TG La7



5
novembre

VICTOR VICTORIA E ARTICOLO 3 RISCHIANO LA CHIUSURA. COLPA DI MENTANA E SOTTILE?

Victoria Cabello, rischio chiusura per Victor Victoria e Articolotre

Clamoroso al Cibali: sembra, come anticipato da Marco Castoro su Italia Oggi, che il programma di punta della seconda serata de La7, Victor Victoria, rischi la chiusura anticipata. Nonostante qualche sporadico exploit, infatti, il programma condotto da Victoria Cabello, in questo scorcio di stagione, ha ottenuto risultati davvero deludenti. Persino l’approdo della cantante – personaggio Arisa sembra non aver fatto la differenza.

Secondo l’agente della conduttrice Beppe Caschetto la colpa, strano a dirlo, sarebbe della new-entry Enrico Mentana che avrebbe stravolto la liturgia e la convenzione degli orari ritardando l’inizio dell’appuntamento di La 7 con un’edizione in seconda serata del suo telegiornale. Qualcuno sosterrà che un piccolo gioiello della programmazione rischia di scomparire, qualcun altro malizioso dirà che la Cabello sia stata eccessivamente sovrastimata nelle ultime annate.

Come abbiamo già avuto modo di osservare, questa stagione verrà ricordata per l’atipico numero di insuccessi in seconda serata tra una Tv Mania chiusa immediatamente e un Chiambretti Night che ha dovuto adeguarsi ai cambiamenti di palinsesto salva – share.  E’ pur vero che il periodo non renda giustizia alla comicità: l’omicidio soap di Sarah Scazzi ha fagocitato tutte le altre proposte differenti riuscendo a risvegliare dallo stato comatoso persino appuntamenti catodici prima ignorati dai più. Ne sa bene Maria Luisa Busi che ha visto il suo Articolo 3 messo in seria difficoltà da un inaspettato exploit del Quarto Grado di Salvo Sottile. 




4
novembre

ASCOLTI TG SERALI OTTOBRE 2010: IL TG1 E’ SEMPRE LEADER MA PERDE 2,5 PUNTI IN UN ANNO. MENTANA SFIORA L’8%. IN CRESCITA I TG DELLE RETI MINORI

Augusto Minzolini con Silvio Berlusconi

Nel borsino dei tg serali di ottobre è il Tg5 a registrare il calo più netto rispetto a un anno fa: meno 3 punti percentuali (-2.97% per l’esattezza) per il notiziario di Mimun, visto in media da 5.429.000 spettatori con uno share pari al 22.08% (+0.98% vs settembre ‘10). Alle 20 cala anche il Tg1 (-2.45%), pur rimanendo leader incontrastato con 6.353.000 spettatori e il 25.86% (+0.37% vs settembre 2010).

Tra i tg delle 20  si conferma il Tg La7 diretto e condotto da Enrico Mentana: nel mese appena trascorso lo share registrato è pari al 7.98% con un audience di 1.964.000 spettatori (+5.76% vs ottobre ‘09). Rispetto a un anno fa cresce il numero di italiani desiderosi di essere informati durante l’ora di cena: tra le 20 e le 20:30 circa, in media seguono l’informazione di Rai1, Canale5 e La7 13.746.000 spettatori contro i 13.096.000 di un anno fa.

Mentre i notiziari delle reti ammiraglie perdono punti, crescono tutti i tg delle reti minori. Il Tg2 delle 20:30 sigla 2.693.000 spettatori e il 10.08% (+0.37% vs ottobre ‘09), mentre il Tg3 diretto da Bianca Berlinguer totalizza in media 2.578.000 spettatori con il 15.04% (+0.39%). In lieve flessione il Tg4 di Emilio Fede con 1.224.000 spettatori e il 7.09% (+0.75%). Studio Aperto delle 18.30 si attesta al 10.91%.


