Digitale Terrestre



6
luglio

NON VEDETE ITALIA 2? ECCO PERCHE’

Italia 2

Italia 2

Manco ha fatto in tempo a partire che già arrivano le prime lamentele da parte dei telespettatori (siamo invasi da mail sin da ieri sera), delusi dall’assenza del canale nella propria zona. Parliamo ovviamente dell’atteso Italia2, il nuovo canale del Biscione diretto da Luca Tiraboschi nato per un pubblico giovane-adulto di sesso maschile, partito il 4 luglio con il film Dragon Ball Evolution.

Dopo la martellante pubblicità sul fratello maggiore, in molti sono rimasti sorpresi quando, sintonizzandosi sul canale 35 del digitale terrestre curiosi di conoscere la nuova offerta gratuita targata Mediaset, si sono ritrovati una poco incoraggiante schermata nera. Italia2 infatti soffre dello stesso problema di Cielo ma, a differenza del canale free targato News Corp, l’azienda di Cologno pare per il momento poco intenzionata a “metterci una pezza” (affittando spazio sui multiplex locali).

Italia2 è all’interno del mux del Gruppo l’Espresso, noto per la scarsa diffusione a livello nazionale. Il gruppo che fa capo all’Ingegnere Carlo De Benedetti è talmente impegnato su altri fronti (politici) da non poter perdere tempo sul DTT, rimandando gli investimenti a tempi migliori, quando probabilmente gli switch off saranno completati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




19
giugno

FESTIVALBAR: SU MEDIASET EXTRA TUTTE LE FINALI DEL NUOVO MILLENNIO. STASERA L’EDIZIONE 2001

Festivalbar

Dallo scorso 12 giugno Mediaset Extra (la rete free del digitale terrestre Mediaset) ha pensato di puntare sull’effetto nostalgia con la riproposizione delle ultime grandi finali del Festivalbar, l’evento che dal 1964 al 2007 ha dato il via alle estati di intere generazioni. Tutto questo mentre Italia 1 è alle prese con i Wind Music Awards (martedì 21 giugno l’ultima puntata), il nuovo galà musicale che del suo predessore ha purtroppo pochi punti in comune, fatta eccezione per la sempre affascinante cornice dell’Arena di Verona e la fama degli artisti chiamati sul palco.

Un plauso, però, va a Vanessa Incontrada, capace di non far affondare una barca che invece sembra fare acqua da tutte le parti (almeno televisivamente parlando). La conduttrice non ha perso lo smalto che nel 2005 la fece brillare proprio al Festivalbar, al fianco di Fabio De Luigi, regalando al telespettatore l’atmosfera delle indimenticate serate musicali. Oggi, invece, divide la scena dell’Arena con Teo Mammucari, il solo (o uno dei pochi) a considerare “i Wind Music Awards più importanti del Festivalbar”. Peccato che il suo contributo alla kermesse risulti piuttosto inefficace (dichiarazioni ad effetto a parte).

Ma tornando a Mediaset Extra, il telespettatore avrà modo di rivivere tutte le finali del Festivalbar nuovo millennio (dal 2000 al 2007), in onda ogni domenica a partire dalle 21.00, fino al 31 luglio. Già trasmessa la finalissima del 2000, l’edizione condotta dallo splendido duo Fiorello-Alessia Marcuzzi e vinta dai Lunapop, si replica questa sera con l’anno 2001, che ha un unico vincitore: Vasco Rossi. “Ti prendo e ti porto via” sarà la colonna sonora dell’estate, premiata dal trio di conduttori Alessia Marcuzzi-Daniele Bossari-Natasha Stefanenko.


7
giugno

TORTE DA RECORD: SU REAL TIME PARTE QUESTA SERA LA SFIDA TRA I CAKE DESIGNER MIGLIORI AL MONDO

Torte da Record

Se Rai2 con I love Italy mette a confronto il Nord e il Sud del nostro Belpaese, Real Time osa ancora di più: in gara i cake designer di tutto il mondo, ovvero i migliori decoratori di torte, che si sfideranno per realizzare Torte da Record, il programma in partenza questa sera alle 22.10 al canale 31 del DTT. Sarà una vera e propria competizione, che culminerà con la proclamazione del vincitore e la consegna del montepremi in palio di $10.000.

Ma in cosa consiste la gara? In ogni puntata si sfideranno tre diversi cake designer, ciascuno a capo di un proprio gruppo di lavoro, e l’obiettivo è quello di realizzare una torta a tema (che sarà differente in ogni puntata) da esporre nel corso di determinati eventi. Le tre squadre dovranno mostrare tutta la loro abilità e il loro genio, perchè a disposizione hanno soltanto nove ore di tempo per mettere in “piedi” un vero e proprio capolavoro di pasticceria.

