Grande Fratello


Gossip dal Grande Fratello, il reality show televisivo di Canale5. Commenta in diretta su DM le puntate.

Su Canale 5, oltre alla puntata in diretta il lunedì sera, vengono mandate in onda molte strisce registrate, sui fatti più importanti accaduti all’interno della casa: dal lunedì al venerdì all’interno del programma Pomeriggio Cinque condotto dalla sola Barbara D’Urso, e la domenica pomeriggio all’interno del contenitore televisivo Domenica Cinque, condotto da Federica Panicucci e Claudio Brachino.

Una volta alla settimana, c’è poi lo show in prima serata, con le nomination, le prove e le eliminazioni, che per le prime sette edizioni è andato in onda il giovedì, dall’ottava edizione in poi invece il lunedì sera.


11
aprile

GRANDE FRATELLO SVEDESE: LE LUNGHE MARATONE HOT NELLA CASA

Big Brother Sweden

Le notti di Svezia, la loro alchimia. La parafrasi di Aladin sembra il sottotesto migliore al Grande Fratello che sta andando in onda in Svezia. Che in Scandinavia ci fosse una regia e una filosofia molto diversa lo sapevamo. Vi abbiamo già mostrato qualche differenza tra le edizioni dei fiordi e quelle castigatissime italiane, ma mai avremmo pensato di potervi raccontare una serie di avventure così hot.

La produzione ci gioca pure su. Vedere per credere il video che segue per rendersi conto del clima piuttosto sexy che si respira nella casa. I ragazzi si sono dati particolarmente da fare non concedendo a nessuna delle camere della casa di poter lamentare un trattamento di serie B. Sesso come se piovesse e in ogni dove: dalla palestra vicino ai pesi tremanti, al divanone del soggiorno, dal bagno al tradizionalissimo letto della camera.

Sono soprattutto tre maschietti a non rimanere con le mani in mano, con invenzioni incredibili per movimentare le notti di Stoccolma e dintorni: Amandus, Marcelo e Marcel (il concorrente più birichino in assoluto, proprio quello ritratto nella foto d’apertura, eliminato dalla casa dopo mille peripezie). Forse per raffreddare un po’ gli animi la casa da questa settimana si è divisa a metà, con una separazione in zone che ricorda la contrapposizione tapini/nababbi di qualche edizione fa in Italia. Più che altro coppie separate per un po’, per dar tregua alle menti (diciamo così). 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




10
aprile

GRANDE FRATELLO: COSA SUCCEDERA’ NEL 2013?

Ilary Blasi (campagna pubblicitaria Stroili Oro)

Ritorno al passato o nuove strade? That’s the question. Tra qualche mese a Mediaset ed Endemol toccherà ricominciare a lavorare su un Grande Fratello bisognoso di una forte manutenzione. In 12 anni di messa in onda il reality numero uno in Italia  ha cambiato pelle svariate volte: dall’iniziale esperimento sociologico della prima edizione, supportato da una conduzione in sottrazione di stampo giornalistico, al trionfo del nazionalpopolare fino al modello soap delle ultime edizioni.

Mai sono state percorse strade più “estreme” fatte di conduzioni irriverenti sul modello delle edizioni targate Ventura dell’Isola o del Gran Hermano spagnolo. Qual è la veste giusta per GF 13 allora? Non è facile dire ora quale sia il mix giusto che possa andar bene tra un anno. Di sicuro dopo il passo falso dell’ultimo ciclo, il modello soap è il più rischioso (ma anche quello più redditizio, se ingrana).

Essenziale è che ci sia coerenza tra il taglio che si vuole dare, la scelta dei concorrenti e della nuova padrona di casa (l’addio di Alessia Marcuzzi è sempre più probabile). La favorita alla conduzione Ilary Blasi, discostandosi poco dalla precedente, darebbe freschezza ma non esperienza. Una stuzzicante novità potrebbe essere quella di avere una conduttrice-autrice; in questo caso sorgerebbero due ostacoli: mancanza di alternative in casa Mediaset (soprattutto se si optasse per una messa in onda già a partire dell’inverno 2013) e riluttanza di autori e company nel mettersi nelle mani di una padrona di casa che detta le sue regole. Ecco perchè difficilmente – contratti a parte – vedremo al GF  “veterane” del genere Paola Perego e Simona Ventura, quest’ultima è l’unica che nel bene e nel male potrebbe rivoluzionare il format. Una via di mezzo potrebbe essere Paola Barale in grado qualche anno fa di accendere gli internauti per un presunto approdo al GF.


6
aprile

DOPO L’ANNO DELLE VECCHIE GLORIE, IL REALITY SHOW VA RIPENSATO IN PRIMA SERATA?

Vladimir Luxuria all'Isola dei Famosi 9

Spente le telecamere, chiusi i televoti, sparati i coriandoli, e ora tutti a casa. Con la vittoria di Sabrina Mbarek al Grande Fratello 12 e quella di Antonella Elia all’Isola dei Famosi 9, nel giro di una settimana si è conclusa la stagione dei due reality show più famosi in Italia. La prima considerazione da fare è che è stata un’annata tutta al femminile. La seconda è che il genere dei reality forse non è proprio morto come auspicato da qualcuno, ma di certo dev’essere rivisto se vuole continuare a sopravvivere.