26
ottobre

TUTTI PAZZI PER MENTANA, IL TG5 DA’ FIDUCIA E IL TG3 CORRE AI RIPARI. SONDAGGI A CONFRONTO

Tg a confronto: Enrico Mentana

Non solo Grande Fratello e varietà. L’informazione televisiva tiene duro, vive e lotta insieme a noi. Per sapere cosa accade nel Paese gli italiani preferiscono ancora il piccolo schermo, seguono soprattutto il Tg5 e il Tg3 ed hanno un’attrazione fatale per le ’smitragliate’ serali di Enrico Mentana. E’ quanto emerge da un sondaggio diffuso ieri dall’Osservatorio sull’Informazione di Full Research che ha effettuato un’analisi su mille persone provenienti da varie zone d’Italia. Spulciando tra i dati si apprende che l’informazione dei tg soddisfa il 51,6 %  del campione, un dato in controtendenza rispetto ad alcune voci che ultimamente spacciano la credibilità dei notiziari tv come in caduta libera. E pure tra i giudizi negativi (41,3%), quelli fortemente critici rappresentano solo il 10,7%.

Quali sono i telegiornali preferiti dal pubblico? Secondo Full Reserach al primo posto ci sarebbe il Tg5 di Clemente Mimun (30,8%), seguito dal Tg3 e dal Tg La7 (rispettivamente 17,5% e 13,8%). Da segnalare, però, che la distanza tra il notiziario della terza rete Rai e quello diretto da Mentana si starebbe ‘pericolosamente’ accorciando. Non a caso Bianca Berlinguer ha chiesto e ottenuto di tornare condurre il suo tg, forse nel tentativo di allungare il passo sull’incremento di ascolti registrato da La7. Così da ieri sera la zarina della (ex) Telekabul è  in video come anchorman nell’edizione delle 19. Il Tg1 si posiziona al quarto posto (12,7%), medagli di cartone prima di Tg2, Studio Aperto e Tg4.

Che oggi il successo di un telegiornale sia in parte influenzato dall’appeal del conduttore lo confermano gli stessi dati di Full Research. Alla richiesta di indicare il proprio anchorman preferito, la maggiornaza ha fatto il nome di Enrico Mentana. Il suo stile, che fonde informazione e commenti col giusto equilibrio, ha ricevuto il 27,8% delle preferenze. Il dato è compatibile con quello, già analizzato, di gradimento della testata giornalistica, visto che a Mitraglietta seguono due volti femminili del Tg5 (Cristina Parodi con il 16,7% e Cesara Bonamici, 13,2%). Bianca Berlinguer sta all’ultimo posto (4,3%) ma ovviamente i dati non registrano quale effetto ha avuto il suo ritorno in conduzione.





8
ottobre

ASCOLTI TG SERALI SETTEMBRE: CON MENTANA IL TG LA7 CRESCE DEL 6%. IN CALO IL TG1 (-3%) E IL TG5 (-5%). CRESCE IL TG3 DELLA BERLINGUER (+1%)

Augusto Minzolini ed Enrico Mentana

L’arrivo di Enrico Mentana al Tg de La7 aveva già dato i suoi frutti durante l’estate, ma con il rinnovo del giornale e la conduzione dello stesso direttore niente è stato più come prima nell’informazione serale. Nel mese di settembre il Tg La7 delle 20 ha totalizzato una media di 1.794.000 spettatori con l’8.29% di share, quadruplicando i risultati di anno fa. L’infaticabile Mentana, da oltre un mese in video, ha alzato lo share dello 6.03% con più di 1,3 mln di spettatori.

Un vero e proprio boom che ha causato, ovviamente, un calo dei diretti concorrenti. Il Tg1 ha registrato una flessione del 3.36% mentre il Tg5 del 5%. E’ il giornale di Mimun a risentirne maggiormente (forse anche a causa di un Milionario fuori forma): nel mese appena trascorso è stato visto in media da 4.601.000 spettatori con il 21.10% di share. Nonostante il calo, il Tg di Minzolini rimane il leader assoluto con 5.545.000 spettatori e il 25.49%.

