Michele Bravi



8
febbraio

SANREMO 2017, TESTI CANZONI: MICHELE BRAVI – IL DIARIO DEGLI ERRORI

Michele Bravi

Michele Bravi affronta il suo primo Sanremo con una canzone dal sapore introspettivo. Il diario degli errori di cui si parla nel titolo è quello in cui confluiscono le mancanze, le parole non dette e gli sbagli commessi in una relazione ormai finita. Si tratta di un brano autobiografico, in cui l’artista fa una sorta di mea culpa e ripercorre a ritroso le ombre gettate da alcune sue scelte. Se il passato costringe il cantante a fare i conti con le sue debolezze, il presente appare invece meno cupo. Uno spiraglio di speranza percorre tutto il testo, nella consapevolezza di aver tenuto lontano dal “diario degli errori” forse il più importante dei rapporti.




7
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017: MICHELE BRAVI

Michele Bravi - Foto Studio Cirasa

Il pubblico di X Factor lo ricorda ancora come Tesorino, il soprannome che gli diedero Morgan e Simona Ventura, al tempo giudici della trasmissione. Michele Bravi è stato uno dei vincitori, nella storia recente del talent canoro, ad aver ottenuto il minor successo e ora il Festival di Sanremo 2017 potrebbe essere per lui l’occasione per fare il botto. Debutta all’Ariston con il brano Il diario degli errori.


19
gennaio

QUANDO SI DICE LA TEMPESTIVITA’! MICHELE BRAVI FA COMING OUT A TRE SETTIMANE DA SANREMO

Michele Bravi

Quando si dice… la tempestività! A tre settimane dal suo primo Sanremo, Michele Bravi prende in prestito le pagine di Vanity Fair e, tra musica e vita privata, approfitta dell’intervista per rilasciare un’inattesa dichiarazione riguardo la sua sfera sentimentale.





12
dicembre

FESTIVAL DI SANREMO 2017: I 22 BIG IN GARA

Carlo Conti

Dopo settimane di rumors, è arrivato l’atteso appuntamento con Sarà Sanremo: durante la serata ora in onda su Rai 1, il pubblico ha conosciuto i nomi dei partecipanti al Festival di Sanremo 2017. In diretta da Villa Ormond (che lo scorso anno ospitò anche il DopoFestival) Carlo Conti decreterà gli otto artisti ammessi alla categoria Giovani ma soprattutto ha svelato i 22 (e non più 20) cantanti che parteciperanno nella categoria Big. Anche quest’anno DavideMaggio.it vi tiene informati con aggiornamenti in tempo reale.


18
dicembre

FESTIVAL DI SANREMO 2015: MICHELE BRAVI, STADIO, NOMADI E LUISA CORNA TRA GLI ESCLUSI

Deborah Iurato

Mancano appena due mesi al Festival di Sanremo 2015. Ed è quindi d’obbligo tenere sott’occhio tutto ciò che lo riguarda. L’ultima notizia è quella relativa alcuni grandi esclusi dalla gara, personaggi illustri (in alcuni casi) della musica italiana che Carlo Conti e la sua commissione hanno tenuto fuori dal carrozzone.

Sono state molte le indiscrezioni nei giorni scorsi. Già vi abbiamo dato conto delle esclusioni di Loredana Bertè (in coppia con Antonino Spadaccino), Deborah Iurato e Clementino (clicca qui per maggiori info). Adesso, grazie a “Chi“, siamo in grado di conoscere altri nomi scartati. Saltano all’occhio le bocciature di Michele Bravi, il vincitore della penultima edizione di X Factor a cui è stato preferito il più “fresco” Lorenzo Fragola, dei Nomadi e degli Stadio, due gruppi storici che in passato hanno più volte calcato il palco dell’Ariston, e di Luisa Corna, volto di sicuro più televisivo che discografico. Quest’ultima avrebbe visto sfumare la possibilità di partecipare alla kermesse proprio all’ultimo momento perdendo così una buona occasione per farsi sentire nell’importante rassegna.

E ancora…  altri rumors parlano di figure come Patty Pravo, Anna Oxa, lontana dalle scene da un po’ di tempo (salvo la chiacchierata partecipazione alla penultima edizione di Ballando Con le Stelle), Marcella Bella ed Ivana Spagna (“avvistabili” ormai quasi esclusivamente in questo tipo di situazioni o nelle feste di paese), Giusy Ferreri e Dolcenera, due interpreti che avrebbero dato sicuramente qualcosa in più al cast ufficiale, Nick Luciani, l’ex Cugino di Campagna da poco datosi alla carriera da solista, Tiromancino e Mariella Nava, voci molto acute e raffinate.





