Pupo



29
aprile

PER PUPO NESSUNA CANZONISSIMA. IL CANTANTE SOSTITUITO ANCHE A REAZIONE A CATENA.

PupoE’ il giorno delle smentite per Pupo. Dopo il successo mediatico ottenuto al Festival di Sanremo le vie televisive per il cantante di Ponticino sembravano essere infinite. E invece, proprio l’ultima esperienza musicale ha portato il cantante a prendersi una pausa dalla televisione (deo gratias!) e di tornare a sentire il calore della gente con un tour di una ventina di date che lo terrà impegnato per gran parte dell’estate.

Per questo impegno e per scelte strategiche della Rai, come afferma Pupo in diretta su Radiouno nella sua trasmissione “Attenti a Pupo”, non condurrà Reazione a catena. Il quiz estivo, infatti, ripartirà – secondo i palinsesti Sipra – lunedì 7 giugno e dovrebbe vedere alla conduzione Pino Insegno, rimasto disoccupato dopo il flop di Insegnami a sognare e dopo aver visto sfumata la conduzione di Ciak Si canta.

Dopo due anni di successi nel preserale estivo, dunque, Pupo torna al suo primo amore, la musica. Ma ciò non vuol dire che parteciperà alla nuova edizione di Canzonissima come volevano alcuni rumors infondati (le solite scemate, insomma). A smentire le voci circolate in questi giorni è sempre il Pupo in persona: Chiaramente non condurrò Canzonissima non me l’hanno mai chiesto né ci ho mai pensato”. Niente conduzione, ma neppure nessuna partecipazione come cantante in gara.




10
aprile

DM LIVE24: 10 APRILE 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 12:44

Forum una ragazza si è fatta tatuare il logo del negozio dove lavora per poter guadagnare un pò di più e ora vuole levarlo a spese del datore di lavoro! Rita Dalla Chiesa: “io sono tanti anni che lavoro a Forum ma mica mi sono fatta tatuare il logo Mediaset addosso!”. E si, ci mancava solo quello!

  • Classifiche

mcooo ha scritto alle 16:13

Classifica settimanale dal 29/03/2010 al 04/04/2010
Album
1. Pierdavide Carone
2. Emma Marrone
3. Loredana Errore
Classifica settimanale dal 29/03/2010 al 04/04/2010
Top digital download
1. Emma Marrone- Calore
2. Pierdavide Carone- Di Notte
2. Loredana Errore- Ragazza occhi Cielo

Fonte: FIMI

  • Fare e disfare

lauretta ha scritto alle 18:48

Dal sito Dagospia: “(…) contrariamente ad un pettegolezzo riportato da me stesso in una intervista, sono felice di annunciare che non rifarò ‘Amici Libri’. Finalmente riprendo a tempo pieno la mia attività preferita e meglio apprezzata in paese: non scrivere! E baci. Aldo Busi“.

  • Averlo in mano

lauretta ha scritto alle 21:37

Ciak si Canta Pupo: “devo dire che Frizzi ce l’ha in mano già da un pò! Naturalmente intendevo la paletta!”.


20
marzo

DM LIVE24: 20 MARZO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Presentarsela!

lauretta ha scritto alle 12:40

Ciak si Canta stasera (ieri sera, ndDM) … anche il video di Italia Amore Mio! Praticamente se la cantano se la suonano e ora se la presentano pure!

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 12:46

Forum una signora del pubblico racconta che una sua amica fa collezione di ‘calchi’ dei suoi ex fidanzati! Ma chi frequentano queste persone?

  • ForumFolies: Rita la spiona

luigino ha scritto alle 14:15

Senise cerca di far tornare il lume della ragione nello studio di Forum e dice che sbirciare nella finestra è violazione della privacy. La Dalla Chiesa esclama: “ma stai scherzando?!”

  • Dentiere

lauretta ha scritto alle 17:26

Mauro Marin al padre in videocollegamento con Pomeriggio 5: “devi sistemarti i denti, senti come parli? E poi… un maglione un pò più colorito!”. E lui: “questo mi ha dato tua madre stamattina!”.





17
marzo

PUPO MINACCIATO: HAI LE ORE CONTATE, NANO MALEFICO.

