2
luglio

IL SEGRETO: ANGUSTIAS, L’ALTRA DONNA CHE NON SI PUO’ CONSIDERARE UNA NEMICA

Sara Ballesteros e Alex Gadea

Il nome, certo, non l’aiuta. Se da una che si chiama Serena ci aspetteremmo pacatezza e da qualcuna battezzata come Vera istintivamente volessimo sincerità, da lei che gli autori hanno scritto come Angustias non possiamo aspettarci altro che disperazione, drammi, ansia e amarezza. E il nome in questo caso è davvero calzante, perché il personaggio de Il Segreto interpretato dall’attrice di teatro Sara Ballesteros, al suo debutto televisivo, ci angustia ad ogni inquadratura.

Questa donnina fragile, dal volto emaciato e dal corpo minuto su cui campeggia un grosso pancione che non lascia dubbi sul fatto che sia incinta, è l’immagine stessa della malinconia. Non è solo un fatto caratteriale, comunque: Angustias Osorio, moglie di Tristan Montenegro (Alex Gadea), è una donna segnata da uno squilibrio mentale, che vive di persecuzioni da sempre ma sono state sicuramente acuite da un evento drammatico che è poi il fulcro attorno a cui ruota tutta la struttura narrativa della telenovela. Parliamo del grande incendio scoppiato anni prima in casa del cognato Carlos durante il quale lei ha sottratto il piccolo Martin facendolo passare per suo figlio.

Il presunto primo figlio di Angustias e Tristan è in realtà il figlio che Pepa, la protagonista, ha avuto da Carlos. Il destino delle due donne è dunque legato a doppio filo e non solo da Martin ma dallo stesso Tristan, di cui Pepa è ormai innamorata, ricambiata. Ma se la nostra eroina combattiva non si fermerebbe davanti a nulla per amore del suo uomo e per riavere suo figlio, avere una “rivale” come Angustias la frena, perché combattere contro di lei vorrebbe dire combattere ad armi impari. La donna, che Pepa dovrebbe aiutare a partorire il suo primo vero figlio quando sarà il momento, a dispetto dell’aspetto mite è in realtà l’antagonista, per la quale però risulta difficile a tutti, anche al telespettatore, provare astio. E questo è un altro degli aspetti che rende Il Segreto una telenovela nuova che merita il grande riscontro di pubblico che sta ottenendo. Dopo il salto, le anticipazioni della puntata in onda domani mercoledì 3 luglio 2013.

Gli operai che trasportano la frutta in città per conto di donna Francisca, hanno un tremendo incidente: il Burrone delle Anime frana mentre passano di lì e tutti restano feriti. L’unico che sembra sia rimasto illeso è Leandro, che porta gli altri fino al paese. Qui Raimundo mette a disposizione la locanda e Pepa, in mancanza di un medico, si occupa di tutti, con l’aiuto di Emilia e di Tristan, accorso sul posto, non appena saputo dell’incidente. Ma, quando tutti sembrano stare meglio, Leandro inizia a sentirsi male… Don Anselmo spinge Raimundo a confidargli i suoi problemi, mentre Emilia continua a fare domande senza avere risposte. Per questo, alla fine, decide di andare a Villapanda, per incontrare il famigerato Pardo. Juan confessa la verità, una terribile verità, ai fratelli, che decidono di aiutarlo a evitare gli scavi alla sorgente del fiume. Angustias si allea con Felisa per lasciare l’ospedale in cui è internata.

QUI LA NOSTRA RECENSIONE DE IL SEGRETO

QUI IL PROFILO DI PEPA

QUI IL PROFILO DI TRISTAN

QUI IL PROFILO DI SOLEDAD

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sara Ballesteros a Pomeriggio Cinque
IL SEGRETO ANTICIPAZIONI: MENTRE TRISTAN E’ PRONTO PER IL PATIBOLO, IL CARRO DI JUAN ESPLODE


Il segreto anticipazioni Sara Ballesteros
IL SEGRETO: OGGI ANGUSTIAS A POMERIGGIO CINQUE


Il Segreto
Il Segreto: il ritorno di Maria – Anticipazioni


Il Segreto
Il Segreto: Emilia confessa di essere l’assassina di Sol ma è sotto ricatto – Anticipazioni

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.