19
settembre

Beppe Fiorello: «Non è il momento per Sanremo». E non lo sarà mai

Beppe Fiorello

Beppe Fiorello

Bisogna farsene una ragione: Fiorello non condurrà il Festival di Sanremo 2018. Ma no, non ci riferiamo a Rosario, mattatore dell’intrattenimento di cui si aspetta al varco il ritorno al varietà, bensì a suo fratello Beppe, l’attore, che qualche tempo fa era stato tirato in ballo per un’ipotetica conduzione a più voci del Festivàl. Ebbene, il Domenico Modugno della fiction italiana ha smentito la notizia chiamandosi fuori dall’evento più importante della tv italiana.

Beppe Fiorello non condurrà il Festival di Sanremo 2018

“Quando è uscita la notizia non mi sembrava carino dire subito “non è vero”, anche perché mi lusingava che qualcuno mi considerasse all’altezza. Ma è meglio chiarire: non farò Sanremo, non è il momento…”

Questo è quanto Beppe Fiorello ha dichiarato a Chi e tale smentita fa tirare un sospiro di sollievo. Dopo Carlo Conti, la Rai sta faticando a trovare un sostituto all’altezza, ma Sanremo è un appuntamento troppo importante per provare a riempirlo con tutto “il meglio” che si ha a disposizione. E portare sul palco un non conduttore, per quanto amato dal pubblico di Rai 1, non sarebbe stata una soluzione a nostro avviso interessante.

Beppe Fiorello è infatti uno dei volti di punta della fiction Rai, con i suoi eroi buoni e sfortunati che tanto colpiscono al cuore i telespettatori. Ma saper fare bene una cosa non significa poter fare tutto a prescindere, anzi: quei ruoli ormai hanno segnato la sua immagine televisiva, quasi confondendosi con essa. Difficile, dunque, immaginarlo senza l’espressone seria e contrita che mostra in scena; impossibile figurarselo mentre trascina platea e galleria dando vita ad un Festival brioso e di successo.

Finalmente fuori dalla sua comfort zone, l’attore avrebbe anche potuto stupire (cosa che aspettiamo da tempo), e state sicuri che prima o poi ci proverà: sempre a Chi, ha dichiarato infatti di essere “in un periodo in cui mi piace guardare il lavoro da altre angolazioni. Non so se farò l’attore per sempre, amo il mio mestiere ma mi incuriosisce altro, sono in una fase in cui sento che cambierò strada“. Una promessa o una minaccia? Ai posteri l’ardua sentenza, ma al momento la sua unica speranza sarebbe stata condividere il palco con il fratello, sulla scia delle sorelle Parodi che condurranno insieme Domenica In.

Beppe avrebbe sempre potuto riportare in scena grandi ed amatissimi nomi quali Mike Bongiorno o Nunzio Filogamo in una struggente biopic tira-applausi da interpretare live sul palco dell’Ariston.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Claudio Baglioni
Festival di Sanremo 2018, big: un cast di vecchie glorie con il retrogusto di muffa


Sanremo 2018 - Giovanni Caccamo
Festival di Sanremo 2018: le reazioni dei big in gara


Mirkoeilcane - Festival di Sanremo 2018
Festival di Sanremo 2018: le 8 Nuove Proposte


Festival di Sanremo 2018
Festival di Sanremo 2018: i 20 big in gara

2 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

19 settembre 2017 alle 17:04

Il nome di Fiorellino a Sanremo è solo fumo negli occhi.
Sanremo 2018 andrà a Fabio Fazio-so e Scimmiettina Littizzetto. Ospiti: Crozza, Vigliacchina Raffaele e Roberto Maglini.
E’ l’armata rossa con cui il PD affronterà le prossime elezioni. Vedrete, sulle ali del boom di ascolti su RaiUno di Fazioso alla Domenica, grazie all’assenza di controprogrammazione sulle altre reti, Morfeo coglierà l’occasione per lanciarlo ufficialmente senza che nessuno sollevi polemiche.



2. kalinda ha scritto:

19 settembre 2017 alle 21:11

In effetti solo Fazio può accettare la direzione artistica di Baglioni, Amadeus deve rifiutarsi deve farlo quando sarà lui al comando.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.