E’ stato l’anno delle vecchie glorie: in tempi di crisi, si sono cercate nei fasti del passato le soluzioni ai problemi del presente. Nel caso del GF, il ritorno degli ex doveva aggiustare un cast deludente, ma il suo annus horribilis soffriva di ben altre scelte sbagliate oltre a quella del cast, che almeno Paolo Bassetti ha riconosciuto con grande onestà. Per l’Isola, l’incognita del post-Ventura ha fatto in modo che si puntasse sugli ex naufraghi e su poche azzeccate new entry per andare sul sicuro. Ne è nata un’Isola che ha saputo appassionare e coinvolgere.

Non è bastato per risollevare gli ascolti ma quanto meno per manterli a livelli discreti. Ciò che forse nessuno si aspettava è arrivato, invece, dai trenta minuti della striscia quotidiana raccontata dall’Honduras da Vladimir Luxuria: ascolti in costante crescita con il record toccato lunedì di oltre tre milioni di telespettatori e il 12.52% di share. Cifre che aprono nuovi possibili scenari sull’evoluzione del format soprattutto perché contrasta con la media delle puntate in prima serata che è la più bassa di sempre (aiutata solo nello share dalla durata molto più prolungata rispetto all’ultima edizione targata Ventura).





4
aprile

ALESSIA MARCUZZI: “LA RETE MI HA CHIESTO DI RESTARE AL GRANDE FRATELLO”

Alessia Marcuzzi

Non si sono detti addio, la loro può essere considerata “una pausa di riflessione”. Archiviata l’edizione numero 12, le strade del Grande Fratello e di Alessia Marcuzzi infatti non si sono definitivamente separate. In un’intervista a Chiara Maffioletti del Corriere della Sera la bionda conduttrice, che a novembre compirà 40 anni, difende a spada tratta il reality ricordando che “ci sono state stagioni meno fortunate, come questa. Ma il Grande Fratello resta l’unico vero reality della tv. Qualche critica invece la riserva ai concorrenti di quest’anno.

“Ci sono stati concorrenti arroganti. Mi sono arrabbiata quando hanno avuto poco rispetto per gli autori, per chi li aveva scelti e per quelli che sono stati scartati al loro posto (…) Molti concorrenti cambiano faccia in cattività. Inoltre i più pacifici sono i primi ad essere eliminati dal pubblico”.

In merito alla conduzione della prossima edizione la Marcuzzi, alla guida del reality dal 2006, conferma di aver ricevuto una proposta ma non si sbilancia:

La rete me lo ha chiesto. Non so cosa farò. Per ora sono d’accordo con Piersilvio Berlusconi: il programma deve riposare un po’. Questa volta le edizioni sono state davvero ravvicinate, ho fatto fatica io ad affezionarmi ai concorrenti nuovi avendo ancora nel cuore i vecchi. Giusto che ci sia un po’ di respiro, giusto pensare a delle modifiche. Quanto a me, è presto per capire cosa succederà”.


3
aprile

GRANDE FRATELLO 12 – DONELLI SODDISFATTO, BASSETTI MENO: ‘NON SIAMO STATI CAPACI DI RACCONTARE STORIE. ALMENO UN ANNO DI STOP’

Paolo Bassetti, Endemol Italia

Tempo di bilanci per il Grande Fratello, chiamato a capire quale sia il proprio futuro in Italia. Se la trasmissione, tra alti e bassi, continua ad essere un marchio su cui puntano moltissimi paesi esteri (basta vedere il numero di edizioni in partenza da qui a settembre in tutti i cinque continenti) in Italia si è arrivati al bivio, tra la tentazione di forti cambiamenti e la nostalgia verso la semplicità delle origini.

Sorprende però che l’analisi col senno di poi presenti all’opinione pubblica una forte contrapposizione di sfumature tra Massimo Donelli, direttore di Canale 5, e Paolo Bassetti, presidente di Endemol Italia. Per il numero uno del Biscione i toni sono di grande entusiasmo e si scontrano con la percezione generale di edizione poco riuscita, con affermazioni che tanto assomigliano alle interviste a caldo dopo le elezioni, quando a perdere non è mai nessun partito politico.

