Gene Gnocchi



16
settembre

IL PROCESSO DEL LUNEDI: DA STASERA SU RAI SPORT 1. ANTONIO MAGGIO CANTA LA SIGLA

Il Processo del Lunedì

Questa sera, su Rai Sport 1 a partire dalle 20.45, torna la storica trasmissione che mette in discussione la domenica di campionato di Serie A appena conclusa. Parliamo, chiaramente, di calcio con Il Processo del Lunedì, che torna sulla Rai a distanza di trentatré anni dall’esordio su Rai 3. Il programma, con il passare delle stagioni trasformatosi nel processo di Aldo Biscardi, sarà condotto ogni lunedì sera da Enrico Varriale.

Il Processo del Lunedì: nel cast anche Gene Gnocchi

Ricca la squadra schierata da Rai Sport: in studio con il conduttore troviamo Marino Bartoletti (che ha presentato il programma nelle primissime edizioni), Alessandro Vocalelli, Rodolfo Laganà, Stefano Pantano ed Elisa Sergi. In collegamento da Milano Marco Civoli con Maurizio Ganz ed Evaristo Beccalossi, da Torino Sergio Brio e da Napoli lo scrittore Maurizio De Giovanni. La moviola è curata da Filippo Grassia e il professor Alberto Castelvecchi, mentre la rassegna stampa spetta a Giovanna Carollo. Non mancheranno le “risate” con le irriverenti incursioni di Gene Gnocchi e Gianni Ippoliti.

Il Processo del Lunedì: Antonio Maggio canta la sigla




22
agosto

LA DOMENICA SPORTIVA – PAOLA FERRARI CONFERMA IL SUO TEAM. GENE GNOCCHI: “RIFARO’ LA DS E ZELIG”

Paola Ferrari e Gene Gnocchi

Con le partite in programma sabato 25 agosto (alle 18.00 Fiorentina-Udinese, alle 20.45 Juventus-Parma), scatta ufficialmente la Serie A 2012/2013. L’Italia ha abbandonato il fascino olimpico e si appresta a tornare nel pallone, insieme alle trasmissioni ormai storiche e capaci da sempre di tenere vivo il calcio giocato oltre il novantesimo minuto. Tra queste c’è ovviamente La Domenica Sportiva, pilastro della seconda serata domenicale di Rai 2, saldamente nella mani di Paola Ferrari:

“I successi di audience della nostra DS, confermati anche la scorsa stagione, sono merito di tutti: di chi sta davanti e di chi sta dietro le telecamere” ha dichiarato la conduttrice in un’intervista a TeleSette, pronta a capitanare una squadra che, sulla stessa scia del calcio in crisi, ha dato forfait alla campagna acquisti/cessioni:

Squadra che vince non si cambia, ma qualcosa di nuovo ci sarà. Ad esempio il nostro Adriano Bacconi (analista di tattiche calcistiche, ndr) sarà nello studio e non in collegamento, il che permetterà al suo ‘aguzzino’ Gene Gnocchi di dar vita con lui a duetti esilaranti. Confermati Ivan Zazzaroni, Fulvio Collovati e, come detto, il ‘mio’ Gene…”.


8
giugno

EURO 2012: GENE GNOCCHI SPICCA NELLA POCO ACCATTIVANTE SQUADRA DI RAISPORT

Euro 2012

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Dopo aver impreziosito con le sue gag una Domenica Sportiva ridondante, Gene Gnocchi è chiamato a un’altra non facile mission. Il suo umorismo surreale sembra la nota più lieta di una spedizione  infarcita dei soliti volti come si annuncia quella di Rai Sport ad Euro 2012.

I ‘lampi di Gene’ illumineranno lo studio di Notti Europee, l’approfondimento quotidiano che il servizio pubblico offrirà al telespettatore in seconda serata condotto da Tiberio Fusco e Simona Rolandi. Gli ospiti fissi di questa trasmissione saranno Jacopo Volpi, Sandro Mazzola e Serse Cosmi, l’unico a poter vivacizzare il ritmo di uno show che – data l’ora e la ripetizione dei contenuti (highlights, commenti e approfondimenti vari andranno in onda praticamente senza sosta nel corso delle altre rubriche) – corre il rischio di diventare soporifero.

Se più di una volta abbiamo manifestato le nostre perplessità in relazione alla squadra allestita da Rai Sport, non ci sentiamo di eccepire alcunché sotto il profilo della copertura dell’evento. Da un punto di vista strettamente quantitativo infatti la Rai oltre a garantire anche in streaming e in HD sul canale 501 del digitale terrestre (forse per l’ultima volta date le dichiarazioni di Garimberti e della Lei) la diretta di tutte e 31 le partite ha allestito una serie di rubriche che – da mattina a notte – permetteranno al calciofilo di respirare in pieno il fascino della manifestazione continentale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





20
dicembre

COSA SAREBBE LA DOMENICA SPORTIVA SENZA GENE GNOCCHI?

La Domenica Sportiva

L’Ibrahimovic dei programmi sportivi è più in forma che mai. Disturba, schernisce, sfotte. Il suo umorismo surreale non risparmia nessuno e non c’è conduttrice, ospite o opinionista che non possa esimersi dal fare “buon viso a cattivo gioco” e accettare le freddure che escono fuori dalla sua bocca. 

