Torino



29
agosto

SORTEGGI EUROPA LEAGUE 2014/2015: ECCO TUTTI I GIRONI

Sorteggi Europa League

Europa League 2014/2015: i gironi

Sono stati sorteggiati a Montecarlo i gironi della prima fase dell’Europa League 2014/2015.  Ecco tutti gli accoppiamenti:

Gruppo A: Villareal (Spa) – Borussia Moenchengladbach (Ger) – Zurigo (Svi) – Apollon (Cip)

Gruppo B: Copenaghen (Dan) – Bruges (Bel) – Torino – HJK Helsinki (Fin)

Gruppo C: Tottenham (Ing) – Besiktas (Tur) – Partizan (Ser) – Asteras (Gre)

Gruppo D: Salisburgo (Aut) – Celtic (Sco) – Dinamo Zagabria (Cro) – Astra Giurgiu (Rom)

Gruppo E: Psv (Ola) – Panathinaikos (Gre) – Estoril (Por) – Dinamo Mosca (Rus)

Gruppo F:  Inter – Dnipro (Ucr) – St. Etienne (Fra) – Qarabag (Aze)

Gruppo G: Siviglia (Spa) – Standard (Bel) – Feyenoord (Ola) – Rijeka (Cro)

Gruppo H: Lilla (Fra) – Wolfsburg (Ger) – Everton (Ing) – Krasnodar (Rus)

Gruppo I: Napoli – Sparta Praga (R.Ce.) – Youn Boys (Svi) – Sl. Bratislava (Slk)

Gruppo J: Dinamo Kiev (Ucr) – Steaua (Rom) – Rio Ave (Por) – Aalborg (Dan)

Gruppo K: Fiorentina – Paok Salonicco (Gre) – Guingamp (Fra) – Dinamo Minsk (Bie)

Gruppo L: Metalist (Ucr) – Trabzonspor (Tur) – Legia (Pol) – Lokeren (Bel)




25
luglio

SFIDE – COME GIOSTRE MEDIEVALI: DAL DERBY JUVE-TORO ALL’ETERNA RIVALITA’ COPPI-BARTALI

Sfide, l'eterna rivalità tra Coppi e Bartali

Questa sera, su Rai 3 a partire dalle 23.40, nuovo appuntamento con Sfide, lo storico programma di Simona Ercolani. Nella scorsa puntata sono stati gli allenatori i protagonisti del racconto, in un viaggio tra soddisfazioni e delusioni di coloro che possiamo considerare dei veri maestri di vita. Stasera, invece, Sfide scende ancora di più in campo, per assaporare e far rivivere indimenticabili duelli e storie che hanno nel lieto fine un unico vero vincitore: lo sport. Ad introdurre la puntata sarà Edoardo Camurri.

C’è una data che non fa felici i tifosi della Juventus, mentre invece ancora gongolano al solo pensiero quelli del Torino: è il 14 ottobre 2001, allo stadio Delle Alpi si gioca il derby della Mole, una delle partite più avvincenti del nuovo millennio. I bianconeri, allenati dal futuro campione del mondo Marcello Lippi, sembrano dominare l’incontro e il tabellino, dopo appena 25 minuti di gioco, segna a loro favore un netto 3-0 (doppietta di Del Piero e gol di Tudor). Il secondo tempo, invece, scrive un’altra storia: Lucarelli, Ferrante e Maspero portano i granata sul 3-3. Stadio in delirio, quando ancora c’è il tempo per aggiudicarsi, da una parte e dall’altra, l’incontro. L’occasione è però tutta per la Juve, con un rigore allo scadere: sul dischetto va il cileno Salas, che calcia in malo modo e spara alta la palla del definitivo 4-3. Un pareggio che alle due squadre regalerà gli stessi punti ma differenti stati d’animo.

Quando si parla di duelli non si può non ricordare l’eterna sfida tra Gino Bartali e Fausto Coppi, intramontabili campioni di ciclismo. Per raccontare quella che è stata una delle rivalità sportive più accese di tutti i tempi, Sfide torna al 1949, quando gli occhi dell’Italia sportiva sono tutti puntati sul Tour de France, al quale i due azzurri approdano da numeri uno (alla fine sarà Coppi ad aggiudicarselo, già trionfatore nello stesso anno del Giro d’Italia). Simbolo di quella sana rivalità e di un’epoca intera è l’immagine che immortala i due al Tour de France di tre anni dopo, mentre si passano una bottiglietta d’acqua (nella foto in alto).


7
ottobre

DA OGGI 2 MILIONI E 400 MILA PIEMONTESI SONO ALL DIGITAL

Switch off Piemonte Occidentale (Torino e Cuneo)

Si concluderà entro oggi, dopo un calvario lungo due settimane, la transizione al digitale terrestre del Piemonte Occidentale. Lo switch off dei segnali analogici, iniziato lo scorso 24 settembre dalla provincia orientale di Cuneo, si concluderà tra oggi, domani e venerdì a Torino, a Cuneo e in altri 497 comuni delle due province.

