Arresto



23
giugno

Emilio Fede arrestato per evasione dai domiciliari

Emilio Fede

Emilio Fede

Emilio Fede è stato arrestato a Napoli per evasione dagli arresti domiciliari. Condannato per il processo Ruby Bis, il giornalista ha finora scontato 7 mesi di domiciliari ai quali si aggiungeranno 4 anni di servizi sociali.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




30
maggio

Proteste a Minneapolis, giornalista della CNN arrestato. Poi le scuse del governatore e il rilascio – Video

Omar Jimenez

Omar Jimenez

Un episodio quasi surreale che ha fatto il giro del mondo. Ieri mattina, il giornalista della CNN Omar Jimenez e la sua troupe sono stati arrestati a Minneapolis, dove stavano seguendo e documentando i disordini scatenati dall’uccisione del cittadino afroamericano Floyd George, ucciso dall’agente di polizia Derek Chauvin lo scorso 25 maggio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


5
giugno

Marco Carta: chi è Fabiana Muscas, la donna fermata insieme a lui

Marco Carta

Marco Carta

L’ormai noto furto alla Rinascente di Milano non ha come protagonista soltanto Marco Carta. Il cantante sardo, al momento dell’arresto, si trovava infatti in compagnia di Fabiana Muscas, un’infermiera cagliaritana di 53 anni. Accusata di truffa aggravata per essere stata trovata in possesso di sei magliette non pagate del valore di 1200 euro, la donna dovrà difendersi in tribunale il prossimo 20 settembre, ma anche per lei – ad oggi – non è stata disposta alcuna misura cautelare (anche se il suo arresto, a differenza di quello di Marco, è stato convalidato). Nelle scorse ore è emersa una strana discrepanza legata alla sua professione.





23
aprile

Allison Mack, l’ex star di Smallville, arrestata: portava schiave sessuali al guru di una setta

Allison Mack

L’accusa è pesante: traffico sessuale di giovani donne costrette ad avere relazioni sessuali col guru di una setta. Con questa imputazione l’attrice Allison Mack, nota per aver interpretato Chloe Sullivan nella serie tv Smallville, è stata arrestata nei giorni scorsi a New York. A darne notizia è stato il Dipartimento di Giustizia Usa in un comunicato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


20
marzo

Report: fermati e poi liberati in Congo due giornalisti per un’inchiesta sulla presunta maxi-tangente Eni

Luca Chianca e Paolo Palermo, inviati di Report

Un’inchiesta nell’inchiesta. Dietro all’arresto di Luca Chianca e Paolo Palermo, i due inviati di Report fermati in Congo dai servizi di sicurezza locali e ora liberati, potrebbe celarsi una vera e propria spy story. E’ il sospetto sollevato dalla squadra della trasmissione di Rai3, che aveva mandato i due giornalisti ad approfondire la storia di una presunta tangente Eni pagata per lo sfruttamento del giacimento Opl245 in Nigeria.





4
novembre

AGON CHANNEL, FRANCESCO BECCHETTI RILASCIATO SU CAUZIONE. RITIRATO IL PASSAPORTO

Francesco Becchetti

Aggiornamento: L’editore di Agon Channel, Francesco Becchetti, è stato rilasciato dietro cauzione. Nei giorni scorsi, l’imprenditore era stato sottoposto agli arresti domiciliari a Londra, a seguito di un mandato per riciclaggio e falso emesso dalla Procura albanese. Lo riferiscono le autorità consolari italiane, precisando che il rilascio è avvenuto in tempi brevi. In attesa della decisione sull’estradizione, gli è stato comunque ritirato il passaporto.

Agon Channel, Becchetti “fermato a Londra”. Possibile estradizione


16
giugno

“SPOGLIATI DI TUTTO E SCAPPA CON ME”: ARRESTATO IL FAN STALKER DI SUOR CRISTINA

Suor Cristina

La popolarità e il successo possono nascondere dei lati negativi. A scoprirlo, suo malgrado, è stata Suor Cristina Scuccia, la religiosa siciliana che, prima di trionfare lo scorso anno nel talent di Rai2 The Voice, difficilmente avrebbe pensato di diventare vittima di uno stalker. Tutto è cominciato proprio in seguito al grande successo ottenuto da Suor Cristina in tv. S.C., 42 anni, nazionalità belga e madre siciliana, si è invaghito della religiosa seguendo le sue performance canore dal Belgio.

Una passione presto diventata una vera e propria ossessione, in grado di spingerlo ad intasare di messaggi privati e pubblici il profilo Facebook della sorella. “Suor Cristina voglio conoscerti”, “sei il mio idolo”, e addirittura “spogliati di tutto e scappa con me”, questi alcuni dei messaggi, diventati in seguito sempre più spinti e insistenti, inviati alla vincitrice di The Voice 2014. Messaggi che hanno indotto la religiosa a denunciare il focoso fan alla polizia postale.

Non contento del rapporto tramite social network, a dicembre dello scorso anno il 42enne ha deciso di venire in Italia e conoscere di persona la sua beniamina, riuscendo però solo a farle una foto da lontano. Ci ha riprovato l’8 giugno, aspettando Suor Cristina fuori dal convento delle Orsoline della Sacra Famiglia di Milano, dove la religiosa vive. Avvistata Suor Cristina, l’uomo si è  avvicinato per fare un selfie con lei, ma le sorelle che le erano accanto, riconosciutolo, hanno chiamato le forze dell’ordine.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


1
dicembre

BUDDY VALASTRO PARLA DEL SUO ARRESTO: VOGLIO RINGRAZIARE TUTTI E SCUSARMI

Buddy Valastro

Buddy Valastro rompe il silenzio, in seguito al suo arresto per guida in stato d’ebbrezza. Queste le parole postate dal ‘boss delle torte’ su facebook:

“Voglio ringraziare tutti per il supporto. Voglio anche scusarmi con tutti voi. Mi sono dichiarato colpevole perchè volevo fare la cosa giusta. Ho imparato una lezione importante, anche sei hai bevuto un solo drink non dovresti guidare. Pensavo di essere in condizioni di guidare, ma non lo ero. Ho messo delle persone in pericolo. Sono molto deluso da me stesso. Non mi metterò più al volante dopo aver bevuto anche solo un sorso. Le mie più sincere scuse vanno alla mia famiglia, ai miei amici e ai miei fan”.

Le scuse di Buddy

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,