Elisa



22
novembre

X FACTOR 4, DOMANI IL VINCITORE. OSPITI DELLA FINALE: TAKE THAT, ELISA, RENGA, SKUNK ANANSIE E ALDO GIOVANNI E GIACOMO. CHI VINCERA’: DAVIDE, NATHALIE O NEVRUZ?

Take That

Stavolta, l’attesa è finita definitivamente! Domani sapremo chi vincerà la quarta edizione di X Factor.

I concorrenti sono rimasti in tre, Nevruz e Nathalie, per la squadra di Elio, e Davide, del team ragazzi della Maionchi. Secondo i bookmakers italiani, informa Agipronews, a vincere l’ultima sfida sara’ proprio quest’ultimo, primo sulla lavagna. Subito dopo Nathalie, seguita al terzo posto da Nevruz. Avranno ragione loro? Chi promuoverà il pubblico sovrano attraverso l’ultimo insindacabile televoto?

Ad aprire la puntata, sarà un medley cantato dai tre fortunati concorrenti ancora in gara, poi una prima manche in cui Davide, Nathalie e Nevruz duetteranno con tre grandi big della musica italiana e internazionale. La seconda manche invece ci farà riascoltare i tre inediti già gettonatissimi in rete: Davide con “Il tempo migliore“, Nathalie “In punta di piedi” e Nevruz con la sua “Tra l’amore e il male“. Sarà questa manche quella che decreterà l’uscita del terzo classificato e poi dritti fino al vincitore, che dovrà conquistarsi il podio con un medley dei brani interpretati ad X Factor, un duetto piano e voce, e un brano a cappella.

Ciliegina sulla torta, gli ospiti della puntata: i Take That, che torneranno per la prima volta in tv con Robbie Williams dopo la straordinaria reunion, l’inconfondibile voce di Elisa, Francesco Renga, l’onnipresente Skunk Anansie e gli incontenibili Aldo, Giovanni e Giacomo.

Il menu è ricco. non ci resta che aspettare domani sera per sintonizzarci sul 2 e su DMLive che per l’occasione si trasferisce direttamente in via Mecenate.




16
novembre

DUE: ELISA E I NEGRAMARO APRONO LA NUOVA EDIZIONE. TRA DICEMBRE E GENNAIO QUATTRO NUOVE PUNTATE

Due

Due: Elisa e i Negramaro protagonisti della prima puntata

Annunciato più volte in questi mesi, di DUE, lo show musicale “puro” ideato dal Direttore di Rai2 Massimo Liofredi e dal Direttore Artistico del Festival di Sanremo 2011 Gianmarco Mazzi, si erano ormai perse le tracce. E invece, come rivela l’Agi, il progetto va “a gonfie vele” ed è pronto a sbarcare sulla seconda rete pubblica con ben quattro nuove puntate.

Nonostante il successo della “puntata pilota”, se così possiamo definirla, con Laura Pausini e Tiziano Ferro e l’ascolto tutto sommato positivo della seconda puntata con Lucio Dalla e Francesco De Gregori, le quattro nuove puntate andranno in onda fuori periodo di garanzia, probabilmente tra dicembre e gennaio del nuovo anno. Ad aprire la nuova edizione ci penseranno due degli artisti più apprezzati della Sugar Music di Caterina Caselli (entrambi in promozione con i nuovi singoli), la cui collaborazione è stata già ampiamente testata in passato con successo: Elisa (già data per certa nei mesi scorsi) e i Negramaro.

La location, secondo quanto si apprende dall’agenzia, dovrebbe rimanere Verona (e molto probabilmente il Teatro Comploy) per almeno tre delle quattro puntate, la restante potrebbe invece andare in onda dalla Capitale.


21
giugno

SPECIALE MATRIX “AMICHE PER L’ABRUZZO”. A SOLI SEI MESI DAL RITIRO, LAURA PAUSINI TORNA IN PRIMA SERATA

A volte ritornano, in video, anche se per una buona causa. Stiamo parlando di Laura Pausini, che questa sera sarà ospite di Matrix, eccezionalmente in onda in prima serata su Canale 5. Nello speciale “Amiche per l’Abruzzo”, condotto da Alessio Vinci, verranno ripercorse le tappe dello storico concerto tutto al femminile che si è tenuto lo scorso anno allo stadio San Siro di Milano, in favore delle vittime del terremoto avvenuto il 6 aprile 2009 a L’Aquila.

