ABC



19
ottobre

Pappa e Ciccia: il cast si riunisce per la lettura del copione. In onda nel 2018 su Abc

Il cast di Pappa e Ciccia

Prime foto dal set. L’immagine, diffusa dal sito di Entertainment Weekly, mostra il cast riunito attorno al tavolo di lettura, in cui si sfoglia il copione dell’annunciato ritorno di Pappa e Ciccia. Il sequel della serie cult americana degli anni ‘90 sarà composto da otto episodi, in onda nei primi mesi del 2018 su ABC, proprio come le nove stagioni trasmesse tra il 1988 e il 1997.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




21
giugno

ABC: palinsesto autunno 2017

Grey's Anatomy - Martin Henderson

Grey's Anatomy - Martin Henderson

Con l’avvio della prossima stagione televisiva anche ABC schiererà nuovamente i suoi campioni, su tutti quelli appartenenti a Shondaland: se, infatti, The Catch è stato cancellato, Grey’s Anatomy e Scandal saranno protagoniste del giovedì sera insieme a Le Regole del Delitto Perfetto, prodotto sempre da Shonda Rhimes. Tra le altre cancellazioni della rete American Crime, Dr. Ken, Conviction, Imaginary Mary, The Real O’Neals, Secrets and Lies, Last Man Standing – L’Uomo di Casa e Time After Time.


24
maggio

TV USA: ECCO TUTTI I TELEFILM CHIUSI NEL 2013

30 Rock

Mentre la televisione generalista italiana si prepara al consueto letargo estivo, le principali emittenti americane sono già al lavoro e hanno comunicato gli Upfronts 2013, per le serie tv che dal prossimo anno occuperanno i palinsesti. In questo post analizzeremo le conferme e le cancellazioni delle produzioni seriali dei canali ABC, The CW, FOX, NBC e CBS. Partiamo dall’ABC che, uscita malconcia dalla stagione ormai in dirittura d’arrivo, salva soltanto due nuove proposte di quest’anno (Nashville e The Neighbors) che entrano quindi di diritto nel cast delle serie già confermate; si tratta di Last Man Standing, Revenge, Suburgatory, Castle, The Middle, Modern Family, Once Upon A Time, Scandal, Grey’s Anatomy. Chiudono definitivamente Happy Endings, Don’t Trust The B in Apt 23, Red Widow, Last Resort, Zero Hour, Private Practice, Malibu Country, 666 Park Avenue, The Family Tools, Body Of Proof e How To Live With Your Parents.

Come già stabilito, Shonda Rhimes dice addio allo spin off di Grey’s, Private Practice: il medical drama che, dai 14 milioni della prima puntata, ha conosciuto un lento calo, non più ignorabile nell’ultima stagione. Nonostante gli autori abbiano concesso un finale ragionato, sembra che Addison Montgomery non sia riuscita nell’intento che l’aveva spinta a lasciare Seattle: ritrovare se stessa. Shonda si consola con la conferma di Grey’s Anatomy che ha concluso pochi giorni fa la sua nona stagione con la presunta morte di uno dei protagonisti storici e con Scandal, che ha mostrato una solida base di ascolti, con una media di 8.000.000 di telespettatori.

The CW mostra ancora una volta tutto il suo carattere: alle già riconfermate Hart of Dixie e Beauty & The Beast si aggiungono Arrow, Supernatural e The Vampire Diaries, The Carrie Diaries e Nikita. Quest’ultima serie però avrà una stagione ridotta così da dare alla storia un degno finale. Se da un lato Supernatural, confermato per la nona stagione, è ormai un cult affermato, un po’ sorprende la riconferma di The Carrie Diaries: il prequel di Sex and the City soffre del fantasma imponente di una serie che è diventata leggenda. Termina Gossip Girl, nonostante il fascino che personaggi come Dan, Serena, Chuck e Blair hanno alimentato nel pubblico di adolescenti, l’eccessiva frivolezza dei contenuti ha spento l’entusiasmo per una serie che, nella parte centrale, ha perso qualcosa per ritornare rinvigorita nelle ultime due stagioni, memorabili per alcuni, mai viste per altri.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,





7
maggio

IN AMERICA SI LITIGA PER GRANDE FRATELLO: THE GLASS HOUSE DI ABC SAREBBE TROPPO SIMILE. E CBS AVVERTE: “AGITE A VOSTRO RISCHIO E PERICOLO”

The Glass House (ABC)

Non sono un problema solo italiano i cosiddetti i programmi fotocopia, quelli che per un verso o per un altro ricordano uno show trasmesso dalla concorrenza. Qualche scintilla ultimamente si è accesa anche nell’osannato tubo catodico americano: se NBC per il momento sembra tacere su The Choice, il nuovo dating show della Fox che strizza l’occhio a The Voice, i legali di CBS non hanno esitato a farsi sentire dopo che ABC ha annunciato un nuovo reality show reo, secondo loro, di imitare i collaudati meccanismi di Big Brother.

