7
maggio

DM LIVE24: 7 MAGGIO 2014. MISS ITALIA APRE ALLE TRENTENNI – RONN MOSS A GENERAL HOSPITAL?

Miss Italia - Kanakis

Miss Italia - Kanakis

Ronn Moss sbarca a General Hospital?

tania ha scritto alle 14:12

Come riportato dal sito della rivista “Soap Opera Digest”, Ronn Moss ha firmato per la soap opera dell’ABC ambientata a Port Charles! Sarà già in onda a partire da questa settimana. Ancora non sappiamo quale personaggio interpreterà e per quanto tempo.

Miss Italia apre alle trentenni

aleimpe ha scritto alle 22:15

Nel 75/o anno di età, Miss Italia si rinnova ancora: quest’anno la più bella d’Italia potrebbe essere una concorrente di 30 anni. Il concorso, infatti, ammetterà l’iscrizione alle selezioni di candidate che compiranno i 30 anni entro il 31 dicembre 2014. L’apertura alle trentenni è un altro capovolgimento delle regole del concorso che arriva dopo l’ammissione alle selezioni delle ragazze residenti in Italia e nate da genitori stranieri. L’età minima rimane invece immutata: 18 anni da compiersi entro il 25 agosto di quest’anno. Giuria e telespettatori potranno valutare questo confronto tra diciottenni e trentenni soprattutto nelle finali tv su La7, il 14 settembre a Jesolo.

Per la patron del concorso, Patrizia Mirigliani, “aumentare l’età a una soglia che sembrava impossibile fino a poco tempo fa è un atto dovuto, considerando il cambiamento fisiologico e statistico dell’età femminile. E’ una nuova apertura e una gratificazione, come un ‘30 e lode’ alla bellezza consapevole. E’ indiscutibile che oggi la donna di trent’anni rappresenti la ventenne di ieri e Miss Italia non può che prenderne atto”.

A tale proposito il sociologo Francesco Alberoni avanza una proposta, andando oltre: “Escluderei le miss di 18 e 19 anni addirittura a livello internazionale. Ogni epoca ha la sua bellezza. La donna era bella a 18 anni secoli fa, oggi l’età media femminile è salita a 84,5 anni e, secondo me, in una gara di bellezza come Miss Italia, le diciottenni, spesso non mature per il ruolo sono fuori gioco. Tanti anni fa a 40 anni la donna era considerata già vecchia. Ma ora si è belle anche a 40, 50 anni e le diciottenni dovrebbero mettersi da parte. Consiglio alla Mirigliani di fissare l’arco di età tra i 20 e i 30 anni”.

Vittorio Sgarbi, condividendo l’iniziativa, commenta: “In un momento come questo è giusto offrire a tante ragazze un’opportunità in più ampliando l’età. Da Miss Italia escono ancora oggi, come tanti anni fa, attrici di valore e personaggi che si impongono nello spettacolo. Il concorso è un serio mezzo per avviarsi verso il mondo del lavoro, e più ragazze possono parteciparvi, meglio è”.

L’ex Miss Anna Kanakis aggiunge : “Miss Italia a 30 anni è una svolta che approvo: è l’età della consapevolezza. Che permette di afferrare la vita con gli artigli del ‘merito’. Parola di una baby-miss che ha lavorato tanto per affermarsi rinunciando alla propria adolescenza”. Conclude Nadia Bengala, l’unica Miss Italia, eletta nel 1988 pur avendo superato il limite di 26 anni: “La decisione dei 30 anni sbloccherà psicologicamente tante donne. Finora è avvenuto che, con il ‘tetto’ precedente dei 26, chi voleva partecipare al concorso correva il rischio di passare come una “vecchia” in mezzo alle giovanissime. Ora non più”.

Nelle curiosità sull’età di Miss Italia, Tania Zamparo aveva 25 anni, dieci in più di Anna Kanakis, Miss nel 1977, e di Susanna Huckstep (1984): con i loro 15 anni sono le più giovani reginette della storia. L’ultima minorenne del concorso è Daniela Ferolla, 17 anni all’epoca della sua vittoria nel 2001.

Le nuove regole di Patrizia Mirigliani hanno poi dato la svolta: le ragazze sotto i 18 anni non possono apparire in tv né, quindi, vincere il titolo. Tra le “appena maggiorenni”, Cristina Chiabotto aveva compiuto 18 anni proprio a Salsomaggiore appena dopo la sua elezione nel 2004.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Iene - Errore
DM LIVE24: 19 SETTEMBRE 2014. GAFFE DE LE IENE: PRENDONO IN GIRO MISS ITALIA MA FANNO LO STESSO ERRORE DURANTE LA PUNTATA


Miss Italia 2014 - Killa - Ventura -Clarissa - Mirigliani
MISS ITALIA 2015 CONTINUA PER LA7 E SIMONA VENTURA. E PER MAGNOLIA?


