Palinsesti RAI



6
giugno

RAI, PALINSESTI AUTUNNO 2011: E GUERRA FU?!

Mauro Mazza

UPDATE delle 18.12 – come immaginabile, l’abbandono della riunione di questa mattina è stato dettato dal mancato raggiungimento di un equilibrio. La situazione, dunque, è invariata rispetto a come ve l’avevamo prospettata (leggi qui tutti i dettagli). Conseguentemente al tavolo del CdA giungeranno due palinsesti (quello della Direzione Generale e quello inizialmente proposto dai direttori di rete): spetterà al Consiglio d’Amministrazione approvare il palinsesto presentato dalla DG. In caso contrario passerebbe quello presentato dai Direttori di rete. E’ tuttora in corso una riunione al settimo piano di Viale Mazzini ma è facilmente immaginabile che se la Direzione Generale porterà in Consiglio la sua proposta dovrebbe avere la maggioranza dei consiglieri a favore. Salvo colpi di scena.

Articolo delle 14.01 – Ci giunge notizia che pochi minuti fa i Direttori di rete, convocati al settimo piano di Viale Mazzini 14, si sarebbero alzati e avrebbero abbandonato la riunione.

Come mai?




6
giugno

VENDICHE…RAI: LUI (PRESTA), LEI (LORENZA), L’ALTRO (SILVIO)

Lucio Presta

[Susan Ferraro per Oggi.it] Lucio Presta e la Rai sono ai ferri corti? Questi sono i rumors che scuotono i corridoi dei piani alti di viale Mazzini, in attesa del delicato consiglio di amministrazione in cui dovranno essere prese importanti decisioni. E il direttore generale Lorenza Lei non sembra intenzionata a fare marcia indietro…

LORENZA NON VUOLE CEDERE – La vendetta è da sempre un piatto che deve essere servito freddo. Pare che questo concetto non sfugga ai piani alti di viale Mazzini. Fra poco inizia il consiglio di amministrazione e Lorenza Lei ha in mente cambiamenti che faranno discutere. Il nuovo direttore generale Rai sembra infatti determinato nell’affondare (o ridimensionare) il team di artisti rappresentati da Lucio Presta. Lorenza ama il low profile, le buone maniere, e detesta i tipi come Presta, che tendono a essere per lei tipi troppo sicuri di se stessi. Ricorda molto bene, Lorenza, anche l’arrabbiatura di Silvio Berlusconi di fronte al rifiuto del manager, in tempi sanremesi, di far salire sul palco dell’Ariston una fanciulla molto cara al presidente. Presta preferì Belén, si rivelò un successo ma questo non bastò per spegnere il dissapore. Non è solo vulgata infatti che il premier avesse perso le staffe confidando ai suoi fedeli collaboratori «che non l’avrebbe dimenticato» e che sapeva bene che «l’anello debole per Presta si chiama Perego». Insomma, un discorso fra galantuomini che nel Cda è chiaro a tutti. E che, se discusso oggi, verrà comunque approvato solo mercoledì.

IN NOME DELL’OTTIMIZZAZIONE – In particolare è chiaro ad Antonio Verro, che però giura che l’ipotesi di epurazione delle artiste di Presta «è solo una coincidenza: le perplessità della Rai sono motivate dalla volontà di approvare un palinsesto che ottimizzi le risorse e la logistica, valutando le sovrapposizioni di fasce orarie tra le reti, razionalizzando anche l’uso degli studi».


3
giugno

RIZZO NERVO E I DUE PESI – DUE MISURE: CHI E’ ANDATO MALE NON VERRA’ RICONFERMATO. MA LA VENTURA SI.

