27
settembre

X FACTOR 7: MIKA VI SIETE PERSI LA PRIMA PUNTATA?

XFactor 7 - i giudici

Mancano 1 minuto e 57 secondi. Allo “0″ partirà A E I O U e faremo il trenino. No, dai, è uno scherzo. Posate quella bottiglia di spumante, non è Capodanno. E’ il 26 settembre e siamo su Sky Uno. Parte XFactor 7. E la premessa è inquietante. Simona Ventura vuole trovare una star internazionale. E Mika ha una fetta di piede che ha fatto impallidire tutte le cotolette alla milanese di Brera e dintorni. Sullo stereotipo del presentatore italiano che arriva in macchina discriminato rispetto a quello straniero che arriva in elicottero interverrà domani l’onorevole Boldrini. Al commento sulle scarpe di Mika con le borchie ci penserà invece Guido Barilla che, nel prototipo di famiglia italiana, solo mocassini. Preferibilmente Tod’s.

L’atmosfera è quella a cui ormai Sky ci ha abituato, quando si tratta di XFactor. Lo show internazionale, il red carpet per i giudici, il bagno di folla, Cattelan con l’attacco di esaltazione compulsiva. Partono così le audizioni e un po’ già lo sappiamo quello che ci aspetta. I bravi, quelli che i giudici li fanno commuovere. I particolari, quelli che per uno sono bravissimi e per l’altro stonatissimi, le macchiette inconsapevoli, quelli che ci credono per applauso ricevuto (dalle nonne), le macchiette consapevoli, che a essere talento incompreso magari ci paghi le bollette per un paio di mesi. In questa fase Xfactor è Woodstock e i giudici vivono il momento hippy. Si scambiano occhiate complici, alzano al cielo le loro mani intrecciate per cantare tutti insieme “in magica armonia”, si baciano in bocca perchè loro fanno l’amore non la guerra. Ah no, non si sono baciati. Ci siamo lasciati trasportare dall’atmosfera peace & love.

E poi c’è lui, carismatico che parla con quell’italiano stentato ma corretto, capace di far andare il pubblico in ovazione e gli altri giudici in minoranza. Mika è, praticamente, il Papa Francesco di Xfactor 7. E’, come avevamo già intuito dal promo, lui il catalizzatore di questa edizione. Gli altri giudici gli ruotano attorno. Morgan che, per personalità, sarebbe il suo diretto competitor è furbo e, in questa prima fase, ha deciso di allearsi. Ma noi lo sappiamo. Lo sta studiando per capire quali armi usare per batterlo. Ricordare che lui ha vinto 6 edizioni di Xfactor su 7 ha il suono dell’avvertimento. Simona Ventura ostenta la sua personalità musicale. A ogni costo. Troppo costo. A Elio, invece, non gliene “può fregà de meno”. Lui ascolta, giudica e… chi sei tu? Mika? Piacere, Elio.

Non possiamo fare a meno di sottolineare il perfetto mix rappresentato da Mika. Garbo, simpatia, competenza e capacità di dosare ogni parola, anche quelle sul cui doppio senso ci si può giocare. Se poi le dosa perchè ne conosce poche e quindi non se le vuole bruciare tutte alla prima puntata, meglio. Almeno non è logorroico, anche se Morgan che si lascia prendere dalla bulimia delle parole ci piace sempre. Per esempio quando dice a Valentina, seconda a esibirsi ma già proiettata verso la vittoria, che con lei ha visto la luce. E non è morto. Quindi la prima certezza della settima edizione di XFactor è che Morgan non è un vampiro. Certo che però è un po’ anemico. Chissà se mangia abbastanza carne rossa.

L’ultimo paragrafo vogliamo dedicarlo a Simona Ventura. Le è ripresa la fissa dell’umiltà. “Tu devi essere umile”, dice a uno dei concorrenti, con l’intonazione di Corinne Clery quando parla al suo fidanzato. Se non guardate Pechino Express specifichiamo che il suddetto tono è un mix tra la bambina dell’esorcista e Mrs Rottermayer. E se non sapete nemmeno chi è Mrs Rottermayer… cercatela su Google. Come commentare l’ennesima uscita “umilistica” della Ventura? Uhm… è come se Silvio Berlusconi accusasse Donald Trump di essere “divorziato”, ecco.

