Ezio Greggio



23
luglio

DM LIVE24: 23 LUGLIO 2014. ACCORDO CON IL FISCO PER EZIO GREGGIO

Ezio Greggio

Ezio Greggio

Accordo con il fisco per Ezio Greggio

tinina ha scritto alle 21:37

[Fonte: Leggo] Accordo tra Ezio Greggio e l’Agenzia delle Entrate per gli arretrati non pagati al fisco durante il decennio (dal 2001 al 2010) in cui l’attore e conduttore tv ha vissuto a Montecarlo.

Pagherà le tasse per lui la società irlandese che gestiva i suoi diritti d’immagine che non aveva pagato il dovuto per un errore interpretativo. L’intesa, che è stata raggiunta oggi a Milano, riguarda – secondo quanto si è appreso – una contestazione che era stata fatta negli anni passati all’attore per i versamenti d’imposta dovuti durante il periodo di residenza a Montercarlo. L’accordo riconosce che Ezio Greggio dal 2001 al 2010 era residente effettivamente all’estero, anche fiscalmente. Tant’è che dal 2011 è tornato a fare la sua dichiarazione in Italia.

Durante questo periodo, però, l’attore non avrebbe versato tributi su quanto incassato da una società irlandese che era titolare dei suoi diritti d’immagine. In base alla normativa tributaria italiana, infatti, anche i professionisti stranieri che lavorano in Italia (come in questo caso Greggio) devono versare una ritenuta pari al 30% del compenso.




25
febbraio

EZIO GREGGIO SPARA A ZERO SU SANREMO 2014 E SI CANDIDA ALLA CONDUZIONE: CON ME, IACCHETTI E HUNZIKER GLI ASCOLTI VOLEREBBERO

Ezio Greggio con Michelle Hunziker

Sparare a zero sul Festival di Sanremo 2014 sembra andare ormai di moda. C’è persino chi si candida addirittura alla conduzione, promettendo grandi numeri sul fronte ascolti. Eh si, Ezio Greggio – che nella settimana sanremese era impegnato a MonteCarlo per il Festival della comicità – rivela di avere la formula segreta per risollevare le sorti auditel di Sanremo. Verrebbe da chiedersi perché tale formula non la applichi, nel frattempo, a Striscia la Notizia, visto che gli ascolti quest’anno non sorridono neppure allo storico tg satirico di Antonio Ricci.

Greggio su Sanremo: non ha fatto paura a nessuno, sembrava il Festival dell’Inps

Ezio Greggio, in Francia durante la settimana di Sanremo per il MonteCarlo Film Festival de la Comédie, non ha temuto che la sua kermesse perdesse di attenzione da parte dei media a causa della contemporaneità con il 64° Festival della Canzone Italiana. Anzi:

Sanremo quest’anno non avrebbe fatto paura a nessuno, con il calo di ascolti che ha avuto in questa edizione e, d’altra parte, come poteva essere diversamente – dichiara in un’intervista a Il Tempo – visto che sembrava proprio il Festival dell’Inps: al posto dei fiori sulle bancarelle circolavano ossigeno e pannoloni”.

Greggio su Sanremo: con me, Iacchetti e Hunziker gli ascolti volerebbero


7
gennaio

STRISCIA LA NOTIZIA: IL RITORNO DI ENZO IACCHETTI “RILANCERA’” IL TG SATIRICO?

Iacchetti-Greggio

Iacchetti-Greggio

Cambio della guardia a Striscia la notizia. Nuovo anno e nuova conduzione, che vede confermato Ezio Greggio affiancato stavolta ancora da Enzo Iacchetti, pronto a tornare sul bancone di Striscia ad un anno dalla sua assenza (se si escludono le incursioni di quest’autunno per sostituire Michelle). Dopo la sperimentazione con l’inedita coppia femminile Michelle Hunziker-Virginia Raffaele e la comparsa lampo di Piero Chiambretti, sbarcato solo per “una manciata” di puntate, per Canale 5 è arrivato il momento di tornare alle origini.

Striscia la notizia: Ezio Greggio e Enzo Iacchetti di nuovo insieme per tornare a battere Affari Tuoi

Nella speranza che lo storico duo porti gli ascolti di Striscia “ai bei tempi che furono”: mai come quest’anno, infatti, il tg di Antonio Ricci ha subìto una crisi nera, complice anche il ritorno ad Affari Tuoi di Flavio Insinna, che è riuscito a migliorare i risultati del format che già con Max Giusti si difendeva egregiamente.