Le manifestazioni che consentiranno l’esposizione delle torte realizzate sono di assoluto prestigio, caratterizzate da un forte richiamo di pubblico. Ad esempio nella seconda puntata, che ha come tema la creazione di una torta alta 1,5 metri, il vincitore avrà la possibilità di esporla alla 58^ Convention Nazionale di Square Dance; nella terza la torta da record verrà esposta alla Fiera sulla spiaggia dedicata ai Pirati; nella puntata di martedì 28 giugno, invece, l’evento di richiamo è il decimo anniversario di Legoland.





20
maggio

ME DIVENTA FOR YOU, IL CANALE DI TELEVENDITE DEL GRUPPO MEDIASET.

Me diventa FOR YOU

Un canale che adesso fa proprio per ME, ma che in futuro farà… per te. O per voi!

FOR YOU è, infatti, la nuova denominazione tutta in chiave amletica di ME (già Mediashopping), canale di televendite del gruppo Mediaset sul digitale terrestre.

Il nuovo nome del canale sarà accompagnato anche da un riposizionamento sul ‘telecomando’. Il canale 35, infatti, attualmente occupato da ME, dovrebbe cedere il posto alla nascitura Italia 2.

Le variazioni dovrebbero avvenire contestualmente alla partenza di Italia 2 e Premium Crime, prevista al momento per il 2 luglio ma passibile di slittamento al 4.


4
maggio

TANTI NEMICI TANTO ONORE PER IL SOLDATO MAURO MASI CHE AMMETTE: FU UN ERRORE TELEFONARE A SANTORO

Mauro Masi

Il soldato Mauro Masi sta sempre sul chi va là, anche ora che è stato congedato dal fortino di Viale Mazzini. Semper fidelis. Il milite baffuto è attentissimo e prende tutto sul serio, anche un’intervista che nelle intenzioni doveva essere una chiacchierata informale. Ieri sera il nostro armigero si è presentato così alla corte di Antonello Piroso, a Niente di Personale, per la prima volta in tv da ex Direttore Generale della Rai. Proprio oggi, infatti, la sua poltrona verrà ufficialmente occupata da Lorenza Lei, nuova responsabile della televisione pubblica. Le rivelazioni che tutti si attendevano da Masi alla fine ci sono state, ma solo a spizzichi e bocconi visto che l’attuale Amministratore Delegato della Consap sembrava temesse di cadere in domande trappola da un momento all’altro e centellinasse perciò le parole.

E pensare che di scherzetti ed ‘imboscate’ Masi se ne intende, anche perchè in Rai ne ha fatti e ricevuti, in primis da Michele Santoro. Con il conduttore di Annozero è stato un lungo braccio di ferro, non privo di colpi di scena. Ricordate, ad esempio, quando l’ex DG telefonò in diretta al talk show del suo miglior nemico? “Lì ho fatto un errore: l’errore è che ho fatto la telefonata, chi riceve telefonata è inquadrato e parla agli ascoltatori, chi telefona è una presenza un po’ remota” ha ammesso Masi ieri sera a La7, spiegando: “Sarei dovuto andare personalmente in trasmissione anche perché vis à vis Santoro è un po’ meno arrogantello, è una persona mite, faccia a faccia è tutt’altra persona“. Fu un errore di strategia quello del soldato Mauro, che infatti in quell’occasione fu messo spalle al muro dal bandolero Michele.

Durante l’intervista al programma Niente di Personale, il conduttore Antonello Piroso ha anche incalzato Masi sul fatto che alcuni lo abbiano accusato di aver avuto un atteggiamento censorio nei confronti di alcune trasmissioni (per lo più talk show e approfondimenti vicini alla sinistra). “Semmai mi possono accusare di essere stato troppo tollerante, certi signori sono sempre andati in onda, sono andate in onda anche le trasmissioni più urticanti (…) Urticanti perché sono al limite delle regole” ha replicato lui, sottraendosi però da un’eventuale polemica politica. Tanti nemici tanto onore, per il combattente baffuto, ma anche qualche dipendente da elogiare.





4
maggio

ITALIA 2: PARTE IN ESTATE LA ‘SORELLA MINORE’ DI ITALIA 1? QUALI PROGRAMMI VI PIACEREBBE (RI)VEDERE?

