Serie TV



7
giugno

CROSSING LINES: IN ANTEPRIMA MONDIALE SU RAI2 LA SERIE INTERNAZIONALE CON GABRIELLA PESSION

Crossing Lines

Rai 2 ha messo a segno un bel colpo per quest’estate: non solo una nuova serie in prima serata frutto di una coproduzione internazionale ma addirittura la possibilità di trasmetterla in anteprima mondiale il 14 giugno alle ore 21:00, mentre la NBC americana dovrà aspettare il 28 dello stesso mese per mandarla in onda.

La serie è Crossing Lines, dieci episodi da cinquanta minuti ciascuno per un totale di cinque prime serate, ideata da Edward Allen Bernero ed interpretata da un cast internazionale: l’icona Donald Sutherland per il Canada, William Fichtner per gli Stati Uniti, Marc Lavoine per la Francia, Richard Flood per l’Irlanda, Tom Wlashiha per la Germania mentre per l’Italia Gabriella Pession.

L’attrice in realtà nasce nel 1977 a Daytona Beach in Florida ma è nel nostro paese che inizia la carriera d’attrice e arriva al successo, interpretando alcune fiction molto popolari tra le quali Capri, Orgoglio e Il Capitano. Il suo ultimo impegno televisivo risale allo scorso anno quando ha interpretato il ruolo di Elena Chiaramonte in Cesare Mori – Il prefetto di Ferro, andata in onda su Rai 1 nel settembre 2012. In Crossing Lines la Pession sarà invece Eva Vittoria, una poliziotta dal carattere duro che proviene da una famiglia in odore di malavita e lavora sotto copertura.




30
maggio

SERIE TV 2013/2014, LE NOVITA’: ROBIN WILLIAMS RIACCENDE LA COMEDY DI CBS (TRAILER)

The Crazy Ones: Robin Williams e Sarah Michelle Gellar

Robin Williams e Sarah Michelle Gellar

CBS nonostante il calo generale degli ascolti, che ha colpito tutte le emittenti statunitensi, ha concluso l’anno solo con qualche livido. La cancellazione di gran parte delle “nuove proposte” (qui il resoconto di tutte le serie tv cancellate e rinnovate della stagione 2012 – 2013), però, ha reso necessario un ripensamento dell’anno che verrà. Grande spazio sarà dato al genere comedy. Il titolo che spicca è The Crazy Ones che potrà contare su una star di prima grandezza come Robin Williams. Tra i ritorni graditi anche quello di Buffy l’ammazzavampiri: l’attrice Sarah Michelle Gellar si riaffaccia in tv proprio in coppia con il premio Oscar per una serie che promette ascolti da capogiro. Comedy ma non solo, se siete curiosi di scoprire quali saranno le nuove serie tv targate CBS del 2013/2014 di seguito troverete un quadro riassuntivo.

THE CRAZY ONES

(Dal creatore di Ally McBeal e The Practice)

Plot: Il premio Oscar Robin Williams veste i panni di Simon Roberts, eclettico direttore di una potente agenzia pubblicitaria che vanta collaborazioni lavorative con i marchi più famosi in circolazione. A tenere sotto controllo le bizzarrie dell’ambiente lavorativo c’è Sydney Roberts (Sarah Michelle Gellar), direttore creativo nonché figlia di Simon, concentrata sul lavoro e sui suoi successi professionali al punto da mettere spesso in dubbio la sanità mentale del padre. Completano il cast, il copywriter Zach Cropper (James Wolk), il direttore artistico Andrew Kennedy (Hamish Linklate) e Lauren Slotsky (Amanda Setton), curatore editoriale.

Cast: Robin Williams (L’attimo Fuggente, Will Hunting – Genio Ribelle) è Simon; Sarah Michelle Gellar (Buffy l’ammazzavampiri, Ringer) è Sydney; James Wolk (Lone Star, Political Animals) è Zach; Hamish Linklater (La complicata vita di Christine, 42) è Andrew, Amanda Setton (Blue Bloods, The Mindy Project) è Lauren.


