26
ottobre

LA SIGNORA DEL WEST NEL POMERIGGIO DI RAIDUE, CROLLA COSI L’ULTIMO BALUARDO (I TELEFILM) PER I GIOVANI DELLA RETE

La Signora del West

Fino all’ultimo momento avevamo sperato si trattasse di un errore. Uno di quelli che capitano alle guide tv. Mai e poi mai avremmo immaginato che per sostituire il vuoto di palinsesto lasciato dal soppresso Scalo 76 Talent approdasse, su RaiDue, La Signora del West, vecchio telefilm in replica di RaiUno. E, invece, a poche ore dal debutto siamo a constatare “l’agghiacciante” verità: le repliche, dal primo episodio, di Dr. Quinn – Medicine Women (questo il titolo originale della serie) arricchiranno il variegato palinsesto della rete, per la contentezza di tutte le madri e, soprattutto, nonne d’Italia. Difficile trovare un telefilm che abbia un pubblico più geriatrico: la serie è stata, infatti, negli anni programmata da RaiUno, in estate, tra UnoMattina e La Signora in Giallo; d’altronde, anche negli stessi Stati Uniti, malgrado i numerosi apprezzamenti ricevuti, la serie era seguita da un pubblico prevalentemente femminile ed over 40. 

E dire che la seconda rete della TV di Stato aveva un ricco carnet di telefilm su cui puntare. Dal teen drama, in prima visione, One three Hill ai classici della rete, in replica, come StregheDesperate Housewives; ai generi crime/legal, come Practice Professione Avvocati, Law and Order e Numbers; le opzioni che Liofredi aveva erano non poche. Invece il direttore ha preferito “scippare” a RaiUno (come se già la Setta e la Bianchetti non fossero bastate) il telefilm senza che ce ne fosse bisogno, facendo crollare, così, anche l’ultimo baluardo della “RaiDue giovane”, la programmazione seriale.

Se pensate, però, che nello slot successivo a quello occupato dalla serie con Jane Seymour, ci sia L’Ispettore Derrick o l’ennesimo “programma per vecchi”, vi sbagliate. Per la serie la coerenza è d’obbligo e il marketing è un’opinione. La Signora del West, infatti, farà da traino agli episodi in replica di Las Vegas (sì proprio quelli trasmessi solo qualche mese fa dalla rete) e agli episodi inediti della quinta stagione di Due uomini e mezzo. La sitcom più seguita d’America, interrotta alla fine dell’estate per dare spazio ai programmi del palinsesto autunnale, andrà in onda alle 17.40 a rappresentare  l’unica nota positiva del pomeriggio della rete.

Per concludere, per chi non conoscesse La Signora del West, ecco la tramaLa serie è la storia della dottoressa Michaela “Mike” Queen, una delle prime donne a esercitare la professione medica nell’America del 1860 che, dopo la morte del padre medico, lascia la sua lussuosa casa e si trasferisce a Colorado Springs. Tutte le vicende ruotano attorno a questa donna raffinata e colta che passa dall’ambiente civilizzato di Boston a una cittadina della nuova frontiera, nella metà del diciannovesimo secolo, per fare pratica come medico.

La signora del West è una serie tv con Jane Seymour, Joe Lando, Shawn Toovey, Chad Allen, Orson Bean, Jim Knobeloch, Frank Collison, William Shockley, Geoffrey Lower. Prodotta in USA. La serie è stata trasmessa per 6 stagioni fino al 16.05.1998.



Articoli che potrebbero interessarti


Scalo 76 Talent soppresso (Lucilla Agosti e Alessandro Rostagno)
SCALO 76 TALENT CHIUDE I BATTENTI: IN ATTESA DI UNA NUOVA PRODUZIONE, RAIDUE RISPOLVERA “LA SIGNORA DEL WEST”


Ashton Kutcher in Due uomini e mezzo
DUE UOMINI E MEZZO 9: RAI2 RILANCIA LA SITCOM IN SECONDA SERATA


Due Uomini e Mezzo
AL VIA OGGI LA RAIDUE ALL-SERIES: ALIAS, CASALINGHE & CO. RIUSCIRANNO NELLA MISSIONE “IDENTITARIA”?


