27
settembre

Striscia la Notizia – Tapiro a Veronica Gentili per il fuori onda su Feltri. Il giornalista: «Non rispondo alle accuse di una decerebrata»

Veronica Gentili

mette il sigillo del Tapiro d’oro sul caso del fuori onda in cui Veronica Gentili, a Stasera Italia, dava dell’ubriaco al direttore di Libero Vittorio Feltri. Il filmato, reso noto dallo stesso tg satirico, aveva innescato la reazione stizzita del giornalista. “Non rispondo alle accuse di una decerebrata” aveva tuonato Feltri, riferendosi alla conduttrice che Striscia ha raggiunto con il proprio ironico premio.

Intercettata a Roma da , la Gentili ha detto: “Ricevere il Tapiro d’oro è un momento importante nella carriera di una persona“. Poi ha aggiunto: “Si è ubriacato anche il Tapiro? Mi sono già scusata con una lettera” alludendo alla missiva inviata al direttore per ribadirgli la propria stima e sottolineare che si trattava di una “stupida battuta ridanciana“.

Il giornalista, tuttavia, dev’essersela legata al dito. Già alla Zanzara di Radi24 aveva affermato:

Chi è questa qui, che titoli ha per dare le pagelle, per fare gli esami clinici per vedere se ho bevuto o non ho bevuto? (…) Le persone pensano che ogni tanto sono ubriaco? Mai nessuno mi ha visto ubriaco“.

E oggi ha rincarato la dose, pubblicando su Libero la lettera della Gentili con tanto di commento. “Da quale pulpito vengono le prediche contro di me” ha scritto Feltri, corredando il proprio intervento con alcune foto dell’avvenente conduttrice in costume da bagno (che non possono certo considerarsi un punto a sfavore o qualcosa di cui vergognarsi, anzi).

Al riguardo, nel servizio di Striscia in onda stasera, Veronica Gentili ha replicato:

Nel 2018 una paginata di foto in costume da bagno può legittimare o meno il pulpito? Quando leggerò tra le regole dell’Ordine dei giornalisti che le foto in costume da bagno non sono contemplate, allora le toglierò“.

Alla domanda di Staffelli sulla possibilità di una sua querela a Feltri – che l’aveva definita una decerebrata, un’attricetta prestata al giornalismo – la conduttrice ha risposto: “Io non replico a tutta questa questione“.

L’inviato di Striscia ha poi incalzato: “Abbiamo sentito che lei, che arriva dalla borghesia romana, ha usato il termine ‘cioccatelo’, che è un po’ da borgata, come mai?“. E la Gentili: “Cerco di alternare un po’ i registri. Sono retaggi adolescenziali. Cioccatelo vuol dire guardalo“.



Articoli che potrebbero interessarti


Ezio Greggio, Striscia la Notizia
Striscia la Notizia, Vittorio Feltri diserta l’invito in studio. Greggio ed Hunziker: «Direttore, vieni a trovarci»


Vittorio Feltri
Vittorio Feltri: «Mediaset mi fa schifo, da settimane mi tratta come un ubriacone». E rifiuta Chiambretti


Stasera Italia, Vittorio Feltri
Stasera Italia, Vittorio Feltri: «I gay? Io li chiamo froci, ricchioni, busoni. Facciano quello che vogliono, basta che non mi rompano i coglioni»


Vittorio Feltri, Stasera Italia
Stasera Italia, Vittorio Feltri stanga Mattarella: «Politicamente non ha capito un caz*o!»

19 Commenti dei lettori »

1. Sanjuro ha scritto:

27 settembre 2018 alle 19:12

Vai, Leardone!!!

SLURP SLURP SLURP!

A questo giro però devi avere la lingua così secca da essere a rischio arsura: la foto della Gentili scosciata a far intendere che è una poco di buono, poi, è un notevole gesto di classe.

VAI COSÌ!



2. Marco Leardi ha scritto:

27 settembre 2018 alle 22:45

@Sanjuro. Capra, in realtà sulla Gentili ho scritto l’esatto opposto! Ma quelli come te si fermano alle immagini, più in là non arrivano.



3. Maccheneso ha scritto:

28 settembre 2018 alle 00:27

ed ecco Sanjuro l’ennesimo frustrato del menga.



4. Patrick ha scritto:

28 settembre 2018 alle 03:52

Sanjuro, veramente è scritto “corredando il proprio intervento con alcune foto dell’avvenente conduttrice in costume da bagno (che non possono certo considerarsi un punto a sfavore o qualcosa di cui vergognarsi, anzi).”.

Sarebbe sufficiente leggere, invece di fare certe figure pietose, non credi?



5. Sanjuro ha scritto:

28 settembre 2018 alle 08:02

Eddai, Leardone, non cercarti alibi: sono mesi, forse pure anni, che vai giù di lingua esaltando Feltri, i suoi “giudizi sferzanti e netti” e il suo “scatenato” modo di fare.

Prima o poi, però, dovrai rassegnarti all’idea che NON TI SI CAGA NESSUNO – Feltri in primis – e che il tuo sogno di scrivere articoletti sulla patonza sul sito di Libero è destinato a rimanere tale.

Succede. <3



6. Nina ha scritto:

28 settembre 2018 alle 09:29

Magistrale la risposta di feltri su libero: dare dell’ubriaco rimba ad uno in la con l’età è stupido e volgare quanto dire che una bella ragazza vha fatto carriera per favori sessuali.



