Serena Autieri



15
marzo

I concorrenti di Celebrity MasterChef 2

Concorrenti Celebrity Masterchef 2018

Concorrenti Celebrity Masterchef

Il menù della “cucina più famosa” del Belpaese sta per essere preparato. Archiviata la settima edizione di MasterChef, da stasera si rinnova l’appuntamento con Celebrity MasterChef, spin-off in salsa vip del noto cooking show di Sky Uno. Dodici nuovi personaggi sono pronti a darsi battaglia, a suon di manicaretti, al cospetto di Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich e Bruno Barbieri (non ci sarà la new entry di MasterChef Antonia Klugmann). Scopriamo chi sono.




4
febbraio

Sanremo 2018, Giuria degli Esperti: c’è anche Milly Carlucci

Milly Carlucci

Milly Carlucci

Anche al Festival di Sanremo 2018 il giudizio delle giurie sarà decisivo per la proclamazione dei vincitori, nelle due sezioni Campioni e Giovani. In particolare, dalla quarta serata del venerdì entrerà in gioco la Giuria degli Esperti, formata da otto volti e nomi piuttosto noti al pubblico italiano. Tra questi anche Milly Carlucci.


3
settembre

Camera Cafè: i nuovi episodi dal 4 settembre su Rai 2. Nel cast anche Serena Autieri, assenti Villa e Gabardini

Camera Cafè - Il nuovo mondo

Camera Cafè

In principio furono Luca e Paolo. Da settembre 2017, dopo cinque anni, torna Camera Cafè, la prima sketch-com italiana, fresca di trasloco su Rai 2. Gli episodi inediti della sesta stagione -che ha per sottotitolo Il nuovo mondo- andranno in onda dal lunedì al venerdì dal 4 settembre alle 21.00 e si aggiungeranno agli oltre 1600 già trasmessi, tra il 2003 e il 2012, su Italia 1. Protagonisti ancora una volta i due comici genovesi insieme ad una serie di personaggi storici e a numerose new entry.





19
dicembre

CAPODANNO 2014: CANALE 5 FESTEGGIA CON LA MUSICA DI MARCO MENGONI E MARIO BIONDI. CONDUCE SERENA AUTIERI

Serena autieri capodanno canale 5

Serena Autieri

Aggiornamento del 19 dicembre 2013 alle 12.08: Oltre a Marco Mengoni nel Capodanno in Musica di Canale 5, in diretta da Rimini, ci sarà anche Mario Biondi. A condurre la serata, invece, troveremo Serena Autieri, attualmente nelle sale con il film di Leonardo Pieraccioni, Un Fantastico Via Vai, con la partecipazione di Alvin.

Capodanno in Musica e in diretta su Canale 5

Articolo del 18 dicembre 2013 – Non sarà uno spettacolo confezionato ad hoc ma una buona notizia c’è: Canale 5 avrà finalmente un Capodanno in diretta. Dopo il mezzo flop di Capodanno Cinque, la rete ammiraglia Mediaset ha deciso di festeggiare i dodici mesi che verranno con il Capodanno in Musica di Marco Mengoni. La sera del 31 dicembre sarà trasmesso il concerto che il “Re matto” della canzone terrà dal Piazzale Federico Fellini di Rimini, location che – ironia della sorte – fino a qualche anno fa ospitava L’anno che verrà di Rai1 (ora migrato in Valle d’Aosta).

Le dichiarazioni di Marco Mengoni

La notizia, che era già nell’aria da qualche giorno, è stata ufficializzata dal profilo Facebook di Marco Mengoni qualche minuto fa:

“A fronte dello straordinario successo di questo ultimo anno, Mediaset ha proposto a Marco Mengoni di salutare insieme la fine del 2013 e l’arrivo del 2014. Marco sarà quindi il grande protagonista della diretta televisiva della notte di Capodanno in onda su Canale 5 da Rimini, e festeggerà sul palco con la sua musica l’ultima notte di questo anno particolarmente fortunato (…)”


22
settembre

ROMA FICTION FEST 2013: LA MADRINA E’ SERENA AUTIERI

Serena Autieri

Il Roma Fiction Fest 2013 è alle porte. Dal 28 settembre al 3 ottobre la Capitale ospiterà la manifestazione che dal 2007 celebra, festeggia e promuove la fiction televisiva, indiscusso baluardo della tv italiana.