24
giugno

MICHELE BRAVI: “TIZIANO FERRO COME UNO ZIO CHE TI GUARDA IN DISPARTE MA TI DICE QUANDO FAI UNA CA*ZATA”

Michele Bravi

E’ arrivato il momento di cantare. Mi sono chiuso in studio dedicandomi all’album, però si canta dal vivo e quando si fa musica dal vivo è tutta un’altra magia“.

Dopo mesi di lavoro, Michele Bravi è sceso in campo agli Mtv Awards – dove si è aggiudicato il premio per la Best Performance – per presentare il singolo Un Giorno in più, tratto dal suo ultimo album A piccoli passi. Proprio la prima fatica discografica del vincitore in carica di X Factor è al centro della nostra chiacchierata.

Com’è stato lavorare ad un album?

E’ stato bello. Ho voluto prendermi il mio tempo. E’ stata un po’ strana la mia decisione di aspettare, di ritirarmi un po’, con il rischio di non sfruttare al massimo anche l’ondata di popolarità che la televisione ti portava dietro. Ho voluto fare un progetto il più sincero possibile, dato che ho avuto la possibilità di lavorare con grandi artisti (Giorgia, Tiziano Ferro, NdDm), ci tenevo che queste collaborazioni fossero trattate con rispetto. Spero di aver seminato bene.

Un pregio e un difetto del tuo nuovo album?

Il pregio è che è studiato, nel senso che non è improvvisato. Forse un difetto è che ancora non mi permette di dire appieno: “questo sono io”. Ma il motivo è che non posso farlo, sono al primo album, ho vent’anni e non posso dire ancora: “ragazzi guardatemi perchè questo sono io”. Questo è un primo passo per la ricerca di me stesso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


17
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/12/2013). PROMOSSI ‘L’EDIZIONE MENO VISTA DI SEMPRE’ DI X FACTOR E TELETHON, BOCCIATE LE VACANZE EXTRALARGE DI CANALE 5

papa francesco

Papa Francesco

9 a Michele Bravi. Complice talento, seguito femminile e il supporto di Tiziano Ferro, l’under uomo di Morgan conquista la settima edizione di X Factor succedendo con merito a Chiara Galiazzo. Speriamo di vederlo meno nelle pubblicità e più nelle classifiche di vendita.

8 a X Factor 7. Anche quest’anno Sky e Fremantle hanno confezionato un grande show, curato nei minimi dettagli e impreziosito dalla presenza in giuria di Mika. Megalomania a parte (a Santa Giulia sembrano convinti di fare Sanremo e non un evento per alcune centinaia di migliaia di spettatori), quella appena terminata è forse la fase live di maggior successo ma – per usare lo “Sky language” -, e checchè se ne dica, è anche la meno vista di sempre (complice la mancata messa in onda in chiaro).

7 a Telethon. Rai1 quest’anno ha saputo valorizzare il charity show con ben due serate in prime time: la prima metteva insieme i volti di punta della rete, la seconda in compagnia de L’Eredità di Carlo Conti.

6 ai progetti di fiction su Papa Francesco. Claudia Mori, Pietro Valsecchi, Lux Vide tutti interessati alla vita di Papa Bergoglio, ingolositi dallo straordinario appeal mediatico dell’uomo dell’anno. W l’originalità della fiction italiana!

Bocciati


13
dicembre

MICHELE BRAVI E’ IL VINCITORE DI X FACTOR 7

michele vincitore x factor

Michele

La vita e la felicità. Un inedito e due parole che spiegano alla perfezione quanto successo al Mediolanum Forum di Assago e, in generale, dalle Audizioni in poi. Michele Bravi è il vincitore di X Factor 7, confermando così tutti i pronostici che lo davano da tempo, con cognizione di causa, sul gradino più alto del podio. Un successo, dunque, annunciato ma emozionante per il giovane 19enne di Città di Castello, che va ad apporre la sua “firma” alla settima edizione di X Factor Italia.

Quella di Michele è stata una cavalcata (con)vincente fin dai casting, che si è poi concretizzata durante tutto il live show, che l’ha visto superare indenne ogni manche al televoto. La ciliegina sulla torta, però, arriva prima del successo finale: è l’inedito confezionato per lui da Tiziano Ferro a consacrare l’under uomo guidato da Morgan, che gli vale la vittoria all’ultimo scontro con gli Ape Escape e un contratto discografico con la Sony Music Italia del valore di 300.000 euro.

Altro che Invisibili, tanto per citare il loro inedito. E’ proprio il gruppo di Simona Ventura, infatti, ad aver tentato fino all’ultimo il colpaccio, mancato per un soffio. Il trio made in Nocera si piazza, dunque, al secondo posto (per fortuna!), relegando l’under donna di Mika, Violetta, sul gradino più basso del podio. E’ terminata presto, invece, la finale per Aba: dopo la prima manche il pubblico votante ha subito decretato lei come quarta classificata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,