The Rookie - Nathan Fillion
The Rookie: Castle entra in Polizia

63 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

1. Daniele Pasquini ha scritto:

26 ottobre 2009 alle 22:41

Non credo ci sia molto altro da dire. Dal palinsesto sono spariti 90210 (ma credo sia conclusa la prima stagione) e One Tree Hill (che ha avuto sempre un certo seguito, anche perchè erede spirituale di Dawson’s Creek – oltre ad essere un teendrama piuttosto interessante).
Qui non si tratta di creare una rete “familiare e giovanile”, ma si tratta di creare una copia spudorata di Rai Uno.
E no, non ce n’è bisogno.
Rai4 non se lo può permettere di fare da ripiego in toto per i giovani, non ha lo stesso budget e la stessa diffusione a livello nazionale. E Freccero, per quanto genio, non può permettersi determinate spese.
Che brutta piega sta prendendo la Rai.



2. zia-assunta ha scritto:

26 ottobre 2009 alle 22:57

anche Rai2 sta peggiorando a vista d’occhio………………ormai tutte le serie le farà Rai4.



3. Mattia Buonocore ha scritto:

26 ottobre 2009 alle 23:03

@daniele pasquini, zia assunta come darvi torto. Io penso che Raidue debba essere una piccola Canale5, ma invece si avvia ad essere una piccola Raiuno.



4. betta ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 17:33

io sono contenta che mettano la signora del west, niente affatto over 40 (ho 20 anni). Lo vedevo sempre quando ero piccola e raiuno aveva interrotto la programmazione quindi non ho mai visto gli ultimi episodi. In quanto ai telefilm copiati da grandi serie quali dowson’s creek e beverly hills (quello vero!) è un bene che non vengano più trasmessi dato che erano semplicemente copiati e patetici.



5. cristina ha scritto:

28 ottobre 2009 alle 20:49

Son contenta che mettano la signora del west, meglio un telefilm dei salotti…e chiacchiere e se mettessero la signora in giallo sarei ancora più contenta….. e sono sotto i 40 quindi…….meglio un programma gradevole anche se datato che una tv piena di personaggi pseudo famosi che racconta i fatti propri …..



6. Jensen ha scritto:

1 novembre 2009 alle 21:20

mi pare un articolo molto di parte e molto pretestuoso: la signora del west è (anzi) l’unico telefilm insieme alla signora in giallo che ha fatto sempre ascolti sulla rai nel pomeriggio, guardati i dati auditel del passato. Se a te non piace è un’altro discorso, ma evita di sparare cose a sproposito (per non dire altro). Come vedi dai commenti, inoltre, piace molto anche ai giovani come me



7. Mattia Buonocore ha scritto:

1 novembre 2009 alle 22:40

@ Jensen io non contesto la bontà del prodotto, quanto il fatto che vada ad invecchiare la rete. Così come non dico che non possa piacere a dei giovani ma dico che dati alla mano il telefilm è stato sempre poco visto dai giovani, in Italia e in Usa.



8. Barbara ha scritto:

6 novembre 2009 alle 18:48

….”pubblico geriatrico”…. tua nonna! Tanto è in tema…. Ho 30anni, non sono affatto rimbambita, e questa serie tv mi è sempre piaciuta. Per cui meglio 1000 volte il dr. Queen di gente che racconta i fatti degli altri morbosamente interessata ai particolari piccanti, perchè credono che il “pubblico” chieda questo…. quale pubblico???? Come ha già scritto qualcuno se prima del “La signora del west” facessero “La signora in giallo” sarebbe ancora meglio!



9. Alessandra ha scritto:

7 novembre 2009 alle 00:57

Sono molto contenta che hanno scelto La signora del West,mi piace e a 30 non mi sento vecchia tanto da guardare questo telefilm,anzi spero che questa volta lo portino a termine e non lo interrompano come su rai1.è semplice da capire e a dei valori di fondo,amicizia,amore,rispetto per persone diverse per quell’epoca.



10. Lelo ha scritto:

12 novembre 2009 alle 15:18

Era da tempo che attendevo le repliche della signora del west! E’ un telefilm molto carino, sono d’accordo con Alessandra quando dice che è un telefilm con dei valori e anche con Barbara, molto meglio di chi racconta i fatti propri in TV…. e sinceramente.. non se ne può più!
Anchio ho 30 anni e non mi sento così vecchia perché guardo questo telefilm.
W la signora del West!!



