Flop



8
aprile

MAX GIUSTI, STASERA E’ LA TUA SERA!

Max Giusti

Cosa c’è di peggio dell’ansia per il debutto di un nuovo show e leggere i dati auditel molto tiepidi la mattina successiva? Andare in onda con la seconda puntata, considerata la prova del nove sia per la trasmissione sia per il conduttore. Dovrebbe essere questo lo stato d’animo di Max Giusti che questa sera torna in prima serata su Raiuno con lo show Stasera è la tua sera. Dopo la sospensione della scorsa settimana, il verdetto dell’auditel sarà inevitabile e Max Giusti e la sua squadra hanno provveduto a schierare un parterre di ospiti da fare invidia a un varietà del sabato sera.

A duettare con i loro fan saranno Loredana Bertè, Francesco Renga, Noemi, Katia Ricciarelli e Pietro Taricone. Ma altre sorprese devono ancora essere svelate. Chissà se qualche aggiustamento in corso d’opera riuscirà ad attirare una manciata di telespettatori in più, visto il debutto deludente del 25 marzo scorso (3.987.000 spettatori), forse a causa dell’evento Rai per una notte che ha fatto volare le reti satellitari e le reti terrestri locali. Per parafrasare il titolo del programma, caro Max Giusti, stasera è la tua sera!

Già ridotto di una puntata (ne erano previste quattro), se lo show non dovesse decollare da quel misero 16%, il Commissario Montalbano è pronto a coprire il buco di palinsesto, in attesa del nuovo varietà comico di Carlo Conti, Aria fresca, in partenza giovedì 22 aprile. Per Max Giusti, reduce da una stagione mediocre di Affari tuoi, il futuro sulla rete ammiraglia Rai si fa incerto: se alla presentazione di Stasera è la tua sera il direttore Mazza non aveva dubbi su colui al quale affidare la conduzione dei “pacchi” (sempre che ci sia un’imminente nuova edizione), con un flop all’attivo (aspettiamo domani mattina per la conferma) e un successo inaspettato (quello de I Soliti Ignoti), i conti sono presto fatti.




28
marzo

FRATELLI BENVENUTI SOSPESI. LA FICTION DI CASA MEDIASET BOCCIATA DAI TELESPETTATORI.

Tempi bui per la fiction di Canale 5. Eppure la partenza sembrava positiva, con tanto di … onore e rispetto! Ma come dice il proverbio i cavalli di razza si vedono alla fine della corsa, e ormai giunti al termine della stagione, i dati auditel sono risultati davvero scoraggianti, tanto da portare a chiudere anticipatamente una delle ultime fiction in programmazione: “Fratelli Benvenuti”.

La prima puntata della miniserie di Boldi si era già dimostrata un flop (13,82% di share) e si è tentato il tutto per tutto programmandola anche al mercoledì, sperando che il raddoppio potesse fare proseliti per Massimo Boldi & Co. Ma nella seconda puntata, la fiction di Canale 5 è riuscita ad ottenere un ascolto ancora peggiore complice l’Isola dei Famosi su Raidue.

C’è da dire che quello dei “Fratelli Benvenuti” non è un caso isolato. Il sentore che qualcosa non va nel settore fiction di Mediaset si era avuto già con “Tutti per Bruno”, dove un improbabile Claudio Amendola nei panni di un goffissimo poliziotto non aveva convinto neanche gli appassionati del genere. Stessa sorte per “Caterina e le sue figlie e “Due imbroglioni e mezzo”. Le cause? Proviamo a ragionarci.


18
novembre

IL LIBRO NERO DEI FLOP 2009/2010

Il Libro Nero dei Flop 2009/2010

Pensavate di poter floppare di nascosto? Vi sbagliavate di grosso! Anche quest’anno, torna a grande richiesta il Libro Nero dei Flop, l’unico libro  in cui nessun protagonista dello showbiz vorrebbe essere citato.

Portatore di patemi d’animo per gli addetti ai lavori, capace di far rizzare i capelli anche alla più cotonata delle conduttrici, così temuto da far sbiancare il più lampadato dei conduttori, nonché corsia preferenziale per l’assegnazione dei tenerissimi Teleratti, il Libro Nero è pronto per una nuova edizione.

Tre terribili ”compilatori” si sono messi all’opera: Marco Bosatra, Michele Codenotti e Maurizio Demasi. Affilata la tastiera e spremute le meningi, forti di un infallibile fiuto, hanno girovagato negli orari più disparati per il piccolo schermo. E possiamo assicurarvi che anche quest’anno nessuno sarà risparmiato dall’imdelebile marchio a fuoco del Libro Nero dei Flop, che si tratti di una giovane esordiente o del più rispettato volto televisivo. E i “colpevoli” si preparino a ricevere una bella tiratina d’orecchie, come avrebbe detto il buon Mike.

