Fox



25
maggio

TYRANT: DA QUESTA SERA SU FOX IL POLITICAL DRAMA AMBIENTATO IN MEDIO ORIENTE

Tyrant

Una trama originale che fonde drama e terrorismo, intrighi politici e storie personali, geopolitica e violenza, uniti ad un’ambientazione interamente al di fuori degli USA, sono questi i principali tratti distintivi di Tyrant, la serie con protagonista Adam Rayner, in onda in prima tv da questa sera alle 21,50 su Fox.  Il political drama, che ha debuttato in America lo scorso 24 giugno sul network FX, è confezionato da due maestri della serialità televisiva come Gideon Raff, già produttore di Homeland e qui autore del soggetto e della sceneggiatura, e il produttore Howard Gordon, già creatore di 24.

Tyrant – Trama

Il serial, in 10 episodi, racconta la storia di Bassam, secondogenito del tiranno di Abuddin, un immaginario paese arabo, che dopo un’infanzia vissuta all’ombra del fratello maggiore, scelto fin da subito dal padre per la successione, espatria negli Stati Uniti, dove studia medicina, si laurea, si sposa, ha due figli e inizia una carriera come pediatra.

Nel frattempo, in patria il padre continua a governare senza un briciolo di democrazia, mentre il fratello maggiore passa le sue giornate tra Ferrari, donne e un po’ di sana violenza contro gli oppositori politici del padre. Dopo vent’anni, con la scusa di un matrimonio, Bassam torna a casa e qui iniziano i problemi: il padre muore, il fratello è fuori controllo e lui si trova costretto a rimanere, per salvare il buon nome della famiglia e, incidentalmente, l’intero paese.

Tyrant – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




14
maggio

WAYWARD PINES: PARTE STASERA SU FOX LA SERIE SULLA SCIA DI TWIN PEAKS

Wayward Pines

Wayward Pines

Lancio evento per la nuova creatura televisiva firmata da M. Night Shyamalan, già autore e regista de Il sesto senso. Parte, infatti, stasera alle 21 su Fox (per la premiere simulcast su Fox Crime) la serie Wayward Pines, da molti già bollata come l’erede ideale di Twin Peaks. Del resto Blake Crouch, autore dell’omonimo libro da cui è tratta la serie, non ha mai nascosto di aver attinto proprio a I segreti di Twin Peaks e allo stile visionario di David Lynch.

Abbiamo parlato di lancio evento poiché, a dispetto delle consuetudini, il primo episodio di Wayward Pines verrà trasmesso in contemporanea – oggi 14 maggio 2015  - in ben 126 paesi (e dunque gli Stati Uniti non avranno la precedenza), entrando a tutti gli effetti nel Guinness dei Primati per il più grande lancio di una serie tv scripted nel mondo.

Wayward Pines – Trama e Anticipazioni

Protagonista è Ethan Burke (Matt Dillon), agente segreto che, partito alla ricerca di due agenti federali scomparsi – tra cui l’amica Kate (Carla Gugino) -, si ritrova suo malgrado nella strana Wayward Pines. In apparenza una sorridente e felice cittadina nell’Idaho, Wayward accoglie personaggi piuttosto particolari. Ethan è vittima, peraltro, di un curioso incidente stradale che lo porta giocoforza a curarsi presso l’ospedale locale dove lo psichiatra della struttura, il Dr. Jenkins, farà di tutto per mettere in discussione la sua salute mentale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


28
aprile

EMPIRE, LA VERSIONE NERA DI DINASTY. PERFETTO MASH UP DI MUSICAL, DRAMA E CRUDO ROMANTICISMO

Empire

Esce oggi in Italia la colonna sonora della serie tv Empire, che in America – sulla scia degli ascolti record registrati – circa un mese fa si è portata al primo posto della classifica superando persino le vendite di Madonna. Si tratta per il momento solo della versione digitale – nei negozi farà capolino il prossimo 5 maggio – ma nel frattempo i brani rap della famiglia Lyon continuano a suonare ogni martedì sera su Fox, arrivando con l’episodio in onda questa sera alle 21:50 a quota 9 di 12.

