Barbara Palombelli



21
maggio

QUARTO GRADO: LA FIGLIA DI MELANIA REA SOTTO L’OCCHIO AVIDO DELLE TELECAMERE.

Melania Rea, Quarto Grado

Sono poche le trasmissioni che, una volta ideate e messe in onda, riescono a raggiungere risultati importanti in breve tempo, specialmente lontano dai budget delle ammiraglie. Quarto Grado rappresenta sicuramente un esempio di trionfo artigianale: giornalismo che si autoalimenta, opinionisti in maggioranza fissi e un ristretto, ma efficace, team di autori. Capita, però, anche alle migliori produzioni di incappare in qualche scivolone. Soprattutto se in ballo ci sono casi di cronaca nera, all’occorrenza semplici apripista di una facile capatina nel dolore acchiappa ascolti.

In queste settimane il programma scritto e condotto da Salvo Sottile si occupa con molta attenzione dell’omicidio di Melania Rea. Indizi, testimonianze, amanti: i pezzi di questo intricatissimo puzzle noir, intriso di mistero e violenza, sono veramente tipici di un giallo. Dopo un paio d’ore di dibattiti e collegamenti, tuttavia, del tutto inaspettatamente il conduttore siciliano lancia un servizio con le immagini di Vittoria, la figlia della vittima. La bambina, ovviamente ignara del triste futuro che l’aspetta, viene messa (con il volto oscurato) sotto l’impietoso sguardo della telecamera, che la segue senza sosta, onnipresente, avida. Le zoomate si rincorrono rapidissime, alternate alle dichiarazioni del nonno della bambina (circondato da coloratissimi giocattoli). Le lallazioni  della piccola sono mixate a tristi violini di circostanza, come nella migliore tradizione della tv della lacrima.

Il ritorno in studio non è privo di imbarazzo. La parola viene data a Barbara Palombelli, visibilmente combattuta tra la voglia di dare un commento di circostanza e l’esigenza di dichiarare il proprio pensiero.

Non me la sento di commentare. Sinceramente ho dei dubbi su queste immagini.




11
maggio

CECCHI PAONE CONTRO GIACOBBO: A VOYAGER HA DIFFUSO UNA BUFALA SPAVENTOSA SUL 2012. QUALCUNO DOVRA’ RISPONDERNE

Voyager: Fine del mondo.

Terremoti, catastrofi, profezie apocalittiche. Dalle nebbie dei più inquietanti scenari futuribili spunta un nuovo Savonarola col ditino puntato. Sta a favore di telecamera e urla: “basta con i cialtroni!“. E’ Alessandro Cecchi Paone, che ultimamente di professione fa l’opinionista e il tuttologo, e stavolta ce l’ha con quei giornalisti che scrivono libri e conducono trasmissioni interrogandosi sulla fine del mondo e la possibilità che essa coincida con l’anno 2012. Procurano allarme e quindi verranno perseguiti! L’anatema lo ha lanciato lui stesso ieri sera a Matrix, lasciando anche intendere di volersi riferire a qualche collega in particolare.

Nella trasmissione di Canale5 condotta da Alessio Vinci si discuteva di ‘bufale e notizie‘, ed in particolare della leggenda metropolitana secondo la quale oggi un terremoto avrebbe distrutto la città di Roma. Insopportabile, per Cecchi Paone, il solo fatto di dar credito a queste invenzioni, ancora più grave il dedicarvi approfondimenti televisivi, specie sull’emittente pubblica. “Basta con questi cialtroni che scrivono libri, che fanno programmi in televisione, che fanno i soldi sulle paure e le irrazionalità“ inveisce ad un tratto il nostro Savonarola, annunciando sì una tremenda profezia: “adesso verranno presi da una class action e verranno chiamati a risarcire i danni a coloro che sono stati male e hanno avuto dei danni“.

Barbara Palombelli, presente in studio, sorridendo gli fa notare che nel mondo sono milioni i siti e le trasmissioni che parlano delle profezie sul 2012. Donna di poca fede: Cecchi Paone con la sua puntuta class action si occuperà solo dei casi italiani, perseguendo il reato di procurato allarme “ai danni di chi usando anche la Rai fa programmi di questo genere dicendo stupidaggini. La Rai doveva essere la nostra Bbc e invece con quel programma ha messo in giro una grande stupidaggine. E’ stata la Rai a editare quel libro che ha lanciato il discorso sul 2012 e venduto 150mila copie“.


