Piero Angela



7
dicembre

SPECIALE SUPERQUARK: PIERO ANGELA SPIEGA L’ECONOMIA E LA CRISI IN PRIME TIME

Piero Angela Speciale Superquark

Un appuntamento in prime time per affrontare i temi caldi dell’economia, per parlare di spread e tassi di crescita in modo chiaro e divertente, senza i vincoli del dibattito politico quotidiano. Stasera il decano della divulgazione televisiva Piero Angela torna in onda con una chicca ispirata all’attualità: alle 21.10 il popolare giornalista presenterà su Rai1 uno Speciale di Superquark dedicato alle cause della crisi e alle possibilità di tornare a crescere.

Angela spiegherà le problematiche e le opportunità che si prospettano per il nostro Paese servendosi di animazioni, filmati e macchine sceniche. Così, nello Speciale di Superquark compariranno oggetti quotidiani come bilance, carriole, bidoni, orologi, mazzi di carta, mestoli, palloni e persino un bambino di 11 mesi e una mucca. In studio saranno presenti anche alcuni ospiti, tra cui il prof. Paolo Galluzzi, il Presidente della Corte di Appello di Torino Mario Barbuto, l’imprenditore anti-mafia Ivanohe Lo Bello, l’economista Stefano Molina, il saggista Roger Abravanel e il giornalista Federico Rampini.

L’itinerario del programma si articolerà in una specie di “gioco dell’oca” con 12 caselle, attraverso le quali sarà possibile osservare alcuni problemi annosi che affliggono il nostro Paese. L’Italia apparirà dunque come una macchina che ha notevoli guasti di funzionamento e che necessita di riparazioni mirate. Le bilance in studio, inoltre, mostreranno come il Pil nazionale tra il 2000 e il 2011 sia cresciuto solo dello 0,1%, mentre si è speso molto più di quello che si è incassato attraverso le tasse.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




9
agosto

SUPERQUARK: PIERO ANGELA NON CREDE AI MAYA, ECCO IL SEGRETO DEL SUO SUCCESSO

Piero Angela

La comunità scientifica rischia di impazzire. Esiste infatti un fenomeno che sembra sottrarsi alle leggi della natura, una sorta di prodigio che nemmeno gli studiosi più esperti riescono a spiegarsi: SuperQuark, il programma condotto da Piero Angela, non risente del peso del tempo e anzi, con il passare delle stagioni rinvigorisce sempre più. Dopo 30 anni di trasmissioni (esordì infatti nel 1981), l’approfondimento di Rai1 si conferma uno dei migliori spazi di divulgazione della tv italiana. A renderlo tale, un format di sana e robusta costituzione, che struttura ogni puntata come un viaggio alla scoperta di nuove conoscenze.

Il merito di tale risultato – che trova un riscontro positivo anche negli ascolti – va attribuito a Piero Angela e alla redazione del programma. SuperQuark, infatti, si distingue per la chiarezza e l’attualità dei contenuti, per l’appropriatezza del linguaggio, per la serietà con la quale vengono affrontati gli argomenti. Il ritmo incalzante mantiene alto l’interesse dello spettatore e scongiura il rischio di trasformare la puntata in una soporifera lezioncina di scienze naturali. C’è un altro dettaglio non trascurabile: in questi anni la trasmissione non ha ceduto all’ondata sensazionalistica che altri programmi concorrenti hanno invece cavalcato.

SuperQuark, insomma, non si è occupato di leggende esoteriche, cerchi nel grano, fantasmi e dischi volanti se non per fare chiarezza su tali argomenti con un approccio del tutto razionale. E la profezia dei Maya? Già nel 2010 il programma di Piero Angela aveva le idee ben chiare al riguardo. “Gli ideatori di questa storiella nel dicembre 2012 saranno molto più ricchi di oggi con tutti i diritti d’autore che riscuoteranno (…) L’apocalisse del 2012 è una balla!” veniva affermato in un servizio che smontava una ad una le dicerie catastrofiste che oggi tengono banco in tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


9
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (2-8/07/2012). PROMOSSI PIERO ANGELA E DR HOUSE. BOCCIATI FICO-BALOTELLI E “CANALE 5 EXTRA”

Dr House

10 a Piero Angela, trionfatore della settimana televisiva. Il giornalista ottantaquattrenne riesce a surclassare l’ambizioso Quinta Colonna con il suo inossidabile Superquark, programma rigoroso che peraltro fa a cazzotti con il modello cazzenger” adottato dagli show divulgativi di ultima generazione.

9Dr House. Dopo 8 anni di onorata carriera, l’atipico medical drama ha chiuso i battenti un pò in sordina ma, al di là dei freddi numeri e di un finale a tratti deludente, possiamo affermare a gran voce che il cinico Gregory House rimarrà nella storia della televisione.

8 a Matthew Weiner. La mente di Mad Men, intervistata da Il Giornale, fa luce con arguzia sul successo della serie cult – coraggiosamente programmata da Rai4 in daytime - dimostrando acume e competenza.

