18
giugno

IL MOIGE PREMIA PER IL 2013-2014 BRACCIALETTI ROSSI, IL GARBO (INTRISO DI BIMBI MORTI!) DE IL SEGRETO E LO STILE (OMOLOGATO) DI MA COME TI VESTI?

Cerimonia consegna Conchiglie Moige 2013-2014

Le scelte del Moige resteranno per sempre incomprensibili ai più, ormai è chiaro. Dopo quelle discusse e discutibili  dello scorso anno anche le premiazioni avvenute ieri – martedì 17 giugno 2014 – presso la sala della Regina della Camera dei Deputati, per il Premio Conchiglia Moige 2013-2014, hanno il sapore dell’inatteso. O, per dirla meglio, dello sconcertante.

Il Moige premia Il Segreto, la telenovela “ammazza bambini”

Lungi da noi esprimere giudizi negativi su taluni programmi premiati, che per diverse ragioni si sono distinti e dunque imposti all’attenzione del pubblico a giusto titolo: ciò che invece riteniamo fuori luogo è la concessione della plateale approvazione del Moige – che non la manda a dire a nessuno, anzi boccia spesso chi non lo meriterebbe – a programmi quali Il Segreto o Ma come ti vesti?. Il primo, promosso “per il tono garbato con il quale ha raccontato, con lo stile della soap opera, la storia di un grande e travagliato amore“, è tutto sommato un racconto nel quale di segreto non ce n’è uno solo ma tanti; dove nessuno è chi crede o dice di essere; dove un neonato nato morto viene considerato un orrore, dove un altro viene soppresso nella culla e il piccolo protagonista Martin viene dato per morto a metà serie; dove in molte puntate assistiamo a visite ginecologiche in piena regola ad opera della protagonista Pepa.

Per il Moige in Ma come ti vesti? si utilizzano poche risorse

Il gioiello di Real Time condotto da Carla Gozzi ed Enzo Miccio, invece, è approvato “per aver insegnato a valorizzare il proprio aspetto fisico utilizzando poche risorse a disposizione, parlando più di stile che di moda“. Il programma, invece, è palesemente incentrato sull’omologazione di massa, dove le ospiti vengono spinte ad indossare alcuni capi perché così si fa e costrette ad abbandonarne altri nonostante a loro piacciano e le rispecchino. Quanto alle poche risorse a disposizione, poi, lo saprà il Moige che con i millecinquecento euro della carta di credito donata in ogni puntata alla cliente di turno, alla fine, si acquista un solo outfit completo visti i prezzi dei pezzi scelti?

Altra cosa è, sempre naturalmente in quest’ottica, l’aver inserito tra i “bidoncini” dell’annuale guida Un anno di zapping la serie di Italia 1 Hannibal, un prodotto per niente da buttar via che però il Moige ha (ed era prevedibile) ritenuto trash, secondo i propri criteri. Ma le scelte fatte, di cui trovate a seguire un riepilogo, vi sembrano davvero fatte “nell’ottica di una tv per tutta la famiglia“?

Conchiglie Moige 2013/2014 – Tutti i premiati

Ecco tutti i premiati con le Conchiglie 2013/2014, assegnate a 27 prodotti televisivi suddivisi in 8 fiction, 6 programmi di intrattenimento, 4 per ragazzi e 9 spot e consegnati da quattro nuclei familiari in rappresentanza dei 12 milioni di famiglie italiane:

Adriano Olivetti, la forza di un sogno
Anna Karenina
Braccialetti rossi
Non è mai troppo tardi
Downton Abbey 3
Il Segreto
L’oro di Scampia
Un Matrimonio
Boss in incognito
Ma come ti vesti?!
Masterpiece
Punti di vista: come mio padre
Sky Tg24
Tale e Quale Show
Divertinglese -magic wonderland
Gulp inchieste
Next tv
Il sogno di Brent
Spot biscotti Plasmon
Spot Edison
Spot Enel
Spot Kinder Colazione
Spot Nissan Note
Spot Reale Mutua Assicurazioni
Spot Polizia Postale e delle Comunicazioni
Spot Wind
Spot delle mele della Val di Non

Il trash secondo il Moige: tutti i “bidoncini” 2013/2014

Ecco invece i programmi più trash della stagione secondo il Moige:

Hannibal
Il peccato e la vergogna
La Cortigiana
Avanti un altro
Domenica live
Grande fratello 13
Pomeriggio 5
Uomini e donne
Geordie shore
Spot Fonzies
Spot Jamba – sfondo desktop cagnolini
Spot Jamba- Zalele



Articoli che potrebbero interessarti


Il Segreto
Il Segreto: Raimundo è vivo, ma Emilia denuncia donna Francisca per l’esplosione – Anticipazioni


Il Segreto
Il Segreto: il prime time si sposta al mercoledì – Anticipazioni


Il Segreto
Il Segreto: Hipolito vuole diventare vigile del fuoco e scalare l’Everest – Anticipazioni


Il Segreto
Il Segreto: Fe racconta di aver visto un mostro nel bosco – Anticipazioni

14 Commenti dei lettori »

1. faboulous ha scritto:

18 giugno 2014 alle 12:49

veramente era belen quella che spingeva a tutti i costi a un certo modello di donna,enzo e carla invece davano consigli su come l’abbigliamento potesse esaltare pregi o nascondere difetti



2. mugnezz ha scritto:

18 giugno 2014 alle 12:58

Buahahahahaha sti bigotti moralisti da 4 soldi del moige !!! Quando chiuderanno sta cavolo di associazione ???