Empire: sbarca oggi in Italia la colonna sonora

La serie è uno spettacolo, in tutti i sensi. Merito sicuramente di questa colonna sonora che entra nelle orecchie e incornicia i momenti più importanti delle puntate, ma soprattutto merito dell’azzardo portato in video da Fox: usare l’espediente del musical e farcirlo di odio, vendetta e del bisogno di rivalsa che aleggia nel rap dei neri d’America. Una sorta di controsenso che stupisce e conquista appuntamento dopo appuntamento.

Empire: mix perfetto di musical, drama e crudo romanticismo

I Lyon sono quasi tutti sporchi e cattivi, spietati ed eccessivi, privi o di coraggio o di buone maniere. Ma sono anche fragili, innamorati l’uno degli altri e rappresentano l’immagine della famiglia imperfetta che nasconde in sé un amore grande che alla fine viene sempre fuori. A sorpresa e quando ormai lo davi per spacciato. Tra ricatti, omicidi, sete di potere e gelosie c’è anche la passione che lega il leader Lucious alla madre dei suoi figli, Cookie: un sentimento mai sopito, ostacolato da questioni di interessi e segreti troppo gravi per essere rivelati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





3
marzo

EMPIRE: ARRIVA SU FOX LA SERIE RIVELAZIONE, TRA POTERE, RANCORI FAMILIARI E L’INCUBO SLA

Empire

L’hip-hop, la malattia, gli screzi familiari. Sono questi i pilastri di Empire; la serie tv statunitense che prende il via stasera su Fox (canale 112 di Sky) alle 21.50 e che ha già conquistato l’America. Otto puntate premiate da pubblico e critica statunitense, con la seconda stagione già in fase di lavorazione.

Empire racconta le vicende dell’omonima casa discografica, di proprietà di una famiglia afroamericana dilaniata dai rancori. Al timone c’è Lucious Lyon, re della black music divenuto un magnate dell’industria discografica. Il lusso, le belle donne e i soldi lasceranno però ben presto il campo ad una diagnosi che non lascia scampo: Lucious è infatti affetto dalla Sla e gli restano appena tre anni di vita. Ecco allora la necessità di individuare il suo erede tra i tre figli, ciascuno portatore di un vizio o di un orientamento inaccettabile.

Il primogenito Andre, istruito al mondo degli affari, manca di carisma e soffre di un disturbo bipolare; Jamail ha talento e oculatezza, tuttavia la sua omosessualità imbarazza profondamente il padre; mentre Hakeem ha sì la stoffa, non supportata però dalla passione, visto che il ragazzo è più concentrato sulla fama personale e sul gentil sesso piuttosto che sulla gestione dell’Empire Entertainment. A loro si unisce ben presto l’ex moglie di Lucious, Cookie, appena uscita di prigione e decisa a riconquistare ciò che le appartiene.

Empire: sceneggiatori ed attori d’eccezione

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


9
febbraio

THE STRAIN: ARRIVANO SU FOX I “SUCCHIASANGUE” CREATI DAL MAESTRO DELL’HORROR GUILLERMO DEL TORO

The Strain

I vampiri torneranno a vivere negli incubi delle ragazzine, e non solo nei loro sogni più reconditi. Dimenticatevi pettorali guizzanti e six pack da urlo; i succhiasangue di Guillermo del Toro appendono al chiodo i sensuali canini affilati, e “mordono” con una grossa lingua retrattile che vi farà torcere le budella…in tutti i sensi! Da stasera alle 21:50 su Fox arriva “The Strain”, la serie horror ideata dalla mente visionaria di Guillermo del Toro che innesta il tema apocalittico a quello vampiresco, rappresentando i vampiri con le sembianze mostruose e inquietanti tipiche dell’horror vecchio stampo.