11. martha ha scritto:

13 novembre 2009 alle 19:37

beh over 40 non direi proprio. Ho 18 anni e ho sempre visto la signora del west anche quando la mandavano in onda su rai uno. poi, si, mi sembra normale che mandano sempre le stesse trasmissioni come: one tree hill, beverly hills ecc… xkè ormai ai noi ragazzi ci piace vedere film dove il senso da capire non sia molto difficile visto che nn facciamo funzionare il cervello. La signora del west è un telefilm finalizzato a far conoscere cose che hanno determinato il nostro vivere di oggi,( ma purtroppo è stato inutile)e ki lo vede può confermare. Cmq sono contentissima che l’abbiano scelto. Spero che non lo bloccano per altre trasmissioni “facili”. marti:-)



12. bianca ha scritto:

18 novembre 2009 alle 19:47

Michaela è la vera Donna con la D maiuscola!!!
non ha paura, sfida le persone grette che non vedono più in là del loro naso, sfida la sua epoca, da la vita per la Giustizia, si sacrifica per la Verità delle cose, non si arrende, desidera il grande amore e lo trova, ma se un uomo la adula è civetta e si squaglia quanto basta, ama profondamente Sally ma desidera essere Libera e non schiacciata da un rapporto (come lui del resto) e infatti sono una bellissima coppia!! dio mio un telefilm che nonostante sia del 1993 e verta su temi che ci sembrano “antiquati” è in realtà estremamente attuale e godibile. molto più vero e sincero su ciò che è la vita di qualsiasi altro programma di mercificazione umana quale pomeriggio 5 o il grande fratello!!
e poi scusate…. avete mai visto un programma che inizia alle 16,10 e finisce alle 17,30 SENZA PUBBLICITA’????
ultimo barlume di decenza
se qualcuno ha le puntate registrate me lo faccia sapere!!!!
i love dr mike



13. paolo ha scritto:

20 novembre 2009 alle 07:06

Mi sembra un articolo molto fazioso. La signora del West è stato uno dei più grandi successi della americana CBS ed era molto tempo che non veniva trasmesso da nessuna rete. Mi sembra che i commenti precedenti,di ascoltatori ventenni,smentiscano il fatto che piaccia solo agli over 40 ! Ma anche se così fosse,con la grande varietà di programmi in onda,non vedrei nulla di male a dedicarne uno a questi ascoltatori ! A proposito, perchè non viene più riproposto Everwood ? C’è qualcuno che se lo ricorda e lo rivedrebbe volentieri ?



14. glorya ha scritto:

26 novembre 2009 alle 17:36

non sono del tutto d’accordo… io ho 23 anni e adoro riguardare la signora del west. apprezzo tantissimo questo telefilm.



15. Mattia Buonocore ha scritto:

26 novembre 2009 alle 18:26

@marta, paolo, glorya io non discuto che la serie possa piacere ai giovani, dico che la maggior parte di telespettatori di questa serie è (sono stati) over 40. Inoltre considero il telefilm molto diverso dal resto di quelli di Raidue.



16. adelaide ha scritto:

5 dicembre 2009 alle 22:23

Anch’io sono sotto i 40 e adoro il Dr. Mike. E’ una serie molto gradevole, senza eccessi. Michaela rappresenta tutte le donne che hanno lottato per affermarsi in un mondo di uomini. E poi mi fa piacere il suo atteggiamento positivo nei confronti dei nativi americai.
Per quanto riguarda i giovanissimi, farebbero bene a scoprire, o a riscoprire, anche attraverso questi telefilm i sani principi che aiutano a vovere meglio.



17. francesco ha scritto:

8 dicembre 2009 alle 16:22

menomale che fanno qualche cosa di serio.
scalo 76 una stronzata.
la signora del west un film pulito e che impara in positivo.



18. Giusy ha scritto:

10 dicembre 2009 alle 18:40

Sono felicissima di rivedere La signora del west in tv;lo vedevo da piccola e l’ho sempre adorato (ho solo 26 anni), è un telefilm ricco di valori,e cose vere e storia.Già L’America di una volta,verso lo sviluppo:Mi dispiace non essere mai riuscita a vedere tutte le serie.



19. alice ha scritto:

16 dicembre 2009 alle 15:54

finalmente hanno rincominciato la signora del west, prima facevano cose sfifose!