3. MisterGrr ha scritto:

18 giugno 2014 alle 13:20

Va beh, al Moige bevono pesante



4. lordchaotic ha scritto:

18 giugno 2014 alle 13:40

il moige nuoce gravemente alla salute -.-’



5. Alessandro ha scritto:

18 giugno 2014 alle 13:41

Cioè tentano di far chiudere il torno di spade ( serie fantasy tra le meglio riuscite degli ultimi anni) ma “il segreto” va bene? Come ti vesti e un bel programma? Ma sopratutto TALE E QUALE SHOW? Ha già solo la tv per ultra 50enni e gradita al Moige, il resto e spazzatura. Per me chi dovrebbe chiudere e il Moige. E dite a sta gente che avanti un altro non è volgare ma usa “il linguaggio in funzione del programma”.



6. Giovanni ha scritto:

18 giugno 2014 alle 13:45

Mah, credo che non capirò mai le scelte del Moige. Per carità, deve assolutamente esistere qualcuno che tuteli i bambini, ma sarebbe meglio se questo qualcuno fosse abbastanza intelligente da guardare i programmi prima di criticarli. A mio parere, esistono programmi decisamente più educativi di Ma come ti vesti o Il segreto. Poi però facciano loro, se credono di essere nel giusto.



7. Alessandro ha scritto:

18 giugno 2014 alle 13:58

@Giovanni senza offesa ma a tutelare i bambini ci pensano i genitori, il Moige in questi anni ha solo chiuso, o tentato di far chiudere, programmi ottimi con la scusa che erano diseducativi, in realtà davanti fastidio a loro e pochi altri, e no, al Moige non guardano come si deve un programma prima di stroncarlo, lo stroncano e basta.



8. Giovanni ha scritto:

18 giugno 2014 alle 14:17

@Alessandro Sono assolutamente d’accordo che il Moige stia facendo un lavoro a dir poco pessimo. Tutto sommato secondo me i genitori da soli non bastano ad evitare che i bambini guardino programmi diseducativi, ma non perché sono degli imbecilli (qualcuno si, ma io sto parlando in termini generali). Serve quindi che una serie di persone esperte e competenti operi a colmare queste mancanze. Però, appunto, devono essere esperte e competenti, e sinceramente il Moige ci sta dimostrando l’esatto opposto. Credo che spesso ragionino per pregiudizi (parlo di programmi come Hannibal), senza neanche valutare se il programma sia effettivamente adatto o no alla visione dei minori. E questo nella migliore delle ipotesi, sia chiaro.



9. marcko ha scritto:

18 giugno 2014 alle 18:05

+hannibal
- moige



10. emanuele ha scritto:

18 giugno 2014 alle 19:01

Tutti i programmi della d Urso!



11. Michele87 ha scritto:

18 giugno 2014 alle 19:08

Io se fossi uno che lavorerebbe in televisione mi sentirei a dir poco offeso ed umiliato se un mio programma FOSSE APPREZZATO da quei nostalgici dell’Inquisizione riuniti sotto il nome di Moige (associazione cattolico-bigotta-oscurantista a cui dobbiamo l’imbruttimento delle fiction RAI da quindici anni a questa parte): SIGNIFICHEREBBE CHE AVREI SBAGLIATO TUTTO!!!!!!!!!



12. Carlotta ha scritto:

19 giugno 2014 alle 08:14

Credo che sia superficiale criticare il lavoro del moige senza senza neanche aver letto le schede realizzate da professionisti del settore e non da fanatici bigotti. Ognuno ha le sue preferenze ma non penso sia un errore ritenere bidoni il grande fratello, il peccato e la vergona e pomeriggio 5!!!!



13. Carlotta ha scritto:

19 giugno 2014 alle 08:20

Credo che sia superficiale criticare il lavoro del moige senza neanche aver letto le schede realizzate da professionisti del settore e non da fanatici bigotti. Ognuno ha le sue preferenze ma non penso sia un errore ritenere bidoni il grande fratello, il peccato e la vergona e pomeriggio 5!!!!



14. Nina ha scritto:

19 giugno 2014 alle 10:51

Michele: prendere il premio come bidoncino, quindi equivale ad una medaglia?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.