19
gennaio

Immaturi – La Serie: il prodotto c’è ma non mancano le forzature

Immaturi - La serie - Ricky Memphis

Immaturi - La serie - Ricky Memphis

Prendere un prodotto cinematografico e trasformarlo in una serie tv non è semplice ma si può fare, soprattutto quando si hanno tanti personaggi a disposizione da raccontare ed ampliare. Bisogna mantenere il sapore dell’originale inventando qualcosa di nuovo, però, andare oltre, costruire un altro mondo da quello già noto, come per esempio è avvenuto con La Mafia Uccide solo d’Estate. In Immaturi – La Serie la cosa è stata in parte fatta, peccato che la sensazione sia quella di un insieme forzato.

Immaturi – La Serie: tanti elementi identici al film

La versione tv del film di Paolo Genovese presenta alcuni elementi ripresi quasi come un copia-incolla dal grande schermo. Basti pensare al bamboccione Lorenzo, portato in scena da Ricky Memphis, o allo speaker radiofonico Piero (Luca Bizzarri), le cui storie personali sono state sceneggiate per il momento in modo identico al film, facendo sembrare il tutto un’inutile grossa ripetizione. E anche il fatto che la sesso-dipendente Francesca abbia cambiato volto rispetto al passato, abbandonando le sembianze di Ambra Angiolini per prendere quelle di Nicole Grimaudo, non è che cambi granché per le dinamiche del personaggio, rimaste – almeno nella prima puntata – uguali a se stesse.

Chi ha visto il film, dunque, ha rischiato di annoiarsi. Ma chi non l’ha visto ha potuto godere di una serie comunque divertente, ben interpretata e fresca, una commedia corale infarcita di buoni sentimenti e sprazzi di modernità narrati bene, con una regia intensa ed una colonna sonora bella e nostalgica, che non poteva non emozionare i quasi quarantenni di oggi (ma non solo).

Immaturi – La Serie: forzature narrativa che però aiutano ad arricchire il racconto

La forzatura sta nel fatto che per inserire gli elementi nuovi si sono messe in scena situazioni narrativamente utili ed interessanti ma alquanto inverosimili: è improbabile, infatti, che dei quarantenni, dovendo ripetere per un vizio di forma l’esame di maturità, decidano di frequentare l’intero anno scolastico piuttosto che darlo da privatisti. L’espediente resta poco credibile, tuttavia necessario per mescolare gli immaturi con le nuove generazioni e permettere un confronto socioculturale che col tempo potrebbe fare la differenza.

Nell’insieme, il prodotto c’è ma ne va seguita l’evoluzione. Per Canale 5, un piatto ricco da non sprecare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


I Promessi Sposi
Pechino Express 2018: bye bye Promessi Sposi, tra i concorrenti meno simpatici di sempre


I Bastardi di Pizzofalcone 2
I Bastardi di Pizzofalcone 2: una fiction che rompe gli schemi e cambia i tempi. Osando.


I Ridanciani
Pechino Express 2018: il trionfo dei Ridanciani e l’addio definitivo ai Mattutini


Una Pallottola nel Cuore 3
Una Pallottola nel Cuore 3: Proietti porta su Rai 1 una routine piacevole, ma che potrebbe dare di più

1 Commento dei lettori »

1. Giacomo ha scritto:

17 febbraio 2018 alle 10:09

Immaturi la serie,programma che va in onda il venerdì sera. C’é qualcosa che non quadra…perché i personaggi sono cambiati…e pensando ai film passati degli immaturi si può riflettere un pochino….perché se noi prendiamo il film “immaturi il viaggio” ritorna quasi tutto perchè,parlando dei personaggi “mistico” interpretato da luca bizzarri è uno speaker radiofonico,che non ha moglie ma tante donne…e lui rimane invariato sia nella serie sia nel film..se parliamo di Ricky Memphis lui adesso non ha la ragazza che ha nel film del viaggio perchè è stata sostituita da irene ferri. Perchè dico questo…nel film noi vediamo Ricky che si è fidanzato con Barbora Bobuľová con la figlia che ha avuto con un altro uomo. Ebbene lui vive ancora da solo e nel film vediamo che stava per andare a vivere con la futura moglie. Invece nella serie vive con i genitori e nella puntata dell’ 16/02/18 vediamo ricky che si bacia con irene ferri quindi è un ritorno al passatto. Possiamo parlare di Paolo Kessisoglu che interpreta Virgilio nel film del viaggio lui è stato lasciato dalla moglie senza spiegazioni e invece nella serie si è visto il divorzio,nel film dice che ha visto la moglie a letto con un altro e lui non ha fatto niente ed è andato via senza dire niente. E nel film fanno vedere tutto questo con le immagini,poi ambra angiolini che nel film faceva una cuoca (secondo me) è stata sostituita da Nicole Grimaudo poi,resta raul bova che non so con chi abbinarlo. E Sabrina Impacciatore che interpreta serena anche lei ci sarebbe da ragionare. Tutto questo è un pensiero/commento personale. Chiaramente la serie è ancora piena di misteri che presto verranno a galla.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.