22
gennaio

DOMENICA LIVE E LUCIGNOLO 2.0, PIERSILVIO BERLUSCONI: BASTA CONTENUTI A LUCI ROSSE O CHIUDO I PROGRAMMI

Barbara D'Urso

A tirarla troppo, la corda poi si spezza. Lo stesso vale per certi eccessi televisivi. Così, a seguito delle polemiche sui contenuti a luci rosse dell’ultima puntata di Domenica Live, è intervenuto PierSilvio Berlusconi in persona. Il vice Presidente di Mediaset, secondo quando riporta il Corriere, avrebbe assistito incredulo alle performance del contenitore di Barbara D’Urso ed avrebbe lanciato un categorico aut aut. Basta argomenti al limite della fascia protetta: o si cambia registro o il programma verrà chiuso.

Lo stesso discorso Berlusconi lo avrebbe fatto per Lucignolo 2.0, il programma domenicale di Italia1 che in prime time cavalca sesso – pardon spesso – e volentieri tematiche a luci rosse. Dopo aver visionato il palinsesto, nella giornata di ieri il top manager di Mediaset avrebbe convocato una riunione coi massimi responsabili delle news del Biscione, a cominciare il DG dell’informazione Mauro Crippa e dal direttore di Videonews Mario Giordano, ora tenuti sotto stretta osservazione. Attorno al tavolo, PierSilvio non avrebbe usato mezzi termini nel biasimare la deriva mostrata sia da Domenica Live che da Lucignolo 2.0, arrivando dunque a formulare l’ultimatum di cui sopra. Pena, la chiusura in tronco dei suddetti programmi.

Domenica Live a luci rosse: le scuse di Barbara D’Urso

Basta a queste poxno-domeniche di violazioni della fascia protetta” aveva accusato il Moige in un duro comunicato della vice presidente Elisabetta Scala. E l’indomani, in diretta su Radio MonteCarlo, Maria Carmela si era scusata a modo suo con il pubblico, minimizzando l’accaduto:

Io ero un pochino al di fuori perché non avevo visto tutti i servizi perché non erano arrivati in tempo, ma mi piacerebbe anche che ogni tanto, oltre alle polemiche che ci stanno, si raccontassero anche storie tipo quella di Paola che ha messo in vendita il suo rene per salvare il suo fidanzato in coma (…) Poi magari c’è una piccola scivolatina. Io chiedo perdono, ma siccome ci metto la faccia, difendo il mio programma e la mia squadra. Chiedo comunque scusa a nome mio e a nome di tutti

Le lacrime di coccodrillo, però, non bastano (d’altro canto, non firma il programma come autrice?). O quantomeno non fanno dimenticare una Domenica Live tutta a base di relazioni poliamorose, di molestie e sesso nei parcheggi, con scambio di coppia. Lo stesso ultimatum imposto da PierSilvio Berlusconi la direbbe lunga sulle ormai poco tollerabili ’scivolatine’ domenicali della “Michela Santoro di Mediaset“, la conduttrice in grado di raccontare alla Sciura Maria i veri problemi dell’Italia. Con toni garbati e popolari, a suo dire.

La promessa di Barbara D’Urso: mai mi presterò a volgarità

Ma, stando anche ai dati d’ascolto, il gradimento del pubblico domenicale sembrerebbe in totale disaccordo. E così, sovviene alla mente la solenne promessa che la stessa Barbara D’Urso pronunciò nel 2009 chiamando in causa persino la prole:

Quando (i miei figli) hanno saputo che avevo accettato (si riferisce a Domenica 5, ndDM), ho fatto loro una promessa solenne: vostra madre non si presterà mai alla volgarità

dichiarò la conduttrice al Corriere. Pensate un po’.



Articoli che potrebbero interessarti


Barbara D'Urso e Carolyn Smith
Barbara D’Urso invitata a Ballando Con le Stelle da Carolyn Smith: «Chiederò il permesso. Piersilvio Berlusconi sarà svenuto!»


Barbara D'Urso vs Ludwig Koons
Il figlio di Cicciolina attacca la D’Urso a Domenica Live. Lei risponde a tono


Barbara d'Urso vs Marisela Federici
Domenica Live, Marisela Federici attacca: «E’ una vergogna». Barbara D’Urso non ci sta: «Se mi spieghi come devo fare il mio lavoro mi innervosisco»


Domenica Live - Barbara D'Urso
Barbara D’Urso compie 60 anni e diventa «ospite» di Domenica Live. Lei piange, l’amica: «Vai su Striscia, smetti!»

18 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 17:49

Lei è sempre la solita, però anche quelli che guardano….. Insomma c’è un livello di morbosità alimentato dai tanti che si interessano ai cavoli degli altri. Ma ci rendiamo conto che sui nostri quotidiani è stato dato ampio spazio alla vicenda Hollande, per non parlare di Pirlo che, poveretto persona esemplare, deve sentirsi fare la morale per aver lasciato la moglie.



2. francesco2 ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 17:59

Non ci sono più parole per difendere il programma domenicale di canale 5. Devono cambiare assolutamente registro perché sono scandalosi. come si possono trattare quegli argomenti di domenica pomeriggio???!!! mah… l’ideale sarebbe stato fare una trasmissione come la prima edizione di Domenica 5, oppure fare un programma decente,adatto ad una tv generalista e soprattutto ad una domenica pomeriggio!!!



