12
luglio

La7, palinsesto 2018/2019 all’insegna delle conferme. Cairo: «Noi in crescita, Rai e Mediaset sono calati»

La7

Tutto confermato. Urbano Cairo non azzarda stravolgimenti, anzi non ne sente proprio il bisogno. Nella prossima stagione tv, La7 si presenterà al pubblico con una programmazione pressoché inalterata rispetto all’annata appena conclusa. “La cosa fondamentale era confermare pienamente la squadra” ha spiegato l’editore dell’emittente terzopolista durante la conferenza stampa-fiume tenuta stamane a Milano. La formazione, quindi, sarà ancora la stessa, a partire dai centravanti Massimo Giletti e Giovanni Floris.

La7 è cresciuta di un punto, la Rai e Mediaset sono calati. Anni fa, quando si parlava di Tv8 e Nove, qualcuno era preoccupato per noi, però alla fine negli ultimi due anni siamo cresciuti in maniera importante. Quindi le scelte fatte ci hanno premiati e continueremo anche con qualche nuovo innesto da qui all’autunno

ha dichiarato Urbano Cairo, motivando così i rinnovi del palinsesto e rifilando al contempo qualche stoccata ai competitor.

La7, palinsesti 2018/2019 – Prime time

Al lunedì in prime time torneranno le serie tv con la quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy in prima tv in chiaro. Il giorno successivo, sempre in quella fascia, Giovanni Floris tornerà alla guida di diMartedì dopo aver firmato un contratto quinquennale che lo blinderà a La7 sino al 2024. La serata del mercoledì sarà occupata da AtlantideStorie di Uomini e di Mondi condotto da Andrea Purgatori, mentre il giovedì ci sarà ancora Piazzapulita con Corrado Formigli. Il venerdì, spazio ad una nuova stagione di Propaganda Live di Zoro, programma rispetto al quale anche il direttore di rete Andrea Salerno ha espresso soddisfazione.

Da migliorare – per ammissione dello stesso Cairo – il prime time del sabato. “Potremmo fare di più. Ci stiamo ragionando” ha commentato l’imprenditore. Prosegue poi il sodalizio tra La7 e Massimo Giletti, che la domenica sera sarà di nuovo protagonista di Non è L’Arena. “Con lui c’è un rapporto buono, ha triplicato gli ascolti della domenica, e faremo ragionamenti di lungo periodo” ha dichiarato Cairo, difendendo il conduttore da chi lo ha accusato di utilizzare toni troppo urlati.

Non è lui che spinge ad un dibattito particolarmente acceso, perché anzi lui in molte occasioni butta l’acqua sul fuoco

ha chiosato. E, a dicembre, proprio Giletti condurrà i Gazzetta Sports Awards, in collaborazione con la Gazzetta dello Sport.

Per il prime time è anche allo studio un nuovo programma di otto puntate con David Parenzo, ma al riguardo l’editore non si è voluto sbottonare. Tornerà inoltre, per il sesto anno consecutivo, l’appuntamento con Miss Italia. E Corrado Guzzanti? Il comico, annunciato lo scorso anno in pompa magna ma mai approdato in tv, sarebbe ancora in contatto con La7 e con il direttore di rete Andrea Salerno, che – sfiorando il grottesco – starebbe nuovamente lavorando per riportalo in onda. Campa cavallo…

Infine, rispondendo ai cronisti, lo stesso Cairo non ha escluso un maggior coinvolgimento di Milena Gabanelli, anche se al momento non ci sono ipotesi di vederla su La7 in autunno.

La7, palinsesti 2018/2019 – Daytime e Access

Confermati in toto il daytime e l’access della rete. Alla mattina torneranno Omnibus con Alessandra Sardoni e Gaia Tortora, Coffee Break con Andrea Pancani e L’Aria che tira con Myrta Merlino. Al pomeriggio Tagadà con Tiziana Panella. Otto e Mezzo, invece, accenderà l’access con l’approfondimento politico.

Nemmeno da mettere in discussione, secondo Cairo, l’impegno di Enrico Mentana, protagonista dell’informazione con il suo Tg ma anche con Bersaglio Mobile e le Maratone.



Articoli che potrebbero interessarti


Matteo Salvini, Non è L'Arena
Matteo Salvini: «In Rai mi sarei tenuto ben stretto Giletti. Ne riparleremo tra qualche mese»


Asia Argento, Non è L'Arena
Asia Argento: «Voglio tornare a X Factor. Non sono una pedofila, Bennett mi saltò addosso»


Asia Argento
Asia Argento ospite di Non è L’Arena


Massimo Giletti
Massimo Giletti, confermato a La7, languisce solo per la Rai: «E’ la mia casa, ci penso sempre»

1 Commento dei lettori »

1. ANDREA ha scritto:

13 luglio 2018 alle 12:25

Ma quale crescita a parte Giletti il resto della 7 e’ una vergogna, una televisione faziosa quanto rai tre, l’unica cosa postiva e’ gratis, mentre Raitre la dobbiamo pagare.

Per il resto contento Cairo contenti tutti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.