22
agosto

ENRICO MENTANA: MISS ITALIA SU LA7? ANCHE NO, GRAZIE. (MA L’EDITORE E’ CAIRO O MENTANA?)

Enrico Mentana giurato a Miss Italia 1996

Enrico Mentana giurato a Miss Italia 1996

Ma Enrico Mentana a La7 è solo il direttore del telegiornale oppure in via della Pineta Sacchetti la direzione del tg sottende la direzione del canale o, ancora, quella editoriale?

Capita sovente, infatti, che Mentana si lasci andare ad affermazioni che interferiscono con scelte editoriali che – a meno di precisi accordi dei quali siamo all’oscuro – non spetterebbero di certo al direttore del telegiornale. Per non parlare, poi, del palinsesto della settima rete generalista plasmato sulle esigenze ’speciali’ di Mentana, puntualmente soddisfatte.

Oggi è la volta di Miss Italia 2013. Proprio all’indomani della conferma da parte di Patrizia Mirigliani dell’esistenza di trattative con La7 per la nuova edizione del concorso di bellezza (qui le dichiarazioni rilasciate dalla patron a DavideMaggio.it), Mentana tuona sulla sua pagina Facebook:

Miss Italia su La7? Anche no, grazie. L’identità di rete è una cosa seria

Ora, la precedente proprietà sembrava sposare in pieno le esternazioni del direttore. Ma con Urbano Cairo le cose come stanno? A prescindere dall’opportunità o meno di trasmettere l’evento, il nuovo editore dell’emittente consentirà la stessa ingerenza di Mentana in questioni che non dovrebbero riguardarlo oppure adotterà una linea differente?

Perchè, se è vero come è vero, che l’identità di rete è una cosa seria, è altrettanto vero che un’emittente generalista non può vivere di sola informazione, chè altrimenti sarebbe una rete all news e le “ambizioni” sarebbero decisamente differenti. E Miss Italia, mal che vada, non solo accenderebbe i riflettori sull’emittente di Cairo, ma con ogni probabilità porterebbe alla rete risultati che in prime time difficilmente si riescono a raggiungere.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Miss Italia 2013 Patrizia Mirigliani, Giusy Buscemi
PATRIZIA MIRIGLIANI: MEDIASET VOLEVA CAMBIARE IDENTITA’ E NOME A MISS ITALIA


Matteo Renzi, Enrico Mentana, Gustavo Zagrebelsky
SÌ O NO: SU LA7 UN APPROFONDIMENTO REFERENDARIO PER TEMERARI


1992 La Serie
1992 SU LA7: MENTANA INTRODUCE LA SERIE TV. POI DIBATTITO CON DI PIETRO E CRAXI


Lilli Gruber
AAA LILLI GRUBER CERCASI: LA GIORNALISTA DI LA7 INDISPOSTA, DA STASERA ALLE 20.30 FACCIA A FACCIA CON ENRICO MENTANA

22 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

22 agosto 2013 alle 21:03

Viva la bellezza!!!!



2. aleimpe ha scritto:

22 agosto 2013 alle 21:11

anche il Gazzettino conferma che Miss Italia andrà su La7…



3. aleimpe ha scritto:

22 agosto 2013 alle 21:19

Ma sempre secondo “Il Gazzettino” su Miss Italia a Jesolo dice che il sindaco Zoggia «Un affare ancora non chiuso».



4. comare ha scritto:

22 agosto 2013 alle 23:49

Ma per carità. Mi stupisco di La7.



5. Peppe93 ha scritto:

23 agosto 2013 alle 00:37

Io sono d’accordo con Mentana.



6. paky ha scritto:

23 agosto 2013 alle 01:11

Miss Italia sarà l’evento si La7! Viva la leggerezza!!!!



7. griser ha scritto:

23 agosto 2013 alle 01:13

Mentana ha ragione La7 è piu politico/attualità che factual. Si nota il fatto che le sorelle Parodi l’hanno silurate. Aspettiamoci il prossimo anno su skyuno la versione “resuscitata” come X Factor del concorso



8. gennarino77 ha scritto:

23 agosto 2013 alle 07:03

Il caro e simpaticissimo Mentana ha perso un’ottima occasione per stare zitto e non mitragliare!!! Forse dimentica di aver sposato ed esserlo tuttora con Michela Rocco di TOrrepadula ex Miss Italia !!! La 7 con Rita dalla Chiesa sarebbe un’ottima idea una ex moglie di uno storico conduttore su un canale dove il tg è diretto da un marito di una ex Miss !!! Per la serie TUTTI ABBIAMO UNA MISS IN CASA……



9. giorgio88 ha scritto:

23 agosto 2013 alle 08:44

Mentana era uno dei pochi giornalisti seri italiani, ormai è diventato quasi un clown. Lidentità della rete? E quale sarebbe l’identità della rete? A parte lo straparlare di politica, spesso tanto per parlarne, a tutte le ore qualcuno ha notato qualche altro segno distintivo?!?

E parlando di Mentana non sopporto più il suo atteggiamento da snob. Il Tg La7 negli ultimi mesi ha parlato di Kate e William, del baby royal, non rinuncia ad analizzare casi di cronaca nera di tanto in tanto e ha fatto servizi sulla scuola (tipo sugli esami di stati, o a settembre vedrete sulla riapertura della scuola), sulle vacanze estive, sul caldo, non tanto più intelligentemente di uno Studio Aperto qualsiasi. Però si illude che il suo tg è meglio degli altri, magari pensa pure che mostrare l’andamento dello spread ora per ora equivalga a parlare intelligentemente di economia e finanza. Per il resto, mentre altri tg a volte mostrano morbosità verso casi di cronaca nera, lui è morboso verso la politica.