Nino Rizzo Nervo

Nonostante i risultati negativi in termini di ascolti, se dipendesse da me il programma dovrebbe essere riconfermato e prorogato per un’altra stagione, poi si faccia una riflessione”: è la posizione del consigliere di amministrazione Rai Nino Rizzo Nervo sul futuro di Quelli che il calcio. Ospite di Klauscondicio, il programma di Klaus Davi in onda su YouTube, Rizzo Nervo definisce “una grandissima fesseria” la presunta ‘epurazione’ di Lucio Presta, “uno fra gli agenti più bravi che ci sono sulla piazza e vanta una delle squadre più forti. Dopodiché, la tv deve giudicare in relazione ai risultati e in relazione alle sovrapposizioni. Chi è andato male – spiega il consigliere parlando dei palinsesti autunnali – non verrà riconfermato, quindi potrebbe capitare che alcuni programmi vengano cancellati, ma solo a causa dei risultati negativi. Per quanto riguarda la fascia della Perego, vanno considerati due aspetti: quello della sovrapposizione tra Rai1 e Rai2 e quello relativo agli ascolti. Si tratta di una fascia di programmazione in cui Rai1 è in difficoltà, credo sia giusto porsi il problema”. (via|Ansa)

Dunque, secondo il consigliere Rizzo Nervo Quelli che il Calcio sarebbe da riconfermare nonostante i risultati negativi in termini di ascolti (che, poi, dove sarebbero questi risultati catastrofici?!?) salvo poi specificare che ‘chi è andato male non verrà riconfermato’. Alla faccia della coerenza, verrebbe da dire.

Il riferimento, in quest’ultimo caso, è al programma di Paola Perego. Ho voluto capirne di più e andare a ficcare il naso nei dati di ‘Se… A Casa di Paola‘ per vedere quanto fossero negativi i risultati del programma al punto da giustificarne una cancellazione. E il risultato è inaspettato. Prendiamo in riferimento il programma vero e proprio (15.15 ca – 16.10, vi spiegheremo dopo perchè). Se da settembre a gennaio, ci risulta una media del 14.79% di share, a partire dalla settimana sanremese (senza il Bontà Loro di Costanzo) e sino alla conclusione del programma, la Perego ha totalizzato il 18.30% di share medio. Il motivo per il quale prendiamo in considerazione questi dati è la possibilità di un confronto diretto con i risultati dell’ultima stagione di Festa Italiana che ha chiuso i battenti con una media – nella stessa fascia – del 18.18%. L’anteprima del programma, invece, può tornare utile per confrontare i dati portati a casa dalla Perego con il programma che si vorrebbe far sbarcare nella prossima stagione tv, proprio nel medesimo orario dell’anteprima di Se… A casa di Paola. Anche in questo caso, alcuni dati possono tornarci utili: Verdetto Finale, infatti, è stato già sperimentato nello stesso slot nel maggio 2009 con risultati in linea (ma c’era Academy su Rai2 che totalizzava il 5% ca di share) con quelli totalizzati dall’attuale contenitore pomeridiano di Rai1, nonostante il medesimo show realizzasse al mattino risultati spesso vicini al 30% di share. Inutile sottolineare anche i costi differenti delle due produzioni: se la prima (Perego) è una produzione interna, la seconda è appaltata ad Endemol Italia con costi che ci risultano essere pari a circa il doppio di quelli dell’attuale produzione. Costi a parte, il motivo delle difficoltà in termini di audience è presto detto: è lo slot in sè ad essere ostico per Rai1. Alle 14.10, infatti, tutte le altre reti sono già partite con i relativi programmi e ci sono Rai3 (Telegiornali) e Canale5 (soap) spesso superano da sole il 40% di share.





3
giugno

BOOM! RAI, AUTUNNO 2011: SIMONA VENTURA RESTA A QUELLI CHE IL CALCIO

Simona Ventura

Pare, e sottolineo pare, esserci una prima certezza in merito ai palinsesti autunnali 2011 della TV di Stato.

Simona Ventura dovrebbe rimanere saldamente al timone di Quelli che il Calcio.

Continuate a seguire con noi le evoluzioni dell’offerta televisiva RAI dell’autunno 2011. Rinfrescatevi la memoria con questa succulenta anteprima.


3
giugno

RAI, AUTUNNO 2011. PROPONI I TUOI PALINSESTI.

