21
dicembre

Masterchef 7, Antonia Klugmann a DM: «Gli altri giudici mi hanno fatto piangere»

Antonia Klugmann

Gli occhi dolci ed il sorriso che ispira simpatia non vi traggano in inganno: Antonia Klugmann, in realtà, è davvero tostissima. La nuova giudice di Masterchef Italia sa il fatto suo e lo dimostrerà proprio nel programma di Sky Uno, dove debutterà questa sera accanto a Bruno Barbieri, Joe Bastianich ed Antonino Cannavacciuolo, prendendo il posto che fu di Carlo Cracco. La chef stellata di origini triestine non farà sconti agli aspiranti cuochi della settima edizione dello show, che metterà alla prova con “autorità e determinazione“, anche con reazioni inaspettate. E’ lei stessa ad anticiparcelo in questa intervista in cui abbiamo provato a conoscerla meglio. 

Antonia, come ti sei trovata fra tre giudici maschi? Hai dovuto sgomitare?

Ho seguito la mia natura. Devo dire che dal primo giorno loro sono stati maschi con la M maiuscola, però tutti e tre in maniera diversa e con sensibilità diverse. Ed io mi sono comportata come mi comporterei nella vita di tutti i giorni, quindi con ciascuno di loro mi sono modulata finché non ho trovato una chiave per interagire.

Loro ti hanno messo alla prova: è vero che ti hanno pure fatto piangere?

E’ vero, è vero. Hanno fatto i bulli del quartiere! (sorride, ndDM).

In realtà anche tu hai fatto il ‘maschiaccio’ con i concorrenti e, quando serviva, hai dato loro una strigliata.

Diciamo che l’autorità e la determinazione non appartengono solo ad un sess0. Molto spesso quando autorità e severità vengono attribuite ad una donna, esse hanno una connotazione per forza negativa, quando invece sono i maschi ad essere autoritari allora si dice che sono autorevoli. Sono molto interessata a questa differenza di percezione.

Come ti sono sembrati i concorrenti?

Mi sembravano un gruppo affiatato, ma per me è stata la prima volta. Io mi sono divertita.

Nelle passate stagioni è capitato che, di fronte ad concorrente che cucinava qualcosa immangiabile, volassero a terra i piatti…

E’ successo anche a me una volta! Perché era proprio una cosa che non mi piaceva per niente. Però di base cerco di essere molto rispettosa del lavoro altrui e faccio agli altri solo quello vorrei fosse fatto a me. Sono molto severa nella mia cucina, come sono severa con me stessa, non credo molto in chi è severo con gli altri ed accondiscendente con se stesso.

Hai detto parolacce?

Sono una persona che dice moltissime parolacce, ho cercato di limitarmi.

Masterchef, oltre alla cucina, ha anche una componente di show: che approccio hai avuto con lo spettacolo?

Masterchef è un gioco ed un programma televisivo, quindi mi sono confrontata con un ambiente e con obiettivi diversi da quelli della mia quotidianità. E’ stato bello proprio per questo, la differenza è stata interessante.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Antonino Cannavacciuolo, Masterchef
Antonino Cannavacciuolo a DM: «A Masterchef, con Antonia Klugmann il gruppo è più forte»


Bruno Barbieri.
Bruno Barbieri a DM: «Dopo Masterchef farò 4 Hotel. La stella Michelin tolta a Cracco? Un incidente di percorso»


Masterchef 7: Barbieri, Klugmann, Cannavacciuolo
Masterchef 7, concorrenti più preparati ed ospiti stellati: ecco le novità


Antonia Klugmann
MasterChef 7: con Antonia Klugmann non si ha tempo di piangere il «defunto» Cracco

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.