Michele Guardì



27
luglio

LA RAI LANCIA I GIOVANI SCRITTORI. E RILANCIA SE STESSA?

Editore Rai Eri

La Rai ha deciso di puntare tutto sui nuovi talenti. Non della tv (anche se qualche inaspettata “dipartita” può far presagire tempi rivoluzionari), ma della scrittura. Avete tra i 18 e i 35 anni? Siete in cerca di editore? La tv di Stato, quando vuole, sa fare servizio pubblico, e questa volta ha messo in piedi un’iniziativa di tutto rispetto: “La Giara“. Il concorso letterario, presentato ad Agrigento, sarà l’occasione per i giovani scrittori di vedere finalmente pubblicate le proprie “opere”. Da agosto fino al 31 dicembre 2011 sarà possibile presentare i propri manoscritti alle rispettive sedi Rai regionali, che saranno poi valutati da un’apposita commissione.

“Dare ai giovani la possibilità di raggiungere un obiettivo attraverso la scrittura è un modo corretto di fare servizio pubblico – ha dichiarato il vicedirettore generale della Rai Gianfranco Comanducci – In questa iniziativa mettiamo in campo sinergie aziendali, coinvolgendo anche tutte le nostre sedi regionali. Sappiamo bene quanto sia complesso trovare un editore, ecco allora pronta la Eri che pubblicherà l’opera vincitrice”.

Una sfida che la Rai vuole vincere a tutti i costi, anche solo per riavvicinare un pubblico giovane che, data una programmazione spesso mirata ad altro target, rischia di scappare in massa. Ed è per questo che la manifestazione sarà seguita dalla Rai a tutto tondo, dandole la giusta rilevanza nazionale. A questo contribuirà anche il noto regista televisivo Michele Guardì: “Mettere insieme libri e televisione è espressione di cultura lungimirante. Il piccolo schermo può essere uno straordinario volano per il mondo dei libri”. E di questo se n’erano accorti un pò tutti. Basta guardare all’ultima annata in tv: Bruno Vespa che invade persino le reti Mediaset per promuovere il proprio “mattone”, o il principe Emanuele Filiberto che sbarca in Honduras sull’Isola della Ventura per rendere presente a mezza Italia di aver messo su carta i propri pensieri.




30
maggio

DM LIVE24: 30 MAGGIO 2011. LA INCONTRADA SLOGATA, LIOFREDI BELLO GIUSTO FORTE E BRAVO, LA PANICUCCI CONFERMATA

Diario della Televisione Italiana del 30 Maggio 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Saluti finali

lauretta ha scritto alle 12:54

A Mezzogiorno in Famiglia, Amadeus, durante i saluti finali: “Volevo ringraziare in modo particolare quel gran bell’uomo di Massimo Liofredi” e aggiunge Guardì: “un uomo giusto, forte, bravo”.

  • La Incontrada slogata

Domy-paolaperego ha scritto alle 13:37

La Incontrada durante la registrazione dei WMA è scivolata e si è slogata una caviglia…infatti ha condotto gran parte della serata seduta su uno sgabello.

  • Teneramente Licia

Markos ha scritto alle 14:15

Da Domenica 5 Giugno 2011 nuovo access prime-time per La5. Alle 20:00 si parte con il primissimo episodio di “Teneramente Licia” e alle 20:30 si continua con le repliche di “Tempesta d’Amore”.

  • Sviolinata

mats ha scritto alle 16:37

Ennesima sviolinata a Domenica 5 per Lucio Presta con Bettarini che dice sostanzialmente alla Panicucci che dopo il calcio gli si è aperta la strada della televisione ‘grazie al nostro agente Lucio’. Ma a noi, di quanto questi signori adorino il loro agente, quanto realmente interessa?

  • Domenica Cinque al completo

lauretta ha scritto alle 18:47


8
aprile

DM LIVE24: 8 APRILE 2011. LE SOVRAPPOSIZIONI CULINARIE DI GUARDI’, LE POLTRONE DI FORUM, LA MATURITA’ DI MALGIOGLIO.

Diario della Televisione Italiana dell'8 Aprile 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sovrapposizioni culinarie

matteoc4 ha scritto alle 12:00

Guardì fa accelerare la parte gestita da Adriana Volpe dedicata alla dieta e alla cucina, dicendo che stanno per accavallarsi con la Prova del Cuoco e per ragioni di rete non possono farlo. Il tutto dovuto ad un eccessivo prolungamento della storia presentata da Magalli prima della Volpe.

  • ForumFolies

lauretta ha scritto alle 14:47

Nella sessione pomeridiana di Forum una contendente lamenta di essere stata invitata ad una cena solo perchè serviva un posto a tavola per non essere in 13. Marco Senise, ad un certo punto, si rivolge alla contendente e per fare una battuta: “Comunque c’è anche chi se ne fa una ragione. Vede, qua ci avanzava una poltorna e noi c’abbiamo messo Fabrizio”. Lo interrompe la Dalla Chiesa: “No, guarda che la poltrona avanzava per te! Fabrizio c’era già da molto tempo prima”.