SIMONA VENTURA, ANTONIO MARANO

Siamo stati gli unici a far trapelare notizie importanti dal settimo piano di viale Mazzini a poche ore dalla discussione con il CdA delle proposte dei Direttori di rete per i palinsesti dell’autunno 2011. Come avrete letto, alle proposte di Mazza, Liofredi e Ruffini hanno fatto seguito delle ‘alternative’ ben precise da parte della Direzione Generale (leggetele qui).

Inevitabile, dunque, che in queste ore fervano mediazioni e trattative per presentare, nella riunione di lunedi prossimo, dei palinsesti ‘riveduti e corretti’ che non scontentino nessuno.

Allora giochiamo anche noi. Proponete voi stessi delle ’soluzioni’ ai direttori che, però, tengano presente le proposte originarie e le alternative suggerite (rivedetele qui). Chissà che non abbiate qualche intuizione interessante.





2
giugno

BOOM! RAI, PALINSESTI AUTUNNO 2011: LA VICE DIREZIONE GENERALE SUGGERISCE LA CANCELLAZIONE DI ‘SE…A CASA DI PAOLA’, SPOSTAMENTO DI ‘VERDETTO’, SOSTITUZIONE DI DOMENICA IN ONDA CON UNA FICTION E ‘REINTEGRO’ DELLA VENTURA

Il Consiglio d'Amministrazione della RAI

Ribaltone. Nella riunione di quest’oggi tenutasi in Viale Mazzini per discutere i palinsesti autunnali della TV di Stato è accaduto qualcosa di clamorosamente inusuale.

Non semplici ‘ritocchi’ ma ‘proposte alternative’ della Vice Direzione Generale all’offerta suggerita dai direttori di rete. ‘Suggerimenti’ utili a stilare la presentazione della proposta definitiva […] da parte della Direzione Generale e della Vicedirezione Generale per il Coordinamento dell’Offerta Radiotelevisiva, che – come si legge in un comunicato RAI – dovrà tenere anche conto delle analisi e degli approfondimenti emersi nel corso dell’odierno dibattito consiliare.

Tradotto in parole povere: o ti mangi sta minestra o ti butti dalla finestra. E l’obiettivo sembrerebbe proprio quello di ‘far buttare dalla finestra’ i direttori delle due principali reti della TV di Stato. Leggete, infatti, quali sono state le offerte (dei direttori) e le ‘controfferte’ (della Vice Direzione Generale) sui palinsesti dell’autunno 2011…

Se per Rai1 il palinsesto presentato da Mazza ricalcava quasi pedissequamente lo status quo, pare che la Vice DG abbia proposto:

  1. - la soppressione di ‘Se… A casa di Paola’ (confermata invece dal Direttore);
  2. - lo spostamento di Verdetto Finale al primo pomeriggio in sostituzione della Perego e in diretta concorrenza con la sessione pomeridiana del Tribunale di Forum (esperimento già testato con risultati fallimentari in passato). Vi avevamo già parlato di un certo ‘fermento’ intorno a questo programma;
  3. - l’allungamento de La Vita in Diretta condotto da Mara Venier insieme ad alcuni giornalisti a rotazione, in attesa di saperne di più delle condizioni di salute di Lamberto Sposini;
  4. - la soppressione di Domenica In… Onda (che il direttore aveva confermato);
  5. - la sostituzione del segmento della Cuccarini con una fiction in replica.

La singolarità della controfferta, avvenuta tramite il Vice Direttore Generale Marano, è che –stando ai beninformati- sarebbe arrivata poco dopo il termine dell’audizione del direttore Mazza.

Relativamente a Rai2, invece, fa clamore la notizia (che in realtà ci aspettavamo dopo aver pubblicato questo video) di una conferma di Simona Ventura –data per spacciata dai più- al timone di Quelli che il Calcio, programma che il direttore Liofredi avrebbe voluto (o vorrebbe) sostituire con un nuovo format da affidare a Belen Rodriguez e Caterina Balivo (maggiori info qui).