Mediaset, bumper

Meglio tardi che mai. Sembra essere finalmente scoccata l’ora di Italia 2, il nuovo canale dtt targato Mediaset che nelle intenzioni si propone come l’alternativa naturale di La5, essendo concepito per attirare un target di pubblico giovane e maschile (tra i 13 e i 18 anni). Come i lettori di DM ricorderanno, la nuova creatura digitale terrestre era in rampa di lancio da circa due anni: Piersilvio Berlusconi aveva parlato del progetto già nel lontano maggio del 2009 ma il debutto è stato rimandato più volte.

Il torpore estivo tipico delle reti generaliste potrebbe invogliare lo spettatore alla ricerca di nuove offerte tematiche, permettendo a Italia 2 di ‘rompere il ghiaccio’ proprio nel periodo compreso tra la fine di giugno e i primi giorni di luglio. Ne dà notizia il quotidiano Il Giornale.

L’auspicio è che il tempo impiegato per la messa a punto del nuovo canale sia servito alla progettazione di un palinsesto vivace e frizzante: si spera insomma che Italia2 non diventi un clone di Mediaset Extra. Esclusa la sperimentazione di nuovi produzioni, c’è da chiedersi quali siano i programmi di repertorio più adatti per la mission della rete tra quelli presenti nell’archivio del Biscione.


11
aprile

MEDIASET PREMIUM: PUBBLICITA’ ANCHE ALL’INTERNO DEI PROGRAMMI, HIRO OSCURATO PURE DURANTE LA SERIE B.

Claudio Amendola e Luca e Paolo

Claudio Amendola e Luca e Paolo

Poco meno di un mese fa è successo l’inaspettato su Mediaset Premium: uno dei punti a favore della pay tv di Cologno era infatti la totale assenza di spot all’interno di film e telefilm sui canali Joi, Mya e Steel (ma non tra un programma e l’altro). Se i film, almeno per il momento, rimarranno “vergini” (come sulla piattaforma satellitare di Murdoch d’altronde), lo stesso non si può certo dire per le serie, quantomeno quelle di maggiore ascolto.

Per festeggiare la primavera, sui tre canali “fiore all’occhiello” di Premium, Mediaset ha ben pensato di inserire uno slot pubblicitario all’interno dei vari telefilm, dalla durata variabile di circa due minuti . Per alcuni sarà semplicemente una “bazzecola” sulla quale si può tranquillamente soprassedere, per molti altri invece sarà semplicemente il preludio al peggio.

L’assenza di interruzioni all’interno di un programma era proprio uno dei tanti leitmotiv acchiappa-abbonati che Mediaset (così come Sky agli esordi) ha ripetutamente utilizzato nella battaglia contro Sky, colpevole di riempire la propria programmazione con un quantitativo eccessivo di pubblicità. Eppure fu proprio Piersilvio Berlusconi a dichiarare a Il Giornale (dicembre 2009):

“Semmai stiamo pensando di adeguare i listini. Sugli altri canali pay – ricordando che per scelta il nostro affollamento pubblicitario è basso – confermo che a differenza della concorrenza noi non interrompiamo mai i programmi.


5
aprile

CIELO TENTA DI SCALARE LE VETTE DELLO SHARE CON IL CINEMA DI QUALITA’: AD APRILE ‘ANGELI E DEMONI’ IN PRIMA TV.

Angeli e Demoni

Il primo mese di rilevazione Auditel non ha certo entusiasmato: uno scarno 0.28% nelle 24 ore colloca Cielo al tredicesimo posto nella classifica di febbraio dei canali dtt. Un risultato decisamente sotto le aspettative per il canale di Murdoch che nonostante una programmazione ricca di serie tv in prima visione e dei principali reality show ‘Made in Sky’ si fa superare dai principali canali all digital Rai e Mediaset.

Per invertire la tendenza, Cielo ha deciso di puntare alto sul cinema trasmettendo in prima tv in chiaro ai telespettatori titoli di sicuro appeal. Il martedì sarà il giorno dedicato alle pellicole in rosa come ‘Un amore di testimone’ (in onda il 26 aprile alle 22) con la star di Grey’s Anatomy Patrick Dempsey nei panni di uno sciupafemmine che si accorge troppo tardi di essere innamorato della migliore amica.

Ma il piatto forte del mese corrente è servito il venerdì sera con il ciclo thriller che offrirà al telespettatore in prima visione free un titolo di successo come ‘Angeli e Demoni’ (terzo film più visto del 2009) tratto dal best seller di Dan Brown e girato soprattutto in Italia con attori come Tom Hanks e Pierfrancesco Favino: l’appuntamento è per il 29 alle 21. Tra le altre pellicole appartenenti allo stesso ciclo segnaliamo ‘La terrazza sul lago’ con Samuel L. Jackson (l’8) e ‘The International’ (il 22) con Naomi Watts e Clive Owen, anch’essi in prima tv.