La campagna di comunicazione per annunciare le novità alla popolazione è stata, più che in Sardegna, capillare coinvolgendo il ministero dello sviluppo economico in primis e successivamente le emittenti che hanno inserito nei loro programmi messaggi informativi ricordando, tra l’altro, l’essenziale numero verde.

Il bollente call center 800.022.000, attivo dal lunedi’ al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00, ha ricevuto nei giorni scorsi, circa 7.500 chiamate da parte dei cittadini, riguardanti nella maggior parte dei casi richieste di informazioni sulla copertura del segnale e di supporto nella sintonizzazione dei decoder e, in occasione dell’ultimo passo alla completa digitalizzazione, sarà attivo domani e giovedì per altre tre ore, dalle 8.00 alle 23.00. La Rai ha invece creato, nel Palazzo della Radio in via Verdi 31, uno sportello informativo sullo switch off, aperto dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17.





28
settembre

TRL ON TOUR FA TAPPA A TORINO PER FESTEGGIARE L’ARRIVO DEL DIGITALE

Trl on tour tappa Torino switch off con Canalis e Pastore

Se Mediaset ha preferito concentrare gli sforzi produttivi sullo switch over organizzando un grandioso evento lo scorso maggio, Mtv, la tv musicale per eccellenza, ha scelto il momento decisivo dello switch off per portare la carovana di  Trl on Tour nel capoluogo piemontese. Dal 24 settembre, infatti, a Torino e in tutto il Piemonte Occidentale si stanno gradualmente spegnendo, comune dopo comune, tutti i segnali analogici che lasciano spazio a quelli digitali.

Lo show, condotto dalla quasi signora Clooney Elisabetta Canalis e da  Carlo Pastore, è in onda da ieri, domenica 27 settembre, a giovedì 1 ottobre dalle ore 15.00 alle 16.00 da piazza Carlo Alberto, in pieno centro città. Ma non è la prima volta che Mtv tocca il suolo piemontese. Total Request Live, vero cult per milioni di ragazzini italiani, ha infatti già fatto tappa a Torino altre tre volte riscuotendo, come al solito, enorme successo.

Tra i primi ospiti ufficiali che hanno confermato la loro presenza troviamo Cinema Bizarre, l’ex amico della sanguinaria Valerio Scanu, i dARI, Eva Riccobono e Matteo Ceccarini ma probabilmente se ne aggiungeranno altri che vorranno dare il loro benvenuto alla televisione digitale e il loro arrivederci, o forse addio, a Trl.


16
settembre

DALLA VALLE D’AOSTA IL VIA AD UNA NUOVA STAGIONE DI SWITCH OFF: TOCCA A PIEMONTE OCCIDENTALE, TRENTINO ALTO ADIGE, LAZIO E CAMPANIA

Switch off Valle d’Aosta, Piemonte, Lazio, Campania, Trentino Alto Adige 

E’ iniziata lo scorso lunedì, 14 settembre, da Aosta e si concluderà a Napoli il prossimo 16 dicembre la lunga stagione degli switch off. Valle d’Aosta, Piemonte Occidentale, Trentino Alto Adige, Lazio e per ultima la Campania vedranno di settimana in settimana lo spegnimento dei segnali analogici in favore di quelli digitali.

Ad aprire le danze di questa stagione è stata la Valle d’Aosta che in poco più di una settimana, dal 14 settembre al 23, spegnerà i segnali analogici delle tv nazionali e delle poche tv locali che verranno sostituiti da multiplex digitali. Saranno tutelate anche le minoranze linguistiche: in seguito all’intervento, ad inizio estate, del Presidente della regione più piccola d’Italia che aveva portato alla ribalta il problema delle minoranze linguistiche che non si erano viste assegnare alcun multiplex, grazie all’intervento dell’Agcom, è stata garantita loro una frequenza e, nell’attesa che questa sia attivata, la tv di Stato ospiterà sul suo multiplex 1 le trasmissioni di France2 e di Tvs1.

Appena concluso lo switch off valdostano, dal 24 toccherà alle province piemontesi di Torino e Cuneo che entro il 9 ottobre concluderanno lo spegnimento. Anche in questa regione, come per la Valle d’Aosta, RaiDue e Rete4 sono già passate al digitale lo scorso maggio precedendo di qualche mese lo switch off.





15
maggio

GLI AMICI DI MARIA TORNANO A SFIDARSI: LIVE DA TORINO IL GRAN PREMIO DEL TALENTO

Gran Premio del Talento Amici di Maria De Filippi @ Davide Maggio .it

Un Gran Premio del Talento con la finalità di premiare uno fra i fuoriclasse usciti dalla scuola di Amici: sarà questo lo scopo dello speciale che Maria De Filippi condurrà in Piazza San Carlo a Torino, sabato 16 maggio 2009 alle 21:00. L’evento si inserisce nel quadro degli eventi programmati per la due giorni del “villaggio digitale“, allestito in occasione dello switch over nelle province di Torino, Cuneo, e in parte Asti, che vedranno spegnersi il segnale analogico a favore di quello digitale.

