6
marzo

GF13: UN BUON CAST GUIDATO DAL SOLITO BANALE AUTORATO. OPINIONISTI DA CACCIARE SEDUTA STANTE

Alessia Marcuzzi - GF13

Alessia Marcuzzi - GF13

Grande Fratello ha una malattia che appare incurabile: il GF stesso. Ovvero il gruppo di autori che siede dall’altra parte del confessionale e guida i reclusi catodici di Cinecittà.

La banalità degli autori di Grande Fratello

Autori che nel corso degli anni hanno dimostrato di essere ancorati ad un modello di tv non al passo coi tempi, scadendo spesso nella banalità e a volte nella risibilità. E se nei primi anni lo stupore e l’interesse del pubblico erano legati principalmente alla novità che il prodotto portava con sè,  adesso a spadroneggiare è la prevedibilità, quella che Maurizio Costanzo definirebbe la morte della televisione.

Un copione già scritto (anni fa) che ha portato gradualmente il pubblico ad allontanarsi da un interessante esperimento socio-televisivo, trasformatosi da tempo nella sagra del già visto.

D’altro canto non servono ulteriori commenti di fronte all’imbarazzante teatrino che, per svelare ai ragazzi l’ingresso o meno nella casa, prevedeva il tentativo di aprire la porta rossa, salvo poi consentire a tutti l’ingresso. E cosa dire, per esempio, della grande suspance del concorrente pescato a caso tra gli spettatori della passerella, quando l’unica a non indossare un cappotto e a non ripararsi dalla pioggia era quella incredibilmente selezionata per entrare a far parte del reality?

Le novità inesistenti

Annunciare, poi, un’edizione piena zeppa di novità, pronta a rilanciare il Grande Fratello dopo quasi due anni di assenza, non ha fatto altro che evidenziare ancor più le carenze degli ultimi anni. Perchè, come si è potuto vedere, la premiere di Grande Fratello 13 di novità non ne aveva neanche l’ombra. Ci si chiede ancora, ad esempio, dove sia la straordinaria interattività quando l’unico ‘aspetto sociale’ della puntata è stato rappresentato dal ricordare che trattavasi dell’edizione più social di sempre.

Opinionisti da cacciare seduta stante

D’altro canto se gli opinionisti sono Manuela Arcuri e Cesare Cunaccia è facile intuire la svolta social del programma. Straordinario il gruppo Facebook nato subito dopo la puntata che riassume perfettamente l’efficacia dell’eloquio dell’attrice in quel contesto: “Regala un’opinione a Manuela Arcuri“.

Buono il cast

Fortunatamente c’è un buon cast che si spera possa sopperire alle falle autorali. Non è un mistero, infatti, che gli ingredienti fondamentali per la riuscita del reality siano essenzialmente due: un buon cast e un valido gruppo autorale. E se il cast anima autonomamente la ‘realtà modificata’ di qualsivoglia show del genere, il lavoro autorale certamente dev’essere meno frenetico. Per fortuna.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


La Strada di Casa - Alessio Boni
La Strada di Casa: Alessio Boni emoziona, la storia è forte e coinvolge


Rosy Abate - La Serie
Rosy Abate riporta in scena il meglio di Squadra Antimafia


Le Tre Rose di Eva 4
Le Tre Rose di Eva sono tornate davvero


Sirene
Sirene: un racconto fumettistico e confuso, audace ma senza pretese

22 Commenti dei lettori »

1. daniele ha scritto:

6 marzo 2014 alle 16:25

il cast è uno dei migliori di sempre, hanno tantissimo da raccontare ma oggi ho notato che il gf , penso, gli ha chiesto di litigare xkè il 10 minuti reali hanno discusso di 30 cose e Valentina ha voluto evidenziare il fatto che fanno parte dei concorrenti, e non stanno con gli autori.
Cmq sia devono muoversi. Non con le solite cose da coppie, amori, o unione maschi e femmine ma con le cose nuove e belle come il fatto di dover leggere o coltivare.