Bisognerà vedere se quest’ultima carta giocata dalla rete ammiraglia del Biscione sarà fruttuosa in termini numerici e riuscirà a riportare in auge un programma ultimamente un po’ fiacco e ripetitivo, che forse sente il peso degli anni. Per ora si punta sull’effetto “nostalgia”: per la coppia, infatti, si tratta del 20esimo anno insieme, e non c’è dubbio che il ritorno di Iacchetti sia piuttosto atteso dai fan.

Striscia la notizia: Ezio Greggio e Enzo Iacchetti foto story





27
ottobre

EZIO GREGGIO: “MI CERCA UN’ALTRA RETE”. ULTIMA STAGIONE A STRISCIA?

Ezio Greggio

Domani tornerà a Striscia la notizia, accomodato su quella poltrona che da venticinque anni è “sua” per tradizione. Ezio Greggio scalda i motori e rispolvera il repertorio: dopo una stagione iniziata all’insegna delle sorprese, sarà ancora lui a guidare il tg satirico di Canale5 assieme a Michelle Hunziker. E pensare stavolta che il suo ritorno non sembrava affatto scontato. Secondo indiscrezioni, infatti, Antonio Ricci avrebbe voluto tenere il comico ai box finché non fossero finiti gli accertamenti avviati a suo carico dall’Agenzia delle Entrate.

Ezio Greggio e l’accertamento dell’Agenzia delle Entrate

Intervistato da Laura Rio de Il Giornale, Greggio è intervenuto al riguardo:

“E’ paradossale e anche sospetta questa ben guidata fuga di notizie proprio alla vigilia del mio rientro a Striscia e nel momento in cui sto realizzando un leale e aperto confronto con l’Agenzia delle Entrate al fine di chiarire, una volta per tutte, la mia limpida situazione. Come ho già detto, le cose contestatemi sono prive di fondamento, inclusa la storia dell’elicottero…”

ha detto il conduttore, riferendosi anche all’indiscrezione del Fatto Quotidiano secondo cui egli avrebbe acquistato un elicottero da 3,5 milioni di euro con escamotages per non pagare l’Iva. “Hanno preso una cantonata colossale” ha commentato, precisando che la faccenda del velivolo non fa parte dell’accertamento e non gli è stata mai contestata. Aeromobili a parte, domani il comico tornerà su Canale5, consapevole che questa potrebbe essere la sua ultima annata a Striscia.

Ezio Greggio a Striscia la Notizia: ultima stagione?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


8
settembre

STRISCIA LA NOTIZIA 2013/2014: ECCO TUTTI I CONDUTTORI. ARRIVANO ANCHE CHIAMBRETTI E I VELINI

Striscia la notizia conduttori

Michelle Hunziker e Piero Chiambretti

La squadra di Striscia la notizia è pronta ad affrontare la stagione numero 26. “Ci saranno grandi novità sui conduttori”, aveva annunciato Antonio Ricci l’ottobre scorso a Tv Sorrrisi e canzoni. E alla presentazione di Striscia 2012 aveva definito Virginia Raffaele “un’imitatrice eccezionale, bravissima”. Detto e fatto.

Striscia la Notizia 2013/2014 : Valzer di Conduttori e i Velini

Lunedì 23 settembre Virginia Raffaele e Michelle Hunziker apriranno l’edizione 2013/2014, Striscia la Notizia la voce dell’irruenza, e insieme a loro ci saranno due Velini. Sorpresona al maschile per la prevista assenza di Michelle, sempre che i bambini non li portino le cicogne. Dopo tre settimane, alla Raffaele subentrerà Piero Chiambretti sino alla fine di ottobre, quando si formerà di nuovo la coppia Michelle Hunziker-Ezio Greggio che condurrà il tg satirico di Canale 5 sino a fine anno. Dal gennaio 2014 tornerà in video lo storico duo Ezio Greggio-Enzo Iacchetti, mentre gli ultimi mesi del programma saranno affidati a Ficarra e Picone.





25
maggio

CHI PRENDE IL FISCO PER FIASCHI? TRA GREGGIO E ‘IL FATTO QUOTIDIANO’ PRESTO UN TAPIRO

Ezio Greggio, Paperissima

Ezio Greggio, Paperissima

Una gara a chi “smaschera” prima l’altro. Valerio Staffelli, stavolta, potrebbe consegnare un tapiro d’oro proprio in casa di Striscia La Notizia che, di solito, li fa recapitare. Non è uno scherzo, come è nello stile del programma, ma tutto vero.

E’ Luigi Franco – giornalista de Il Fatto Quotidiano – a puntare il dito verso gli stipendi di Ezio Greggio. Secondo quanto riportato dal giornale di Padellaro, il conduttore avrebbe percepito da Mediaset 23 milioni di euro in quattro anni, come conduttore di Striscia La Notizia e per altre partecipazioni ai programmi dell’azienda. 15 milioni di euro sborsati al conduttore su conti correnti monegaschi ed irlandesi, e altri 8 ad una società con sede a Dublino sui quali stanno indagando i pm di Monza. Il conduttore, infatti, risiede nel Principato di Monaco e a gestire i suoi diritti d’immagine sarebbe una società irlandese.

