Ucraina



23
marzo

Eurovision Song Contest 2017: l’Ucraina vieta l’ingresso a Julia Samoilova. La Russia potrebbe partecipare “via satellite”

Julia Samoilova

Solo qualche giorno fa vi avevamo parlato della delicata vicenda con protagonista Julia Samoilova, la cantante scelta dalla Russia per partecipare all’Eurovision Song Contest 2017 (finale il 13 maggio). A causa di una questione diplomatica, il suo viaggio in Ucraina – Paese ospitante della kermesse in quanto vincitore della passata edizione – era a rischio. Ora i dubbi sono diventati realtà: le autorità di Kiev hanno infatti disposto il divieto di ingresso nello Stato per la concorrente russa.




15
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2016: VINCE JAMALA (UCRAINA). VIDEO DI “1944″

Jamala

L’Eurovision Song Contest 2016 ha il suo vincitore: Jamala trionfa con “1944”. Il contest musicale più seguito al mondo il prossimo anno volerà in Ucraina grazie ad un’artista che ha incantato il pubblico con un pezzo intenso e socialmente impegnato. “1944” infatti non è la classica canzone orecchiabile ed acchiappa voti che siamo abituati ad ascoltare sul palco dell’Eurovision, ma un vero e proprio inno politico.


27
aprile

DM LIVE24: 27 APRILE 2012. PRIME TIME USA IN CRISI, ELENA RUSSO VS LORENA BIANCHETTI, OLANDA VS UCRAINA PER SPOT TV, VENDUTA LA CASA DI CARRIE DI SEX AND THE CITY

Diario della Televisione Italiana del 27 aprile 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Prime Time USA in crisi

Giuseppe ha scritto alle 05:36

Il prime time negli USA è in crisi. In fuga è soprattutto l’audience dai 18 ai 49 anni, la fascia più importante per gli inserzionisti. Nelle quattro settimane dal 19 marzo al 15 aprile il fuggi-fuggi tra gli under 49 è stato tanto generalizzato quanto devastante: -20% la FOX, -3% la NBC, -8% la CBS e -21% l’ABC. Anche le tv via cavo hanno perso cumulativamente 409.000 spettatori in sole quattro settimane. Ovvero il 2% del totale. Come si spiega la crisi? Gli americani hanno cambiato il modo di guardare la tv. Invece di seguire gli show in diretta preferisce registrarli, guardandoseli con calma più tardi senza le interruzioni pubblicitarie. Il boom di servizi internet di video e show televisivi a richiesta come Netflix, iTunes e Hulu ha fatto il resto. Ma a mettere in fuga i telespettatori sono anche le scelte dei network che, senza preavviso, spesso modificano la programmazione alternando in onda vecchi e nuovi episodi delle serie tv. Passano anche settimane prima che la nuova puntata della serie tv preferita venga trasmessa. Tuttavia la tv resta il passatempo numero uno degli americani, che le dedicano in media 33 ore la settimana. (fonte Corriere della Sera)

  • Elena Russo VS Lorena Bianchetti

tinina ha scritto alle 11:08

“Mi ha voluto ridicolizzare”. E’ infuriata Elena Russo: la showgirl era stata invitata a “Italia sul Due”, condotto da Lorena Bianchetti, per parlare della Dieta Dunkan. La presentatrice l’ha però introdotta con un “Lei non la conosco, ma pare abbia fatto una dieta particolare” e naturalmente Elena non è per nulla felice: “Ma si – ha dichiarato ad “A” – ora invece voglio le scuse di Lorena Bianchetti”. Il nome della Russo era nelle ormai famose intercettazioni Saccà-Berlusconi: “Credo che lei sia poco professionale. Non voglio pensare che faccia questi calcoli”. La situazione poteva essere evitata (“Se non mi voleva non doveva invitarmi”) e lei avrebbe voluto rispondere con maggiore incisività: “E invece sono rimasta muta. Mannaggia a me”.

