25
novembre

RAI YOYO, RAI5 E RAI STORIA SENZA PUBBLICITA’ DA MAGGIO 2016. CAMPO DALL’ORTO: NO AL MERCATO PAY

Rai

Stop alla pubblicità su tre canali del servizio pubblico. La decisione, anticipata al Corriere dal DG Antonio Campo Dall’Orto, è stata ufficializzata ieri dal Presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico. Dal 1° maggio 2016, gli spot pubblicitari verranno eliminati da Rai Yoyo, Rai5 e Rai Storia: in pratica, dai canali culturali e dalla rete dedicata ai più piccoli nonchè canale leader dell’offerta tematica Rai.

Il servizio pubblico deve avere meno pubblicità” aveva spiegato Antonio Campo Dall’Orto. E dalle parole si è passati ai fatti, anche se questo ci sembra solo un inizio. A confermare la decisione dei vertici Rai è stato Roberto Fico su Facebook.

Rai: stop alla pubblicità su Rai Yoyo, Rai Storia e Rai5

Il Presidente della Vigilanza, in particolare, ha annunciato:

Vi do una grande notizia! Finalmente dopo tante battaglie ce l’abbiamo fatta: dal 1° maggio 2016 su Rai YoYo non ci sarà mai più la pubblicità. I bambini non saranno più bombardati da spot pubblicitari. Una tv pubblica deve tutelare le persone partendo proprio dai più piccoli. A essere eliminata sarà anche la pubblicità nei canali culturali Rai 5 e Rai Storia. Il grande lavoro che stiamo facendo porta i suoi frutti. Avanti così!

Ma questo non è l’unico fronte di lavoro per la governance Rai. Nell’ultima audizione in Commissione di Vigilanza, il DG Campo Dall’Orto ha espresso un parere positivo sul canone in bolletta messo a punto dal governo (qui tutti i dettagli).

“L’idea di dare all’azienda risorse certe permette di pianificare. Questa prospettiva, una volta superato il primo anno, perchè si hanno sempre degli scompensi inevitabili quando si fanno queste modifiche, è positiva” ha detto.

Rai, Campo Dall’Orto: no al mercato pay

Il top manager di Viale Mazzini ha poi escluso un interesse del servizio pubblico al mercato pay e, nello specifico, al calcio a pagamento perché “sono cose fuori dal perimetro” Rai.

Non abbiamo nessuna intenzione di entrare nel mercato pay e di acquisire il calcio a pagamento. Abbiamo la volontà di costruire un’offerta multipiattaforma molto incisiva. In questa fase stiamo facendo l’analisi di tutti i diritti che abbiamo. Non credo che il servizio pubblico possa comprare diritti dei prodotti americani o quelli del calcio. Sono cose fuori dal perimetro del servizio pubblico” ha commentato al riguardo.

Resta ancora aperta la discussione sulla nascita delle newsroom. Il processo per la loro creazione è avviato in CdA e la Vigilanza tornerà a parlarne nella prossima seduta, prevista per domani.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Nuovi Loghi Rai
ECCO LA NUOVA RAI: NUOVA GRAFICA E NUOVI CANALI PER LA SFIDA DIGITALE


Logo_Rai_Sport
Rai: nuovi loghi e animazione per i canali tematici (foto)


Massimo Liofredi
Rai Ragazzi, Massimo Liofredi lascerà la guida. Campo Dall’Orto: il successore reso noto entro aprile


Rai4, RaiGulp, RaiSport più, RaiStoria per l'autunno
RAI4, RAISTORIA, RAIGULP E RAISPORTPIU’ PER L’AUTUNNO: SPAZIO, ANIMAZIONE GIAPPONESE, GUERRE DI IERI E DI OGGI, CALCIO E SPORT MINORI, CARTONI ANIMATI

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.