The Strain: la trama

La serie – in onda dal 3 luglio 2014 sul canale via cavo FX – è tratta dal romanzo “La Progenie”, primo capitolo di una trilogia scritta a quattro mani da Guillermo Del Toro e Chuck Hogan, che firmano anche questo adattamento televisivo. Tutto ha inizio quando un aereo con le luci spente e il portellone sigillato atterra all’aeroporto internazionale  John F. Kennedy di New York City. Il Dott. Ephraim Goodweather (Corey Stoll) – epidemiologo a capo del locale Centro Controllo Malattie – con il supporto della collega Nora Martinez (Mia Maestro) giunge sul posto per indagare sull’accaduto, ma quando entrano all’interno del velivolo la scena è agghiacciante: quasi tutti i passeggeri sono morti, tranne il musicista rock dalle abitudini promiscue Gabriel Bolivar (Jack Kesy), l’avvocato Joan Luss (Leslie Hope), il pilota Doyle Redfern (Jonathan Potts) e la bambina Ansel Barbour (Nikolai Witschl). Un’enorme bara viene ritrovata nella stiva dell’aereo e tutti si rendono rapidamente conto di avere a che fare con una misteriosa epidemia virale tanto antica quanto letale: il vampirismo. La situazione peggiora quando i corpi cominciano a scomparire dagli obitori, così, nel caos generale, Ephraim e il suo team dovranno unire le forze a un gruppo di volontari per combattere la minaccia, salvare la città e l’umanità intera.

“The Strain” è presto divenuto un cult negli Stati Uniti, tanto che Entertainment Weekly l’ha definita “un classico horror cult di mezzanotte, scritto in modo meticoloso”. La serie – 2,21 milioni di telespettatori americani di media per il primo ciclo composto da 13 episodi – è stata rinnovata per una seconda stagione, che andrà in onda sempre sul canale via cavo FX dalla prossima estate. Per Del Toro, “The Strain” potrebbe durare tra le tre e le cinque stagioni:





4
febbraio

CASTLE 7: SARA’ FINALMENTE TEMPO DI NOZZE PER I “CASKETT”?

Castle

Questo matrimonio non s’ha da fare; o almeno, non per ora. Dopo sei anni di indagini a stretto contatto, Richard e Kate avevano finalmente deciso di convolare a nozze. Qualcosa però è andato storto: dopo lo sconvolgente cliffhanger che ha concluso la sesta stagione, i fan di Castle potranno tornare a tifare per i “Caskett” perché il “Detective tra le righe” tornerà da questa sera su Fox alle 21:00 con l’attesissima settima stagione.

Castle: dove eravamo rimasti…

La serie – creata da Andrew W. Marlowe e in onda sul network ABC dal 2009 – ruota intorno al personaggio di Richard Castle (Nathan Fillion), un noto scrittore di romanzi gialli che vive una fase di crisi e mancanza di ispirazione. Un giorno si trova coinvolto in un caso di omicidio e rimane affascinato dalla detective Kate Beckett (Stana Katic) in cui trova una vera e propria musa ispiratrice per creare la nuova protagonista del suo prossimo romanzo. Insieme collaborano nella risoluzione dei vari casi e, pur negando reciprocamente la cosa, la loro relazione col tempo è sfociata in qualcosa di più profondo. In seguito alla tanto attesa proposta di matrimonio da parte di Richard, il sesto capitolo è stato tutto incentrato sulla preparazione di queste famigerate nozze, ma avevamo lasciato una disperata Kate con l’abito di sposa sul ciglio di una strada, e Richard coinvolto in un tragico incidente avvenuto in circostanze poche chiare. Cosa è successo mentre Castle viaggiava in auto per raggiungere Kate sull’altare? E’ forse morto? Chi ha cercato di ucciderlo? C’è di mezzo un politico, uno psicopatico serial killer, o qualcosa di più grosso?

Castle 7 anticipazioni: Castle è morto?


27
gennaio

LE REGOLE DEL DELITTO PERFETTO: UNA SUBDOLA PROF, I SUOI IGNARI STUDENTI E LA PIANIFICAZIONE DI UN ORRIBILE OMICIDIO NEL THRILLER FORENSE DI SHONDA RHIMES

Le Regole del Delitto Perfetto - How to Get Away with the Murder

Le Regole del Delitto Perfetto - How to Get Away with the Murder

Annalise è sexy, carismatica e spietata. I suoi studenti sono i più ambiziosi aspiranti avvocati penalisti della Middleton University. Annalise è sempre dalla parte dei criminali più incalliti e violenti, e i suoi studenti impareranno a pagarne le conseguenze.