Calano le news serali dellle ammiraglie, ma anche quelle delle reti minori subiscono delle flessioni, tranne il Tg3 e le edizioni regionali. Il tg diretto da Bianca Berlinguer registra un +1.02% rispetto a settembre ‘09, raccogliendo 2.097.000 spettatori e il 15.40%, mentre il TgR sigla un +0.67% (media del 16.99%). In calo Studio Aperto delle 18.30 con 1.094.000 spettatori e il 10.69% di share, registrando un -1.71%. Lieve flessione anche per il Tg2 delle 20.30 mentre risulta stabile  il Tg4 delle 19.


8
ottobre

DM LIVE24: 8/10/2010. LA DALLA CHIESA SI SCUSA, LA SCIARELLI E’ ATTACCATA, JURMAN E’ IN DISACCORDO

Diario della Televisione Italiana dell'8 Ottobre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 11:32

A Forum, Rita dalla Chiesa dopo aver aperto la trasmissione cantando e battendo le mani su una canzone di Tiziano Ferro, una volta rientrata dopo la pubblicità e aver ricevuto numerose email di protesta, chiede scusa perchè forse non ha tenuto conto del momento di lutto per l’omicidio di Sarah Scazzi: ”Però a questo punto scandalizzatevi anche per quello che è andato in onda ieri sera: la spettacolarizzazione del dolore”.

  • Disaccordo

lauretta ha scritto alle 14:27

Luca Jurman dalle pagine di Diva e Donna: “Con Maria sono in atto cambiamenti forti, quindi ho accettato di tornare. Mi ero allontanato da Amici perchè non ero d’accordo con la discografia e la sua presenza nella formazione didattica degli studenti che si trovano coinvolti in una sorta di ‘gioco-mercato’ dettato dal business discografico”. Parlando di Xfactor: “Seguo tutto quello in cui c’è musica e talento. Non mi piace, però, il buonismo gratuito: se un ragazzo non ha cantato bene, difenderlo può essere nocivo. Il pubblico non è stupido. Sono in disaccordo con quello che vedo e sento”.

  • Attacchi

lauretta ha scritto alle 20:14

La Sciarelli al Tg La7 tenta di difendere Chi l’ha visto: “Attaccate pure la Sciarelli, ma vi prego, non attaccate il programma”.





7
ottobre

DM LIVE24: 7/10/2010

Diario della Televisione Italiana del 7 Ottobre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 12:46

A Forum stanno accadendo strani eventi misteriosi: prima un flash improvviso, poi lo scoppio di una lampadina…

  • Bislaccate quotidiane

Phaeton ha scritto alle 18:44

“Noi abbiamo tanti insersionisti pubblicitari, vuol dire che piaciamo al pubblico… e che devo fare, devo rimandare la pubblicità… pubblicitàààààààààààààààààà” (Barbara D’urso, Pomeriggio Cinque)

  • Un’edizione da dimenticare
MetaMorph ha scritto alle 15:02
 
Edizione da dimenticare oggi al TG La7 delle 13.30. Verso metà edizione viene lanciato un servizio sulla “riconciliazione” tra Bossi e Alemanno a tarallucci e vino (anzi, a polenta e coda alla vaccinara). Ma il servizio non parte. Si prova quindi con il maltempo in Liguria, ma nemmeno questo parte. La presentatrice, quindi, insieme alle “voci dall’alto”, decide di lanciare la pubblicità, anticipandola così rispetto alla collocazione consueta (normalmente è verso la fine del TG, con il rientro riservato solo agli “eventuali aggiornamenti”). E che qualche problema ci sia davvero lo testimoniano i ben cinque promo (“Le Invasioni Barbariche” venerdì, “Red Dust” giovedì, “Exit” stasera, “Niente di personale” domenica e “L’Infedele” lunedì… mancava solo il “programma di…” Victoria Cabello) inseriti alla fine del rullo pubblicitario. Il risultato? Al rientro il TG riparte regolarmente… la presentatrice denuncia “problemi tecnici al sistema”, e finisce per chiudere alle 14.07, con ben 7 minuti di sforo.