Prima di scoprire i primi malcapitati, qualche precisazione sui criteri che ci aiutano a compilare le pagine del Libro. Non è, infatti, il solo dato Auditel a contare, per quanto ci riguarda, nel Libro Nero, ma nel decretare un flop abbiamo ritenuto opportuno, in alcuni casi, tener conto anche degli investimenti fatti e dalle conseguenti aspettative riposte nel programma. Per questo, potrete trovare dei programmi inspiegabilmente (anche se solo all’apparenza) floppanti e, al contrario, non trovare alcune trasmissioni che, pur avendo registrato ascolti deludenti, non trovano spazio nel nostro “breviario” degli italici fallimenti catodici. C’è di più: in alcuni casi, quando il giudizio diventa complesso, il Libro Nero si rimetterà al vostro parere, favorendo, in questo modo, il volere del pubblico che, tramite un sondaggio, decreterà o meno l’inserimento del programma “in bilico” all’interno del Libro.

Tra chi aspira a diventarne testimonial e chi una citazione se la cerca in tutti i modi, vi avvisiamo da subito che la lista è già lunga.  Ovviamente i commenti sono aperti alle vostre segnalazioni. E voi, popolo dei floppanti, non provate a nascondervi, perché armati di telecomando e dati auditel alla mano, vi verremo a scovare nel più remoto angolo del tubo catodico!

Prima di rendere noti i primi programmi finiti nel Libro Nero, apriamo contestualmente il primo sondaggio relativo ad XFactor e al Processo a XFactor. Trovate tutto dopo il salto:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





27
aprile

RELATIVISMI: QUANDO UN 12% DI SHARE E’ UN FLOP (BELLISSIMA) E QUANDO E’ UN SUCCESSO (XFACTOR)

Bellissima / XFactor

Non è stata una sorte “bellissima” quella toccata al varietà del sabato sera di Canale 5, chiuso in anticipo e accompagnato da una pioggia di critiche, tutt’altro che esaltanti. E’ così che il Bagaglino è stato costretto ad archiviare lo show che ha registrato la peggiore performance in termini di ascolti della sua storia: un’impietosa media di poco superiore al 12% che ha bollato come un grandissimo flop l’ennesima produzione di Pier Francesco Pingitore.

Ma a guardar bene quel dato, viene in mente un altro programma che proprio su quella percentuale di share ha viaggiato per tante settimane: X Factor. Già, proprio quella che è stata spesso definita una trasmissione di successo, un fiore all’occhiello per la Rai e uno dei vanti di Simona Ventura. Perchè allora osannare il successo del talent di Rai Due e allo stesso tempo massacrare la debacle dello show di Pingitore?

E’ noto che gli obiettivi di rete siano diversi, che Rai 2 non possa permettersi di avere gli stessi ascolti di Canale 5, ma esistono altri fattori che vanno oltre questa semplice logica. Primo fra tutti è l’investimento economico alla base dello show, perché sarebbe troppo facile per un programma rispettare gli obiettivi in termini di share quando, per la sua realizzazione, venga richiesta una somma di denaro superiore alla media. A questo si aggiunga il battage mediatico, il cast, la disponibilità di eventuali ospiti e tutti quei “valori aggiunti” che trasformano una produzione da “seconda rete” in una da ammiraglia.


4
ottobre

CRIMINI BIANCHI SPOSTATO SU ITALIA1, IN SECONDA SERATA

Crimini Bianchi - Daniele Pecci @ Davide Maggio .it

Il destino di Crimini Bianchi era già segnato dopo il debutto di mercoledi 24 settembre, quando la serie totalizzò uno scarsissimo 13.99% di share. Il colpo di grazia è, però, arrivato con la seconda puntata, trasmessa lo scorso 1 ottobre, che ha registrato un ulteriore calo che ha visto scendere lo share al 13.78%. Risultati non accettabili per una rete ammiraglia che deve vedersela con un’inossidabile Raffaella Carrà e il suo Carramba che Fortuna.

Lo stop è arrivato ieri, nella consueta riunione settimanale per la “manutenzione” dei palinsesti del Biscione. Crimini Bianchi non proseguirà, con le restanti 4 puntate, su Canale5.

Dopo una settimana di pausa, sembrerebbe che Daniele Pecci, Ricky Memphis e Christiane Filangieri siano destinati a riprendere le indagini da lunedi 13 ottobre alle 22.05, su Italia1, dopo Grey’s Anatomy. Su Canale5 prenderà il posto della sfortunata serie tv Sabrina Ferilli che raddoppierà l’appuntamento con Anna e i Cinque che, perciò, andrà in onda martedi e mercoledi prossimi, alle 21.10 su Canale5.





