13
dicembre

VIVENDI, SCALATA A MEDIASET: IL 3,1% DEL BISCIONE IN MANO AI FRANCESI

Mediaset

Vincent Bolloré ha iniziato la scalata a Mediaset. Vivendi, il colosso presieduto dal magnate bretone, ha infatti annunciato di avere superato la quota del 3% nel capitale del Biscione ed ha comunicato di voler diventare il secondo azionista della società. Da Cologno Monzese parlano di “azione ostile“, e Fininvest ha denunciato il gruppo francese per manipolazione del mercato. Quella partita in queste ore si preannuncia un’azione a lungo termine da parte dei transalpini.

Il colosso guidato da Bolloré vuole infatti creare una piattaforma pan-europea di streaming di contenuti on demand, e le attenzioni su Mediaset sono da leggersi anche in tale ottica.

Vivendi “intende continuare ad acquistare azioni Mediaset in base alle condizioni del mercato, fino a diventare, ove possibile, il secondo maggiore azionista industriale, con una partecipazione che, in un primo tempo, potrebbe rappresentare tra il 10% e il 20%” si legge in una nota del gruppo.

Secondo alcuni è l’inizio di un’operazione ostile nei confronti del Biscione, che si conferma al centro delle attenzioni di Vivendi. Dopo la mancata esecuzione del contratto per la cessione di Premium e l’avvio di una partnership strategica, le due società se la vedranno in tribunale. Ciò nonostante, il gruppo francese ha fatto sapere di restare convinto che ci sia del valore nella società che fa capo alla famiglia Berlusconi.

Dal momento che – si legge – il gruppo di Bolloré “ritiene che l’interesse strategico della partnership industriale annunciata lo scorso 8 aprile 2016 travalichi i temi del contenzioso pendente, Vivendi annuncia di aver superato oggi la soglia del 3% del capitale sociale di Mediaset e di detenerne ora il 3,01%. L’ingresso nel capitale di Mediaset è in linea con le intenzioni di Vivendi di sviluppare la propria attività nell’Europa meridionale e con le proprie ambizioni strategiche quale primario gruppo internazionale con sede in Europa nel settore dei media e dei contenuti“.

I transalpini hanno precisato di aver informato sia Consob sia Mediaset del superamento della soglia rilevante del Biscione. Ma l’azienda di Cologno smentisce tale circostanza, parlando di “operazione ostile“. Per questo Fininvest (che è azionista di Mediaset con il 41,29%) ha presentato oggi alla Procura della Repubblica di Milano, e per conoscenza alla Consob, una denuncia per manipolazione del mercato nei confronti di Vivendi. Lo rende noto la società.

Nei giorni scorsi, Pier Silvio Berlusconi aveva definito il mancato accordo con Vivendi un “torto assoluto” subito da Mediaset (clicca qui per vedere il video delle dichiarazioni).



Articoli che potrebbero interessarti


Mediaset
VIVENDI: LA SCALATA A MEDIASET È COSTATA 1,2 MLD. IL BISCIONE ENTRA IN STUDIO71 COI RIVALI DI BOLLORE’


Consob
MEDIASET, VIVENDI VOLA AL 28,80%. IL CASO FINISCE ALLA CONSOB


Mediaset
MEDIASET-VIVENDI: SI TRATTA PER UNA NUOVA PIATTAFORMA EUROPEA DELLA PAY TV


Mediaset.
Mediaset vs Vivendi, parte il processo civile su Premium. I francesi chiedono i danni, il Biscione contrattacca

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.