Relativamente al pomeriggio sembra che il contenitore pomeridiano della seconda rete sia stato affidato a Milo Infante con Lorena Bianchetti, preceduto da un breve spazio politico affidato a Monica Setta. Non figura nella proposta del Direttore Maurizio Costanzo.

E mo’ so… (s)cazzi!


1
giugno

BOOM! BELEN RODRIGUEZ E CATERINA BALIVO PROPOSTE PER UN NUOVO FORMAT DOMENICALE DI RAI2. IL CdA NON SEMBRA FAVOREVOLE

Belen Rodriguez

Niente di fatto. Tanto per cambiare. Terminata la presentazione in CdA delle proposte per i palinsesti autunnali della TV di Stato da parte dei Direttori di rete, sembra che parecchi siano stati i dissapori per le bozze arrivate al settimo piano di Viale Mazzini. Lunga e complessa, dunque, si preannuncia la discussione sull’offerta televisiva RAI per l’autunno 2011.

Pochissime le certezze. Tra queste, ci sono i programmi storici come Annozero, Report, Ballarò, Che tempo che fa, Parla con me, Porta a porta che avevano creato – come tradizione – accese polemiche alla vigilia della prima riunione, avvenuta quest’oggi. Non è ancora chiaro, però, se conduttori come Michele Santoro o Fabio Fazio saranno ancora nella squadra RAI.

DM, però, è in grado di fare qualcosa in più. Possiamo anticiparvi, infatti, che per Rai 2 è stato presentato un pomeriggio con Monica Setta, Lorena Bianchetti e Milo Infante che, però, pare abbia fatto storcere il naso a più di qualcuno. Il malcontento sembra sia stato ancora maggiore per l’offerta domenicale. Archiviato ‘Quelli che il Calcio’, il Direttore di Rai2 avrebbe proposto un nuovo format che vede al timone, insieme appassionatamente, Belen Rodriguez e Caterina Balivo. Per il nuovo programma della seconda serata, Criminal Night, invece, è stato proposto Massimo Ghini. Slittamento a gennaio per Voyager.

Prossimo appuntamento a lunedi 6 giugno con la presentazione da parte del Vice DG Marano e relativa discussione dei palinsesti che, per l’occasione, dovrebbero essere presentati in versione riveduta e corretta sulla base di quanto emerso dalla riunione appena terminata. Mercoledi potrebbe arrivare l’approvazione.


1
giugno

FERMI TUTTI! PALINSESTI RAI IN FASE D’APPROVAZIONE. ECCO LE IPOTESI

Star Academy

Cambiare tutto per non cambiare niente. O quasi. Mentre vi scriviamo, i direttori di rete Mauro Mazza per Rai1, Massimo Liofredi per Rai 2 e Paolo Ruffini per Rai3 sono al settimo piano di viale Mazzini per presentare e discutere con il CdA i palinsesti della prossima stagione autunnale.

In attesa delle prime proiezioni, vi informiamo di quali potrebbero essere le variazioni più significative proposte:

- Cucuzza potrebbe lasciare UnoMattina;

- Nuovi conduttori (entrambi?) a Uno Mattina;

- Cancellazione di Verdetto Finale;

- Allungamento Uno Mattina con inglobamento di Occhio alla Spesa;

- Ritorno di Cucuzza (con Mara Venier) a La Vita in Diretta;

- Pomeriggio di Rai2, prima ipotesi: Infante/Setta;

- Pomeriggio di Rai2, seconda ipotesi (più probabile): Infante/Bianchetti;

- Riduzione durata pomeriggio di Rai2;

- Monica Setta per la seconda serata di Rai2;

- Ventura confermata a Quelli che il Calcio e Isola dei Famosi;

- Star Academy al posto di XFactor (garanzia autunnale) su Rai2;

- The Voice (garanzia primaverile) su Rai2.

AGGIORNAMENTI SUL POST-RIUNIONE QUI