24
maggio

TV USA: ECCO TUTTI I TELEFILM CHIUSI NEL 2013

30 Rock

Mentre la televisione generalista italiana si prepara al consueto letargo estivo, le principali emittenti americane sono già al lavoro e hanno comunicato gli Upfronts 2013, per le serie tv che dal prossimo anno occuperanno i palinsesti. In questo post analizzeremo le conferme e le cancellazioni delle produzioni seriali dei canali ABC, The CW, FOX, NBC e CBS. Partiamo dall’ABC che, uscita malconcia dalla stagione ormai in dirittura d’arrivo, salva soltanto due nuove proposte di quest’anno (Nashville e The Neighbors) che entrano quindi di diritto nel cast delle serie già confermate; si tratta di Last Man Standing, Revenge, Suburgatory, Castle, The Middle, Modern Family, Once Upon A Time, Scandal, Grey’s Anatomy. Chiudono definitivamente Happy Endings, Don’t Trust The B in Apt 23, Red Widow, Last Resort, Zero Hour, Private Practice, Malibu Country, 666 Park Avenue, The Family Tools, Body Of Proof e How To Live With Your Parents.

Come già stabilito, Shonda Rhimes dice addio allo spin off di Grey’s, Private Practice: il medical drama che, dai 14 milioni della prima puntata, ha conosciuto un lento calo, non più ignorabile nell’ultima stagione. Nonostante gli autori abbiano concesso un finale ragionato, sembra che Addison Montgomery non sia riuscita nell’intento che l’aveva spinta a lasciare Seattle: ritrovare se stessa. Shonda si consola con la conferma di Grey’s Anatomy che ha concluso pochi giorni fa la sua nona stagione con la presunta morte di uno dei protagonisti storici e con Scandal, che ha mostrato una solida base di ascolti, con una media di 8.000.000 di telespettatori.

The CW mostra ancora una volta tutto il suo carattere: alle già riconfermate Hart of Dixie e Beauty & The Beast si aggiungono Arrow, Supernatural e The Vampire Diaries, The Carrie Diaries e Nikita. Quest’ultima serie però avrà una stagione ridotta così da dare alla storia un degno finale. Se da un lato Supernatural, confermato per la nona stagione, è ormai un cult affermato, un po’ sorprende la riconferma di The Carrie Diaries: il prequel di Sex and the City soffre del fantasma imponente di una serie che è diventata leggenda. Termina Gossip Girl, nonostante il fascino che personaggi come Dan, Serena, Chuck e Blair hanno alimentato nel pubblico di adolescenti, l’eccessiva frivolezza dei contenuti ha spento l’entusiasmo per una serie che, nella parte centrale, ha perso qualcosa per ritornare rinvigorita nelle ultime due stagioni, memorabili per alcuni, mai viste per altri.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,





20
maggio

TRUE BLOOD 6: NESSUNO VIVE PER SEMPRE. DAL 24 GIUGNO SU FOX

True Blood 6

La sesta stagione di True Blood, serie tv tra drama e horror che racconta la difficile convivenza tra umani e vampiri, è alle porte. Per la prima volta quasi in contemporanea con gli USA, il debutto è previsto per lunedì 24 giugno a partire dalle 22.45 su Fox (canale 111 di Sky), con una sola settimana di ritardo rispetto al lancio americano, fissato il 16 giugno prossimo. Sappiamo ancora poco del plot della nuova stagione ma ad infiammare il web è stata la pubblicazione della prima locandina ufficiale e del suo sottotitolo che recita: No one lives forever, ossia “Nessuno vive per sempre“. E’ bastato questo per mettere in moto una caccia al morto e preoccupare i fan, alla ricerca di indizi sul personaggio che dirà addio alla serie. Prima di scoprire quali sono i nomi papabili per la prematura dipartita, diamo uno sguardo alla trama e alle novità nel cast.

Bon Temps, la piccola cittadina fittizia della Louisiana dove è ambientata la serie, è scossa da una guerra che vede protagonista lo stato della Louisiana contro la comunità di vampiri: a quanto pare la convivenza tra umani e immortali è ancora da perfezionare, tanto che in questa sesta stagione, che promette ancora più sangue, sesso e azione, nessuno sembra essere al sicuro. Nonostante le voci, il primo trailer (che trovate in basso) conferma la presenza dei protagonisti storici: Sookie (il premio Oscar Anna Paquin), cameriera con poteri telepatici, ed Eric (Alexander Skarsgard), vampiro arrogante e misterioso nonché da sempre attratto da Sookie, devono fare i conti con il ritorno dalla morte di Bill (Stephen Moyer), primo amore di Sookie, che sul finale della quinta stagione è rinato dal suo stesso sangue più crudele, potente e malvagio. Confermati anche il lupo mannaro Alcide (Joe Manganiello), Pam, progenie di Eric, Lafayette (Nelsan Ellis), spacciatore di sangue vampiro, e Jason (Ryan Kwanten), il fratello di Sookie.