  • Maturità





18
settembre

MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA: L’ALLEGRO “CARROZZONE” DI GUARDI’ TORNA NEL WEEKEND

Mezzogiorno In Famiglia

Qualcuno lo ha dato in partenza per un’operazione storica nel preserale di La 7 (per maggiori info clicca qui) ma nel frattempo Amadeus, per il secondo anno, si diletta ad occupare il mezzogiorno del weekend di Raidue con  Mezzogiorno in Famiglia al fianco di Laura Barriales e Sergio Friscia, al via oggi alle 11.15. Così mentre Tiberio Timperi e Miriam Leone sono stati promossi sull’ammiraglia, la combriccola del mezzogiorno resta relegata sulla rete minore.

Novità di questa stagione è il Maestro Gianni Mazza che dirigerà l’orchestra dal vivo e che torna  a collaborare con il “Condominio” dopo alcuni anni. Confermata la presenza dell’astrologo Paolo Fox, che ogni domenica propone la classifica dei segni zodiacali e con uno stacanovismo da record non si riposa neanche un giorno, andando in onda sette giorni su sette. Anche in questa edizione sono protagonisti i comuni d’Italia (fino a 20 mila abitanti) nel torneo che consente di vincere, nella finalissima di fine maggio, uno scuolabus da destinare agli alunni delle proprie scuole. Questa settimana si sfidano le delegazioni di Taormina (Messina) e Santa Margherita Ligure (Genova).

L’obiettivo della trasmissione è quello di far conoscere al pubblico i paesi con le loro tradizioni, storia e cultura, mostrando in diretta i luoghi e i monumenti più caratteristici e sottoponendo i concorrenti in studio ad una serie di prove pratiche e di abilità, utili per conquistare i punti necessari per far vincere la propria squadra. Si gioca anche in collegamento dalle piazze dei due paesi in gara, dove ci sono le inviate Roberta Gangeri e Silvia e Laura Squizzato.


2
settembre

BOOM! LA “POLPA” GEGIA NEL CAST DE I FATTI VOSTRI

Riceviamo e pubblichiamo da Maurizio Scandurra, ufficio stampa di Valerio Merola:
“Che il programma di Valerio Merola sia stato chiuso per criticità legate agli ascolti, E’ COMPLETAMENTE FALSO! Qui di seguito l’unica reale motivazione ufficiale riportata dalla Rai nel comunicato stampa diffuso ai media: TV: RAI2 SU INTERRUZIONE PROGRAMMA ‘LA GIOSTRA SUL 2′ = Roma, 26 ago. (Adnkronos) – Domani, venerdi’ 27 agosto, andra’ in onda l’ultima puntata del programma di Rai 2 condotto da Valerio Merola ‘La giostra sul 2′. Gli impegni derivati dalla convenzione con la Regione Calabria saranno oggetto di nuove iniziative, al momento allo studio. Rai2 ringrazia Valerio Merola e la redazione per l’impegno profuso nella realizzazione del programma. Come chiunque può notare, nessun riferimento ai bassi ascolti, bensì i pubblici ringraziamenti al conduttore e al suo staff da parte della Rete!

Gegia

Era tornata sugli schermi della tv di Stato lasciando sbigottiti i più. Non ancora pronta – forse - a tornare in carne ed ossa davanti al video, ha(nno) pensato di affidarle il doppiaggio della polpa Miranda all’interno de La Giostra sul 2.

Ma se Valerio Merola ha usato il megafono per pubblicizzare il suo ritorno in video, coronato da una chiusura anticipata per scarsi ascolti, Gegia è rimasta al suo posto e, stando a quanto riferiscono i bene informati,  la partecipazione allo show di Rai2 è stato soltanto un apripista per un ritorno sul piccolo schermo di Francesca Carmela Antonaci.

Siamo in grado di anticiparvi che la comica leccese è stata arruolata all’interno de I Fatti Vostri di Michele Guardì dove avrà un proprio spazio comico, simile a quello che fu di Sergio Friscia nelle edizioni passate.





1
settembre

INTERVISTA A GRAZIANO GALATONE: IL RENZO DEI PROMESSI SPOSI DI GUARDI’ TRA L’EMOZIONE DEL DEBUTTO E IL DISINCANTO VERSO LA NUOVA TV DEI FINTI TALENTI

Il suo nome forse vi dirà poco, ma se vi diciamo Febo di Notre Dame de Paris scommettiamo che le cose cambiano? Quest’oggi vi proponiamo un’intervista a Graziano Galatone, uno dei volti più interessanti del musical made in Italy, proprio a pochi giorni dal debutto a San Siro nei panni di Renzo ne I Promessi Sposi di Michele Guardì. Ma il nostro non è nuovo a ruoli celebri: da Cocciante a Lucio Dalla, Graziano calca il palcoscenico teatrale ormai da moltissimi anni. Non abbiamo perso occasione per fargli alcune domande sulla televisione e del difficile rapporto di quest’ultima col teatro, anche alla luce dei poco esaltanti risultati che la “sua” Tosca ha riscosso sul piccolo schermo. E Graziano ha colto l’occasione anche per fare un appello al Ministro delle Comunicazioni per migliorare la proposta televisiva del servizio pubblico. Tutto questo in attesa dell’uscita del suo nuovo disco di inediti a dicembre dove lo ritroveremo in quello che, a sua detta, è il ruolo che maggiormente gli si addice: quello di cantante popolare.