20. odette ha scritto:

28 dicembre 2009 alle 21:45

sono felicissima che è rincominciata LA SIGNORA DEL WEST!!!!!!un telefilm veramente bellissimo,spettacolare…mi appassiona sempre di più!!!!!



21. Eleonora ha scritto:

1 gennaio 2010 alle 18:08

Ho 31 anni (non rappresento il pubblico geriatrico di cui parla qualcuno)e sono proprio contenta che abbiamo deciso di trasmettere la “Signora del West”: è un telefilm appassionante che insegna oltre ad intrattenere. Pur trattando temi non sempre facili è adatto ad un pubblico di tutte le età. I dati di cui parli non dicono nulla, over 40 o no, era ora che le repliche di prodotti validi venissero riproposte anche in orari adatti non solo a pensionati (vd. la “Signora in Giallo” la mattina). Io personalmente la “Signora in Giallo” la metterei in prima serata, al posto del Grande Fratello!! E la “Signora del West” la Domenica Pomeriggio al posto di quell’orrore che va in onda su Canale 5!Che figata!



22. sara ha scritto:

12 gennaio 2010 alle 19:20

Non capisco proprio questi commenti inutili a proposito del telefilm “la signora del west”..”geriatrico..da vecchi..mah” belli invece quei programmi da imbecilli che ci sono ora come scalo76..perchè sarebbe questa una tv da giovani??secondo me è solo tv spazzatura..dove si litiga ecc..ho 23 anni e chi fa queste recensioni dovrebbe solo parlare per se invece di puntualizzare un concetto x tutti..



23. Phidia ha scritto:

19 gennaio 2010 alle 18:07

Un articolo davvero di parte e per niente veritiero. Ho 21 anni e ADORO La Signora del West, e come me tantissimi miei coeateni. Mio fratello ne ha 24, ed è MASCHIO perciò, e ama anche lui questo telefilm. E’ un telefilm che ha trattato nel corso delle sue 6 serie tutti i temi possibili ed immaginabili, e sempre importantissimi. Probabilmente sì, Rai 2 come palinsesto è sempre stato molto scarso, eppure negli ultimi tempi si sta riscattando a mio parere, proprio per la scelta dei programmi. Ma davvero, sul serio. Perchè mai dovrebbe essere meglio un telefilm insulso privo di trama, trito e ritrito come genere e povero di contenuti come One Three Hill – realmente l’hai paragonato a Dawson’s Creek? Qui i personaggi sono ragazzi comuni, quelli di OTH sono viziatelli, ricchi e stupidotti a dir la verità – di un telefilm come La Signora del West? In America LSW veniva seguito principalmente da donne di 40 anni ma PRINCIPALMENTE, NON SOLAMENTE.
Inoltre permettimi di dissentire sulla tua teoria della “tv dei giovani”.
Quale intendi realmente? Quella fatta di programmi – oddio chiamarli programmi mi sembra grosso – per gente cerebrolesa che ama la tv trash come Grande Fratello, Amici, fatta di telefilm privi di spessore come OTH?! QUESTA sarebbe la tv dei ragazzi? Bell’immagine davvero…
No, decisamente sono convinta che programmi di spessore o telefilm di spessore come LSW rendano la tv degna di essere vista e non telefilm come OTH. Se poi non ami tu personalmente La Signora del West è un altro conto. De gustibus, come si suol dire.
Ma non diciamo castronerie per favore.



24. Mattia Buonocore ha scritto:

19 gennaio 2010 alle 18:31

@Phidia sapessi quanti giovani amano, come tu ami La signora del West, Dawson’s creek e Oc… E tu che fai? Critichi aspramente le serie, come io ho fatto con la Signora del west, anzi no io nn ho criticato il telefilm ma la scelta di palinsesto.



25. Fogkeeper ha scritto:

20 gennaio 2010 alle 14:27

Io ho 25 anni, sono un maschio e mi piace tantissimo la Signora del West perchè trovo che parli dei valori in cui credo, l’onestà, l’amicizia, l’amore, secondo me è un raro esempio di televisione educativa, io lo fare guardare molto volentieri ai miei figli! Altro che Grande Fratello o peggio ancora Dawson’s Creek, dove la storia è continuamente incentrata su drammi e struggimenti morali e amorosi, ma per favore, la realtà è diversa. Io personalmente non conosco nessuno a cui siano mai capitate nemmeno il 10% delle disgrazie di cui si parla in DK. La Signora del West invece mi sembra un telefilm molto equilibrato, ha i suoi momenti drammatici ma ha anche momenti leggeri, e soprattutto, lo ribadisco, è educativo!