3. giacomo bartoluccio ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 18:02

ooooh ben svegliato Pierrrrrrrr !
Se ne accorto adesso che porcherie mandano le sue reti, che viscida spregiudicata è quella ruffiana piaciona della sua conduttrice di punta?
Bengiorno, non è mai troppo tardi



4. aleimpe ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 18:13

I selfie, le squillo e Le lezioni hot di Trentalance ?



5. Mattia Buonocore ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 18:20

Be c’è da dire che il segmento di Domenica Live in cui si è parlato di sesso ha fatto poco più dell’11% (in linea con i risultati delle scorse settimane), quindi non si può addossare la colpa alla morbosità del pubblico che “chiede” determinati argomenti. Lo stesso Lucignolo (che però distinguerei da Domenica Live per l’orario e la rete di messa in onda) non mi pare faccia faville.



6. io88 ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 19:28

Le trovo polemiche inutili e ipocrite … se portassero d omicidi sarebbe un programma x famiglie ? Ma dai … o se parlassero d politica lo guarderebbbero i bambini ? E solo un modo x attaccare barbara …



7. fill ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 21:31

e meno male che lo ha promesso ai figli…



8. Alessandro ha scritto:

22 gennaio 2014 alle 22:12

Caro Piersilvio visto che te ne sei accorto, perché finalmente no spedisci questa povera disgraziata a casa sua dietro ai fornelli (cioè dove sarebbe sempre dovuta stare) e non trasformi il programma in un contenitore di attualità politica ed economica?



9. IL MIO REALITY ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 01:50

La D’Urso in contraddizione.
In mille interviste ha dichiarato che è autrice dei suoi programmi, che guarda TUTTI i servizi, che sta chiusa a Cologno dalla mattina alla sera perché stacanovista.
E poi… guarda caso, dopo le pesanti critiche e polemiche, pronta a dichiarare che i servizi dell’ultima puntata di Domenica Live non li aveva visionati.
Essere paraculi si, ma non a questi livelli…



10. giuseppe ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 02:29

in contraddizione c’e piersilvio berlusconi e tutta mediaset,prima ordinano una domenica pomeriggio all 80% di cronaca e poi si lamentano dei contenuti…



11. gio ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 10:32

Infatti come dice Mattia non e’ servito neppure agli ascolti abbassarsi così di livello cercando il torbido a tutti i costi per poi far fare la morale ad opinionisti trash che non possono fare la morale a nessuno, teatrino ridicolo



12. gio ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 10:34

*da opinionisti trash



13. MATTEO ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 10:57

RIVOGLIO LE DOMENICHE DI COSTANZO…….. ERANO MOLTO MEGLIO E FACEVANO DIVERTIRE DI PIU’….
LEVATE STA DONNA….. è LA ROVINA DELLA TV



14. bruna ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 13:05

He infatti si sveglia adesso il Piersilvio!! ma per favore quella sarebbe disposta a tutto per fare ascolti!!! CACCIATELA sta FALSA IPOCRITA SQUALLIDA e ce ne avrei altre ma taccio x quieto vivere……se l’avesse fatto qualche altra conduttrice in RAI starebbe a casa da un pezzo..!!



15. lucas ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 14:09

Ma possibile che non ci siano facce nuove ? Che non ci siano delle valide alternative alla D’Urso?
Dobbiamo sorbirci questa donna volgare e falsa per i prossimi 500 anni ?
Per un punto in più di share venderebbe l’anima al diavolo ,è una donna senza un briciolo di scrupolo e pudore
La colpa però non è tutta sua,la colpa è anche di quelli che in questi anni le hanno dato carta bianca
..vero Pier Silvio ?



16. pedro ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 16:07

“Dobbiamo sorbirci questa donna volgare e falsa per i prossimi 500 anni ?”

Su questo punto non sono d’accordo. Nessuno si deve sorbire nessuno. Grazie a Dio, oggi esistono altre alternative. Altri canali. Capisco che questa conduttrice non piace a certe persone. E queste persone hanno il diritto di dire tutte le ragioni per cui questa conduttrice a loro non piace.

Ma piace ad altre persone. Lei ha trovato il suo pubblico che la segue ovunque. Guardate gli ascolti di Pomeriggio 5. Eccellenti. Tutto il successo di questa trasmissione non può essere dovuto soltanto grazie al traino de “Il Segreto”.

Se questa signora non piace per qualunque ragione, basta cambiare canale.



17. beppe ha scritto:

23 gennaio 2014 alle 16:19

Lucas son completamente d’accordo con te…basta poco anche x cambiare registro alla trasmisione,ritornare allo spettacolo in senso puro,alle canzoni,alla musica,ai giochi la gente ha voglia anke di distrarsi e finirla con la cronaca nera,rosa e morbosa…la d’Urso è da relegare a notte fonda o in prima mattinata,servono altre facce e intrattenitrici piu fresche e genuine Marcuzzi,Toffanin,Blasi,Chiabotto io vedrei molto bene insieme per la domenica pomeriggio(giochi,musica,balli e interviste a personaggi dello spettacolo) di canale 5 Roberta Capua ,Laura Freddi e Alvin sarebbero una ventata di aria nuova…basta con la D’Urso non la regge piu’ nessuno è insopportabile, PierSilvio pensaci x l’anno prossimo…rivedi sia il pomeriggio feriale che quello della domenica..please!!



18. Maura ha scritto:

24 gennaio 2014 alle 14:37

Sono anni che le iene e lucignolo mettono i testa ai ragazzini che la vita è sesso e droga e piersilvio se ne accorge adesso? ma almeno lo ringrazio per aver fatto un passo, spero che chiudano questi programmi!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.