Un’occasione per un ritorno in tv della celebre cantante romagnola. A meno di sei mesi dall’annunciato ritiro dalla scene, la Pausini ne approfitta per una capatina in video, nell’ultimo programma che l’aveva ospitata prima del temporaneo abbandono delle scene. Proprio a Matrix, infatti, aveva annunciato di non essere sicura di poter resistere per così tanto tempo alla lontananza dalla scena mediatica, ma non ci saremmo aspettati di rivederla tanto presto.

Insieme a lei, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia, Giorgia ed Elisa saranno presenti in studio per rivivere e commentare insieme i momenti più emozionanti del concerto; le madrine dell’evento presenteranno anche il dvd del concerto, che contiene ben 4 ore di grande musica con le 38 artiste partecipanti.





19
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2010, ATTO III: POCA ETICHETTA E TANTA SERENITA’. RIPESCATI SCANU E, TRA I FISCHI, PUPO E EMANUELE FILIBERTO

Cambiare idea è spesso difficile e questo Sanremo è proprio l’eccezione che conferma la regola. E’ inutile confrontarlo con i Festival dei grandi exploit e dei grandi showman: questo Festival è diverso. Come già detto ieri questa sessantesima edizione è timida, asciutta, tutto fuorchè esplosiva eppure… piace, con la benedizione dell’auditel e con la concorrenza assente ingiustificata. Una festa della musica che strizza l’occhio alle grandi manifestazioni americane ma che alla fine, più che ai Grammy, vuole assomigliare ad una festa di paese e non se ne vergogna. Non c’è da stupirsi se ad un certo punto ci si ritrova virtualmente abbracciati a canticchiare “Non ho l’età” con Miguel Bosè: Sanremo è una fede, o ci si crede oppure no, e quest’anno a quanto pare la fede e la fiducia del pubblico abbondano. Basta vallette mute, basta grandi sermoni: quest’anno è di moda il “low profile” e alla fine questa dimensione rassicurante, va bene un po’ a tutti.

Non c’è una canzone che brilla per innovatività, non c’è la super star del momento, non c’è un punto di forza  unico: funziona il meccanismo nel suo complesso e tanto basta, nonostante le molte scelte avventate. In tutto questo non si può non menzionare la conduttrice, salvatrice (a sorpresa) della patria. Un simpatico mix tra una casalinga di Voghera che prova a vestirsi come Raffaella Carrà e una rassicurante anchorwoman, ospitale e cordiale nella propria professionalità. Cammina sui tacchi con la stessa nonchalance di un cammello su un iceberg, ha i seni che a momenti prendono il volo e in più saluta il padre in platea chiedendo “Come sto andando?”: insomma poca etichetta e tanta serenità e alla fine è innegabile che diventa proprio la Clerici la vera vincitrice della kermesse.

Anche la terza serata è trascorsa nel segno della musica e della caciarona italianità. Elisa, Carmen Consoli, Fiorella Mannoia, Bosè, Bennato, Coccciante, Renga e poi standing ovation per Massimo Ranieri e Nilla Pizzi “regina del Festival”,  tutti insieme per celebrare la leggenda di Sanremo ed eseguire  molti (forse troppi) dei brani più significativi della tradizione canora italiana. Ciascuno rigorosamente in promozione di qualche cd/concerto/spettacolo, i grandi nomi della musica (che si guardano bene dall’andare a Sanremo in gara) hanno regalato nel complesso bei momenti di musica e televisione, pur costringendo la povera Antonella al primo “sforo” di quest’edizione (ritardo di 55 minuti).


9
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO: RECAP GENERALE. I COLPI A SORPRESA POTREBBERO ESSERE TIZIANO FERRO, JENNIFER LOPEZ E…

Sanremo 2010: iniziamo a tirare le fila del discorso. Si parte martedì 16 e sul palco dell’Ariston verranno presentati i 15 “Artisti” in gara (la categoria si chiama così) e i 10 selezionati della “Nuova Generazione”; a fine serata verranno eliminati 3 cantanti sulla base della votazione della giuria demoscopica presente in sala. Insieme alla Clerici per la serata inaugurale ci sarà un autentico “carico da 90” di ospiti: Paolo Bonolis, Luca Laurenti, Susan Boyle, Antonio Cassano e forse (budget permettendo) Bill Clinton, tutti insieme per “premere l’acceleratore” sulla prima puntata, consapevoli che sarà difficile ottenere la stessa suspance nelle serate successive (se si esclude la finale).