26. Francesca ha scritto:

21 gennaio 2010 alle 17:29

Davvero non capisco queste critiche negative! Pubblico over 40 un cavolo!! Io ho 22 anni e ogni pomeriggio aspetto le 16 per vedere La Signora del West. Bello ed educativo ma soprattutto portatore di valori sani, autentici e genuini, purtroppo oggi divenuti antichi e sorpassati. Probabilmente ecco il motivo di tutti questi commenti negativi, perchè nel moderno 2010 noi non ci ricordiamo più di cosa siano i valori. Gli unici che contino veramente nella vita.



27. amy ha scritto:

23 gennaio 2010 alle 14:42

sono strafelice delle repliche della signora del west, telefilm molto gradevole e anche educativo che cerca di spiegare come fosse la vita in quei territori e in quegli anni, con risvolti storici e attento alla situazione degli emarginati, grande storia d’amore, via michela e sally.



28. amy ha scritto:

23 gennaio 2010 alle 14:43

ovviamente volevo dire viva michela e sally, scusate



29. Phidia ha scritto:

23 gennaio 2010 alle 16:21

Mattia, se critichi la scelta del palinsesto critichi il suo contenuto. Il palinsesto che cosa è, se non una serie di programmi o telefilm o qualsivoglia prodotto mediatico? Si nota palesemente dal tuo scritto che poco sopporti LSW, e va bene, poichè è la tua opinione, ed ognuno la può pensare come vuole. Io non ho mai criticato i tuoi gusti personali, ed ho espresso la mia opinione su LSW o OTH, come hai fatto tu penso. Il mio criticare non era rivolto ai gusti personali ma alla tua scelta di dire, scusami tanto, stupidaggini. LSW non è seguita solo da 40enni o nonne d’Italia. Non hai definito così questo telefilm? Ed io, leggendolo, mi sono guardata allo specchio ed ho visto di non avere rughe nè acciacchi da 40 enni o da nonna. Tutto qui. La mia era un critica al tuo MODO di scrivere l’articolo e di esporre i fatti filtrati dalla tua personale opinione e non dalla realtà. Riconosco, assolutamente, che un articolo poichè sei tu a scriverlo avrà una valenza personale. Ma tu parli di dati alla mano, dati che saranno veritieri ma che riguardano gli l’america, qui siamo in Italia. Ed io sinceramente non sono d’accordo, proprio perchè i miei dati si basano su ciò che sento dai miei coetanei. Forse avresti potuto esporre il tutto in modo diferente, magari accennando al fatto che in America questa serie non era seguita da tanti giovani e poi continuando chiedendo conferma anche qui, chiedendo l’opinione dei lettori, magari con una domanda del tipo: “Secondo voi è così anche qui in Italia? I giovani non guardano questo telefilm?” Invece sei arrivato alle tue conclusioni affrettate, mi spiace ma è così.
Un saluto



30. Phidia ha scritto:

23 gennaio 2010 alle 16:32

Fogkeeper, DC forse tu non hai mai conosciuto persona a cui siano capitate situazioni come quelle dei personaggi di DC ma non credo che nè io nè tu siamo portatori di verità. Mi spiego. A ME è capitato di conoscere tantissime persone con questi problemi, che nient’altro sono se non problemi adolescenziali e di crescita. DC è un telefilm secondo me di buon gusto perchè è veritiero, ed i personaggi sono credibili. Sì, drammi esistenziali e tutto ciò che segue. Questo è quello che succede nella vita. OTH lo trovo penoso per due motivi semplici. E’ TRITO E RITRITO, i drammi adolescenziali li conosciamo già, da telefilm come Beverly Hills e DC, tutti questi telefilm come anche Vita segreta di una teenager americana sono pessimi perchè hanno temi già ampiamente trattati. Solo che vedi, in BH i ragazzi erano ricchi e viziatelli, ed effettivamente è degli anni 90 quindi è più probabile che i giovani di adesso non si riconoscano più in quei personaggi. DC invece tratta gli stessi argomenti ma con impostazione molto più veritiera essendoci personaggi anche poveri di tasca e con problemi più quotidiani, che ho visto affrontare personalmente da molti raagzzi che conosco. OTH non può trattare gli stessi argomenti di drammi esistenziali – e quando lo fa lo fa molto male – ci sono già altri telefilm che lo hanno già fatto. E’ è molto più simile a Beautiful, ecco perchè non mi piace. Genitori che si fanno a vicenda e figli che non sanno chi sia il loro reale padre o madre. Ma questa è una trama?! Questa è scelta mediatica perchè implica il poco utilizzo del cervello e quindi una trama povera di contenuti. E qui si torna alla signora del West, che invece di contenuto ne tratta, e molto impotanti. Ecco perchè ho criticato aspramente OTH.



