Donatella Bianchi



11
aprile

LINEA BLU: AL VIA CON DUE MESI DI ANTICIPO LA VENTIDUESIMA STAGIONE

Donatella Bianchi - LineaBlu

Archiviata l’esperienza ad alta quota di Linea Bianca, il primo pomeriggio del sabato di Rai1 torna saldamente nelle mani di Donatella Bianchi e della sua Linea Blu. La trasmissione, anche nella sua ventiduesima edizione, in onda con ben due mesi di anticipo rispetto al passato, continuerà a raccontare il mare a 360°. Nella nuova stagione, oltre alle tante nuove rotte da esplorare, avrà un occhio di riguardo al grande appuntamento con l’Expo di Milano.

Con all’attivo oltre 600 puntate, 6000 km di coste percorse, e  420 località visitate, il viaggio attraverso i segreti e le bellezze del mare proseguirà in ogni puntata parlando di sostenibilità e sicurezza alimentare con Giorgio Calabrese e Corrado Piccinetti, mentre, insieme a Fabio Gallo, si racconteranno storie sportive, record, e curiosità legate al “grande blu”. Non mancheranno come sempre i documentari, ricchi di riprese subacquee “d’autore”.

Nell’anno dedicato agli oceani e ai mari, Donatella Bianchi e il suo staff cercheranno di disegnare nuovi orizzonti attraverso grandi temi che possano far capire al pubblico cosa il mare rappresenta davvero. Con l’aiuto di esperti analizzeranno i cambiamenti climatici, le ricchezze della biodiversità marina, le frontiere della ricerca, sostenibilità e tutela dell’ambiente, le opportunità dell’“economia blu”.




30
maggio

LINEA BLU: LA VENTUNESIMA EDIZIONE SBARCA IN RADIO E PUNTA SUL WEB

Donatella Bianchi e Fabio Gallo

Tutti al mare! Domani alle 14.30 su Rai1 tornerà, puntuale come ogni anno, il tradizionale appuntamento con Lineablu. Al timone del programma – mai come in questo caso definizione più appropriata – ritroveremo naturalmente Donatella Bianchi, storica conduttrice della trasmissione sin dal 1994. Al suo fianco ci sarà, per il secondo anno consecutivo, Fabio Gallo. Anche in questa stagione Linea Blu navigherà lungo gli 8000 chilometri di coste della penisola italiana per esplorare l’infinito mondo sommerso e rendere note le isole più lontane, raccontare storie di pescatori e soprattutto promuovere la cultura del mare, con una particolare attenzione alla tutela dell’ambiente marino.

Nella ventunesima edizione della trasmissione, ideata nel 1993 da Puccio Corona, lo storico giornalista Rai recentemente scomparso, sarà dato ampio spazio anche ai sapori mediterranei con i consigli del professor Giorgio Calabrese, che illustrerà le proprietà nutrizionali dei piatti tipici della cucina italiana legata al mare, e alle novità e problematiche riguardanti il mondo della pesca, in compagnia del professor Corrado Piccinetti, biologo marino dell’Università di Bologna.

Lineablu debutta su Radio1

Lineablu quest’anno amplierà inoltre il suo pubblico, grazie alla collaborazione con Radio1 che – ogni venerdì dopo il Gr1 delle 11.00, all’interno del contenitore del mattino Start – racconterà in diretta l’Italia ed il suo mare con la voce in esterna di Donatella Bianchi e, dallo studio radiofonico di Saxa Rubra, di Lorenzo Opice. Tra le novità del 2014 anche la collaborazione con la Fipsas, Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee, che garantirà a Lineablu video e foto spettacolari in alta definizione. Inoltre particolare attenzione, con documentari e riprese subacquee, sarà dedicata alle bellezze dei mari ”lontani”.


11
maggio

DONATELLA BIANCHI A DM: “MI PIACEREBBE ESTENDERE LINEABLU SUI CANALI DIGITALI RAI”

Donatella Bianchi

Una nave, La Signora del Vento, per la “Signora del Mare”. Donatella Bianchi ha scelto un suggestivo veliero per presentare la nuova edizione di Lineablu e, durante una minicrociera partita da Civitavecchia, ha svelato le novità del programma di Rai1 dedicato al mare da amare e arrivato ormai alla sua diciannovesima edizione. Capitana della nave dal 1994 quando venne chiamata ad affiancare Puccio Corona, la Bianchi negli anni ha saputo diventare il simbolo del programma, navigando in lungo e in largo gli 8000 chilometri della penisola italiana bagnati dal mare. Dopo 524 puntate, 350 località visitate e 150 specie di pesci incontrate, il viaggio di Lineablu riparte sabato 9 giugno alle 14 su Rai1.

19 edizioni sono tante. Cosa rende a tuo avviso così longevo un programma come Lineablu?

Secondo me Lineablu piace perché noi siamo stati i primi in Italia ad aver avuto il coraggio di parlare di mare, di raccontarlo in tutte le sue sfaccettature. Ormai Lineablu è un appuntamento fisso, il pubblico attende la bella stagione per poter viaggiare insieme a noi. Inoltre voglio sottolineare che si tratta di una trasmissione interamente realizzata con risorse interne della Rai. Il nostro è un format che appartiene all’azienda e che è autoprodotto e questo, in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, per me è motivo di vanto.

Fra l’altro il vostro è un programma che, grazie alle convenzioni, costa pochissimo…

Ci tengo a sottolineare che Lineablu in pratica è a costo zero. Ci avvaliamo infatti della collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole-Direzione Generale della Pesca, riuscendo in questo modo a portare ulteriori risorse in azienda.

Cosa dovremo aspettarci in questa nuova serie?

Saranno 28 puntate in cui esploreremo tante località minori che finora hanno avuto poca visibilità. Ci sarà ampio spazio per un viaggio nel Mediterraneo mentre nella prima puntata andremo in Sardegna e partiremo da Carloforte, l’unico centro abitato dell’Isola di San Pietro, nota per la pesca e la lavorazione del tonno.

Oltre al turismo ci sarà spazio anche per l’attualità?





4
giugno

LINEA BLU: AL VIA QUESTO POMERIGGIO LA 18^ STAGIONE

Linea Blu

Sorella della storica Linea Verde e della più sfortunata Linea Bianca, (rubrica dedicata alla montagna, andata in onda per un paio di stagioni qualche anno fa), torna quest’oggi, su Rai1 alle 14,30, Linea Blu. Il programma, nato con l’obiettivo di sviluppare la cultura del mare ponendo sempre grande attenzione ai problemi ambientali e alla sicurezza in acqua, è giunto quest’anno alla sua diciottesima edizione.

Nelle 27 puntate della nuova serie, in onda sino ai primi di dicembre, i padroni di casa saranno ancora una volta Donatella Bianchi e Fabrizio Gatta, ai quali si affiancheranno come sempre il Professore di biologia marina Corrado Piccinetti e il nutrizionista Giorgio Calabrese. Il tradizionale appuntamento dedicato agli amanti del mare continuerà a navigare lungo gli oltre 8.000 chilometri di coste della penisola italiana, raccontando, con un linguaggio alla portata di tutti, storie di mare e di pescatori. Grande attenzione sarà inoltre dedicata alle riprese subacquee per conoscere più da vicino l’affascinante mondo dei fondali marini.

Nello spazio Vita di mare, realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole – Direzione Generale della Pesca, si affronteranno come di consueto i problemi della pesca professionale e industriale, mentre lo storico Telegiornale del mare diffonderà anche quest’anno, le notizie più importanti, le curiosità, le normative e i fatti di cronaca legati al mondo marino.