27
ottobre

RAITRE TIENE IN STAND BY I “TURISTI PER CASO” ROVERSI E BLADY

Turisti per caso (Patrizio Roversi e Susy Bladi)

Turisti per caso è una delle trasmissioni di Raitre più longeve ed apprezzate degli ultimi anni. Nata nel 1991, è oggi un autentico “marchio di fabbrica” che partendo dalla tv ha trovato spazio anche su riviste (oltre 150.000 copie vendute) e siti internet che mettono in contatto coloro che hanno voglia di visitare e scoprire il mondo, nei suoi luoghi più suggestivi e meno commerciali.

Al timone della trasmissione la coppia televisiva e, a fasi alterne, nella vita Patrizio Roversi e Syusy Blady, che fino al 2006 hanno girato in lungo e in largo il globo, spesso accompagnati da personaggi/amici famosi. Il programma, partito all’inizio come semplice “reportage” dei viaggi fatti dai due comici, con il tempo è diventato una versione più divertente di “SuperQuark”, nonchè una declinazione itinerante e avventuriera di “Casa Vianello”.

Nonostante il buon riscontro del pubblico e la formula ringiovanita di volta in volta, il format continua per il terzo anno consecutivo a rimanere nel “limbo” del palinsesto di Raitre ed è la stessa Blady a riferirlo, rammaricata, ad una lettrice di Tv Sorrisi e Canzoni.

Da anni continuiamo a mandare le nostre proposte a Raitre, da sempre nostra principale rete di riferimento, senza ricevere alcuna risposta. Non siamo neppure riusciti a darci una spiegazione plausibile, dal momento che l’ultima edizione di “Turisti per caso” era andata bene ed eravamo riusciti a trovare degli sponsor che coprivano tutti i costi. La nuova edizione avrebbe dovuto vederci turisti a piedi, attraverso i piccoli comuni d’Italia“.

Al momento quindi la trasmissione rimane in stand by (anche perchè gli ascolti di Raitre sono più che soddisfacenti), mentre Roversi e Blady continuano le loro avventure su Sky (canale 214, Yacht and Sail) con il programma “Viaggio nel Mediterraneo”. L’unica speranza di riportare nuovamente ”in auge” le avventure dei due simpatici esploratori, è il probabile “cambio di vertici” sulla terza rete Rai (i bookmakers danno come favorito Giovanni Minoli), nell’attesa, accontentiamoci di Giacobbo e del suo “Voyager“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Patrizio Roversi e Susy Blady
SLOW TOUR: BLADY E ROVERSI TORNANO IN TV. L’ITALIA IN CHIAVE GREEN SU RETE 4


michele-misseri-a-processo
Un Giorno in Pretura: il ritorno su Rai3 per il trentesimo anno


Gianni Morandi
Sognando Gianni Morandi: su Rai3 l’incontro del cantante con i fan affetti da sindrome di Down


Daria Bignardi.
Daria Bignardi a DM: “A Rai3 gli ascolti non sono la prima cosa. Molto soddisfatta del martedì con Bianca Berlinguer” (video)

6 Commenti dei lettori »

1. Paco8 ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 14:23

Peccato!!



2. Markos ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 15:07

Davvero peccato!! Mi fanno divertie moltissimo!! Speriamo che ritornino al più presto!



3. cheo ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 15:14

peccato veramente! bella, intelligente e godibilissima trasmissione, viaggi e ironia, speriamo nel ritorno



4. Peppe ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 15:29

un programma STUPENDO!!! :(



5. Luca ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 15:49

Chissà perchè questo programma carino lo hanno fatto sparire dal palinsesto.
Quest’anno è successo a Mi manda raitre, posso sperare in una nuova edizione il prossimo anno con il ritorno di Marrazzo?



6. Pasquale Orlando ha scritto:

27 ottobre 2009 alle 15:55

@luca: senza entrare nel merito della questione, vedo difficile un ritorno (immediato) di Marrazzo alla conduzione di un programma.
Per quanto riguarda “Turisti”, si!.. davvero un peccato che non vada in onda.. una trasmissione carina e con “un suo perchè”, come questa.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.