Serena Autieri sarà la madrina del Roma Fiction Fest 2013

Per la settima edizione del Roma Fiction Fest la madrina prescelta è Serena Autieri, che raccoglie il testimone da Miriam Leone. E prima di loro a ricoprire il ruolo sono state Nancy Brilli, Elena Sofia Ricci, Anna Valle, Veronica Pivetti e Vanessa Incontrada. Per l’attrice napoletana dall’ugola d’oro si tratta di una soddisfazione personale.

“Sono molto felice di rappresentare l’industria della Fiction in questa manifestazione che ne promuove internazionalmente le qualità ed i contenuti. La fiction, se ben utilizzata, oltre ad avere un grande valore sociale e formativo ha anche un ruolo molto importante nel compendiare il cinema nell’industria dell’audiovisivo in cui la dimensione è determinante. Credo che la promozione e l’investimento nella fiction debbano esser visti come uno strumento di crescita e di orientamento per il pubblico e spero che questo sia sempre più tenuto in considerazione a favore di prodotti di qualità e di utilità sociale. Lunga vita al Fiction Fest!”





30
novembre

SERENA AUTIERI A DM: LA GRAVIDANZA E’ UNO STATO DI GRAZIA. DOPO TALE E QUALE SHOW PUNTO ALLA MUSICA

Serena Autieri

Talento e determinazione l’hanno portata dritta dritta alla vittoria, nella scorsa stagione, di uno dei programmi più entusiasmanti degli ultimi tempi, Tale e Quale Show. Ora Serena Autieri è tornata sul luogo del delitto per battersi nel torneo dei campioni – che stasera consuma la sua finale – ma con una marcia in più. L’attrice partenopea aspetta una bambina e, per questo motivo, è – come sottolinea lei stessa – in uno stato di grazia, che non le ha impedito di calcare nuovamente il palcoscenico di Rai1…

Sei tornata a Tale e Quale Show malgrado la gravidanza…

Sto meglio di prima, la gravidanza è uno stato di grazia, non è una malattia e, in assenza di complicanze, permette di condurre una vita normale. Ci sono donne, poi, che lavorano fino all’ottavo mese, facendo lavori meno creativi e divertenti del mio. Fino a quando posso, non smetterò di lavorare: cantare, tra l’altro, mi permette altresì di trasmettere energia positiva a me e mia figlia. Non ho avuto dubbi, dunque, nell’accettare la proposta anche perché, malgrado io l’abbia vinto, non ho mai pensato alla gara ma solo al divertimento.

Come mai avevi deciso di partecipare lo scorso anno visto che spesso gli attori snobbano un certo tipo di televisione?

In Italia questo format è più vicino al varietà che ad un talent; sostenere la tv italiana, in un momento in cui c’è bisogno di tornare ad uno stile vecchia maniera, mi ha entusiasmato. Inoltre si trattava di coniugare le mie due passioni: il canto e la recitazione. Mi sono fidata e affidata al talento di Carlo Conti avendo capito che era un programma che partiva con tutti i propositi per essere vincente.

Lady Gaga forse non l’avresti fatta ora col pancione…

Non sono così folle! Mi sono calata nei panni di personaggi più tranquilli, fisicamente parlando.

Ti sei affermata come attrice ma l’impressione è che ti piaccia lo spettacolo a tutto tondo…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


9
luglio

UNA VOCE PER PADRE PIO: MUSICA E SOLIDARIETÀ CON IVANA SPAGNA, PIERDAVIDE CARONE E ANNALISA SCARRONE.

