29
ottobre

CHE TEMPO CHE FA – 24 MILA EURO PER VAROUFAKIS. LA RAI SE NE LAVA LE MANI: ENDEMOL HA LA GESTIONE ECONOMICA DEGLI OSPITI

Yanis Varoufakis, Che tempo che fa

Dopo le polemiche per il maxi ingaggio di Varoufakis per partecipare a Che Tempo Che Fa, la Rai, in una nota, fa sapere che:

L’ex politico greco è stato contattato dalla società produttrice del programma Endemol, che ha la gestione diretta economica degli ospiti della trasmissione, all’interno di un plafond complessivo e concordato, e che ha ritenuto evidentemente congruo il compenso richiesto dall’economista. Rai3 ha espresso parere favorevole da un punto di vista strettamente editoriale, per un’intervista di interesse internazionale.

Che Tempo Che Fa: 24 mila euro per Varoufakis ospite da Fazio

Articolo del 28 ottobre 2015 – Ventiquattromila euro e un viaggio in prima classe: tanto sarebbe costata l’ospitata di Yanis Varaoufakis a Che tempo che fa. A rivelarlo è stato proprio l’ex Ministro delle Finanze greco, che in una nota ha risposto alle accuse rivoltegli da alcuni media britannici sui suoi compensi per incontri e convegni. Il professore ellenico ha pubblicato la nota spese di tutti i suoi appuntamenti pubblici, svelando così il profumato cachet riservatogli per la trasmissione di Fabio Fazio: quasi mille euro al minuto!

Varoufakis sarebbe stato pagato per l’ospitata a Che tempo che fa, per appuntamenti a Berlino e Mosca e per una conferenza internazionale a Singapore, per la quale ricevette 28.800 euro più viaggio in business. A parte questi eventi, definiti “commerciali” e “programmati per mantenere la mia indipendenza da interessi equivoci”, l’ex Ministro ha dimostrato di essersi concesso quasi sempre gratis nelle vesti di accademico.

Stando ai dati da lui stesso forniti, anche le recenti performance alla Bbc e alla Bocconi di Milano sono avvenute a titolo gratuito, viaggio compreso. Il professore di Economia, che di finanze se ne intende, avrebbe trovato la gallina dalle uova d’oro nello studio di Che tempo che fa. Secondo le cifre divulgate, la sua ospitata avvenuta su Rai3 il 27 settembre scorso è costata 24mila euro netti, più un volo in First Class. Quasi mille euro al minuto, vista la durata media delle interviste condotte da Fabio Fazio.

Appresa la notizia, a manifestare la propria indignazione è stato il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta.

Se la notizia, con tanto di nota spese pubblicata dall’ex ministro greco sul suo sito personale, fosse confermata si tratterebbe di un fatto gravissimo e inaudito, rispetto al quale, in occasione dell’audizione di oggi, in commissione di Vigilanza Rai, il direttore generale Campo Dall’Orto e la presidente Maggioni avranno modo di rispondere e prendere le distanze con i relativi provvedimenti di moralizzazione, e non solo” ha detto l’Onorevole.

L’ospitata a Che tempo che fa non è stata l’unica performance del compagno Varoufakis (così lo incoronava il Tg3 in un servizio surreale) nel servizio pubblico. L’ex Ministro delle Finanze ellenico, infatti, è stato arruolato anche dalla trasmissione 2Next come editorialista d’eccezione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabio Fazio, Mario Orfeo
Fabio Fazio su Rai1: costi e ricavi di Che tempo che fa. Ecco le cifre


Fabio Fazio.
Fabio Fazio su Rai1: pronto un super accordo da 11,2 milioni di euro con «eventuale Sanremo»


Fabio Fazio
Palinsesti 2017/2018: la Rai tenta Fabio Fazio con la promozione su Rai1


Fabio Fazio, Che tempo che fa
Fabio Fazio: «Che tempo che fa continuerà». Ma non dice se in Rai

2 Commenti dei lettori »

1. Giuseppe ha scritto:

29 ottobre 2015 alle 07:24

Come dice Brunetta: ‘Sono peggio i soldi dati a Fazio e Litizzetto’.



2. Vince! ha scritto:

29 ottobre 2015 alle 15:30

Tanto rumore per nulla…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.