4
ottobre

LIFE, PARTE LA NUOVA RUBRICA DEL TG DI LA7. ALL’ORA DI PRANZO PANELLA E SOMMAJUOLO RACCONTANO LA VITA REALE

Life -La 7

Una rubrica di approfondimento giornalistico per la rete cenerentola delle generaliste, uno strumento in più per leggere e analizzare i temi d’attualità applicati alla vita quotidiana. Niente massimi sistemi, quindi, per lasciare spazio all’ economia domestica, ai problemi sociali, al tempo libero e al lavoro. Si chiamerà Life il nuovo magazine del tg di La7 condotto da Tiziana Panella e Armando Sommajuolo all’ora di pranzo. Il programma, al via quest’oggi 4 ottobre, andrà in onda tutti i giorni, da lunedì a domenica, dalle 12:30 alle 13:30. Sarà un racconto in diretta, con servizi, interviste, inchieste e con l’intervento di alcuni ospiti in studio.

La prima puntata di oggi affronterà il problema dei rifiuti a Napoli, che sta tornando d’attualità in questi giorni tra il disagio della popolazione locale e le responsabilità disattese della politica. Secondo l’approccio della nuova rubrica Life, il tema verrà approfondito dal punto di vista della gente comune. La trasmissione di oggi, parlerà anche della questione degli incentivi sulla rottamazione, con il contributo del dibattito in studio, altro elemento caratterizzante del programma.

La rubrica Life farà da nuovo traino al Tg La7 delle 13,30, una delle edizioni che il direttore della testata Enrico Mentana intende promuovere di più. ”Ho in programma di far nascere un magazine tra le 12,30 e le 13,30″ aveva proprio dichiarato lo stesso Mitraglietta qualche settimana fa, rivelando l’obiettivo di fidelizzare il più possibile i telespettatori e l’intenzione di progettare un programma di prime time condotto da lui (maggiori info qui). Il seguitissimo Tg La7 delle 20 condotto dallo stesso Mentana sarà invece trainato a partire da oggi dal telefilm The District.


15
settembre

ENRICO MENTANA PENSA A UN PROGRAMMA TUTTO SUO IN PRIME TIME. E ARRIVANO I COMPLIMENTI DI LE MONDE

Enrico Mentana

Aveva ragione Gad Lerner. Settimana scorsa, alla conferenza di presentazione del suo Infedele, aveva confidato: “Mentana è gasatissimo, secondo me alla conduzione del tg ve lo beccate fino a Natale“. Alla faccia. Chicco Mitraglia è letteralmente esaltato, gli ottimi ascolti del suo notiziario (stabile a quota 9% di share) lo stanno già facendo pensare in grande. Il giornalista, che nei giorni scorsi ha ricevuto le lodi del quotidiano francese Le Monde (“Il suo tg ridà libertà in Italia. Non fa propaganda, ma giornalismo“), vorrebbe far nascere un programma di approfondimento da lanciare in prima serata su La7.  

E’ in progetto un approfondimento. Quando tutto si sarà attestato penso a un mio programma di prime time” ha dichiarato Mentana all’agenzia Reuters. Il direttore starebbe perciò sognando una trasmissione giornalistica da condurre nel suo stile, un mix intelligente di notizie e commenti, che sta già riscuotendo l’apprezzamento nel pubblico. Per ora non si sa bene cosa stia frullando nella testa di Chicco, di certo il nuovo programma non sarà un anti-Matrix anche perchè andrà in onda in prime time, a differenza del talk di Canale5 che invece va in seconda serata. 

Mitraglietta non sta seduto sugli allori nemmeno per un secondo, anzi si dà da fare e avanza progetti ambiziosi a partire dal potenziamento di tutte le fasce. “ Ho in programma di far nascere un magazine tra le 12,30 e le 13,30” ha affermato Mentana, il quale ha poi aggiunto “Il mio obiettivo è di fidelizzare il più possibile i telespettatori. In questa fase di lancio devo condurre a ritmi alti“. E in effetti il direttore vede lungo, perchè dovrà evitare che il prodigioso “effetto Mentana” svanisca non appena il tg delle 20 sarà condotto da un altro giornalista.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,