Una voce per Padre Pio

Spenti i riflettori sui recenti Europei di Calcio, Rai1 si ritrova come di consueto a fare i conti con il desolante palinsesto estivo, nel quale spuntano come tradizione le immancabili serate musicali a scopo benefico. Dopo Con il cuore, lo spettacolo condotto da Carlo Conti lo scorso mese di giugno da Assisi, è la volta questa sera alle 21,20 di Una voce per Padre Pio. Giunta alla sua tredicesima edizione, la serata condotta da Massimo Giletti in onda dalla Piazza S.S. Annunziata di Pietrelcina, terra natale di Padre Pio, ricorderà con l’ausilio di testimonianze, filmati e dialoghi originali dell’epoca, la storia dell’uomo e del Santo, nei luoghi dove è nato e cresciuto.

Lo spettacolo, che vedrà alla conduzione anche Serena Autieri, ospiterà un nutrito gruppo di cantanti. Ivana Spagna, accompagnata dal coro di bambini africani “Rithme e sons d’Afrique” canterà Il Cerchio Della Vita, Pierdavide Carone proporrà l’ennesimo omaggio a Lucio Dalla interpretando Nanì, Annalisa Scarrone, altra rivelazione di Amici, canterà invece il brano Tra due minuti è primavera.

Il canto lirico sarà rappresentato da Cecilia Gasdia che proporrà la celeberrima Mamma. Direttamente da Ti lascio una canzone, le Tre.n.d. si esibiranno con Daniel Panetta, famoso tenore canadese, che poi duetterà con Desirè Capaldo sulle note de L’Ave Maria. Sempre dal baby talent di Antonella Clerici arriveranno gli ormai lanciatissimi tenori de Il Volo (Gianluca Ginoble, Piero Barone e Ignazio Boschetto) che eseguiranno Un amore così grande e O sole mio.


12
maggio

TALE E QUALE SHOW: VINCE SERENA AUTIERI. MA ANCHE CARLO CONTI

Serena Autieri in Lady Gaga

Serena Autieri in Lady Gaga

Serena Autieri vince la prima edizione di Tale e Quale Show: colei che ha osato imitare Lady Gaga con Bad Romance, suscitando clamore in rete, ha convinto anche ieri sera giuria e telespettatori con l’imitazione di Loretta Goggi, tanto che entrambi hanno deciso di premiarla e portarla alla vittoria del programma. Cantate e attrice napoletana, Serena non si può certo dire che non sia un’artista completa, che spazia dalla musica al teatro (ha lavorato con Garinei e Albertazzi), senza dimenticare il piccolo e il grande schermo. Nella finalissima a quattro al televoto, se l’è dovuta vedere con Enzo Decaro, Gabrielle Cirilli e Fausto Leali.

C’ è – però – anche un secondo vincitore ed è Carlo Conti, che si conferma un caposaldo della prima rete e pare tornerà dal prossimo autunno su Rai1 proprio con Tale e Quale Show, in sostituzione de I migliori anni, stoppati per alcuni mesi nel tentativo di rivitalizzarli dopo il declino dello scorso anno. Dopo l’inaspettato successo in Spagna, la gara delle imitazioni canore prodotta da Endemol è riuscita, un po’ a sorpresa, a oltrepassare il 21% di share su Rai1, superando il più blasonato e temibilissimo Zelig e ottenendo la fiducia della Direzione Intrattenimento dell’azienda pubblica intenzionatissima a farne uno dei suoi cavalli di battaglia.

La speranza è che per la seconda edizione si investa maggiormente nel prodotto, con un cast più variegato che possa accontentare lo zoccolo duro della prima rete e al tempo stesso attrarre anche il pubblico più giovane, e una giuria meno buonista e più ferrea nei giudizi, che stimoli un minimo di competizione tra i concorrenti rendendo quindi il programma più accattivante.