Nella sesta stagione di True Blood, la prima senza la firma del suo creatore Alan Ball, c’è anche spazio per new entry: già dal primo episodio, per l’occasione diretto da Stephen Moyer (Bill nella serie), faremo la conoscenza di Nicole; interpretato da Jurnee Smollett-Bell, si tratta di un series regular. Si aggiungono, inoltre, Arliss Howard e Rutger Hauer, nei panni dell’ancora misterioso Macklyn, del quale si sa soltanto che sarà legato ai fratelli Stackhouse.


17
maggio

L’ESTATE DI RAI 2: IN ARRIVO SQUADRA SPECIALE COBRA 11, COUNTDOWN, STRIKE BACK, BEAUTY AND THE BEAST E SUPERNATURAL

Beauty and the Beast

Mentre si avvicina l’estate e lo spettro delle repliche a profusione incombe sulla tv italiana, Rai 2 prepara la sua cinquina di telefilm in prima tv che andranno in onda a partire già dalla fine di maggio. Si inizia dalla sedicesima stagione di Squadra Speciale Cobra 11, i cui primi sei episodi sono stati trasmessi l’estate scorsa, prevista da martedì 28 maggio alle ore 21:00 con la messa in onda di due episodi in via straordinaria. Ritroveremo i due protagonisti, l’ispettore capo Semir Gerkhan (Erdogan Atalay) e l’ispettore Ben Jager (Tom Beck) in una clinica di riabilitazione in cui verranno ricoverati per curarsi dai postumi di una difficile operazione di polizia, proprio poco tempo dopo essere finiti sul “lettino” di uno psicologo per indagare la tendenza che li ha resi celebri: quella di distruggere le auto durante i rocamboleschi inseguimenti.

Dal 4 giugno andrà in onda un solo episodio del telefilm perché alle 21:45 toccherà alle indagini al rovescio (dalla soluzione alla presentazione del caso) della seconda stagione di Countdown, che riprende da dove era stata interrotta lo scorso settembre, ovvero dal terzo episodio. La serata del martedì verrà completata alle 22:50 già a partire dal 28 maggio con Strike Back, serie composta da tre stagioni brevi, 26 episodi totali da 45 minuti ciascuno, che racconta le vicende legate alla Sezione 20 dei Servizi Segreti, impegnata in tutti gli scenari di crisi mondiale. La prima serie è andata già in onda su FX mentre la seconda su Sky Uno.

Il mercoledì toccherà invece all’attesissima Beauty and the Beast che il 29 maggio aprirà alle 21:00 con ben tre episodi di fila mentre dalla settimana successiva si ridurrà a soli due per far spazio alle 22:40 alla settima serie di Supernatural, che racconterà ancora dei fratelli Sam e Dean Winchester (Jared Padalecki e Jensen Ackles), cacciatori di demoni.





8
maggio

TOP CRIME: LE PRIME TV DI HANNIBAL E MAJOR CRIMES NEL PALINSESTO DEL CANALE 39

Top Crime

Non è ancora nato ma su di esso Mediaset ripone già molte aspettative. Del resto i numeri sembrano parlare chiaro: il crime agli italiani piace e si presta perfettamente a “tematizzare” un canale. Parliamo di Top Crime, la risposta di Mediaset al Giallo targato Discovery, che dal prossimo 1° giugno debutterà al tasto n° 39 del telecomando (attualmente occupato da For you).

Il palinsesto comprende grandi classici e titoli di culto della più recente produzione internazionale anche in prima tv (dal poliziesco al giallo, dallo spy al giudiziario, senza tralasciare il thriller) e vede le serie trasmesse in doppio audio.  L’offerta di “Top Crime” si completa con una serata dedicata a cicli di film.