Più passa il tempo e più ci si accorge che Gene Gnocchi è il vero valore aggiunto della Domenica Sportiva. Il comico di Fidenza è uno dei pochi motivi validi (l’unico?) in grado di spingere il calciofilo a soffermarsi sull’approfondimento di Rai2 dopo un’overdose di pallone iniziata ad ora di pranzo. L’impressione è quella di trovarsi di fronte a una scheggia impazzita in grado di svegliare dalla ‘catalessi’ dei noiosissimi dibattiti portati avanti da noiosissimi opinionisti. Così la sempre più ‘illuminata’ Paola Ferrari che due domeniche fa, col suo fare da saputella, domandava: “Cambiereste Klose con Di Natale? (!)” non poteva non venire dileggiata in diretta per l’insensatezza del quesito che aveva posto. Conoscete per caso, nella storia delle trasmissioni televisive italiane, un ospite che prenda così palesemente e ironicamente per i fondelli il conduttore? 

Oppure Allegri, allenatore scudettato del Milan ospite in studio, veniva apostrofato con un: “Non ti si può ascoltare, sembri Cicchitto!” per le prudenti risposte date a proposito del rapporto col Presidente Berlusconi.  Ma è nel legame instaurato con Fulvio Collovati che Gene si sbizzarrisce. 


4
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/09-2/10). PROMOSSI GNOCCHI E BERSAGLIO MOBILE, BOCCIATI MAMMUCARI E I PROMO DEL GRANDE FRATELLO

Gene Gnocchi

10 a Gene Gnocchi. Dopo il non convincente passaggio a Sky, Gene Gnocchi è tornato in grande spolvero come opinionista divertente, ma arguto, alla nuova edizione de La Domenica Sportiva. Complici la presenza del comico e lo slittamento di Controcampo a tarda notte, il talk di Paola Ferrari sta ben figurando anche negli ascolti (ultima puntata andata in onda: 14.52%).

9 a Bersaglio Mobile. Buono ma non eccellente il debutto per Enrico Mentana in prima serata. Gli ospiti azzeccati, lo stile asciutto ma efficace e soprattutto una grande esclusiva (il collegamento con Valter Lavitola) non possono non farcelo promuovere.

8 al desiderio di Mediaset di portare Flavio Insinna al preserale (per maggiori info clicca qui). Dopo Bonolis c’è aria nuova sull’ammiraglia Mediaset. Anche se in questi casi molto dipende dal format. Era ora.

7 Lorella Cuccarini che a Star Academy gioca a smarcarsi dal ruolo di buonista. A questo proposito si legga quanto dichiarato a Diva e Donna: “Barbara D’Urso? La conosco solo di vista… Mi sembra una che ama fare molto rumore”.

6 al ritorno di Daniela Fazzolari a CentoVetrine. Se da un lato la rentrée del personaggio simbolo dei primi e gloriosi anni della soap potrebbe riaccendere gli animi dei telespettatori annoiati dalle attuali vicende del centro commerciale torinese, dall’altro il rischio di fare un buco nell’acqua, macchiando anche il glorioso passato della soap, è serio. Vedremo.





1
settembre

GENE GNOCCHI RIMPIANGE LA VENTURA E RIMPROVERA LA TV: “NON C’E’ CONCORRENZA”

Gene Gnocchi

Avremmo già dovuto apprezzarlo domenica 28 agosto ma, causa rinvio del campionato di calcio di Serie A, anche il suo debutto a La Domenica Sportiva è stato posticipato al 4 settembre, sempre in seconda serata su Rai 2. Si tratta di Gene Gnocchi, il comico che più si intende di calcio sul piccolo schermo. E non solo perchè ha alle spalle un passato da calciatore (a 9 anni militava nei pulcini del Fidenza), ma soprattutto per la sua carriera che l’ha visto spesso alle prese col mondo pallonaro, fino alla recente conduzione di Gnock Calcio Show su Sky.

Ed è proprio dalla tv satellitare che arriva, con destinazione tv di Stato. L’esatto opposto di quanto fatto da Simona Ventura, con la quale ha condiviso probabilmente alcune tra le edizioni più riuscite di Quelli che il Calcio (non solo in termini di ascolti), che da quest’anno passa nelle mani di Victoria Cabello:

Simona rappresenta per la Rai una grande perdita – dichiara in un’intervista a Libero – io non me la sarei lasciata scappare. Lei è un valore, una professionista: sa stare davanti alla telecamera come poche (…) Non ho mai lavorato con lei (la Cabello, ndDM). Bisogna vedere se gli autori del programma adotteranno una nuova formula e quanto spazio daranno al calcio. Mi piacerebbe se riprendessero l’impianto Ventura-Crozza-Gnocchi: sport, imitazioni e gag, battute e un pò di personaggi patinati che non guastano; era vincente”.