Il format  si chiama The Glass House e si basa sulla convivenza forzata di 14 concorrenti che dovranno competere, eliminazione dopo eliminazione, per il premio finale di 250.000 dollari. Il  pubblico giudicherà gli inquilini della casa decidendo chi di loro eliminare e chi degli eliminati potrà avere l’occasione di tornare nella casa. A differenza di quanto accade nell’edizione a stelle e strisce del Grande Fratello dove il potere è tutto nelle mani dei concorrenti, in The Glass House saranno i telespettatori ad avere un ruolo fondamentale nel gioco.

Ma c’è di più. I telespettatori potranno addirittura “prendere il controllo” dei concorrenti, decidendo cosa devono indossare, cosa mangiare e anche dove devono dormire. L’idea non può non richiamare alla mente l’esperimento di Uman, naufragato lo scorso anno su Italia 1. Nel caso di The Glass House, il pubblico sarà anche il miglior alleato degli giocatori: in barba all’isolamento ferreo delle prime edizioni del GF, dall’esterno sarà possibile comunicare con i concorrenti del programma, avvertendoli e consigliandoli sulla migliore strategia da utilizzare con gli avversari.


21
settembre

ELISABETTA CANALIS A DANCING WITH THE STARS: STECCA LA PRIMA MA RESTA IN GARA

Elisabetta Canalis

Non era andata benissimo la prima uscita di Elisabetta Canalis, impegnata a Dancing With the Stars in coppia con il ballerino Val Chmerkovskiy: tra i due c’è ancora qualche problema di comunicazione ma l’ex velina ha promesso di impegnarsi per parlare un’unica lingua: quella del ballo. Come prima prova, la coppia si è cimentata in un cha cha cha sulla base di Last Friday Night di Katy Perry. Elisabetta ha aperto la coreografia svegliandosi in un letto, poi insieme al partner hanno danzato al centro dello studio fino a scambiarsi un casto bacio.

Se il pubblico non ha esitato ad applaudire, dai tre giurati è arrivata più di una critica alla Canalis: Len Goodman non ha apprezzato la sequenza d’apertura con il letto perchè non ama i fronzoli nelle coreografie. Ma se anche questo non ha intaccato il resto della performance, nell’ultima parte Elisabetta ha perso confidenza con il partner. Bruno Tonioli ha notato che i due ballano bene insieme, ma la showgirl è crollata durante il segmento da solista. Carrie Ann Inaba l’ha trovata grandiosa ma non ha ancora visto uscire la sicurezza della modella che c’è in lei.

Il voto dei giudici è stato di cinque punti ciascuno, per un totale di 15. Nella classifica generale della prima puntata, Elisabetta e Val si sono posizionati al penultimo posto. Per la Canalis si temeva un’uscita di scena al primo colpo, ma a finire nella “danger zone” del televoto sono stati il giocatore di basket Ron Artest, che nella prima puntata aveva collezionato solo 14 punti, e la giornalista Nancy Grace. Il primo è stato quindi eliminato.





30
agosto

DANCING WITH THE STARS: ELISABETTA CANALIS IN UN CAST SOTTOTONO CON IL FIGLIO DI CHER E ROB KARDASHIAN

Il cast di Dancing with the Stars 13

Elisabetta Canalis ce l’ha fatta. Se prima era un rumor ben accreditato, ora è ufficiale: la velina più famosa del Belpaese sarà una delle concorrenti di Dancing with the Stars. Poche ora fa la Abc ha reso noto il cast della stagione 13 del suo show di punta (video dopo il salto), nonchè secondo programma più seguito d’America, al via il 19 settembre. Elisabetta Canalis, forse la più intrigante presenza per l’Huffington Post, sarà parte di un cast non all’altezza delle passate edizioni, ma comunque fatto di personaggi abbastanza noti negli Usa: al pari dell’ex lady Clooney, che negli Usa ha all’attivo la sola partecipazione nella serie Leverage, alcuni componenti sembrano non avere un grande curriculum artistico alle spalle.