Vediamo allora nel dettaglio quali saranno le serie di Top Crime:

“Hannibal” | 1a tv | prime-time

La serie evento basata sui romanzi di Thomas Harris è l’appuntamento culto di Top Crime. Al centro dei 13 episodi di “Hannibal” (in onda negli Usa dallo scorso 4 aprile su Nbc, sceneggiatura di Bryan Fuller), le vicende del brillante profilatore dell’Fbi Will Graham (Hugh Dancy), affiancato dall’illustre ed ambiguo Dr. Hannibal Lecter (Mad Mikkelsen).

“Person of Interest” | prime-time

Dopo l’11 settembre l’intero Pianeta è sotto controllo. Una misteriosa macchina in grado di prevenire i crimini guida le gesta del miliardario ed esperto di computer Harold Finch (Michael Emerson) e quelle dell’ex agente della Cia John Reese (James Caviezel). Obiettivo della coppia: proteggere i buoni, eliminare i cattivi, salvarsi la pelle.

“Motive” | 1a tv | prime-time

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


19
aprile

TOP CRIME: ECCO IL NUOVO CANALE MEDIASET TINTO DI “GIALLO”

Top Crime

Fiocco “giallo” in casa Mediaset. Il prossimo primo giugno è pronto ad arrivare un nuovo canale tematico dal nome già abbastanza esaustivo: Top Crime. Si tratterà, infatti, di un canale free interamente dedicato al mondo del thriller e delle serie tv crime, un genere televisivo che può contare su una costante crescita degli affezionati, come dimostrano i successi di telefilm come CSI (nelle varie versioni a seconda della città in cui i crimini avvengono) o Criminal Minds.

L’obiettivo è quello di strizzare l’occhio alle donne al di sopra dei 34 anni, grazie alla messa in onda di serie americane come Law & Order Svu e Criminal Intent, Giudice Amy o Lie to me, e qualche produzione italiana come Ris. Top Crime dunque sarà indirizzato a un pubblico più adulto del gemello Premium Crime, canale all’interno del pacchetto a pagamento di Mediaset Premium.

E si presenta a tutti gli effetti come una risposta a Giallo, il canale al numero 38 del digitale terrestre, che, però, – salvo cambiamenti messi in atto dalla nuova proprietà Discovery – può contare su una library non irresistibile. Più ardua sembra invece essere la competizione nei confronti del canale SKY con il quale la nuova rete condivide metà del nome, Fox Crime, che, potendo contare anche sulle prime tv dei principali telefilm gialli, è uno dei canali di punta della tv satellitare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


4
aprile

DA VINCI’S DEMONS – SET IN GALLES PER LA SERIE SUL GIOVANE LEONARDO. GOYER: IN ITALIA E’ PIU’ COMPLESSO GIRARE

Da Vinci's Demons - Conferenza Stampa

Un evento. Il più grande genio che la storia abbia mai incontrato, raccontato in contemporanea in oltre 120 paesi del mondo grazie a una coproduzione internazionale (Fox International Channels, BBC WorldWide, Starz) tra le più ambiziose realizzate negli ultimi anni. Non una biografia, però: Da Vinci’s Demonsdal 22 aprile ogni lunedì alle 21.50 su Fox –  è un “fantasy storico” che ricostruisce, non senza immaginazione, gli anni giovanili di Leonardo Da Vinci, quelli di cui si hanno le minori testimonianze storiche.

“C’è un periodo della sua giovinezza, quello che va dai 28 ai 32 anni, di cui non si ha documentazione storica: c’è chi ritiene che all’epoca lavorasse per il sultano d’Egitto come ingegnere in Siria, costruendo macchine da guerra per l’Impero Ottomano (…) In realtà nessuno lo sa. Esistono versioni contrastanti in merito. E la nostra storia è ambientata proprio in quel periodo”

spiega il creatore David Goyer - già sceneggiatore della trilogia de Il Cavaliere Oscuro – che si è lanciato in questa mastodontica e complessa operazione. Intervenuto stamane alla conferenza stampa tenutasi a Palazzo Vecchio a Firenze, insieme al cast di attori, Goyer ha ammesso di non temere le critiche che potrebbero arrivare dal pubblico italiano per una rappresentazione storica non sempre fedele e non esente da scene di sesso e violenza.

“Sapevamo che certi aspetti sarebbero stati provocatori per gli italiani ma, se mi conoscete, le stesse controversie le ho avute per Batman e so già che le avremo per Superman (che presto porterà sul grande schermo, ndDM). Provocare è la mia natura“.

Allo stesso tempo, riguardo alla serie, aggiunge: