1
aprile

BOOM! MISS ITALIA 2014 NELLE MANI DI MAGNOLIA

Miss Italia 2013

Miss Italia 2013

Miss Italia 2014 a Magnolia. Arriva l’ufficialità

Miss Italia 2014 festeggerà a Jesolo i 75 anni di vita con un progetto televisivo completamente rinnovato che culminerà nella Finale di domenica 14 settembre, mese tradizionale del concorso. Il titolo sarà assegnato per il secondo anno su LA7.

Il programma, prodotto da Miren, sarà realizzato da Magnolia, la società televisiva italiana leader nella produzione di format di intrattenimento: è un segnale significativo del cambiamento che Miss Italia ha deciso di affrontare. A metà aprile, intanto, si riuniranno a Roma i responsabili regionali del concorso per dare il via alla nuova edizione che prevede iniziative importanti anche per celebrare l’anniversario dei 75 anni (1939-2014).

Patrizia Mirigliani ha dichiarato: “finalmente avrò la possibilità di veder realizzato un progetto che racconti il cambiamento e l’evoluzione del mondo femminile. Vogliamo illustrare il nuovo modo di essere delle giovani donne di oggi. Siamo già tutti al lavoro – noi, La7, Magnolia e la città di Jesolo – per raggiungere questo scopo. E’ il modo migliore per ricordare i nostri 75 anni e per voltare pagina”.

Sono entusiasta – ha detto il sindaco della città veneta Valerio Zoggia – che la collaborazione con Miren, avviata lo scorso anno, prosegua con un rilancio del format affidato ad una delle società di produzioni televisive più importanti in Italia. Per la nostra città e per Miss Italia sarà sicuramente un valore aggiunto avere come partner LA7 e Magnolia, un punto di riferimento nel mercato della produzione televisiva italiana e reduce da tanti successi”.

Miss Italia 2014 nelle mani di Magnolia – l’anteprima di DavideMaggio.it

Avete presente la scorsa edizione di Miss Italia? Ricordate lo spettacolo – se così vogliamo definirlo – messo in piedi su La7 e guidato da Massimo Ghini, Cesare Bocci e Francesca Chillemi? Bene, dimenticatelo.

Sembra che Patrizia Mirigliani abbia preso una decisione sacrosanta: affidare la realizzazione dello show ad una società di produzione esterna che metta in piedi un’edizione completamente nuova. Possiamo annunciarvi che Miss Italia 2014 verrà affidata a Magnolia, da poco passata nelle mani di Leonardo Pasquinelli. Una decisione, questa, che ricorda quanto successo a Miss France che dal 2005 è prodotta da Endemol.

La messa in onda è confermata su La7.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Emis Killa
BOOM! C’E’ IL DELIRIO A MISS ITALIA 2014: EMIS KILLA GIURATO DELLA KERMESSE


Federico Russo
BOOM! MISS ITALIA 2014: MIRIGLIANI VUOLE PIF ALLA CONDUZIONE. MA PIF VUOLE SOLO IL CINEMA. ARRIVA FEDERICO RUSSO?


BOOM! MISS ITALIA 2014 NELLE MANI DI MAGNOLIA
BOOM! X FACTOR PASSA INTERAMENTE A FREMANTLE. A MAGNOLIA SOLO I CASTING


klein-gegen-gro, grandi e piccini su Canale 5
BOOM! MAGNOLIA PREPARA UN BABY TALENT PER CANALE 5. ARCHIVIATO AMICI KIDS?

5 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

1 aprile 2014 alle 15:05

Dopo il disastro dell’anno scorso è una cosa giusta.



2. aleimpe ha scritto:

1 aprile 2014 alle 15:40

I Mirigliani escono di scena dopo 55 anni ?



3. Luca ha scritto:

1 aprile 2014 alle 16:41

a me fa ridere che una roba(ccia) come Miss Italia vada in onda su La 7…non c’entra proprio nulla col palinsesto della settima rete, con la sua linea editoriale, con l’attualità, la politica, l’approfondimento…e se ci deve essere anche l’intrattenimento (da Crozza all’ex volto Parodi) non è proprio Miss Italia il programma adatto…fa stranissimo! Cairo ha fatto un casino…a cominciare dalla povera Rita Dalla Chiesa fino alla chiusura di Sottile…



4. Stefania Stefanelli ha scritto:

1 aprile 2014 alle 16:45

Erano arrivati all’ultima spiaggia e l’hanno capito. Speriamo che questo cambiamento ridia valore al marchio Miss Italia, uno dei pochi spettacoloi nazionalpopolari che esistano e che l’anno scorso ha fatto, a voler essere buoni, pena.



5. aleimpe ha scritto:

1 aprile 2014 alle 22:59

La riapertura alle minorenni di 16 e 17 anni al concorso è l’ unica medicina per rilanciare il concorso, negli anni ‘80 e ‘90 molte minorenni ha vinto il concorso e hanno fatto bene.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.