23
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (14-20/11/2016). PROMOSSI SCHIAVONE E L’INTERVISTA, BOCCIATI UNTRADITIONAL E I DAIANA LOU

Fabio Volo

Promossi

9 a Rocco Schiavone. Polemiche bizzarre a parte, la fiction di Rai2 segna risultati record staccandosi dai consueti canoni della serialità tricolore.

8 a A-Team. Lo storico telefilm vive una seconda giovinezza consentendo ad Iris, con picchi di share superiori al 2%, di battere blasonate produzioni come Boom, Edicola Fiore della Sera e Take Me Out (per maggiori info clicca qui).

7 a L’Intervista. E’ bastato poco a Maurizio Costanzo per tornare a lasciare il segno nella seconda serata di Canale 5. Esperienza, autorevolezza e forza mediatica lo rendono il “confessore” ideale dei volti noti.

6 a The Young Pope. Sky e Wildside ci hanno provato dispiegando grossi mezzi ma il risultato è carente sotto gli aspetti cardine, buono per i contorni (per maggiori info clicca qui).

Bocciati

5 a Napoli Sound. Più che un talent sui neomelodici, è sembrato un makeover show dell’eccesso con risvolti sociali e confezione low cost. Occasione sprecata.

4 a Prodigi. Rai 1 bandisce i baby talent, tuttavia fa eccezione per questa serata organizzata con l’Unicef. Il pubblico però l’ha sonoramente bocciata.

3 a Explora HD. Nato sulle ceneri di DeA Sapere – che almeno originariamente aveva il pregio di proporre documentaristica seria – il canale al maschile di DeAgostini chiude in seguito ai bassi ascolti. A nulla è servito l’innesto di alcune produzioni originali o la presenza in palinsesto del cult Il Banco dei Pugni.

2 ad Untraditional. Fabio Volo pecca di egocentrismo e presunzione sopravvalutando le sue capacità di scrittore seriale. Il risultato è una serie modesta a fronte di un progetto innovativo in partenza. Al di là della natura del prodotto, perplessità le nutriamo sulla collocazione in prima serata sul Nove. In fase di start up, un canale che aspira ad essere generalista e che vuole strizzare l’occhio ad un pubblico familiare non può mettere in palinsesto una prima serata con Untraditional: è un’operazione contraddittoria in termini di posizionamento.

1 a Daiana Lou. Il duo lascia X Factor lamentando l’invasività dell’anima commerciale dello show. Potevano pensarci prima. Per il talent show si tratta dell’ennesima polemica di questa edizione.



Articoli che potrebbero interessarti


This is us
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (16-22/01/2017). PROMOSSI THIS IS US E MUSIC, BOCCIATI I PROMO DI SANREMO


marco giallini
TUTTO IN UNA SERA: PALINSESTI FRATRICIDI


Marco Bocci - Solo
SERIE TV E FICTION: I TITOLI PIU’ ATTESI DI NOVEMBRE 2016


pif caro marziano
Pagelle TV della Settimana (29/05-4/06/2017). Promossi One Love Manchester e Caro Marziano. Bocciati Cristina Parodi e Detto Fatto Curvy Top Model

2 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

23 novembre 2016 alle 17:06

D’accordissimo sui Daiana Lou, siamo in pochi però a pensarla così. XFactor mai come quest’anno sa di finto e tutto sta venendo fuori (giudici non adatti, scelte di canzoni radical chic che poi chi vince non riproporrà e case discografiche sempre più presenti che vogliono lanciare i giovani che non riescono a lanciare da soli, vedi Roshelle che già Fedez conosceva e approfitta di Xfactor per lanciarla).



2. RoXy ha scritto:

23 novembre 2016 alle 17:28

8 all’intervista di Bruno Vespa a Flavio Briatore su Donald Trump: finalmente abbiamo visto in Rai qualcosa scevra di ogni livore sinistroide sul neo eletto Presidente USA. Anche i filmati lanciati da Vespa durante la puntata erano onesti ed obiettivi, cosa rara soprattutto dalle parti di TG e all news Rai.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.