31. claudia ha scritto:

25 gennaio 2010 alle 12:30

Finalmente al pomeriggio c’è la possibilità di rilassarsi e distrarsi davanti alla televisione, guardando i telefilm dell Signora del West che ti riportano alla semplicità, alla natura, e ad un ambiente pulito. Spero che continuino, perchè ormai vi sono solo più programmi che trattano pettegolezzi, volgarità ed oserei dire “demenziali” come il Grande Fratello!



32. Vittoria Francesca ha scritto:

1 febbraio 2010 alle 17:49

ho 21 anni e sono più che contenta di questa replica!
innanzitutto posso seguirla con molta più cognizione di causa di quando ero piccola, poi la storia mi piace (mi prende un sacco) e i temi delle puntate sono più attuali che mai! altro che il ridicolo riassunto stringato in coda all’articolo!
sapere che è in onda da ottobre mi consola riguardo la sicurezza della messa in onda anche della sesta… proprio durante la mia sospensione delle lezioni! e finalmente vedrò il finale =)
poi, almeno per quanto riguarda me, finita la prima serie di OC (non faccio differenze tra medieset e rai…) già non lo reggevo più, e ho sviluppato un’allergia verso tutta l’allegra carrellata successiva di OTH, gossip girl e quant’altro ho seguito tramite mia sorella! (sono tutti uguali e malgrado ledos di cattiveria riescono a essere buonisti! basta!!!)
infine… finalmente pago il canone rai per un moivo!!! ahaha!!!



33. Silvia ha scritto:

3 febbraio 2010 alle 11:30

Ho scoperto durante le festività natalizie la bellissima serie televisiva della SIGNORA DEL WEST.
Sono veramente grata a Rai Due per averla replicata e spero che la riproponga ancora in un orario magari più accessibile per chi lavora.
E’ una serie fatta molto bene, interessante ed avvincente non per niente ha vinto molti award e grammy.
Riguardo i telefilm ultima generazione ho tutta la serie di Streghe (le so a memoria); guardo anche molto volentieri Numbers e Shark ma non per questo disdegno o denigro una serie come la SIGNORA DEL WEST così ben fatta e gradevole e rilassante.
Speriamo che reti Rai, Mediaset e magari anche SKY la ripropongano nuovamente,il pubblico non mancherà di certo, piuttosto di rivedere sempre WALKER TEXAS RANGER ……
Grazie per la cortese attenzione.
Ciao
Silvia



34. wilma ha scritto:

4 febbraio 2010 alle 13:59

sono contentissima che trasmettano la signora del west..bellissimo..spero solo che trasmettano tutte le serie e che non lo tronchino come di solito succede..grazie rai 2–finalmente qualcosa di carino–pulito–educativo–e semplice–programma x tutti– wilma



35. gianluca ha scritto:

4 febbraio 2010 alle 15:21

è uno dei telefilm che vedo con piacere non finite mai di mandarlo grazie rai (è un epoca che mi ha sempre affascinato tanto ) grazie dr. mike



36. Flavia ha scritto:

5 febbraio 2010 alle 23:12

Ciao a tutti!

Io adoro la “Signora del West”! sicuramente molto meglio di tanti reality italiani che fanno veramente schifo. Scalo 76 era orrendo quel Alessandro rostagno è proprio bruttissimo. Visto lo squalido palinsesto di mediaset nel pomeriggio e anche la Rai non scherza con i programmi di classe C, la replica della signora del west é divertente e carinissima, seria e leggera quanto serve e di qualità.



