvenuto proprio nel giorno precedente lo shooting fotografico del cast artistico del programma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Sfera Ebbasta
Sfera Ebbasta: «The Voice mi incuriosiva ma non ne ho bisogno»


Carlo Freccero
Rai2, Freccero: «Popolo Sovrano costa 150 mila euro. Se non crescerà, bisogna cambiarlo». E su Sfera Ebbasta…


Sfera Ebbasta, Shablo
The Voice, il manager Shablo contro l’esclusione di Sfera Ebbasta: «Motivazione pretestuosa, mi riservo provvedimenti»


SIMONA VENTURA
Pagelle TV della settimana (27/05-2/06/2019). Promossi Ballando e Ciao Darwin. Bocciato Chi l’ha Visto?

1 Commento dei lettori »

1. FRANCESCO ha scritto:

22 febbraio 2019 alle 14:35

E chissene?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.