7 ai palinsesti La7 per l’autunno 2012. L’emittente terzopolista si prepara alla nuova stagione puntando sulle new entry Michele Santoro (anche se i clamori sarebbero stati maggiori un anno fa), Teresa Mannino, Cristina Parodi e sul fuoriclasse Maurizio Crozza. Se l’obiettivo è quello di consolidare i risultati fin qui ottenuti è facile che sarà raggiunto senza troppa fatica. Per avvicinarsi alle generaliste, invece, manca ancora il tocco di nazionalpopolare.

6 allo scambio di diritti tra Sky e Mediaset Premium. Tutto è bene quel che finisce bene.





5
luglio

SUPERQUARK: PIERO ANGELA TORNA ALLA GUIDA DEL MAGAZINE SCIENTIFICO

Piero Angela

Mai ritorno fu più azzeccato. Poche ore dopo l’annuncio al mondo della scoperta del bosone di Higgs l’ammiraglia del servizio pubblico sfodera il suo migliore arsenale scientifico, affidato ancora una volta al volto della cultura di Rai1, Piero Angela. Parte stasera in prima serata infatti il nuovo ciclo estivo di Superquark, che terrà compagnia ai telespettatori per dieci giovedi.

Pregio assoluto di questi appuntamenti sarà la possibilità di vedere sui nostri schermi i sei documentari della serie della BBC Frozen Planet, costati alla produzione inglese ben quattro anni di riprese con il lavoro costante di studiosi ed esperti. Ulteriori vanti saranno i materiali realizzati da Nicolas Hulat sull’Islanda e sui mondi di cristallo di Ushuaia.

La prima puntata, oltre ad un documentario sulle distese dell’Artico e dell’Antartico, ci porterà all’interno dei segreti del Vittoriano, alla scoperta degli aspetti meno noti di questo monumento così rappresentativo nell’immaginario patriottico. Un’altra tappa del viaggio in compagnia di Angela sarà Las Vegas, per capire meglio la morfologia di questa città e del territorio che la circonda.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


16
giugno

SUPERQUARK: PIERO ANGELA SU RAI1 CON UN NUOVO CICLO DI PUNTATE

Piero Angela

Piero Angela

Arriva l’estate, le generaliste vanno in vacanza ma rimane immancabile l’appuntamento fuori garanzia con lo storico programma di divulgazione scientifica di Rai1 targato Piero e Alberto Angela: Superquark. Nato nel 1995 dalle ceneri di Quark, il programma dedicato alla scienza, da ben 30 anni in onda, rimane un caposaldo della programmazione dell’azienda pubblica nonostante la forte concorrenza delle tv tematiche su Sky e Premium.

Squadra che vince non si cambia, ed infatti la struttura del programma rimarrà invariata anche in questa nuova edizione, in onda a partire da stasera e fino al 1° settembre, con la presenza in studio, a rotazione al fianco di Piero Angela, di vari esperti tra i quali il Professore La Vecchia, epidemiologo dell’Istituto Negri, il paleontologo Marco Avanzini, il Professore Franceschi, studioso dei pluticentenari, il fisico Paco Lanciano e il Professore Carlo Someda, esperto di brevetti.

Non mancheranno le rubriche storiche tra cui quella sull’alimentazione che, dopo la scomparsa del Professor Cannella, verrà curata dalla sua collaboratrice Dottoressa Bernardi; mentre il Professor Mainardi ci illustrerà il mondo animale. In esterna troveremo invece Alberto Angela, già avviato nella conduzione in solitaria, che ci mostrerà le meraviglie del Belpaese, avvalendosi della ricostruzione virtuale.





22
dicembre

STRENNE NATALIZIE: RAI E MEDIASET SERVONO IL GRAN MENU’ DELLE FESTIVITA’ 2010-2011

La bella addormentata nel bosco

Non c’è Natale senza strenne. Tradizionali come il pandoro e i frittelli, concerti, veglioni e film natalizi condiscono come ogni anno, il menù “catodico” delle festività. Tra classici, fiabe, show e tanta musica, il palinsesto festivo 2010 – 2011 regala a quei telespettatori che non rinunciano alla tv neppure durante le feste, non solo repliche ma anche tante gustose novità.

La vigilia di Natale prevede il consueto appuntamento con il Concerto di Natale su Raidue, condotto per il terzo anno consecutivo da Mara Venier. Tra i partecipanti Gigi D’alessio, Mario Biondi, Max Gazzè in duetto con la star maltese Ira Losco e Antonella Ruggiero. A completare il ricco cast, i  ragazzi maltesi di Voices. Su Raiuno invece Fabrizio Frizzi con il suo Soliti Ignoti – Speciale Natale farà da traino alla Santa Messa in onda alle 21.55. Come ogni anno, immancabile su Raitre l’appuntamento con il Festival del Circo di Montecarlo condotto da Cristina Chiabotto e giunto alla sua 34° edizione. Sulle reti Mediaset invece a farla da padroni nella notte della vigilia, saranno i film: Canale5 trasmetterà Mrs Miracle – Una Tata magica, su Italia1 andrà in onda Una poltrona per due, mentre Rete4 riproporrà il più classico dei classici, Il piccolo Lord.