7. Nina ha scritto:

28 settembre 2018 alle 09:31

Capra e pure incapace di ragionare: meglio scrivere sul più importante blog televisivo o su un giornale qualsiasi?



8. Sabato ha scritto:

28 settembre 2018 alle 09:46

Che squallore la scelta di Feltri di corredare l’articolo di risposta alla Gentili con foto della giornalista in costume da bagno! “Ti dedico questa pagina fotografica affinché i lettori sappiano da quale pulpito vengono le tue prediche contro di me”: da quale pulpito?! Cosa dimostrerebbero quelle foto, oltre al fatto che la Gentili a volte indossa il bikini o shorts e canotta?? Feltri vorrebbe forse che le donne indossassero il burqa??



9. Sabato ha scritto:

28 settembre 2018 alle 09:49

Aggiungo che, nel fuorionda di Striscia, non solo la Gentili, ma anche il suo collega Giuseppe Brindisi ha espresso, seppur con toni più pacati, parecchie perplessità sulla lucidità di Feltri, ridendone abbondantemente, eppure Feltri non ha preteso scuse da Brindisi né ha tentato di delegittimarlo pubblicando sue foto in costume… c’è forse anche un po’ di maschilismo?
Quando affermo che anche Brindisi ha avuto da ridire su Feltri mi riferisco al fatto che 1) ha riso abbondantemente delle sue esternazioni, 2) ha annuito quando la Gentili ha affermato che Feltri “non è capace di parlare di politica, dice cose livello sussidiario e aggiunge i suoi deliri”, 3) ha ammesso di aver interrogato Feltri su Macron solo per ottenere da lui uno dei suoi show coloriti e non perché si aspettasse un contributo valido (e questa è forse la cosa più offensiva da sentirsi dire per un giornalista e per un professionista in generale).



10. Sanjuro ha scritto:

28 settembre 2018 alle 10:02

Ma allora avevo ragione: Nina e Leardi sono LA STESSA PERSONA.

Evvai.



11. Marco Cappuccini ha scritto:

28 settembre 2018 alle 10:22

@Sanjuro, onestamente questo tipo di attacchi non portano a niente.
La battuta ci sta, per carità, però poi penso sempre che ci siano cose più importanti da fare. Io per esempio sto per andare a pulire casa ed a cucinarmi il pranzo ;) Buona giornata a tutti!



12. Nina ha scritto:

28 settembre 2018 alle 10:52

Sajuro e sabato: dura la vita del suddito, eh?
Soprattutto sabato che imperterrita, non si rende conto dello squallore di aver dato del beone ad uno, solo perché anziano.

PS: se non hai capito coda vuol dire feltri leggi l’articolo lucidissimo.



13. Sanjur ha scritto:

28 settembre 2018 alle 10:58

@Nina/Leardi: suddito di chi?

Dai, fammi ridere.



14. Nimo ha scritto:

28 settembre 2018 alle 12:31

Feltri è soltanto uno squallido. Lui sembra l’unico ad avere il diritto di insultare, ma se lo fanno gli altri si arrabbia.
L’ordine dei giornalisti avrebbe dovuto radiarlo già da tempo…



15. Srich ha scritto:

28 settembre 2018 alle 13:28

Ma come Nina, Feltri insulta e sbraita a destra e manca ed è un genio contro il politically correct, poi insultano lui e Vergognah, solo perchè è anzianohhh, che volgaritàAaA!!1!
Un doppiopesismo che mi stupisce (forse).

Comunque alla fine della fiera sta vicenda chiarisce come Feltri sia invitato non per le sue lucidissssime opinioni, ma per lo spettacolo che può dare. Era già abbastanza chiaro, ma almeno così abbiamo l’ufficialità anche per chi non voleva vedere.



16. Nina ha scritto:

28 settembre 2018 alle 13:42

Srich: quale è la prova? E poi mi sa che confondi e non sai cos’è il politicamente corretto. È proprio il contrario di quel che intendi tu



17. Sabato ha scritto:

28 settembre 2018 alle 13:57

Srich, esatto! Per un giornalista dovrebbe essere umiliante scoprire di essere invitato solo per dare spettacolo, ma a quanto pare Feltri non ha dato peso a questa ammissione di Brindisi ed ha preferito attaccare la Gentili, donna e giovane, e quindi facilmente attaccabile (almeno agli occhi di coloro che ritengono una foto in costume sconveniente).



18. Nina ha scritto:

28 settembre 2018 alle 17:57

Davvero Sabato sei di una coerenza, o forse è altro e davvero non ci arrivi? Ma come, sono mesi che in maniera sgradevole ed immotivato entusiasmo usi il termine “bollito” nei confronti di Feltri solo perchè è anziano e ora ti scandalizzi inventando che lui se l’è presa con Gentili solo perchè donna. 1: Non è vero leggiti l’articolo su Libero, o fattelo segnalare da qualcuno. 2. Meno male che hai la metà degli anni di Feltri, non oso pensare a cosa dirai e scriverai quando avrai la sua età.



19. Srich ha scritto:

28 settembre 2018 alle 19:18

Mh Nina, a me pare che ormai ci si costruisca teoremi per cui il politicamente scorretto buono è solo quello che ci piace, mi sbaglierò io.
Per il resto dai, non è che sei costretta a smettere di stimarlo se così ti pare, ma sta storia umilia Feltri più nelle parole di Brindisi che in quelle della Gentili.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.