24
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (17-23/10). PROMOSSI FRECCERO, LINUS E NICOLA. BOCCIATI MAZZA E PALOMBELLI

Voto 10 a Deejay Chiama Italia (Linus, Nicola Savino, Alessandra Amoroso)

10 a Deejay chiama Italia. Linus e Nicola Savino si confermano maestri insuperabili del cazzeggio intelligente. Fa strano che la quiete nel morboso e rumoroso daytime televisivo ci venga offerta da un programma radiofonico ma d’altronde la qualità rimane tale ovunque. W la cross medialità.

9 a Carlo Freccero. Questa settimana intervistato da Repubblica il direttore spiega la sua Rai4: “Ho lavorato con la freddezza degna del dottor House a questa programmazione. Per me il palinsesto è un racconto che deve articolarsi secondo offerte precise che si devono ibridare: questa è la matematica che ogni tv deve avere”. Chiaro, lucido e mai banale, dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, di essere lo spreco più grande che la Rai commette.

8 a Maria De Filippi che parla della durata inferiore dell’appuntamento del sabato con Amici. Trenta minuti in meno per il talent di Canale 5 sono penalizzanti ma la padrona di casa non fa polemiche bensì si limita a constatare i fatti. A differenza di alcuni colleghi ha capito che i panni sporchi si lavano in famiglia.

7 al servizio di Enrico Lucci a Le Iene sulla tragedia di Avetrana. Forse non era perfetto ma dopo i sermoni e il chiacchiericcio da infotainment era quello che ci voleva.

6 a Roberto Saviano. Mancavano solo le polemiche su contratti e i costi di Vieni Via Con me che lo scrittore cavalca col vittimismo e qualche inesatezza. Fa bene però: se qualcuno nutriva dei dubbi sull’esito del programma ora questi sono svaniti. Dicesi Effetto Santoro.





11
giugno

DM LIVE24: 11 GIUGNO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Veleno

lauretta ha scritto alle 12:02

Antonella Clerici intervistata da Diva e Donna alla domanda “Chi tornerà con lei su Rai Uno a La prova del cuoco?” ha così risposto: ”Sto mettendo insieme adesso il mio nuovo team di lavoro. Qualcuno mancherà. In particolare, un’amica che ha tradito la mia fiducia. Il nostro rapporto si è incrinato. Sono fatta così: non tollero le menzogne. Comunque mi piacerebbe coinvolgere una bella signora del Sud Italia : solare, simpatica, dolce. E brava in cucina!”.

  • xfACTOR

lauretta ha scritto alle 14:54

Mara Maionchi diventa attrice. Sembra infatti che avrà una parte nel nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo: La banda dei babbi natale.

  • Vola Palomba

lauretta ha scritto alle 20:35

Dal Tg5 la Palombelli intervista la Cipriani in via Montenapoleone e tra le altre domande le chiede: “Mi dici due province del Piemonte?”. Momento di panico… la Cipriani sbatte le palpebre un paio di volte e poi dice di non ricordare! La Palombelli a quel punto: “Vabbè, continuiamo a guardare le vetrine, va..!”.


17
aprile

DM LIVE24: 17 APRILE 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Fosforo

lauretta ha scritto alle 15:14

La Bianchetti all’Italia sul 2: “Alessandra ti vedo un pò acidella oggi!”. Peccato che si trattava di Cristina Quaranta.

  • Signorina!

lauretta ha scritto alle 17:48

Alberto Baiocco ex GF10 ospite a Pomeriggio 5: “e come diceva prima la signorina…”. Interviene immediatamente la D’urso: “la signorina è Barbara Palombelli!”.

  • Farsi i ca…. propri!

lauretta ha scritto alle 18:01

Che fine ha fatto Sposini durante il collegamento con Pupo e Filiberto di Savoia? Loro lo chiamano, lo invocano ma lui niente… sparito. Ricompare solo a fine collegamento dicendo che stava salutando gli ospiti. Il principe a quel punto: “ma non ti preoccupare Lamberto, fai come se fossi a casa tua!”. E sposini un pò irritato: “ma io sono a casa mia!”.





17
dicembre

DM LIVE24: 17 DICEMBRE 2009

DM Live24: 17 Dicembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Meraviglioso Fuori Onda (andato in onda) a Pomeriggio Cinque

Valentina ha scritto alle 20:26

Poco dopo la chiusura di Amici, il regista di Pomeriggio Cinque anzichè riprendere la D’Urso che faceva il suo bel promo della puntata, ha mandato in onda 10 secondi di trash allo stato puro, questa volta, inconsapevolmente! La scena è stata la seguente (telecamera puntata su Meluzzi in collegamento dagli studi romani con Barbara Palombelli):

Meluzzi: eccoci… siamo pronti (sistemandosi il ciuffo ed il pizzetto).
Palombelli: io non ho capito di che si parla oggi.
Meluzzi: boh, chi lo sa. 
Palombelli: è l’ULTIMO DEI NOSTRI PROBLEMI!!!