Intanto – sul suo profilo Twitter – il conduttore ha risposto alle accuse mosse, senza però replicare ai dettagli di natura fiscale forniti da Il Fatto:

«L’articolo apparso oggi sul Fatto Quotidiano a proposito del Tapiro – dice Greggio – contiene informazioni errate, imprecise e, per certi aspetti paradossali. Ma per favore…!! Rimando il Tapiro al mittente, in quanto si tratta di una ‘non notizia’. Da oltre 20 anni risiedo effettivamente a Monaco, come tutti sanno, e quando lavoro in Italia pago le tasse dal primo all’ultimo centesimo. Dunque, il volpino non sono io. Parafrasando Totò: io pago, io pago!».

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
novembre

STRISCIA LA NOTIZIA: 25 CANDELINE PER IL TG SATIRICO

Ezio Greggio e Michelle Hunziker

Era il 7 novembre 1988 quando un “tiggì” fuori dal comune debuttava con la nobile missione di approfondire i costumi di un Paese smascherandone le ipocrisie e le truffe. Parliamo di Striscia la notizia, una delle creature più longeve delle tv generalista che oggi si appresta a spegnere le candeline dei suoi 25 anni di programmazione. Ancor prima de Le Iene, il patron Antonio Ricci era intenzionato a inaugurare un nuovo modo di fare informazione perché, alla fine, di questo si tratta: di un giornalismo refrattario e innovativo.

Negli anni ne abbiamo viste e scoperte tante: dai devastanti effetti dell’uranio impoverito denunciati per la prima volta nel 1999 allo storico fuorionda del 25 novembre 1994, quando, prima di uno Speciale del Tg4, l’allora segretario del partito popolare Rocco Buttiglione propone al vicino Antonio Tajani di Forza Italia di stringere un’alleanza in vista delle nuove elezioni. Non solo politica e attualità, ma anche costume in senso stretto a cominciare dall’anticipazione della classifica del Festival di Sanremo 1990 da parte di Ezio Greggio e Raffaele Pisu. E ancora l’affaire Vanna Marchi sollevato da Striscia nel 2001 e lo smascheramento di un espediente scenico da parte di un inviato della Cnn durante l’attacco iracheno a Tel Aviv, nel gennaio 1991.

Ma la forza del prodotto, oltre ai suoi contenuti, un  tempo più graffianti e innovativi e ora pian piano più dimessi e tediosi, sta in quel team che da un venticinquennio condanna, ironizza e balla dietro e sulla scrivania del tg satirico: parliamo, naturalmente, del pioniere Ezio Greggio e delle Veline che con i loro stacchetti sono riuscite ad ammaliare o ad “inorridire” il pubblico pagante. Greggio, a il Giornale, si toglie qualche sassolino dalla scarpa parlando della sua fantastica esperienza nella squadra di Ricci e svela dei dietro le quinte del programma come “le culate che si sono prese le Veline mentre planano sulla scrivania: le prime ragazze erano più in carne e avevano più materiale su cui atterrare. Alle ultime fanno fare addirittura le ginnaste”.


3
novembre

C’E’ POSTA PER TE: (I SOLITI) GREGGIO E IACCHETTI ANNUNCIANO IL RITORNO A STRISCIA DOPO LA BEFANA

Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

Ormai più canonica del Panettone nella sera della Vigilia, l’ospitata di Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio è andata in scena nella scaramanticissima e liturgica saga di C’è Posta per te, anche quest’anno. Una brillantezza un po’ ingolfata e saturata dalla sovraesposizione della gag rituale con l’inserto di vari ‘mostri’ che la coppia storica di Striscia la notizia non si fa problemi a fustigare ed alimentare, al contempo.

Difficile, del resto, non pagare il prezzo della ripetitività quando ci si trova ospiti di un programma assolutamente ostile al riformismo: stessa conduzione, stessi personaggi, stessi intermezzi, piccolissime variazioni sul tema. Forse la novità più grande è il vestito di Maria, in una nuova salsa da pomeriggio trendy, di solito meno eccentrico come colori e fantasie. Per il resto è deja vù, profondo ricorso storico.

Una notizia perlomeno la possiamo ricavare: Enzino potrà conoscere le nuove veline solo tra qualche mese, precisamente dopo la Befana. Durerà dunque fino a Natale l’interregno insolito di Michelle Hunziker che di solito presidiava il bancone quando ancora il calendario annuale era fresco di affissione al muro.