  • Venduta la casa di Sex and the City

Giuseppe ha scritto alle 11:23

Venduta a 9,85 milioni di dollari la casa di Carrie di Sex and the City. E’ il prezzo con cui è stata venduta la famosissima casa dove abitava Carrie Bradshaw (interpretata da Sarah Jessica Parker), protagonista e voce narrante della serie tv Sex and the City. Si tratta di una tipica casa a tre piani in mattoni rossi costruita nel 1866, con una superficie di 380 metri quadrati, dieci stanze e sei camini. L’abitazione si trova al 64 di Perry Street, nel cuore del West Village, una delle zone più chic di New York City. Non è ancora noto il nome dell’acquirente. (fonte VanityFair.it)

  • Olanda VS Ucraina per spot tv

Giuseppe ha scritto alle 16:56





24
ottobre

GRANDE FRATELLO PROIBITO: UCRAINA

Grande Fratello Hot Big Brother Ukraine 2

Grande Fratello Hot Big Brother Ukraine 2

Terza tappa nel tour del mondo meno conosciuto di Grande Fratello. Approdiamo in Ucraina, paese che solo quest’anno ha aperto le proprie porte al format di De Mol. Nonostante la poca esperienza nel settore, a Kiev dintorni si è rotto presto il ghiaccio dando dai primi giorni carta bianca ai reclusi.

La passione è scoppiata presto in casa e la fotogallery documenta solo alcuni dei momenti più hot ripresi dalle telecamere del Big Brother locale. Non solo docce al naturale, abitudine ormai diffusa senza malizia nei reality di tutto il pianeta, ma anche vere e propri rapporti sessuali vissuti alla luce della spia rossa.

Se Norvegia e Finlandia hanno sorpreso fino ad un certo punto il nostro orizzonte d’attesa, storicamente abituato all’avanguardia dirompente nei pressi dei fiordi, l’Ucraina invece stupisce, e anche tanto, con l’audacia di queste immagini che vi proponiamo. Nelle prossime puntate con il nostro reportage che vi porterà in altri paesi dell’ex Unione Sovietica vedremo come non sia un caso isolato di tv senza censure.


29
agosto

BIG BROTHER: UN MARCHIO ANCORA IN ESPANSIONE NONOSTANTE L’ETA’

Big Brother

Non c’è giorno dell’anno in cui almeno un paese al mondo non trasmetta Big Brother. Secondo Endemol il format è stato trasmesso nel 2010 in ben 81 nazioni. Dato impressionante, per certi versi inquietante e rivelatore della globalizzazione della creatività, della concentrazione delle risorse. Ma questo è. Mentre in Italia si prepara un’edizione ancora più lunga, nelle altre parti del mondo non si resta certo a guardare. Due grandi paesi europei come Germania e Regno Unito sono ad esempio nel pieno delle loro edizioni che, è importante segnalarlo, hanno sposato delle linee di programmazione molto meno conservatrici che in Italia.

In Big Brother Germany la formula spy game ha limato abbastanza l’effetto scandalistico, nonostante non siano mancati i colpi di teatro con rientri dei concorrenti e una fantasia nella prove che il nostro Gf non raggiungerà mai (concorrenti costretti a vivere come fossero nell’Ottocento, punizioni con sequestro di tutti i comfort, prove di resistenza e veglie notturne come nei reality di sopravvivenza). Buoni di conseguenza i risultati con un prolungamento della stagione e con la possibilità innovativa di televotare tramite il web con un sistema a crediti.

In Inghilterra prima della classica avventura nella casa per non famosi si è dato il via alla formula Celebrity Big Brother con una casa veramente splendida e l’arruolamento, ormai probabile, di personaggi illustri come Pamela Anderson. Una staffetta tra vip e nip che dimostra la vitalità del format a chi ne aveva decretato la morte qualche anno fa, già tra gli stessi inglesi. E adesso anche l’Ucraina, un’apertura storica dato che finora non aveva mai ospitato il programma. Lasciamo però alle parole di Marina Williams, CEO di Endemol per l’Europa Centro-Orientale il commento dell’evento:





20
novembre

MATRIOSKHI 2: LA TRATTA DELLE SCHIAVE DEL SESSO TRA EUROPA E ORIENTE

Matrioskhi 2 @ Davide Maggio .it

Girata tra Thailandia, Bulgaria, Belgio ed Ucraina e basata su fatti realmente accaduti, approda su FX la seconda stagione di Matrioskhi.

Ogni mercoledì a partire dal 3 dicembre alle 22.50, il canale 113 di Sky proporrà la serie belga che analizza gli ingenti traffici “commerciali” della prostituzione minorile tra estremo oriente, est europa e Belgio.

La serie racconta la storia dei trafficanti Ray Van Mechelen, interpretato da Peter Van den Begin, e Eddy Stoefs, portato sul set da Luk Wyns, che, dopo tre anni di prigione, vengono rilasciati e scoprono che il loro complice Jan Verplancke (Alex Daeseleire) è scappato con tutti i loro soldi a Pattaya, in Thailandia. Senza pensarci due volte, i due antieroi partono per l’isola ma invece del bottino, interamente speso da Jan, trovano quattro giovani locali pronte per essere vendute in Europa.