1
ottobre

FANTASIA, MEDIASET SPEZZA L’INCANTESIMO DELLA D’URSO. VENERDI L’ULTIMA PUNTATA

Fantasia @ Davide Maggio .it

ll troppo stroppia” è un vecchio proverbio ma, nel caso di Barbara D’urso, un dato di fatto. Ed un nuovo pesante flop si abbatte sulla carriera televisiva della stacanovista per eccellenza di casa Mediaset. Non contenta degli insuccessi collezionati sulle reti del Biscione, vedi il non riuscito “Circus” e l’inquietante “Un, due, tre…stalla!”, Barbarona forte dei trionfanti esiti dello “Show dei record” ha tentato nuovamente la carta del prime-time nonostante la già doppia presenza con “MattinoCinque” e “PomeriggioCinque”.

Una sovraesposizione perdonata dal pubblico soltanto a Maria la Sanguinaria che, però, ha dalla sua parte tronisti, postini ed amici dal carisma ben lontano dall’inflazione. E così, il giudizio dei telespettatori ha avuto la meglio e l’ultima fatica dell’anchorwoman napoletana chiuderà i battenti venerdì prossimo.

Una decisione per nulla sofferta per i vertici Mediaset, considerato che il variopinto varietà nelle prime due puntate ha portato a casa valori di poco superiori al 17% di share. Troppo poco per Canale5. Un insuccesso che, in fin dei conti, graverà un po’ meno sulle spalle del co-conduttore Laurenti, visto il ruolo sempre più marginale nello show.


9
settembre

ALLARME “DAY FLOP” PER RAIDUE: ESORDI PREOCCUPANTI PER LE NOVITA’ IN PALINSESTO

Scalo 76 Cargo - Insieme sul Due - Italia allo Specchio @ Davide Maggio .it

Doveva essere il giorno della svolta e invece la giornata di ieri si è trasformata in un lunedì nero per Raidue. Il tanto atteso restyling del day time della seconda rete di Viale Mazzini ha deluso le aspettative. I dati parlano chiaro: nessuno dei tre nuovi (nuovi?!?) programmi esce a testa alta.

Partiamo da Insieme sul 2: un sudatissimo Milo Infante ce l’ha messa tutta, ha interagito al meglio con le giornaliste in cattedra, ha dato voce alla gente di un piccolo paese di provincia ed è perfino riuscito a non far arrabbiare quel vecchio volpone di Michele Guardì, ma il pubblico ha bocciato il programma (6.49% di share) e ha preferito seguire il ritorno di Forum che ha stracciato senza possibilità d’appello qualsiasi concorrente con un sonoro 28.52%.  La trasmissione non si è allontanata molto dalla “vecchia” Piazza grande: sono sì spariti i giochi, ma è stato confermato lo spazio della rassegna stampa, che alle 11 di mattina può rivelarsi fine a sè stessa. Unica nota positiva la scenografia, curata da Gaetano Castelli, moderna e luminosa ma che poco si addice a un programma dal sapore antico.

Nulla di nuovo neanche per quanto riguarda Italia allo specchio: alla presentazione del programma si era parlato di un  rotocalco per rileggere pacatamente i fatti del giorno, per dare una fotografia del nostro paese con collegamenti e ospiti mirati. Purtroppo solo tante belle parole. Italia allo specchio è la fotocopia dell’Italia sul 2, con meno ospiti chiaccheroni (si poteva evitare di chiamare Mara Maionchi a parlare di alimentazione e diete) e con una nuova conduttrice, Francesca Senette. Una Senette visibilmente emozionata, con la voce spezzata, che si è concessa qualche pausa di troppo. Ma avrà sicuramente modo di migliorare, anche se gli ascolti non sono incoraggianti: la prima puntata ha ottenuto appena il 7.36% di share.

Al termine del post, dopo il salto, le dichiarazioni di Mara Maionchi e Federico Russo a DM:


5
agosto

ALL’IMPROVVISO… JACKPOT!

Jackpot (Enrico Papi e Karina Michelin) @ Davide Maggio .it

Jackpot ha chiuso i battenti lo scorso venerdi 1 agosto. Anzi no! Qualora vi foste sintonizzati su Canale 5, quest’oggi, per assistere alle annunciate puntate di Everwood, partite ieri 4 agosto alle 19, vi sareste ritrovati ad assistere ad una nuova puntata di… Jackpot.

Si, non c’è niente da fare. Canale5, tra le 18.50 e le 20, è come una gallina che non si riesce a fare l’uovo. Si sforza, cercando di sperimentare, ma qualunque tentativo risulta vano. E così, dopo essere passati per 1 Contro 100Fifty Fifty, si è sprofondati nel baratro con Jackpot. Come d’abitudine, alle buone intenzioni non è corrisposto un riscontro di pubblico tale da giustificare un eventuale riproposizione di quanto sperimentato e, con altrettanta puntualità, si è dovuto fare un passo indietro proprio verso quel quiz per il quale si cerca un valido sostituto “Chi Vuol Essere Milionario“.

Ma se qualcuno pensava che non si potesse far peggio di Jackpot (in termini d’ascolti), si sbagliava. E si sbagliava di grosso.