27
giugno

Italia Sì, il contentino della Rai a Marco Liorni per la stagione 2018/2019

Marco Liorni

Marco Liorni

Tra le novità della prossima stagione televisiva, al via a settembre, ci sarà Italia Sì. E’ il nuovo programma che Rai 1 ha pensato per Marco Liorni, fuori da La Vita in Diretta poiché, a detta del direttore di rete Angelo Teodoli, auspicava di avere uno spazio di conduzione tutto suo. Accontentato? Sì. Con un contentino? Anche.

Il programma di informazione leggera, “come è nelle sue corde e come desiderava” (e noi ci crediamo!), sarà l’appuntamento del sabato pomeriggio della rete, a partire dal 15 settembre alle 16.45, contro l’osso duro Verissimo di Canale 5. Ma di cosa si tratta? Udite, udite, Italia Sì sarà una sorta di ‘talent’ che ha per oggetto la vita.

Storie, volti, emozioni, problemi e soluzioni con i reali protagonisti, che saliranno su una pedana per raccontare e, soprattutto, raccontarsi. La pedana è al centro della scena e su di essa sfileranno i ‘concorrenti’, che offriranno le loro storie, rivissute anche attraverso oggetti e fotografie, non soltanto al telespettatore ma anche ad una commissione di volti noti, rinominati i ‘medici del racconto‘. E su quella pedana saliranno persone sconosciute, ma anche vip.

Da questo ’speaker corner’ potranno partire storie che dividono il pubblico, portando a duri confronti su argomenti di stretta attualità. Perché Italia Sì è una specie di dare-avere: ciascuno da quella pedana darà qualcosa e dallo studio riceverà qualcos’altro in cambio, come recita il motto latino ‘Do Ut Des’, ovvero ‘io do affinché tu dia’.

E per quanto dato nelle ultime stagioni, questo è ciò che ha ricevuto in cambio Liorni, assente oggi alla presentazione dei palinsesti.

>>> PALINSESTI RAI 1, AUTUNNO 2018 <<<

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Marco Liorni, Italia Sì
Italia Si, anzi no


Marco Liorni
Italia Sì: Marco Liorni arruola Rita Dalla Chiesa, Elena Santarelli e Mauro Coruzzi


Marco Liorni
Marco Liorni rompe il silenzio: «Avevamo concordato una strada, poi è saltata. Stava accadendo qualcosa di incomprensibile»


Mara Venier - Domenica In
Pagelle TV della Settimana (10-16/09/2018)

4 Commenti dei lettori »

1. Erodio76 ha scritto:

27 giugno 2018 alle 22:32

Assente alla presentazione dei palinsesti, evidentemente per evitare di mandare a quel paese questa dirigenza alquanto “strana”. Posso capire che x Liorni era arrivato il momento di cambiare aria…. ma non con un appuntamento così poco importante…. ma la rabbia più forte mi è venuta quando il direttore di rete ha nuovamente e sbrigativamente messo la pietra tombale su Greco e il suo programma. Addirittura ha fatto diventare un problema, il fatto che fosse registrato!! E si, infatti tutti i quiz sono in diretta, anche quello di Insinna, no?!?



2. Patrick ha scritto:

28 giugno 2018 alle 03:38

Per piacere. Ma Teodoli ha fatto ste scelte ubriaco fradicio o fatto di coca?
Ma davvero hanno coraggio di affidare ruoli così importanti a gente così palesemente incompetente? (Per incompetente, ovviamente, parlo di Teodoli)



3. Gilda Levi Minzi ha scritto:

28 giugno 2018 alle 13:44

Sono triste, amareggiata ed anche arrabbiata.
Non ho capito e continuo a non capire l’allontanamento o di Marco Liorni dalla Vita in Diretta .
Ho sempre seguito il programma specialmente per la sua conduzione impeccabile, intelligente senza protagonismi.
Ebbene? Abbiamo come abbonati Rai il diritto di conoscere il vero motivo di questo cambio di conduzione?
Italia. Si ? Un programma che può anche naufragare ….in cambio della Vita in Diretta ?



4. Charlotte ha scritto:

29 giugno 2018 alle 14:34

Tiberio Timperi è molto bravo io lo seguo da sempre però se a Liorni volevano togliere la Vita in diretta perchè non metterlo al posto di Timperi invece di dargli il contentino del sabato Pomeriggio, certi spostamenti in Rai proprio non si capiscono.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.