2. MARCO82 ha scritto:

6 marzo 2014 alle 16:31

concordo pienamente con l’articolo:

- autori vecchi e incapaci
- soliti personaggi e macchiette già viste
- ancora con il tugurio e al divisione delle case
- basta gli opinionisti sono inutili
- inutili i finti ingressi dal pubblico e le finte sorprese ,mi spiace non entri… scherzavo
- basta dirette di 3 ore

Per me il gf oggi deve essere una striscia di massimo 90 minuti dove si vede tutto quello che si vede nel daytime, le nomination e via la prox puntata escono direttamente, via la diretta, ormai i programmi devono avere montaggi belli e veloci.
Prendere esempio da pechino express, mastercheff e altri …



3. MisterGrr ha scritto:

6 marzo 2014 alle 16:37

Il Grande Fratello ITALIANO.



4. mario ha scritto:

6 marzo 2014 alle 17:25

Teoria contraddittoria, visto che il buon cast è stato scelto dagli autori…anzi dai pessimi autori



5. Elenina ha scritto:

6 marzo 2014 alle 17:33

Diciamo che negli ultimi 4 anni è palese la manovra degli autori sui concorrenti, cioè le manovre per creare gossip o litigi sono visibili al pubblico. Negli anni passati probabilmente era più nascosta la cosa.
Sarà forse l’unica che lo pensa ma da quando è arrivata la Marcuzzi a me ha cominciato a non piacere, lo preferivo con D’Urso (una volta era più sopportabile di adesso) e della Bignardi: c’erano delle prove settimanali e si facevano, sorprese di parenti e amici da emozionare, mica i teatrini fasulli delle utlime edizione. Diciamo che l’era Marcuzzi è stata più “facciamo più gossip nella casa”



6. Michele ha scritto:

6 marzo 2014 alle 17:35

@Davide Maggio secondo me anche il cast dei concorrenti è molto scadente ed anonimo, dove sarebbero i personaggi forti?



7. Nina ha scritto:

6 marzo 2014 alle 17:35

… e la solita inconsistenza della Marcuzzi.



8. Nina ha scritto:

6 marzo 2014 alle 17:36

No le sorprese con i parenti, no.



9. Carla Lisa ha scritto:

6 marzo 2014 alle 18:09

Lasciando perdere la lentezza e la noia totale della premier, ma è proprio tipico della prima puntata visto le edizioni passate analoghe, posso dire che avendo Mediaset Premium in questi tre giorni ho buttato l’occhio alle due regie. Il cast non mi pare chissà che, seguire la diretta è impossibile per più di 5 minuti, spettacolo inutile di nessun interesse. Le ragazze mi sembrano un pò antipatiche e senza grandi personalità. Non ce n’è una che mi abbia colpito per qualsiasi motivo. I ragazzi un pò meglio, sicuramente più simpatici, ma anche lì non trovo le grandi eprsonalità o personaggi leader. L’unica cosa che trovo positivo di quest’anno è che ci sono meno bellissime e bellissimi, a favore di un gruppo di “carini” senza eccessive pretese.



10. Lami ha scritto:

6 marzo 2014 alle 18:13

…nonostante adori il GF non avrei saputo esprimere con parole migliori il mio pensiero cosi’ come hai fatto tu Davide…speriamo gli autori siano umili ed accettino i suggerimenti della rete visto che si professano tanto “social”.. altrimenti sarà un flop anche quest’anno!



11. Antonio ha scritto:

6 marzo 2014 alle 18:33

Condivido totalmente, Davide hai centrato tutto.
Una squadra autoriale molto valida ce l’aveva invece l’Isola dei Famosi, dove ogni edizione ha avuto le sue novità (un anno l’ultima spiaggia, un altro la palafitta, poi i nip, poi i figli di, e così via). Poi si può discutere sulla riuscita o meno della novità, ma almeno ci provavano cavolo. Mediaset dovrebbe cambiare gli autori (che poi sono gli stessi che hanno affossato il programma, non dimentichiamolo, con le invadenze/forzature evidenti degli anni passati)



12. fill ha scritto:

6 marzo 2014 alle 20:53

articolo da condividere in pieno, niente da aggiungere.



13. Mario ha scritto:

6 marzo 2014 alle 20:59

Non sono d’accordo. È vero la prima puntata è stata scritta male ma sul resto il GF dev’essere così, semplice. Il fatto poi che si dica buon cast è già una contraddizione perché il cast lo scelgono gli autori.



14. Marco Urli ha scritto:

6 marzo 2014 alle 21:23

Secondo me l’edizione più “social” è stata la prima (anno 2000) dove sul sito del GF vi era una chat sempre affollatissima e dove con grande difficoltà ( la navigazione internet di allora era mediamente di 56k) potevi vedere in diretta alcune ambienti della Casa.

Oggi a mio avviso il GF non ha più senso.



15. liberopensiero ha scritto:

6 marzo 2014 alle 22:46

Salvo solo lo spacco della Marcuzzi.Tutto il resto è noia ( cit.Franco Califano ).



16. Giacomo ha scritto:

6 marzo 2014 alle 23:58

Davide sono perfettamente d’accordo con tutto quello che scrivi nell’articolo! Però volevo chiederti: non pensi che i produttori del grande fratello si arrabbieranno un po’ con te visto che pubblicizzano il loro programma proprio sul tuo blog e poi tu lo critichi così duramente?



17. Davide Maggio ha scritto:

7 marzo 2014 alle 00:02

Se le critiche servono a migliorare, credo proprio di no. Pensa se non se ne parlasse proprio… che tragedia!



18. Belulla ha scritto:

7 marzo 2014 alle 00:50

Continuo a non capire perchè Alessia e gli autori non tengano conto del “pubblico”……del “loro” pubblico……..ci ignorano, quando potremmo essere fonte di ispirazione. Ma possibile che non leggano i blog, i Twitter , i commenti Facebook e leggendoli, tentino di adeguarsi??? Eppure il Grande Fratello vanta uno zoccolo duro di ascoltatori, che peró aspettano ancora quella scintilla che non è proprio arrivata. Ed allora anche lo zoccolo duro potrebbe stancarsi. Cosa aspettano a riunire i due gruppi e consentire maggiore coinvolgimento??? Cosa aspettano a far fuori gli opinionisti e mettere un tipo alla Selvaggia Lucarelli…..e perchè no….anche un Rocco Siffredi (come si vociferava)??? Il gruppo é buono (anche se ci sono le solite “conosciute”….Francesca che dice di doversi sposare e poi mesi fa era a Uomini e Donne a corteggiare, e Chicca ex fidanzata di Tumiotto)…. Ma il gruppo anche se buono, va aiutato……che senso ha temerli separati???? E poi ancora perchè scegliere persone con legami fuori che poi non interagiscono in piena libertâ dentro??? Io aspetto ancora, non condanno subito, voglio vedere se hanno l’umiltâ di ascoltare le mille voci che arrivano dal web…..o se hanno la presunzione di continuare come un mulo senza prestare ascolto a chi poi il Gf lo vede. …..eppure hanno avuto due anni per pensare…rivedere…rinverdire e rinascere….per ora aspettiamo…..ma l’attesa non è eterna…e se il giocattolo si rompe…il bimbo rischia di giocare da solo!….Amen!!!!!



19. Ivan ha scritto:

7 marzo 2014 alle 01:05

Ideona..magari copiata un po’ dall isola..ma perché dopo che il concorrente viene eliminato,non dargli la possibilità di restare,da solo,in una parte della casa..?magari nella cantina..



20. Alessandro ha scritto:

7 marzo 2014 alle 12:28

Idea : perché non chiuderlo proprio questo obbrobrio televisivo che offende l’intelligenza umana? No pardon… Le scimmie sono più intelligenti di noi è quindi non lo guardano, quindi offende loro, non noi poveri omuncoli disperati alla ricerca di qualcosa all’interno di una roba così oscena e orripilante.



21. massimo ha scritto:

8 marzo 2014 alle 00:09

per me



22. massimo ha scritto:

8 marzo 2014 alle 00:26

Questo GF13 ha un cast banale è insignificante le solite comparse ( il Barese che fa ridere,la Burina,la Maria vergine,le 2 macchiette,quella con l’handicap,il vu comprà ect ect ) viste e riviste.. opinionisti inesistenti la.. Marcuzzi vestita come una barbona.. la prima serata è stata di una noia totale tanto che alle 23,30 dormivo già.. vi basta o volete sapere altro ??



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.