QUI TUTTI I CANTANTI CHE PASSANO AL BOOTCAMP

DOPO LA PRIMA PUNTATA DI AUDIZIONI

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Tale e Quale Show: Annalisa Minetti imita Celine Dion
Tale e Quale di nome e di fatto


I Fatti Vostri
I Fatti Vostri: Magalli unico padrone di casa di un format sempre uguale a se stesso


Mara Maionchi
X Factor 2017: è subito Mara Maionchi show. Ecco i concorrenti ammessi


Pechino Express 2017 - Gli Egger
Pechino Express 2017, prima puntata: i capricci della «marchesa» Egger scalzano Antonella Elia

12 Commenti dei lettori »

1. Marco ha scritto:

27 settembre 2013 alle 08:24

Non capisco il fatto di Morgan che ha detto di aver vinto 6 edizioni su 7… Ma se questa é la settima edizione?!? E poi lui ne ha vinte 4 su 6! Una non era proprio presente (XF4 e ha vinto Elio) e l’altra é stato pesantemente sconfitto dopo le prime puntate (XF5 e ha vinto la Ventura).



2. Valeria Carola ha scritto:

27 settembre 2013 alle 09:16

io penso che lui l’abbia buttata lì per “intimidire” … 6 su 7 fa più scena di 4 su 6!



3. Luna ha scritto:

27 settembre 2013 alle 10:06

Wily wily wily wily wily wily wily wily wily ahahahhahahahahahhahahahahh
Troppo forte Mika :D



4. Mat ha scritto:

27 settembre 2013 alle 10:24

..Ogni volta che leggo un tuo articolo rido x 20 minuti! :)



5. ester ha scritto:

27 settembre 2013 alle 11:12

Ho seguito solo per una mezz’ora, poi ho cambiato perchè la lezione dull’umiltà della Ventura è stata troppo….davvero ridicola e recitata con un tono tale di arroganza da renderla assolutamente inopportuna e falsa
Trovo inoltre una certa soliglianza della Ventura con Vanna Marchi…stesso look, steeso tono di voce e stesso gesticolare
E pensare che qualche anno fa mi piaceva…



6. Marco89 ha scritto:

27 settembre 2013 alle 11:17

Purtroppo devo concordare con te Valeria. Amo Simona ma sta storia dell’ umiltà ha stancato, già dalla scorsa edizione. Ma veramente tutti i grandi artisti sono umili? Ma dai, in questo ha fermamente ragione Elio, che come sempre mi piace alle selezioni ma mai ai live. E poi come si fa in un minuto capire se uno è umile o meno? Mi sembrano situazioni che veramente possono essere dibattute al massimo da bambini di asilo nido. Sei umile perchè così non sei umile perchè così…ma dai…non scherziamo, mi dispiace che lei continui in questa direzione. A me non interessa se uno è umile o no, Emma non lo è più di tanto ma a me piace comunque e se uno è forte arriva comunque.
Ottimo l’ esordio di Mika, bravissimo anche nell’ italiano.
In generale non mi sembra di aver sentito voci spettacolari, mi ha colpito solo il ragazzo da Città di Castello.



7. Nina ha scritto:

27 settembre 2013 alle 12:09

Che brutto look la Ventura.



8. giglio ha scritto:

27 settembre 2013 alle 14:50

Marco 89 il vero artista è umile Emma non è umile ma non è un’ artista è solo un personaggio pompato da Maria e dalla sua casa discografica ed ha pure una voce banale e sguaiata



9. shiver ha scritto:

27 settembre 2013 alle 15:49

Nina: qualcuno le faccia una tinta bionda mentre dorme di notte hahahaha cmq ho trovato strepitoso il look che ha in questa foto compresi i capelli stranamente, con quel colore sta bene solo così haha



10. Marco89 ha scritto:

27 settembre 2013 alle 16:28

Non è vero Giglio che tutti gli artisti sono umili. E’ diverso esserlo dal sembrare di esserlo, è tutta un’ altra storia. A parole tutti lo sono, ma quando si passa ai fatti si scoprono gli altarini. E comunque i giudici non sono lì per giudicare questa cosa. In tanti ritengono che Morgan sia un artista, Morgan è umile? Sono discorsi di mera ipocrisia e colmi zeppi di pressapochismo, tenendo conto anche del fatto che uno che canta bene può essere antipatico da morire e sicuro di essere bravissimo, la verità è questa. Se poi vogliamo far credere che tutti gli artisti sono umili, allora aspettiamoci pure che un ufo arrivi sulla terra e faccia sparire un pò di gente.



11. MisterGrr ha scritto:

28 settembre 2013 alle 12:35

LE MIE FERRARINE, I MIEI DIAMANTI GREZZI
SEIFALSASIMONACAZZO <3



12. gio ha scritto:

28 settembre 2013 alle 15:11

E poi i talenti inesistenti in questa 1puntata



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.