Ecco il commento di Donelli:

“Anche quest’anno il Grande Fratello ha raggiunto e superato gli obiettivi d’ascolto fissati dalla rete. Un risultato importante perché ottenuto, rispetto al passato recente, all’interno di un quadro competitivo molto più forte, ampio e articolato e in una dimensione temporale (24 puntate in sette mesi) che non ha paragoni nel sistema televisivo italiano. Per valutare compiutamente questa performance e apprezzarla appieno, però, occorre allargare il campo visivo anche ai numeri che il Grande Fratello è stato capace di generare sul web: 330 milioni di pagine viste, con una media giornaliera di 2,1 milioni; 190 mila visitatori unici quotidiani; e 740 mila video scaricati giornalmente per un totale, dalla prima all’ultima puntata, di oltre 120 milioni di video visti. Non basta. La pagina ufficiale su Facebook ha totalizzato oltre 852.000 fan e il nuovo sistema di voting via Facebook credits, prima iniziativa in Italia collegata ad un reality, ha pesato per il 12% sul totale dei voti espressi tramite tutte le modalità disponibili. Numeri che, una volta di più, confermano la centralità e il peso della tv generalista anche su Internet e certificano la forza del brand.”





2
aprile

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/03-01/04/2012). PROMOSSI ALBERTO ANGELA E LA CARRA’, BOCCIATI I “TONI” DELLA INCONTRADA E SANTORO DG RAI

Belen Rodriguez e Luciana Littizzetto

10 ad Alberto Angela. Tale padre, tale figlio: il divulgatore con Ulisse si conferma allievo perfetto del genitore, confezionando un programma che a contenuti pregevoli abbina un linguaggio accessibile. Sarà per questo che anche nella serata più difficile per una rete cadetta riesce ad agguantare un eccellente 9.6% di share.

9 al format di Amici venduto in America e in Inghilterra (per maggiori info clicca qui). Finalmente.

8 a Raffaella Carrà. Ospite di Panariello Non Esiste la regina del Tuca Tuca si dimostra in forma nonchè capace di catalizzare su di sè le attenzioni dei media. A quando il grande ritorno in tv?

7 a Panariello non esiste. Al di là degli ascolti e dei contenuti che non hanno convinto del tutto, a Mediaset lo sbarco di Giorgio Panariello è servito eccome. Anche a Canale 5 un’altra televisione è possibile.

6 all’intervento di Luciana Littizzetto ad Amici. Da premettere che la comica torinese è una numero uno e anche al cospetto di Maria di Mediaset ha fatto il suo dovere.  Peccato, però, che al suo intervento sia mancata la ciliegina sulla torta, tante battute a raffica senza un climax.


2
aprile

GRANDE FRATELLO 12: VINCE SABRINA MBAREK

Sabrina Mbarek vince il Grande Fratello 12

E’ arrivato il verdetto. Il titolo di vincitrice del Grande Fratello numero 12, in una finale tutta al femminile tra Gaia e Sabrina, va proprio a quest’ultima. Poco fiato alle trombe, nonostante una storica apparizione di Noemi nel più emblematico dei tanti vituperati reality. Il lieto fine trionfa anche stavolta. La benedizione di Signorini, che ha ammesso di tifare per la vulcanica romana, non è servita.

Sul web se ne sono dette di cotte e di crude su questa difficile annata. La vittoria di Sabrina probabilmente non spegnerà le polemiche. Come dato oggettivo possiamo solo dire che proprio come al Festival è tutta una quota rosa. Alessia, almeno su questo versante, può essere contenta: è il primo scontro finale tutto al femminile nella sua lunga esperienza gieffina. Il miglior modo di lasciare un programma, spesso noto per il ‘fratricidio fra donzelle’, molto brave ad eliminarsi tra di loro.

Tra gli osservatori non ci sarà particolare rammarico o gioia. Lontani i tempi in cui le copertine dei giornali provavano a psicanalizzare l’Italia e gli italiani in base al televoto nei reality. Il giudizio di gusto delle papille dei telespettatori rimane sospeso tra il retrogusto di amarezza per una serie di puntate dal livello di interesse e di spettacolarità molto basso e la sensazione di insipido per la protagonista del programma, o almeno quella che il televoto ha decretato come tale.


1
aprile

GRANDE FRATELLO 12: ILENIANA E FLORIANANA

Ileniana e Florianana

Strana quest’atmosfera da finale di questo Grande Fratello, che rimarrà negli annali per la suspence pari allo zero che aleggia anche durante le battute finali. Quando manca ormai pochissimo tempo allo scioglimento delle truppe con un avvicendamento di situazioni senza alcun appeal da grande chiusura si rappresenta la parodia dell’annata.

Ilenia e Floriana, nemiche giurate e non da stasera, ormai nella versione caricaturale di loro stesse: praticamente una sorta di Ileniana e Florianana di zeligiana memoria. Il canto e il concotrocanto, il comico e la spalla, come se a turno una delle due dovesse dire qualcosa per farsi delegittimare e smontare dall’altra. Forse se non proprio a Zelig almeno a Colorado un posto per loro ci può essere.

Cartina di tornasole perfetta della stagione che non è riuscita a trovare una chiave: se negli anni precedenti era stato più o meno quell’incrocio bizzarro tra sociologia e gossip a reggere l’impalcatura, questa volta non c’è trama che regga: le zuffe sono niente più di calchi sterili di passioni un tempo credibili, le storie d’amore trite e ritrite hanno la stessa fragranza del racconto di Babbo Natale ad un adolescente.