37. alessia ha scritto:

6 febbraio 2010 alle 11:02

non esco di casa se non vedo prima la signora del west…mi piace tantissimo e non ho 40 anni..non se ne può più di film polizieschi , di show per niente istruttivi.di polemiche, se tutti vedessero questo telefilm forse imparerebbero molti avvenimenti storici che vengono menzionati…se non fosse per questo genere di film la televisione sarebbe solo piena di reality insignificanti…vedo la rai da quando fanno il Dottor Quinn, spero in futuro diano altre repliche.



38. La Fanciulla Del West ha scritto:

10 febbraio 2010 alle 20:06

Sono proprio contenta che tanta gente come me adora questo telefilm,io lo riguardo con piacere ogni volta che lo ritrasmettono,mi dispiace solo che non abbiano fatto una nuova serie. Ormai i programmi tv,che siano RAI o MEDIASET è INDIFFERENTE non si possono piu’ guardare,c’è solo gente insulsa che si “scanna” per avere ragione,cose c’è poi da commentare e ricommentare non lo capisco…
Spezzo una lancia anche a favore di Walker Texas Ranger,altgro telefilm che riguardo ogni anno senza stufarmi,come la Signora del West,tratta temi importnti e di grande valore,magari esistesse davvero nel mondo un tipo come Walker,la terra sarebbe un posto i gran lunga migliore.
P.s. ho 26 anni



39. Wally ha scritto:

14 febbraio 2010 alle 16:36

Meno male che la maggior parte delle persone non la pensa come te… Ho 28anni e sto riguardando con piacere tutte le puntate della Signora del West.

Sarebbe molto consigliabile che i giovani di oggi lo vedessero! Capirebbero che devono imparare a ringraziare di quello che hanno visto che nel geriatrico ‘800 si viveva o si moriva per un raffreddore…

Capirebbero anche cosa significa imparare a vivere veramente e a guadagnarsi cio che desiderano invece di pretenderlo… Te lo dice uno che ha fatto una scelta del genere 10anni fà, che viveva in una zona senza lavoro d’Italia e poteva farsi mantenere dai suoi ma ha scelto di farsi la valigia, partire e imparare a vivere invece di giocare tutto il giorno con la play o fare finta di studiare all’università…

Sono contento della scelta di Rai Due! Ogni tanto ne azzeccano una….



40. monica ha scritto:

17 febbraio 2010 alle 17:45

io amo la signiora dell west,vengo dalla Polonia,guardavamo questo film ogni domenica con tutta la famiglia._guardando michela mi sento come se fosse a casa mia con mia mamma.che peccato che le puntate sono finite!!!!!!!!!!



41. Sara Capizzi ha scritto:

19 febbraio 2010 alle 23:00

Evviva la signora dell west, Spero che venga trasmessa su RAI DUE fino alla fine. Grazie mille volte.



42. stellamarina ha scritto:

22 febbraio 2010 alle 19:47

Mi piacerebbe sapere chi ha scritto questo stupido articolo, ho di gran lunga meno di 40 anni e non sono una attempata nonna e casalinga.
La signora del west è un gran bel telefilm, insegna davvero qualcosa, altro che quei 4 sederi sculettanti che siamo costretti a guadare per molte ore al giorni in programmi inutile e poco impegnativi.
Viva la signora del west.. c’è ne fossero telefilm come questo.



43. erminia campana ha scritto:

23 febbraio 2010 alle 15:11

e’ vero che la tv sta peggiorando, ma fortunatamente ci sono programmi come “la signora del west” che alzano la media…. tra discussioni ripetitive, film senza sugo e noiosissime altre invenzioni delle varie emittenti almeno e’ tornato qualcosa che mette d’ accordo tutte le eta’ ed aiuta a guardare la vita con piu’ ottimismo.
piace a me che sono over 40 ma anche alle mie figlie e a tante ragazzine che sicuramente non hanno passato i 40…. e neanche i trenta! lo so perche’ lavoro coi ragazzi che sono stanchi di brutture in tv ed hanno bisogno di ritrovare un po’ di valori, di fiducia nella gente, di sentimento…. ormai questa parola fa quasi paura in un mondo tecnologico e freddo ma fortunatamente il mondo va avanti ancora grazie ai sentimenti, e se non vogliamo che prevarichino quelli negativi di cui sono tanto pieni i telegiornali ringraziamo questi programmi che ti lasciano con il cuore piu’ aperto. grazie percio’ a chi ha avuto il coragggio di riproporlo in tv e un saluto a tutti quelli che lo guardano!!1



44. fulvio ha scritto:

24 febbraio 2010 alle 20:04

vorrei daper dalla rai come mai dopo aver visto fino ad una settimana fa tutta la serie ,ora devo ricominciare a vedere tutto dall’inizio.se e’ finita e’ finita se no che senso ha ricominciare?



