Beppe Fiorello



19
settembre

Beppe Fiorello: «Non è il momento per Sanremo». E non lo sarà mai

Beppe Fiorello

Beppe Fiorello

Bisogna farsene una ragione: Fiorello non condurrà il Festival di Sanremo 2018. Ma no, non ci riferiamo a Rosario, mattatore dell’intrattenimento di cui si aspetta al varco il ritorno al varietà, bensì a suo fratello Beppe, l’attore, che qualche tempo fa era stato tirato in ballo per un’ipotetica conduzione a più voci del Festivàl. Ebbene, il Domenico Modugno della fiction italiana ha smentito la notizia chiamandosi fuori dall’evento più importante della tv italiana.




8
settembre

Festival di Sanremo 2018: Beppe Fiorello verso la conduzione

Beppe Fiorello

Beppe Fiorello alla conduzione del Festival di Sanremo 2018? L’indiscrezione circola da qualche ora e irrompe nel sempre più insistente toto-nomi sulla guida della kermesse. Stando a quanto riporta l’Ansa, l’attore siciliano protagonista di tante fiction Rai potrebbe far parte della squadra di conduttori (prende infatti piede l’ipotesi di una conduzione multipla) cui verrà affidato il timone della 68essima edizione della rassegna.


23
maggio

Beppe Fiorello sarà il sindaco di Riace nella nuova miniserie di Rai1

Beppe Fiorello

Beppe Fiorello

La fiction made in Rai non sembra conoscere crisi. Complice la diversificazione del prodotto e dell’offerta su tutte e tre le reti generaliste, la stagione 2017 per la fiction della tv di Stato è stata la migliore degli ultimi dieci anni, con una media del 25% di share. Tra i tanti prodotti di successo trasmessi in questi ultimi mesi anche I Fantasmi di Portopalo, miniserie in due puntate con protagonista Beppe Fiorello nel ruolo di Saro Ferro (nella realtà Salvatore Lupo), pescatore che nel 2001 ebbe il coraggio di raccontare la verità sul naufragio della F174 avvenuto nella notte di Natale del 1996 al largo di Portopalo di Capo Passero (Siracusa). La fiction, trasmessa da Rai1 il 20 e il 21 febbraio 2017 ha portato a casa una media di oltre 6.500.000 spettatori, confermando ancora una volta il grande seguito di Beppe Fiorello, da anni impegnato in fiction di stampo civile e sociale.





28
febbraio

Le Pagelle della Settimana Tv (20-26/01/2017). Promossi Jimmy Kimmel e la De Sio. Bocciati Bruzzone e Massimo Ceccherini

ballando giuliana de sio

Giuliana De Sio e Maykel Fonts

Promossi

9 a Jimmy Kimmel. La sua esperienza alla guida della cerimonia degli Oscar probabilmente sarà ricordata solamente per l’infausto finale ma il sornione volto di Abc ha più di un merito. A cominciare dai mean tweets fatti leggere alle star hollywoodiane.


21
febbraio

I Fantasmi di Portopalo e quelle verità che fanno male

I Fantasmi di Portopalo

I Fantasmi di Portopalo

Gli abitanti del borgo siciliano in cui è ambientata hanno disertato l’anteprima della miniserie I Fantasmi di Portopalo, lì organizzata prima della messa in onda su Rai 1. E, stando a quanto riportato da La Sicilia, il sindaco di Portopalo, Giuseppe Mirarchi, non ha apprezzato il lavoro fatto dall’azienda pubblica, già a partire dal titolo scelto per la fiction, da lui considerato “inquietante” (peraltro inizialmente la miniserie doveva chiamarsi Chiedilo al Mare). Può capitare anche questo quando scegli di portare a galla verità nascoste e difficili e stavolta Beppe Fiorello – autore oltre che protagonista della miniserie – incassa dure reazioni oltre a ottimi ascolti e meritati applausi.





20
febbraio

I Fantasmi di Portopalo: Beppe Fiorello torna su Rai1 con una nuova miniserie d’impegno civile

I Fantasmi di Portopalo

Ad un anno esatto dalla messa in onda di Io non mi arrendo, miniserie ispirata alla vita del poliziotto della Criminalpol Roberto Mancini, morto per un linfoma non-Hodgkin a seguito delle indagini sul traffico di rifiuti tossici in quella che verrà ribattezzata in seguito Terra dei fuochi, Beppe Fiorello torna su Rai1 con una nuova fiction di stampo civile, destinata con ogni probabilità a raccogliere grandi consensi. Questa sera e domani, in prima serata, l’attore siciliano sarà il protagonista de I Fantasmi di Portopalo, una miniserie che riaccende i riflettori su uno dei più grandi naufragi della nostra storia recente avvenuto nel Mediterraneo: quello del giorno di Natale del 1996. Una tragedia che ha visto inabissare una carretta del mare stipata di migranti al largo di Portopalo. Una vicenda dai pesanti risvolti umani rimasta taciuta per molto tempo e riemersa solo grazie alla denuncia di uomini che con il loro coraggio hanno voluto restituire la dignità dovuta a tutte quelle vittime rimaste senza nome e senza tomba.


24
febbraio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (15-20/02/2016). PROMOSSO BEPPE FIORELLO, BOCCIATI VITA IN DIRETTA E LA RAI CHE LASCIA ANDARE LA LITTIZZETTO

Valeria Marini

Promossi

9 a Beppe Fiorello. Per il pubblico di Rai1 ormai è un’istituzione, tale da risultare credibile malgrado di anno in anno sia sempre alle prese con un personaggio realmente esistito da interpretare. Anche Io Non Mi Arrendo, miniserie che affrontava il tema della terra dei fuochi, è stato un successo. Quando si metterà in gioco con una commedia?


13
febbraio

IO NON MI ARRENDO: BEPPE FIORELLO RACCONTA L’EROE DELLA TERRA DEI FUOCHI

Beppe Fiorello - Io non mi arrendo

Ad un anno di distanza da L’Angelo di Sarajevo, record di ascolto dello scorsa stagione, Beppe Fiorello è pronto a tornare in tv con una nuova fiction di valore civile. L’uomo d’oro della fiction Rai sarà il protagonista di Io non mi arrendo, una miniserie dedicata alla figura di Roberto Mancini, il funzionario di polizia che per primo investigò sui veleni della terra dei fuochi, scomparso per un tumore nel 2014. Una vicenda, drammatica e attuale, che vede Fiorello oltre che attore protagonista (nel personaggio del poliziotto Marco Giordano, liberamente ispirato a Mancini), anche collaboratore alla scrittura della sceneggiatura e produttore. La fiction, in onda lunedì 15 e martedì 16 febbraio in prima serata su Rai1, sarà presentata ufficialmente dallo stesso Beppe Fiorello questa sera nella serata finale del Festival di Sanremo 2016. La promozione sul palco del Teatro Ariston, unita ai numerosi promo andati in onda all’interno del Festival, contribuirà senz’altro ad incrementare la platea di pubblico interessata a seguire la fiction; e chissà che non si riesca a bissare i risultati da record ottenuti nel 2013, quando Beppe Fiorello nei panni di Domenico Modugno nella fiction Volare, in onda a ridosso del Festival, con puntuale ospitata dell’attore in quel di Sanremo, riuscì a portare a casa ascolti superiori agli undici milioni.