Quanto a La Domenica Sportiva, il suo possiamo definirlo un ritorno in pianta stabile, visto che già nella passata stagione è stato ospite per quattro puntate. Ed è per questo che si sente come fosse a casa sua, tra autori del programma e tecnici della Serie A con cui scherza ed innesca battute con una certa naturalezza, a partire dalla conduttrice:

Non vedo l’ora di lavorare con Paola Ferrari che, oltre a essere una brava conduttrice, è la nuora dell’ingegner De Benedetti. Quale migliore spunto per le mie gag del risarcimento di 560 milioni di euro che suo suocero, patron del gruppo L’Espresso, ha intascato da Berlusconi?”.


22
agosto

LA DOMENICA SPORTIVA, PAOLA FERRARI NON TEME LA CONCORRENZA: “E’ IL FESTIVAL DI SANREMO DEL CALCIO”. ED ACCOGLIE IN SQUADRA GENE GNOCCHI

Gene Gnocchi

I riflettori de La Domenica Sportiva sono pronti a riaccendersi su Paola Ferrari, attesa per il settimo anno consecutivo alla conduzione della trasmissione storica firmata RaiSport, al via il 28 agosto alle 22.30 su Rai 2. Squadra che vince non si cambia e così, oltre alla conduttrice, trovano conferma anche Fulvio Collovati, Ivan Zazzaroni e Adriano Bacconi. Di prestigio i nuovi ingressi: il ct Claudio Ranieri (acquistato da RaiSport per il commento tecnico nelle telecronache della Nazionale di calcio) e Gene Gnocchi, che torna a riassaporare il clima domenicale sulla rete 2, dopo gli anni passati a Quelli che il Calcio con Simona Ventura.

“Gene ha giocato come calciatore professionista, ha una conoscenza di primo piano della materia – dichiara Paola Ferrari a La Repubblica – ed è il comico straordinario che conosciamo, un improvvisatore capace dell’invenzione più spiazzante e geniale, una velocità di pensiero e di battuta ineguagliabile. Certo, mi ‘massacrerà’, ma fa parte del gioco.

La Signora del pallone è euforica in vista della nuova stagione calcistica. Non teme la crisi del settimo anno, così come la concorrenza ’spietata’ di SkySport:

“Si, questo è il mio settimo anno alla Domenica Sportiva e non sento la crisi: è un matrimonio fedele e collaudato (…) Sky è fortissima sugli eventi in diretta e sugli approfondimenti. Ma la Domenica Sportiva è un’altra cosa: è il Festival di Sanremo del calcio. Svolgiamo appieno il nostro ruolo di servizio pubblico. Coniugando il giornalismo col talk. La scelta di De Paoli (direttore di RaiSport, ndDM) di fare a meno della moviola va proprio in questa direzione: gli episodi si guardano e si commentano senza accanimento, senza mai alzare i toni. La nostra è una piccola battaglia controcorrente, un modo di intendere la tv che rifugge da grida e insulti. Di pacatezza, intelligenza e ironia hanno tanto bisogno sia il calcio che la televisione”.


5
agosto

CALCIO IN TV: GENE GNOCCHI AD UN PASSO DA LA DOMENICA SPORTIVA, CONTROCAMPO SU ITALIA1

Gene Gnocchi, possibile new entry della Domenica Sportiva

Dopo tanti (troppi?) anni di stasi che hanno contrassegnato l’ormai derelitto ambito televisivo del calcio in chiaro, la stagione televisiva che si appresta a venire sembra essere quella del grande rinnovamento per le principali trasmissioni che si occupano del dio pallone. Tra rumors, indiscrezioni e certezze sembra che per Quelli che il calcio, Controcampo e La Domenica Sportiva si profili un restyling per quanto attiene cast e contenuti.

La certezza da cui partire è senza dubbio l’annozero di Quelli che il calcio che vedrà al timone una Victoria Cabello poco preparata in materia per sua stessa ammissione. C’è grande incertezza nell’individuare i nomi dei personaggi che affiancheranno l’ex reginetta della seconda serata di La7 (sarà confermato Bettarini dopo l’addio della Ventura e l’indagine sul calcio scommesse?) e per capire come verrà progettata la scaletta della trasmissione dopo il disimpegno di Rai2 nel genere dei reality. L’impressione è che alla Cabello servirebbe come il pane il supporto di un comico forte, una presenza importante come potrebbe essere quella di Gene Gnocchi.

In realtà sembra che il comico di Fidenza debba approdare alla Domenica Sportiva nelle vesti di degno erede di quel Teo Teocoli non adeguatamente sostituito dal pur volenteroso Gianni Ippoliti nella passata edizione del programma. Nonostante una divertente (seppur usurata e a volte ripetitiva) ‘rassegna stampa’ rivisitata in chiave comica e un indubbio interesse nei confronti della materia, Ippoliti non ha retto il confronto con il predecessore mentre l’umorismo surreale di Gnocchi – che l’anno scorso ha partecipato alle prime puntate della DS – potrebbe essere perfetto per il ritmo dell’approfondimento di Rai2. Se la Rai punta su un fuoriclasse della comicità (e sulle annunciate incursioni in trasmissione dell’ex allenatore della Roma Claudio Ranieri), Controcampo risponde invece con altre argomentazioni.