Quanto ti ha aiutato avere un padre musicista nel tuo percorso artistico?

E’ stato fondamentale. Io ho cominciato come batterista esattamente come mio padre e così ho acquisito il senso del ritmo a cui chiaramente ho abbinato, col tempo, la voce. Voce e percussioni, tra le altre cose, sono gli strumenti musicali più antichi, utilizzati già dalle tribù africane.

Per il tuo lavoro hai girato il mondo. Qual è il posto che Graziano ha nel cuore?

Ce ne sono moltissimi ma dovendo scegliere direi senza dubbio la Calabria. E’ lì che è partita la voglia di crescere musicalmente ed è la Calabria che mi ha fatto capire l’importanza del contatto con il pubblico. Da lì a Roma il passo è stato breve.

Da Notre Dame de Paris di Cocciante alla Tosca di Dalla: due mostri sacri a confronto. Con chi hai avuto maggiori difficoltà?

Due esperienze diversissime e importantissime. In Notre Dame si doveva essere molto rispettosi della forma e della scrittura dei testi e non c’era possibilità d’improvvisare. Dalla è noto invece per essere un grande improvvisatore e in tourneè ci ha lasciato molta più libertà. Tra i due caratteri preferisco quello di Dalla che a differenza di Cocciante è molto più estroverso.

Dicono che Cocciante sia severissimo.


1
settembre

I PROMESSI SPOSI: RENZO E LUCIA DI GUARDI’ SFIDANO LA COPPIA GARKO-ARCURI

I Promessi Sposi - Opera moderna

E’ una delle opere letterarie più lette in Italia, la sua storia ha commosso intere generazioni e dopo circa ducento anni andrà in onda in musica e in HD. Sono I promessi sposi del Manzoni, rivisitati in opera moderna da Michele Guardì, in onda questa sera su Rai1 e anche sul digitale terrestre in HD al canale 501. L’opera musicale, già presentata allo stadio San Siro di Milano lo scorso 18 giugno, approda in prima serata con l’intento di fare buona televisione, almeno per una sera.

E così Renzo e Lucia, tra rapimenti, fughe e sotterfugi, se la dovranno vedere, televisivamente parlando, non più con don Rodrigo o l’Innominato, ma con Gabriel Garko e Manuela Arcuri. Stasera infatti, I promessi sposi si “scontrano” con la fiction di Canale5 Il peccato e la vergona, anticipata per garantire una partenza sprint contro la serata “alta” di Rai1. Non ci si può nascondere dietro il fatto che ottenere buoni ascolti con un’opera teatral-musicale sia tutt’altro che facile, ma tutto può succedere.

Indubbia la qualità del musical (conclusosi a Milano con 20 minuti di applausi) diretto da Guardì, che vede nel cast anche due volti ben noti al pubblico: Lola Ponce nel ruolo della Monaca di Monza e Giò di Tonno nel ruolo di don Rodrigo.


16
giugno

RAI2, PALINSESTO AUTUNNO 2010: UN MIX PER TUTTI I GUSTI

Mauro Masi non ha fatto in tempo a dichiarare che tutte le reti Rai, esclusa Rai1, dovranno subìre una tematizzazione, che è stato subito smentito dai fatti. La Rai2 autunnale di Massimo Liofredi sembra infatti una copia sbiadita di Rai1, con qualche piccola iniezione di “gioventù” per accontentare  probabilmente quei vertici aziendali che ancora credono nella causa.

Alle 7 si inizierà con Cartoon Flakes, palinsesto studiato per i più piccoli che prevede alcuni cartoni animati e l’Albero Azzurro con l’immancabile Dodò (affiancato da Laura Carusino). La linea passerà alle 11 a Michele Guardì e I Fatti Vostri condotto come sempre da Giancarlo Magalli, Adriana Volpe, Paolo Fox e Marcello Cirillo. Dopo il TG2 delle 13 toccherà a Caterina Balivo e Milo Infante guidarci nel primo pomeriggio della seconda rete con il nuovo Pomeriggio sul 2, programma sperimentale che “racconterà l’Italia di oggi che guarda al futuro”.

Dalle 16.15 partirà il nuovo contenitore “seriale” a tematica gialla: I Gialli sul due. Le prime due serie che vedremo saranno La signora in giallo e Numbers. Alle 19 appuntamento, probabilmente in diretta, con il daytime della quarta edizione di XFactor condotto da Francesco Facchinetti e Alessandra Barzaghi, mentre subito dopo ritroveremo la serie tedesca Squadra Speciale Cobra 11.