Tempi duri per la monarchia e il suo seguito. L’inaspettato e contestatissimo successo conquistato da Pupo e il principe Emanuele Filiberto al suon di “Italia amore mio” comincia a prendere risvolti inquietanti. Il cantante ha rivelato su Radio1, nel suo programma “Attenti a Pupo”, di aver ricevuto minacce sul suo blog, prontamente censurate dalla moderazione, ma da lui raccolte in una lettera che ha voluto rendere nota:

“Hai le ore contate. Stiamo lavorando per te, per rovinarti, schifoso. Stiamo cercando le prove….e alcune le abbiamo già trovate. Quando saremo pronti faremo scoppiare il “bubbone” e tu sarai finito come uomo e come clown…”. [...] ”Ancora non ti vergogni, nano malefico…. – dice il testo integrale del messaggio arrivato a Pupo – Tu e quel bastardo del principe. Sei un morto di fame, che si è accontentato di qualche proprietà del principe e dei suoi soldi per farlo sfondare in tv. Vergognati, nano schifoso! La mattina, quando ti radi, ti guardi allo specchio? … Ripudia pubblicamente il principe e torna a comportarti correttamente…o saranno guai…Sprofonderai nel baratro dal quale provieni, tu e quel bastardo del principe….e appena puoi, rinuncia alla cittadinanza italiana, non sei degno di essere italiano!!!!!!! Non vediamo l’ora di colpirti a dovere…..Hai poco tempo ormai…”. 

Pupo ha scelto quindi di replicare pubblicamente in diretta radiofonica:

”Voglio rendere pubblico questo messaggio infamante perché non ho nulla da nascondere. Sono stato accusato di cose non vere. Sono una persona onesta e farò una denuncia contro ignoti per questo. Grazie ai filtri che abbiamo, il messaggio è nel mio blog, rimasto tra quelli in attesa di essere pubblicati”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


13
marzo

CIAK SI CANTA? TERRIFICANTE

C’era una volta un Principe che, in esilio forzato e costretto suo malgrado al duro lavoro bancario, decise di cantare al mondo e a Dio Rai, amore mio. C’era una volta un cantante che, con il suo gelato al cioccolato, gli porse amorevolmente la guancia e affermò “Ma dove vuoi andare… Ti annoi, va bene, balliamo!”. Mai proposta fu più fulminante per gli ignari telespettatori, rimasti chiaramente shockati dalla bravura danzante del ragazzo casa&chiesa, ora in grado di poter gridare al mondo e a Dio Fiorello, ci sono anch’io.

Emanuele Filiberto ha un grande merito: il coraggio di spacciarsi per ciò che non è, ossia un grande artista. Una bella faccia tosta che, grazie ad abili operazioni di marketing svolte (ovviamente) da altri, impazza immeritatamente sugli schermi Rai. E dopo la dura “gavetta a I Raccomandati” (gavetta?) il prode principino ha ottenuto la promozione a “conduttore” in quel di Ciak si Canta, roba che Corrado e Mike Bongiorno si sono rivoltati nella tomba al solo pensiero. Non ce ne vogliano il re e la regina, ma Filiberto risulta semplicemente imbarazzante: presenza scenica pari a zero, incapacità di gestirsi, di gestire il palcoscenico e i “tempi scenici” (con tutti gli annessi e connessi di uno studio televisivo) e, per giunta, manca di spontaneità (salverebbe capra e cavoli pur di leggere il gobbo), di simpatia e di autoironia. Da farci rimpiangere Eleonora Daniele – anche lei simpatica quanto un pelo incarnito – ed è tutto dire.

Ad aiutarlo in questa difficile missione che potrebbe culminare, poi ci spiegheranno per quali meriti, in un programma “tutto suo” a settembre, non poteva che esserci Pupo. All’anagrafe Enzo Ghinazzi, del “famoso” cantante non possiamo non sottolineare la solita delicatezza nel trattare gli ospiti e l’abilità nel trasformare qualsiasi programma nella puntata meno riuscita di Cantando Ballando. E come se non bastasse, a  fare da contorno a questa brodaglia insaporita la scenografia riciclata di Marco Calzavara.





12
marzo

ARIDAJE! EMANUELE FILIBERTO ANCHE COMMENTATORE PER I MONDIALI DI CALCIO. E A SETTEMBRE…

Dopo averlo visto a I Raccomandati come valletto, a Sanremo nelle vesti di cantante, a Ballando con moglie annessa e in attesa di vederlo a Ciak si Canta come co-conduttore (da questa sera, info qui), Emanuele Filiberto sembra pronto a volare in Sud Africa in occasione dei Mondiali di Calcio 2010, di cui ne sarebbe opinionista d’eccezione.

La malsana idea è venuta al direttore di RaiSport Eugenio De Paoli che, invece di “mettere le pezze” alla propria squadra sportiva (che da anni fa acqua da tutte le parti), preferisce renderla ancora meno preparata invitando personaggi dalla dubbia professionalità. A chi tocca nun se ‘ngrugna quindi: dopo l’imbarazzante Teo Teocoli toccherà ad Emanuele Filiberto dimostrare che la vecchia TGS è e rimarrà un ricordo lontano.