45. wilma ha scritto:

26 febbraio 2010 alle 20:41

VEDO CHE PUR ESSENDO FINITE LE PUNTATE DELLA SIG. DEL WEST LE STANNO RITRASMETTENDO..E NE SONO FELICE..NE HO PERSA QUALCUNA E RIVEDERLE MI FA MOLTO PIACERE..NON MI STANCANO ANCHE SE LE CONOSCO–ANZI MI RILASSANO–SPERIAMO LE RITRASMETTANO TUTTE–COMPRESI I DUE FILMS–UNO NE HO PERSO META’—GRAZIE E CONTINUATE —



46. Chicca ha scritto:

3 marzo 2010 alle 18:31

Sono proprio felice che abbiamo ripreso con gli episodi della Signora del West. I telefilm dell Signora del West ti riportano alla semplicità, alla natura e ad un ambiente moralmente sano e pulito. La Storia di una donna pioniera nel suo campo e che ha portato le sue conoscenze in zone dimenticate curando senza distinzione di colore della pelle. Sono valori che ormai si sono persi ed è giusto, anche se romanzato, riprenderli. Spero che continuino, perchè ormai vi sono solo più programmi spazzatura che trattano pettegolezzi, volgarità ed oserei dire “demenziali” come il Grande Fratello, l’Isola dei Famosi e telefilm che reputo futili e diseducativi. Io non sono vecchia e geriatrica come qualcuno ha scritto che guarda volentieri la Signora del West, ho 35 anni e sono felice di rivedere gli episodi che mi hanno entusiasmati quando ero ragazzina!
E’ un telefilm molto gradevole e anche educativo che cerca di spiegare come fosse la vita in quei territori e in quegli anni, con risvolti storici e attento alla situazione degli emarginati. L’unico mio rammarico è che non ci sia il confanetto di DVD in italiano delle varie serie. Magari visto l’audince si decideranno a pubblicarli.



47. possy ha scritto:

8 marzo 2010 alle 10:29

Condivido pienamente con il commento di Chicca! Spero che continuino con altri episodi.



48. Jane ha scritto:

10 marzo 2010 alle 10:06

ciao



49. Jane ha scritto:

10 marzo 2010 alle 10:23

Mi disguta profondamente vedere una persona che fa una legge assoluta e condivisa da tutti quello che è invece pensiero puramente soggettivo e isolato. Questo è il caso del signore che ha scritto l’articolo che doveva sicuramente parlare solo per lui senza farsi portavoce di tutti i giovani d’Italia.
Come faccia poi questo signore a definire il pubblico della signora del west “pubblico geriiatico” non lo so, non credo che questa affermazione sia frutto di una statistica ma fruto del suo singolare pensiero.
Mi disgustano anche le persone che non ammettono e accettano che ci possono essere gusti e idee diverse dalle loro.
I fatti reali e oggettivi sono che La Signora del West è uno dei telefilm più amati nella storia della televisione soprattutto in Italia,ha milioni di fans in tutto il mondo, moltissimi si sono battuti per provare a far proseguire la serie oltre la sesta stagione.
Mio parere persnale èche la Signora del west sia il telefilm più bello che abbia mai visto (e io sono un amante di telefilm e ne ho seguiti veramente molti). Gli attori i costumi l’atmosfera la storia l’ambiente sono tutti elementi che creano un qualcosa di magico che a parer mio non si è mai visto e non si vedrà in nessun altro telefilm.
La guardavo a 8 anni la guardo adesso che ne ho 21 e la riguarderò anche a 60 anni.



50. Mattia Buonocore ha scritto:

10 marzo 2010 alle 11:36

Francamente mi sono un pò stancato. Un dato a caso della Signora del West del 20 febbraio:Ascolti totali:1.163 Share pubblico totale:9.95 share15-64: 9.49 share15-34: 6.77 share over 55:12.52.
Dunque gli over 55 sono stati quasi il doppio dei 15-34-



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.