Un particolare, quest’ultimo, che il pubblico americano del web non ha mancato di sottolineare (c’è chi dice che non guarderà più la trasmissione o dubita sul buon andamento degli ascolti). Oltre alla Canalis, noti al pubblico del Belpaese anche David Arquette, protagonista della saga di Scream nonchè ex marito di Courtney Cox, Chaz Bono, figlio transgender di Cher che abbiamo avuto modo di conoscere nel documentario trasmesso pochi giorni fa da Real Time, Rob Kardashian e Kristin Cavallari, star dei reality The Hills e Laguna Beach in onda in Italia su Mtv.

Non mancheranno, poi, un giocatore di Basket (Ron Artest) e una di calcio (Hope Solo), una ‘paladina dela giustizia’ (Nancy Grace), un’attrice e conduttrice (Ricky Lake), un veterano dell’Iraq che ha recitato in una soap (J.R. Martinez), un guru della moda (Carson Kressley), e una figlia d’arte (Chynna Phillips) che fa anche la cantante ed è moglie di William Baldwin.


18
agosto

ELISABETTA CANALIS CONCORRENTE DI DANCING WITH THE STARS?

Elisabetta Canalis

Elisabetta Canalis ci riprova. L’ex velina insiste nel tentativo di dare alla propria carriera una dimensione internazionale e dopo il debutto nella serie Leverage ritorna alla conquista della tv americana. La bella sarda con ogni ogni probabilità sarà una concorrente di Dancing with the stars, la versione a stelle e strisce del programma di Milly Carlucci. La notizia è stata annunciata in anteprima dal sito E! Entertainment.

Si tratta di un bel colpo per una delle protagoniste del gossip di casa nostra: il Ballando americano, la cui tredicesima edizione (!)inizierà lunedì 19 settembre sulla Abc, è il secondo show più visto degli States. Un’iniezione di popolarità che fa gioco alla Canalis, fino a qualche giorno fa indicata come possibile giurata di American Idol. La notizia era stata prontamente smentita dal produttore dello show che le aveva preferito i ben più noti Jennifer Lopez, Steven Tyler e Randy Jackson.

Il viaggio hollywoodiano è stato ugualmente proficuo per la bella Elisabetta, che ha trovato (sempre se le indiscrezioni troveranno fondamento) una collocazione meno prestigiosa ma ugualmente di spicco. Lontano dagli occhi di una critica spesso invidiosa e sempre pronta a giudicare ogni singolo atteggiamento (vedi alla voce Festival di Sanremo 2011), la mission dell’ex fidanzata di George Clooney è quella di dimostrare – a un pubblico certamente meno prevenuto – di aver migliorato i propri passi di danza rispetto agli esordi che la vedevano protagonista dei celeberrimi stacchetti mossi sul bancone di Striscia la notizia.


6
agosto

DESPERATE HOUSEWIVES E DR. HOUSE FINIRANNO NEL 2012?

Desperate Housewives

E’ stata riconosciuta come la terza età dell’oro per la serialità statunitense, ma questa fortunata decade creativa è ormai in fase di declino: con la prossima stagione altri due “classici” americani potrebbero sparire dai teleschermi. Secondo quanto scrive il sito Deadline Hollywood, la ABC annuncerà domani al Television Critics Association summer press tour la decisione di chiudere Desperate Housewives con l’ottava stagione, al via il prossimo 25 settembre in america.

Di questa prospettiva sono già state informate le quattro star dello show, che dal 2004 danno vita ai personaggi delle casalinghe disperate di Wisteria Lane. Alcune fonti rivelano che Teri Hatcher, Felicity Huffman, Marcia Cross e Eva Longoria sarebbero rimaste scioccate e rattristate dalla notizia.

Anche i fan di Dr. House potrebbe presto dover dire addio ai metodi spietati di Gregory House: i vertici della Fox hanno confessato di essere incerti riguardo alla conferma della serie per una nona stagione. Se l’ottava, al via il 3 ottobre in America, dovesse essere l’ultima, i creatori si assicureranno che il dottore più cinico del piccolo schermo esca di scena col botto. Il presidente della Fox Kevin Reilly ha poi smentito i rumors sulla nascita di uno spin-off di House, un progetto che non rientra nei piani della rete per il prossimo futuro.