E se dopo i Mondiali ne avrete abbastanza, potete stare tranquilli. Possiamo infatti annunciarvi che, in barba a qualsiasi concetto di meritocrazia, il Principino potrebbe tornare in video a settembre, ovviamente a spese dei contribuenti, con un programma “tutto suo”, di cui ne sarebbe sia conduttore che (addirittura) autore. A meno che…


12
marzo

CIAK SI CANTA: AL VIA QUESTA SERA CON PUPO ED EMANUELE FILIBERTO. PER MAURO MAZZA LA SCELTA DEI CONDUTTORI E’ A TUTELA DI PINO INSEGNO

“La programmazione di Raiuno viene immaginata e decisa in base a nostre scelte, in base all’armonizzazione con il palinsesto Rai, in base a quello che presumiamo possa incontrare i favori del pubblico. Non viene mai condizionata dalla programmazione altrui. E questo è in premessa, vi risultano altrove spostamenti all’ultima ora? Cambi di giorno?”

Quale modo migliore per inaugurare la conferenza stampa di Ciak si Canta se non con una frecciatina alla concorrenza e, in particolar modo, al competitor targato Bonolis-Laurenti spostato dal sabato al venerdì? E’ un Mauro Mazza convinto quello che abbiamo visto alla presentazione della seconda edizione del varietà nostalgia targato LDM. Un Mauro Mazza che rivendica fortemente la scelta, “non dell’ultima ora ma delle ultime settimane”, della “coppia del momento” Pupo ed Emanuele Filiberto, il cui duplice successo non poteva non essere considerato dalla direzione di rete. Come non poteva non essere considerato il clamoroso flop di Pino Insegno, “professionista eccellente, persona adorabile e mio amico”, che Mazza intende tutelare in tutti i modi, essendo “d’ora in avanti nella squadra di RaiUno”, proponendolo nei prossimi mesi in altre trasmissioni (tra cui lo stesso Insegnami a sognare, “la cui idea originaria è assolutamente da preservare”, e – aggiungiamo noi – il quiz Reazione a Catena).

Non c’è due senza tre: al settimo piano di Viale Mazzini (a parte le perplessità di alcuni consiglieri) la speranza è che Pupo ed Emanuele Filiberto riescano nell’impresa di bissare il successo di Sanremo e de I Raccomandati portando a casa l’ennesimo “bottino” degli ascolti. Non sarà comunque una “sfida” semplice dal momento che, oltre alla forte concorrenza (“Questo non fa altro che motivare ancora di più la nostra conduzione e il nostro impegno. Io ormai sono abituato, ho sempre avuto delle gatte da pelare: dalla De Filippi a I Cesaroni” Pupo dixit), la coppia dovrà vedersela con il rischio sovraesposizione. Un rischio che comunque non preoccupa al momento gli “Stanlio e Ollio” del 2010, convinti che il pubblico sia ormai affezionato al “sincero rapporto d’amicizia instauratosi”.


5
marzo

CIAK, SI CANTA: SILURATO PINO INSEGNO, ARRIVANO VERGOGNOSAMENTE PUPO ED EMANUELE FILIBERTO

Pino Insegno non condurrà più Ciak si Canta. A pochi giorni dalla partenza, prevista per il 12 marzo, la dirigenza di RaiUno ha incredibilmente cambiato rotta optando per la chiacchieratissima coppia Pupo ed Emanuele Filiberto, relegando Miriam Leone al ruolo di giurata dello show.

Lungi dall’esser noti, i motivi di tale scelta sono semplicemente ipotizzabili e pare abbiano influito i bassi ascolti di Insegnami a sognare, varietà nostalgia condotto da Insegno che, a differenza de I migliori anni e dello stesso Ciak si Canta, non ha convinto il pubblico televisivo, letteralmente fuggito sulle altre reti. Nulla ha potuto, quindi, l’amicizia che lega Pino Insegno al direttore di RaiUno Mauro Mazza: l’ex comico de La Premiata Ditta, collezionato un nuovo flop, parte con il piede sbagliato in Rai. E pensare che Mazza sembrava avere piena fiducia nella coppia Pino Insegno-Miriam Leone, prontissima per entrare nei cuori degli italiani strizzando l’occhio alla ben più celebre accoppiata Raimondo Vianello-Sandra Mondaini.

Ma si sa, la concorrenza è dietro l’angolo e gli ascolti vanno sempre salvaguardati. Viene da chiedersi però quanto venga salvaguardata, con questa discutibile operazione, l’immagine della rete: non era mai successo infatti che un conduttore partisse con un nuova produzione ad una settimana dalla conclusione di un’altra da lui stessa condotta. E, a dir la verità, viene anche da chiedersi quali meriti abbia il duo (a parte l’abile operazione di marketing targata Sanremo) per vedersi affidata un’altra importante prima serata, considerando che I Raccomandati funziona più per demeriti altrui che per l’attualità del format o la freschezza della conduzione (al limite dell’imbarazzante).