Il mercoledì invece sarà il turno di Rania di Giordania, Raoul Bova, Michelle Rodriguez (direttamente dal film “Avatar”) e del “Trio” ( i tre baby tenori scoperti nell’ultima edizione di “Ti lascio una canzone”); per quanto riguarda la gara, altri due Artisti verranno depennati, mentre inizia la competizione della “Nuova generazione”: dei cinque che si esibiranno, ne rimarrano due. Giovedì 18 sarà poi dedicato al revival sanremese. “Quando la musica diventa leggenda”: 8 vecchie canzoni eseguite da big come Elisa, Bennato, Renga, la Consoli, Cocciante e Bosè. Anche nella terza serata ovviamente non mancheranno le eliminazioni (altri tre della categoria “Nuova generazione”) e il fatidico ripescaggio, ad opera del televoto e del parere dell’Orchestra, di 2 dei 5 big esclusi.

L’Orchestra torna poi a far sentire il suo parere autorevole (insieme a quello dei telespettatori) nell’elezione del giovane vincitore della “Nuova generazione” del venerdì. I “Big” si cimenteranno intanto nei duetti con altri cantanti famosi (certo quello Valerio Scanu-Alessandra Amoroso) e approderanno alla finale 10 dei 12 in gara. Gli ospiti che si alterneranno sull’Ariston saranno: Gabriel Garko, Bob Sinclair e i Tokio Hotel. La full immersion canora ovviamente si concluderà Sabato 20 con la finalissima e l’elezione del sessantesimo vincitore della kermesse.





5
febbraio

SANREMO 2010, PIU’ CHE UN FESTIVAL UN CANTIERE: IN FORSE DE SICA E ROBBIE WILLIAMS, 150 MILA EURO PER CASSANO E SI SCOPRE CHE LA CUCCARINI HA LA “FEBBRE”

Facce, canzoni, cachet, ospiti e forfait: mentre il “caso Morgan” tiene banco a rete unificate, il cantiere Sanremo continua alacremente a lavorare per completare un puzzle di non facile completamento. “I lavori sono ancora in corso” e l’altalena di nomi da affiancare alla Clerici sembra proprio non volersi fermare. Confermati tra gli altri Raoul Bova e Gabriel Garko (entrambi in promozione), Susan Boyle, Rania di Giordania e Dita Von Teese, sono al momento “in forse” gli annunciati Robbie Williams (a causa di un concerto) e Christian De Sica (per via di una fiction in fase di realizzazione).

A tarpare le ali creative della direzione artistica del Festival, ci ha pensato inoltre anche il direttore Raiuno Mauro Mazza che ha imposto un cachet massimo per i vari ospiti, pari a 100 mila euro. Proprio per via di questa clausola sembrano essere infatti sfumati gli interventi di Cristiano Ronaldo (al suo posto probabilmente Gattuso e Ronaldinho) e dell’ex presidente americano Bill Clinton.

L’unico caso che al momento pare sia riuscito a sfuggire alla “bassa” tagliola dei cachet, risponde al nome di Antonio Cassano. Fortemente voluto proprio dalla conduttrice che da sempre lo ha corteggiato televisivamente (“Non posso dimenticare di aver iniziato la mia carriera come giornalista sportiva e ci tengo a presentare un Cassano diverso da quello che conosciamo”, così ha riferito Antonella in conferenza stampa), secondo “Il Giornale” per un’intera serata da valletto impacciato, il folletto barese prenderà circa 150 mila euro. Non ci saranno bandierine da tirare ne arbitri da insultare, ma per siffatta cifra speriamo almeno riesca nell’intento di affrontare la proverbiale timidezza (e il proverbiale “non-italiano”).


27
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2010: CASSANO E BOB SINCLAIR SI AGGIUNGONO AL PARTERRE DELLA CLERICI. MA ANTONELLINA PARLA DI ALTRI ASSI ANCORA DA UFFICIALIZZARE

Occhi puntati su Sanremo: è terminata poco fa la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo condotto da Antonella Clerici. Tra ospiti, dichirazioni e foto di rito, si comincia a fare sul serio. Mancano appena tre settimane al 16 febbraio, serata d’apertura del sessantesimo Festival della Canzone Italiana.