Clarissa Marchese- Miss Italia 2014
CLARISSA MARCHESE E’ MISS ITALIA 2014


Miss Italia 2014 (Foto Ansa)
MISS ITALIA 2014: ECCO LE 5 FINALISTE!

7 Commenti dei lettori »

1. simonevarese ha scritto:

7 maggio 2014 alle 10:37

A Mediaset sono nella confusione più totale. Fino a domenica sono andati in onda promo che annunciavano la messa in onda della terza puntata de “Il tempo del coraggio e dell’amore” giovedì su Rete 4. Da lunedì invece nuovi promo ne annunciavano la messa in onda ancora venerdì su Canale 5. Ma vogliono decidersi una buona volta su cosa diavolo fare con questa fiction?



2. aleimpe ha scritto:

7 maggio 2014 alle 11:49

Anticipazione Milano Finanza – Dal 2 giugno torna Sportitalia: al 153 del digitale terrestre. Ben Ammar affida il canale a Michele Criscitiello
07.05.2014 09:45 di Redazione TuttoJuve Twitter: @Tuttojuve_com articolo letto 8689 volte
Fonte: Milano Finanza

Arriva una bellissima notizia per gli appassionati di calcio e di sport in generale. Il 2 giugno, infatti, riparte Sportitalia. Ad anticipare la notizia, in un lungo articolo a firma di Andrea Montanari, è il quotidiano “Milano Finanza”. L’emittente sarà affidata al giornalista Michele Criscitiello. Ecco tutti i dettagli riportati dall’importante testata economica:

Dopo otto mesi di oscuramento sull’etere tornerà il segnale di Sportitalia. E a rilanciare l’emittente sarà lo stesso imprenditore che l’ha fondata nel 2004: Tarak Ben Ammar. Ma questa volta avrà al suo fianco Naguib Sawiris, azionista della galassia Prima Tv, e il giornalista Michele Criscitiello, già volto noto del canale tematico. L’operazione alla quale le varie parti in causa hanno lavorato da oltre sei mesi prenderà forma ufficialmente il prossimo 2 giugno (24 ore non stop dalle 20), giorno del debutto dell’araba fenice che risorgerà dalle ceneri nelle quali era precipitata all’inizio dello scorso novembre, dopo le gestioni targate Bruno Bogarelli e, più recentemente, Valter La Tona. Il progetto, che per conto di Prima Tv è stato gestito in prima persona da Egidio Viggiani, direttore affari generali della società partecipata da Ben Ammar e Sawiris (presente in Italia con i portali Libero e Infostrada e la quotata Dada), prevede un investimento di 6-8 milioni. Cifra che potrebbe lievitare in caso di ulteriore crescita in ottica multichannel. Sportitalia debutterà sul digitale terrestre free (canale 153) ma è anche probabile che torni a essere inserita nel bouquet di Sky Italia (nella numerazione 200, quella dedicata all’informazione sportiva) come negli anni passati. Il progetto in questa fase è stato gestito da Europa Network (controllata da Prima Tv), che metterà a disposizione l’autorizzazione ministeriale alla diffusione nazionale del canale, e da Micri Communication, la società di Criscitiello che produrrà e realizzerà operativamente i contenuti di Sportitalia. L’obiettivo è garantire una diretta quotidiana di 16 ore e mezza. Saranno seguite tutte le principali discipline sportive italiane ed estere (a partire da quelle Usa) con particolare attenzione al calciomercato e ai Mondiali di calcio in Brasile. Nel business plan è prevista anche l’offerta multipiattaforma che passerà dal web, dai social network e dai servizi on demand. Soci e management hanno poi deciso di puntare sull’e-commerce con un’applicazione ad hoc per dispositivi di nuova generazione. Il progetto prevede il coinvolgimento di circa 60 tra giornalisti e tecnici. Criscitiello sarà anchorman di punta, affiancato da Alfredo Pedullà, di rientro dalla Rai.



3. pedro ha scritto:

7 maggio 2014 alle 11:54

Secondo me, l’importante è che verso le 6 di sera i programmi e gli orari annunciati nei palinsesti dei canali tv siano quelli veri. Quindi, il mio consiglio è di non guardare più i promo. Altrimenti impazzite, no?



4. Alex ha scritto:

7 maggio 2014 alle 13:23

A La Prova del Cuoco la Clerici ricorda i “tradimenti” di Anna Moroni: “Tu mi hai tradito due volte: la prima non mi conoscevi ma la seconda mi conoscevi molto bene..”.
Risponde la Moroni: “E che dovevo fare? Io qui ci dovevo rimanere!”.

Ciao Elisa.



5. daniele ha scritto:

7 maggio 2014 alle 13:25

E’ la fine di Miss Italia, indimenticabili le edizioni anni ‘80 e ‘90 con le ragazze (minorenni e maggiorenni fino a 25 anni) in body Linea Sprint, ed erano altri tempi!!!



6. iuventina92 ha scritto:

7 maggio 2014 alle 17:27

Per quando è prevista la finale del Grande Fratello???



7. Davide Maggio ha scritto:

8 maggio 2014 alle 00:35



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.