In questo nuovo appuntamento con la scuola della musica, sei cantanti e sei ballerini si sfideranno per eleggere un campione per ognuna delle due categorie di appartenenza. I due vincitori, uno per la categoria danza e uno per il canto, si affronteranno poi in una sfida finale che decreterà il vincitore assoluto di questo speciale, nel quale rivedremo alcuni volti storici del talent show. La squadra del canto sarà composta da: Giulia Ottonello (2°edizione), Antonino Spadaccino (4°edizione), Karima Ammar ( 6°edizione) e Alessandra Amoroso, Luca Napolitano e Valerio Scanu (8°edizione); Quella del ballo invece vedrà protagonisti: Anbeta Toromani (2°edizione), Leon Cino (3°edizione), Christo Martinez (6°edizione), Francesco Mariottini (7°edizione) e Alice Bellagamba e Adriano Bettinelli ( entrambi 8°edizione).

L’esito delle sfide sarà deciso tramite il giudizio di una commissione di giornalisti ed esperti composta da Daniel Ezralow e Mia Michaels, coreografi di fama internazionale, Giuseppe Carbone direttore del Teatro San Carlo di Napoli , i critici musicali Mario Luzzatto Fegiz, del Corriere della Sera, Luca Dondoni del quotidiano La Stampa e Paolo Giordano de Il Giornale, il presidente di Sony Bmg Rudy Zerbi, il presidente di Emi Italia Marco Alboni, il presidente di Universal Alessandro Massara e il Direttore Artistico Warner Music Italia Marcello Balestra. E chi non potrà essere fra il pubblico che assisterà allo show dal vivo può stare tranquillo, la sfida-evento di Torino sarà registrata e trasmessa su Canale 5 a data da destinarsi.


16
settembre

LA CHAMPIONS E’ IN HD SUL DIGITALE TERRESTRE RAI

Rai Test HD - Champions League @ davidemaggio.it

Guardare una partita di calcio è sempre bello ed emozionante. Soprattutto se la propria squadra del cuore gioca lontano da casa. Ma se le immagini sono di bassa qualità, l’emozione non è propriamente la stessa. La Rai lo sa bene e per questi motivi, per la terza volta in meno di un anno, porta l’alta definizione sui decoder digitali di molti italiani associandola al nostro sport nazionale: il calcio.

Dopo la trasmissione delle partite della Nazionale italiana ad Euro 2008 e di alcuni speciali in occasione delle Olimpiadi di Pechino, il 17 settembre il canale RaiTest HD trasmetterà nelle aree “sperimentali” di Roma, Milano, Torino, Sardegna e Valle d’Aosta, la partita di Champions League, Juventus – FC Zenit. Le trasmissioni avranno inizio intorno alle ore 20.45 in contemporanea con la trasmissione dell’incontro su RaiDue.

Ma non finisce qui. Saranno quasi certamente trasmessi in alta definizione sul Digitale Terrestre anche tutti gli altri incontri di Champions League di cui la Rai detiene i diritti per la trasmissione in chiaro in ambito terrestre.


28
dicembre

BASTA CON I “CAPODANNI” REGISTRATI

Capodanno Canale5 @ Davide Maggio .it

Ogni anno arriva puntuale la notizia della registrazione del capodanno di Canale5, numerosi giorni prima dell’evento che, con quel programma, si vorrebbe festeggiare.

E’ stato registrato al Palavela di Torino il veglione di capodanno a base di musica e pattinaggio che il 31 dicembre andra’ in onda su Canale 5. Presentato da Roberta Capua, in scaletta uno dopo l’ altro i campioni delle ultime Olimpiadi invernali. Dai russi Evgeny Pluschenko, straordinario sulle note di ‘Caruso’ cantate da Andrea Bocelli, ai neo campioni a cinque cerchi Tatiana Totmianina e Maxim Marinin, dalla coppia delle meraviglie Barbara Fusar Poli-Maurizio Margaglio fino a Carolina Kostner.

[Via Ansa]

Non riuscite a immaginare quanto mi dia fastidio l’idea di sapere che ci possano essere, proprio la notte di San Silvestro, dei telespettatori ignari di guardare un programma registrato parecchi giorni prima e che debbano, dunque, fare il rituale countdown con personaggi che potrebbero ben trovarsi in qualunque parte del globo fuorchè al Palavela di Torino, location scelta da Canale5 per lo show di San Silvestro.

Capisco che il rinchiudersi in uno studio televisivo piuttosto che prender parte ad un sontuoso veglione o ad un ricco cenone non sia così entusiasmante ma non è mica un obbligo (quanto meno per la tv commerciale) quello di dover fare compagnia a chi aspetta il primo dell’anno.

Soprattutto quando lo si fa al momento sbagliato!