Un’emozionata Antonella Clerici è pronta ad accogliere sul palco dell’Ariston molti artisti (e tanti amici) per realizzare una grande festa, anche per l’auditel. Così il martedì ci saranno Paolo Bonolis e Luca Laurenti, Susan Boyle e il calciatore Antonio Cassano (vera sorpresa della giornata). Mercoledì sarà la volta della regina Rania di Giordania, di Robbie Williams e del balletto del Mouline Rouge con una comparsata della stessa conduttrice.

Giovedì, serata dedicata alla leggenda della musica italiana, parteciperanno otto grandi cantanti tra cui Elisa. E poi Christian De SicaBob Sinclair e i Tokio Hotel. Il venerdì spazio ai duetti dei cantanti in gara con ospiti ancora top secret. Per la serata finale ci saranno Lorella Cuccarini senza veli e Maurizio Costanzo con la moglie Maria de Filippi, per il momento data per certa in platea ma che, come vi abbiamo anticipato in esclusiva, potrebbe essere per la seconda volta sul palco dell’Ariston. 

Conferme ufficiali, per il momento, non sono arrivate. Ma provate ad interpretare per bene le parole del Direttore Artistico Gianmarco Mazzi (a parer nostro profetiche):

Sicuramente pensiamo che vorra’ andare a vedere il marito alla serata finale e sara’ in platea.  [...] Il bello del nostro lavoro è che accadono sempre fatti curiosi. Lui stesso (riferito a Costanzo, ndr) ha detto di non essere mai entrato all’Ariston nella sua vita. Negli anni Ottanta, mi raccontava che partecipò a un programma collaterale, ma allora l’organizzazione gli impedì di entrare all’Ariston“. E se Maria fosse in prima fila a godersi lo spettacolo per poi fare un “casuale” salto sul palco?

Non a caso la Clerici ha parlato di altri assi nella manica ancora da ufficializzare. Ad esempio sono ancora aperte le trattative per avere Lady Gaga che potrebbe esibirsi live con l’orchestra, dimostrando così ancora una volta la sua originalità artistica. Attendiamo fiduciosi!


6
gennaio

SANREMO 2010: ANTONELLA CLERICI RIFILA IL “DUE DI PICCHE (ARTISTICO)” A PIPPO BAUDO

Questa è casa mia e qui comando io“: sarà stata di questo parere Antonella Clerici quando ha iniziato a redigere la lista degli ospiti/spalla che dovranno accompagnarla in questa sessantesima edizione del Festival di Sanremo. Incassati i “NO” di Greggio e Fiorello, a quanto pare è stata proprio la riccioluta conduttrice a rifilare un bel “due di picche artistico” al presentatore sanremese per antonomasia Pippo Baudo, candidato in principio proprio alla co-conduzione della serata finale.

Nessuno mi ha invitato al Festival” ha affermato il super-conduttore siciliano nelle dichiarazioni ufficiali anche se, a quanto pare, a denti stretti e a pochi intimi (non proprio discreti) ha dichiarato “L’ha avuta vinta lei” (fonte: Il secolo XIX). Soggezione? Paura di essere oscurata? O ancora peggio paura di far passare Baudo come “salvatore della patria” qualora gli ascolti non fossero esaltanti? La motivazione ufficiale della Clerici e del suo entourage non è dato saperla; di sicuro Baudo sarà in riviera ligure per via della solita puntata post-sanremese di “Domenica In” e sarà quindi disponibile nel caso di un invito last-minute (è risaputo: Baudo alle “sirene dell’Ariston” proprio non resiste).

Nonostante l’empasse sul fronte co-conduttori, inizia a decollare invece la scaletta dei super ospiti. Sono infatti già confermati i nomi di Claudio Baglioni ed Elisa (ancora da confermare quelli di: Gianna Nannini, Laura Pausini e Vasco Rossi) che dovrebbero partecipare al gran galà della terza serata che si chiamerà ”Quando la musica diventa leggenda“, in cui i grandi nomi della musica leggera italiana riproporranno alcuni grandi successi della tradizione festivaliera.