10. Nina ha scritto:

23 agosto 2013 alle 10:21

gennarino: ma cosa c’entra il fatto che la Dalla Chiesa sia l’ex moglie di Frizzi? A livello artistico cosa c’entra?



11. Andrea ha scritto:

23 agosto 2013 alle 10:54

Gennarino, ma hai letto qualcosa dell’articolo? O ti sei divertito a leggere il titolo e a fare un’interpretazione tutta tua?

Io sono d’accordo con Mentana (specificando comunque che La7 non è neanche “TgLa7 24/7″, eh), ma in ogni caso con l’arrivo del sig. Cairo credo dovremmo aspettarci una La7 invasa da qualsiasi spettacolo possa portare un po’ di ascolti. Identità di rete? Non scherziamo, bisognerà dimenticarsela.
Intravedo per il canale giallo una storia futura molto simile a quella delle mutevoli TMC e TMC2…



12. iki ha scritto:

23 agosto 2013 alle 11:10

La7 è una rete GENERALISTA.
Lo conosciamo il significato di generalista?
Altrimenti se La7 deve trasmettere solo informazione e approfondimente non puó essere piú classificata come generalista.
Credo che La7 abbia trovato parte della sua identità con l’informazione e approfondimento e questo è solo grazie a Mentana che con il suo arrivo ha dato una svolta positiva alla rete.Ma credo possa immergersi benissimo anche nell’intrattenimento.



13. Nina ha scritto:

23 agosto 2013 alle 11:14

Miss Italia deve essere trasmesso da una rete nazionale, ormai è una battaglia di libertà contro i bigotti. Io sono disposta anche a seguire una parte.(Non so quanto resisterò, ma ci proverò)



14. surniv ha scritto:

23 agosto 2013 alle 11:23

manco miss italia fosse miss olgettina!!! puó piacere o meno ma è un simbolo del nostro paese ed ha fatto nascere carriere grandiose…. ovviamente non per tutte …vedi micaela rocco di torre padula !!!! ahahahah



15. Michele ha scritto:

23 agosto 2013 alle 12:41

Parla quello che ha avuto successo con il TG5 solo grazie al traino della Ruota della Fortuna di Mike Bongiorno (nelle anticipazioni del TG5 apriva sempre dicendo ”Buonasera Mike ed a tutti i telespettatori della Ruota della Fortuna”) non certo grazie ad un programma di Enzo Biagi o di Giuliano Ferrara, questo suo atteggiamento minaccioso ha stufato: LA7 è un canale generalista, caro Mentana, non una all-news se se ne vuole andare se ne vada, mica c’è solo lui di giornalista credibile in Italia, son convinto che se Cairo offrisse la direzione del TGLA7 a Travaglio, a Gomez od a Santoro non rifiuterebbero certo e forse farebbero anche più ascolti del ricciolino presuntuoso



16. Nina ha scritto:

23 agosto 2013 alle 12:52

Travaglio credibile? Beh, andiamoci piano.



17. Marco89 ha scritto:

23 agosto 2013 alle 14:11

@ Nina, #13: Mitica, mi fai morire!



18. mugnezz ha scritto:

23 agosto 2013 alle 14:27

mentana se continua così , verra cacciato anche da la7



19. Andrew ha scritto:

23 agosto 2013 alle 15:51

Se Mentana voleva dettare legge su La7 apriva il suo bel portafoglio e si comprava la rete. Ma visto che lui lì è un semplice dipendente, è meglio che la finisca di parlare a sproposito! Pare che lui sia IL giornalista, tutti gli altri sono esseri inferiori e non capiscono nulla! E il problema è che se lui si comporta in questo modo è perché glielo hanno fatto credere! Da che mi ricordi, in Mediaset, tranne gli ultimi tempi, non si permetteva certo di mettere becco in ciò che non lo riguardava.
Non mi stupirei se alla fine verrà mandato via da La7! Poi la colpa sarà sempre degli altri?



20. Alessandro ha scritto:

23 agosto 2013 alle 17:03

La7 e una tv generalista, e diventata semi-allnews perché chi l’ha in gestione ha capito che quel tipo di programmi costa relativamente poco, ma se insieme a informazione e info-taiment ci mettessero un po’ di intrattenimento non sarebbe male e poi la cosa potrebbe funzionare se i programmi sono mirati: ad es. Miss Italia o SanRemo o concerti in diretta come quelli di Celentano e Gianni Morandi, oppure, qui la sparo grossa, perché non può essere la rete d ritorno in tv di FIORELLO o PANARIELLO?



21. aleimpe ha scritto:

23 agosto 2013 alle 17:07

Caro Dago, per amor di verità:
1 – le trattative per Sottile e Paragone sono state aperte e condotte direttamente dall’editore Cairo
2 – Non ho posto veti; ho solo detto la mia sull’identità di La7 che insieme a tanti altri ho contribuito a formare in questi anni. Spetta all’editore e al direttore di rete decidere, senza snobismi, ma facendo l’interesse della ditta. Resta da capire però perche Miss Italia, oltre che dalle reti Rai, sia stata rifiutata da Canale 5, Italia 1 e Rete4. Tutti autolesionisti?

da DAGOSPIA



22. Fabio_Di V ha scritto:

24 agosto 2013 alle 15:09

Tutto sommato Mentana ha detto solo una sua idea, cioè che La7 ha un’identità di rete (Miss Italia, effettivamente, può un po’ stonare) e per lui è importante mantenerla… Poi la scelta, indipendentemente da quello che pensa lui, spetta a Cairo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.