Ahhhhhhhhh con che serietà gli opinionisti preparano il loro intervento!!!

  • Io Canto

Marco82 ha scritto alle 21:50

E’ andato in onda il promo del nuovo programma targato Cenci con la conduzione di Gerry Scotti. Si chiama Io canto, ed ha tutta l’aria di essere come Ti Lascio una Canzone e Bravo Bravissimo.

  • Modestamente

lauretta ha scritto alle 21:29

Alla fine della puntata di Striscia la Notizia, Ezio Greggio ha detto: “ringrazio gli organizzatori di Sanremo ma io al Festival non ci sarò! Io resto a Striscia!”. E ora possiamo andare a dormire più tranquilli.

[ DM Risponde: i lettori di DM lo sapevano da un pezzo. Qui il nostro pezzo del 19 ottobre]

  • Ma ‘ndo vai

lauretta ha scritto alle 14:37

Malgioglio al Fatto del Giorno ha detto che delle sue amiche straniere che dovevano venire a trovarlo per le feste, l’hanno chiamato per disdire la visita motivando che hanno paura di venire in Italia per l’episodio di Berlusconi. Ma chi frequenta Malgioglio?

  • Travaglio, parassita mediatico

giulia ha scritto alle 18:26

Antonio Polito, direttore del Riformista, invitato ad Annozero, ha s-cortesemente declinato l’invito per la presenza di Travaglio.
“Io non credo, come ha detto ieri Cicchitto a Montecitorio, che sia un «terrorista mediatico», perché paura non ne fa a nessuno. Ma un parassita mediatico certamente lo è. E, per dirla con Togliatti, sarebbe bene che nessun destriero offrisse più a questa cimice ospitalità nella sua criniera. [
qui l'articolo completo]

  • Barbara D’Urso replica a Fabrizio Corona

NicolaPG88 ha scritto alle 21:20


29
maggio

ESCLUSIVO DM: LORENA BIANCHETTI SUL 2, RADIO 2.

Lorena Bianchetti

Continua il nostro viaggio tra i conduttori del daytime di Raidue per scoprire qualcosa in più sul nuovo palinsesto autunnale.

Un “capatina”, però, da Lorena Bianchetti era d’uopo. I rumors delle scorse settimane, infatti, volevano la conduttrice di Domenica In al timone di un programma del daytime di Raidue. In pole pareva esserci proprio l’Italia allo Specchio di Francesca Senette (che abbiamo intervistato qui e ci ha fornito nuovi ragguagli sulla nuova edizione del suo programma). Le indiscrezioni, però, sembrerebbero essere del tutto infondate.

Abbiamo, dunque, raggiunto telefonicamente Lorena un paio di giorni fa. Una telefonata con la quale ha messo a tacere proprio quelle voci che la davano per certa a Raidue. Queste le dichiarazioni che siamo riusciti a “strapparle”.

  • Cara Lorena, si è parlato nei giorni scorsi di un tuo passaggio a Raidue. Indicrezioni ti volevano al timone dell’Italia allo Specchio al posto di Francesca Senette?

Niente di tutto questo.

  • Addirittura. Una parte della stampa, Marco Castoro di Italia Oggi su tutti, sembrava pronta a scommettere su un tuo futuro a Raidue.

Beh, in realtà è veramente troppo presto per parlare di futuri impegni professionali.

  • Non c’è nulla all’orizzonte?

Una piccola anteprima te la do.

  • Spara

Un programma su Radio 2. Prendo il posto di Barbara Palombelli.

  • Sostituisci addirittura la Palombelli?

No, non è che prendo il posto di Barbara. Occuperò radiofonicamente una fascia oraria che era sua.

  • Di che si tratta?

Si chiama Link, andrà in onda quotidianamente dalle 13.00 alle 13.30 sino ad agosto.

  • Grazie Lorena.

Grazie a te.


29
settembre

CONTRADDIZIONI?

Che Barbara Palombelli, prezzemolina del giornalismo italiano e moglie dell’amato (da Lei) Vice Presidente del Consiglio Francesco Rutelli, abbia firmato un contratto che la legherà al TG5 dal 1° ottobre…

… mi fa moooooolto riflettere!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,