Da martedì 27 gennaio alle 21:00, Fox ci accompagnerà tra le aule di una scuola di Legge molto particolare con l’attesissima prima stagione di “Le regole del delitto perfetto” (“How to Get Away with the Murder”), nuova serie firmata dalla penna di Shonda Rhimes (autrice di “Grey’s Anatomy” e “Scandal”) che vede l’attrice Viola Davis (candidata all’Oscar per ruoli minori ne “Il Dubbio” e “The Help”) cimentarsi egregiamente nel suo primo ruolo da protagonista alla “veneranda” età di 49 anni.

Le regole del delitto perfetto: la trama

La serie, trasmessa sul network ABC dal 25 settembre 2014, è un thriller a sfondo forense che ruota intorno al misterioso personaggio di Annalise Keating (Viola Davis), stimato avvocato e docente di diritto penale presso una prestigiosa Università di Filadelfia. Ogni anno la donna decide di collaborare con i “Keating Five”, un gruppo di studenti tra i più brillanti e promettenti dell’Ateneo, scelti per affiancarla nella gestione dei casi giudiziari più complicati. Annalise non è il classico avvocato ingessato: è una provocatrice, le piace stuzzicare i suoi studenti per spronarli a uscire dagli schemi della solita e noiosa giurisprudenza ma, al contempo, non esita a manipolarli per i suoi scopi. Il simpatico e idealista Wes (Alfred Enoch), la baldanzosa Michaela (Aja Naomi King), l’ambiguo e sofisticato Connor (Jack Falahee), la brillante ma introversa Laurel (Karla Souza) ed il facoltoso Asher (Matt McGorry) verranno coinvolti nella pianificazione di un orribile omicidio che li legherà indissolubilmente alle vicende private e professionali della subdola professoressa. Quanto saranno disposti a rischiare per stare accanto a una donna così imprevedibile e pericolosa? Riusciranno a fare a meno del suo aiuto per tirarsi fuori dai complotti in cui lei stessa li ha immischiati?


17
gennaio

MODERN FAMILY 6: TANTE RISATE IN FAMIGLIA NELLA SECONDA SERATA DI FOX

Modern Family

Non esistono più le famiglie tradizionali, o almeno non più nella loro trasposizione televisiva più blasonata. Torna pluripremiata Modern Family, sitcom ideata da Christopher Lloyd e Steven Levitan, in onda da stasera alle 22:45 su Fox (e non su Fox Comedy come precedentemente annunciato) con la sesta stagione in prima tv assoluta.

Se un tempo il concetto di famiglia “moderna” veniva tradotto attraverso l’inserimento di personaggi extra terrestri all’interno di nuclei familiari tradizionali  (basti pensare ai classici anni ‘80 “Super Vicky”, “Alf”, o alle più recenti “Una famiglia del terzo tipo” e “The Neighbors”), oggi la “extra ordinarietà” della famiglia raccontata delle comedy, è quella che si svincola dai canoni culturali e sociali legati alla tradizione. Attraverso la tecnica del falso documentario, “Modern Family” si propone di divertire offrendo il ritratto di una famiglia allargata, composta da personaggi che incarnano le diversità sessuali, etniche e culturali che hanno caratterizzato i grandi cambiamenti della società contemporanea.

Jay Pritchett (Ed O’Neill) è il classico bontempone di mezza età che sposa Gloria (Sofia Vergara), una bombastica straniera della metà dei suoi anni con a carico Manny, figlio avuto da una precedente relazione. Insieme hanno dato alla luce il piccolo Fulgencio, ma la progenie di Mr. Pritchett non si limita a questi due pargoli. Difatti l’attempato patriarca ha altri due figli con rispettiva prole da dover gestire. Claire (Julie Bowen) – figlia maggiore di Jay – è una nevrotica casalinga sposata con l’agente immobiliare Phil (Ty Burrell), e i loro tre figli Haley, Alex e Luke non sono creature molto facili da domare. Mitchell (Jesse Tyler Ferguson) – figlio minore di Jay – è un avvocato alle prese con le stramberie del suo compagno Cameron (Eric Stonestreet), con cui ha deciso di adottare una dolce bambina vietnamita di nome Lily .

Modern Family 6: anticipazioni

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,