La notte di San Silvestro su Canale5 un’inedita Barbara d’Urso versione ballerina, accompagnata dal maestro di ballo Samuel Peron festeggerà con Capodanno 5 la fine dell’anno, ripercorrendo gli eventi più importanti del decennio. Maria Carmela, però, dovrà vedersela con Mara Venier e Pino Insegno, che su Raiuno traghetteranno i telespettatori verso il nuovo anno con L’Anno che Verrà. Fra gli ospiti della serata i Pooh, Loredana Bertè, Patty Pravo, Noemi e Nevruz. Su Raitre, invece, si brinderà ancora una volta con il Festival del Circo di Montecarlo.


4
agosto

ASCOLTI TV D’ESTATE: LA NATURA TIRA CON SUPERQUARK (20.8%) E WILD (13.1%)

La Cicogna di Italia1 in Wild - Oltrenatura

In questa pazza estate tra temperature africane, acquazzoni improvvisi e vacanze flash, c’è un genere televisivo che sembra essere rinato. Il documentario, la divulgazione, la natura piacciono ancora ai telespettatori italiani. Basta passare in rassegna gli ascolti dei programmi in onda in queste settimane per arrivare ad affermare che fare cultura (o almeno provare ad avvicinarsi) è possibile, anche in prima serata. Le reti che stanno proponendo documentari, informazione scientifica e viaggi in giro per il mondo stanno raccogliendo buoni frutti. 

Nel dettaglio, su tutti, possiamo notare l’exploit di Superquark in onda il giovedì sera su Rai1. Il programma di Piero Angela  registra una media di 3.881.000 spettatori e il 20.82% di share superando nettamente la concorrenza e risultando così una delle offerte estive più seguite in assoluto. Se gli ascolti sono certamente buoni ma non eccezionali, abbiamo parlato di exploit poichè nell’edizione 2009 lo share era attorno al 16%. Si registrano quindi oltre quattro punti percentuali in più per gli approfondimenti scientifici e i documentari naturalistici di Rai1. Superare il 20% parlando di scienza, salute e archeologia non è cosa facile. 

Le cose vanno benissimo anche per Italia1 con Wild – Oltrenatura (lunedì sera ore 21.10), anche se in questo caso la natura è condita in salsa selvaggia con filmati da tutto il mondo. I risultati sono davvero buoni: nelle cinque puntate andate in onda fin’ora il programma condotto da Fiammetta Cicogna ha totalizzato una media di 2.318.000 spettatori con il 13.16% di share. Ascolti da periodo di garanzia, e chissà che Wild non possa tornare tra qualche mese con un’edizione invernale. 


25
maggio

ESTATE: LA TV CHE APRE PER FERIE

Venerdì scatta l’ora X. Si chiude, insieme alla “seconda garanzia”, la stagione TV 2009/2010. Arrivederci, dunque, ai grandi eventi, alle fiction in prima tv, e al via, come tradizione, la consueta overdose di repliche mixata con alcune novità da guardare sotto l’ombrellone. Se, tra un paio di settimane, a farla da padrone nel palinsesto saranno, com’è inevitabile, i mondiali di calcio del Sudafrica che per un mese ci accompagneranno nell’avventura calcistica dei nostri azzurri su Raiuno e su Sky, non mancheranno comunque programmi e serie televisive pensate ad hoc per assicurare intrattenimento a chi non spegne la tv durante il solleone.

Si parte già dalla prossima settimana con i grandi eventi che Raiuno, da anni, ci propone in prima serata durante il mese di giugno: si comincia sabato 6 con “Lo spettacolo sta per iniziare” show musicale in cui Antonella Clerici, coadiuvata da tanti ospiti musicali, ta cui Riccardo Cocciante, in diretta dall’Arena di Verona presenta un’anticipazione della prossima stagione lirica, per poi proseguire, sulla stessa rete, il 20 con il tradizionale appuntamento con “Una voce per Padre Pio”, condotto da Massimo Giletti che ritroveremo, dieci giorni dopo, come annunciato, sul palco di Jesolo ad eleggere, insieme ad Eleonora Daniele, “Miss Italia nel mondo”.

Novità anche sul fronte dell’intrattenimento, dove dal 7 luglio, per quattro mercoledì in prima serata, Italia1 trasmetterà “‘80 voglia di te”, rotocalco estivo rievocativo degli anni ottanta condotto, per l’occasione, da uno dei simboli di quel decennio, Sabrina Salerno, affiancata dall’ex gieffina e diavolita di “Lucignolo” Melita Toniolo che vestirà i panni di moderna Wonder Woman sulle tracce degli oggetti più rappresentativi di quel periodo. Ma la vera Wonder Woman della tv nostrana, com’è noto, è la superbislacca Barbara D’Urso che dal 7 giugno prenderà il posto di Gerry Scotti nel preserale di Canale 5 con “A gentile richiesta” un people show in cui, dal lunedì al venerdì, verranno raccontate storie particolari di gente comune. Dalla seconda settimana di giugno ci sarà, inoltre, anche il graditissimo ritorno di “Velone” che vedrà, alla sua seconda edizione dopo quella del 2003, alla conduzione il simpatico Enzo Iacchetti.