1
luglio

IL SEGRETO, SOLEDAD: QUANDO ANCHE I RICCHI PIANGONO

Alejandra Onieva (Soledad)

La storica telenovela con protagonista Veronica Castro era messicana, non spagnola, ma sempre una telenovela era. E il titolo, così drammatico ed esplicito, ben si adatta al personaggio di Soledad Montenegro, una delle protagoniste del successo estivo di Canale 5, Il Segreto. Lei infatti è bella, giovanissima, è ricca e nobile, appartenendo alla famiglia Montenegro che controlla quasi tutto Ponte Vecchio. Ma a dispetto dei suoi grandi occhi chiari e del suo viso luminoso, Soledad è profondamente infelice e, se potesse, cambierebbe volentieri la sua vita con quella di un’altra.

L’unica figlia femmina della spietata Donna Francisca, con la quale per la ragazza è impossibile avere un dialogo ed un rapporto madre figlia, è innamorata di un bracciante della tenuta, Juan, che la ricambia e per lei ha rinunciato all’opportunità di andare a studiare pittura a Parigi. Opportunità che aveva messo sulla sua strada Tristan (qui il suo profilo), fratello di Soledad che ha cercato in questo modo di allontanarlo per sempre dalla sorella.

Questo, in definitiva, è il problema della fanciulla: l’invadenza estrema della famiglia nelle sue scelte e nella sua vita. L’amore per un bracciante è infatti sconveniente per una donna del suo rango e se il fratello cerca di ostacolarlo, non lo fa per mera convinzione, ma per evitare che lo scopra Donna Francisca, ottusa e orgogliosa fino al punto di poter far del male a Juan più di quanto non ne abbia già fatto a sua figlia, mortificandola e trattandola come una sciocca da sempre. Alla base del pessimo rapporto tra le due Montenegro c’è l’evento più drammatico della vita di Soledad: le molestie subite dal padre quand’era una bambina, molestie per cui la madre molto probabilmente la colpevolizza.

Ma, nonostante questo dramma alle spalle e le angherie subite dalla madre, Soledad è una combattiva, che ha tutta l’intenzione di vivere come vuole. E in questo Pepa (qui il suo profilo), la levatrice giunta in casa sua, è da subito diventata l’esempio cui ispirarsi. Ad interpretare la piccola Montenegro la ventunenne Alejandra Onieva, ex aspirante pr che ha abbandonato gli studi universitari proprio per l’impegno con El secreto de Puente Viejo. A seguire le anticipazioni della puntata che andrà in onda domani 2 luglio.

Don Raimundo torna a casa ferito ed Emilia corre subito a chiamare Pepa, perché gli presti soccorso. Dopo essersi rimesso, Emilia vuole che suo padre sporga denuncia e faccia in modo che chi lo ha aggredito venga arrestato, ma Raimundo praticamente non racconta niente di quello che gli è successo. Don Pedro vuole organizzare una festa da ballo durante le feste patronali, ma don Anselmo gli mette i bastoni tra le ruote perché i soldi dovrebbero essere spesi per riparare il tetto della chiesa e non per feste peccaminose. Hipólito, soffrendo per amore a causa di Emilia, le dedica una poesia. Juan prega Tristan di consegnare una lettera a Soledad perché ha urgenza di parlarle riguardo a quello che accadrà ai terreni vicini alla sorgente del fiume… Donna Francisca ordina ai suoi dipendenti di trasportare della frutta non proprio fresca al mercato della città e, per fare più in fretta, costoro dovranno attraversare il Burrone delle Anime, che è molto pericoloso.



Articoli che potrebbero interessarti


Il Segreto - Alejandra Onieva a Verissimo 4
IL SEGRETO: L’OSPITATA FANTASMA DI ALEJANDRA ONIEVA A VERISSIMO (ANTICIPAZIONI)


Il Segreto - Alejandra Onieva
IL SEGRETO ANTICIPAZIONI: SOLEDAD PERDE IL BAMBINO


Il Segreto
Il Segreto: il ritorno di Maria – Anticipazioni


Il Segreto
Il Segreto: Emilia confessa di essere l’assassina di Sol ma è sotto ricatto – Anticipazioni

1 Commento dei lettori »

1. Matteo G. ha scritto:

1 luglio 2013 alle 14:42

Sò che forse non è la sezione giusta, ma volevo farvi vedere questa notizia, qui danno la Cuccarini come possibile giurato a tale e quale show.

http://www.nanopress.it/spettacoli/2013/06/27/lorella-cuccarini-presenta-tale-e-quale-show_P14151845.html



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.